Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 04:46 di Lun 26 Ago 2019

Atletica, societari assoluti: i primi verdetti

di | in: Il Mascalzone Sportivo

John Mark Nalocca (foto di Davida Ruggieri)

image_pdfimage_print

Ad Ancona, nella fase inaugurale, l’Atletica Avis Macerata al vertice in entrambe le classifiche (maschile e femminile)

Ancona – Dopo le due giornate di sfide al campo Italico Conti di Ancona, per la prima fase regionale delle Marche nel Campionato italiano assoluto per società, l’Atletica Avis Macerata comanda tra gli uomini a quota 13.094 punti e anche al femminile con 13.820. Al secondo posto c’è il Team Atletica Marche in entrambe le classifiche: distacco minimo nel settore maschile, visto che il club nato dalla collaborazione tra Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti, Atletica Osimo e Sacen Corridonia ha totalizzato 13.040 punti, mentre il divario è più ampio tra le donne (score di 12.527). Poi in terza posizione gli uomini dell’Asa Ascoli Piceno (12.197) e le donne dell’Atletica Fabriano (12.318), al termine di gare disputate in condizioni meteo poco favorevoli, tra freddo, vento e pioggia a tratti. Le classifiche saranno definitive soltanto dopo le due prossime prove: a San Benedetto del Tronto (20-21 maggio) e a Macerata nell’ambito dei campionati regionali assoluti (24-25 giugno).



Nella prima giornata, sui 1500 metri, il campione italiano indoor promesse della doppia distanza Ahmed Abdelwahed (Cus Camerino) vince per distacco con il record personale di 3’51”88, seguito dall’ascolano Stefano Massimi (Sef Stamura Ancona), 4’01”25. Lo junior fabrianese Giacomo Brandi (Sport Atl. Fermo) conquista i 10.000 di marcia in 44’58”45, mentre il vento contrario frena i 110 ostacoli con 14”91 (-3.3) di John Mark Nalocca (Collection Atl. Sambenedettese/Carabinieri), alle sue spalle il suo allievo Andrea Pacitto (Collection), tricolore under 23 al coperto, in 15”47 e Manuel Nemo (Tam), 15”79. Nel disco 42.94 per il 18enne Marco Balloni (Asa Ascoli Piceno). Al femminile sui 400 metri prevale Francesca Ramini (Sport Atl. Fermo) in 57”17 con Sonia Kebe, junior di Corridonia, davanti a tutte nei 100 in 12”57 (-1.8), e nel martello Benedetta Dell’Osso (Atl. Fabriano) spedisce l’attrezzo a 47.26.
L’Atletica Avis Macerata si aggiudica invece i 100 ostacoli con Sara Porfiri, 15”22 controvento (-2.2), e fa doppietta nella gara dei 1500 con il bronzo tricolore assoluto indoor Ilaria Sabbatini (4’43”80) e Giorgia Marchini (4’44”70), prima di imporsi anche nella 4×100 maschile con Dennis Marinelli, Marco Vescovi, Andrea Corradini, Lorenzo Angelini in 42”48, davanti alla Tam (Francesco Zallocco, Fabio Santarelli, Matteo Bernocchi, Simone Sabbatini), 43”82. La staffetta veloce femminile premia quindi il club organizzatore della Sef Stamura Ancona (Lorenza Tamberi, Giada Bernardi, Martina Buscarini, Marica Gigli) in 49”07, nei confronti della Sport Atl. Fermo (Costanza Muratori, Dajana Flamini, Francesca Ramini, Barbara Donzelli), 49”65.
La seconda giornata vede il successo in solitaria della tricolore under 23 pesarese Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata) sugli 800 metri in 2’10”74, mentre l’allieva Emma Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese) debutta nei 400 ostacoli con 1’02”24. Sulla pedana del peso torna in azione Lorenzo Del Gatto: 16.71 per il carabiniere montegiorgese della Tam. Nei 200 metri il pesarese Lorenzo Angelini (Atl. Avis Macerata) corre in 21”93 (+0.8) e l’altro avisino Marco Vescovi sfiora i sette metri nel lungo atterrando a 6,92 (+2.0). Gara equilibrata nel martello, vinta dall’altro avisino Jean Paul Planchon (Atl. Avis Macerata) con 51.11 su due portacolori dell’Asa Ascoli Piceno: Leonardo Viozzi (50.91) e Davide Caputo (50.31). Restando ai lanci, nel disco si migliora l’allieva Irene Rinaldi (Atl. Fabriano) che porta il record personale a 38.37 e nel giavellotto la sangiorgese Ilaria Del Moro supera di nuovo i 40 metri con 40.52. Sui 200 metri Elisa Maggi (Atl. Fabriano) in 25”73 (+2.6) si lascia alle spalle Giada Bernardi (Sef Stamura Ancona, 25”82), nel lungo un’altra vittoria per Sara Porfiri (Atl. Avis Macerata) con 5.41 spinto da un generoso vento di +4.8. Tra gli uomini 14’50”05 nei 5000 di Andrea Falasca Zamponi (Atl. Recanati) e 1.90 per l’osimano Manuel Nemo (Tam) nell’alto, prima di chiudere con le staffette 4×400 vinte dall’Atletica Avis Macerata: uomini in 3’27”47 (Andrea Corradini, Andrea Pietrella, Marco Ugoccioni, Nicola Cesca) e donne con 3’58”29 (Mamadou Binta Diallo, Elisabetta Vandi, Giorgia Marchini, Eleonora Vandi) dopo una sfida combattuta con la Sport Atletica Fermo (Dajana Flamini, Federica Bonprezzi, Francesca Ramini, Elisa Masci), 3’58”57.

RISULTATI COMPLETI: http://www.fidal.it/risultati/2017/REG13840/Index.htm

LINK ALLE FOTO
Le atlete dei 1500 vinti da Ilaria Sabbatini (foto di Maurizio Iesari): http://www.fidal.it/upload/Marche/2017/Sabbatini_1500_AnconaCdS2017.jpg
Lorenzo Angelini sui 200 metri (foto di Maurizio Iesari): http://www.fidal.it/upload/Marche/TOP/Angelini_AnconaCdS2017_top.jpg
John Mark Nalocca (foto di Davida Ruggieri): http://www.fidal.it/upload/Marche/2017/Nalocca_AnconaCdS2017.jpg

Le foto indicate sono libere da diritti per l’uso editoriale, fatto salvo l’obbligo di citazione dell’autore.
E’ escluso ogni altro genere di utilizzo.

© 2017, Redazione. All rights reserved.




10 Maggio 2017 alle 17:52 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata