da Grottammare

da Grottammare

 

Lungomare, il ponte riapre a pedoni e ciclisti.
Revocata parzialmente l’ordinanza di chiusura del viadotto sul Tesino emessa lo scorso 20 aprile.

 

A partire dalle ore 20 di questa sera (venerdì 16 giugno), pedoni e ciclisti potranno tornare a transitare sul ponte del Lungomare De Gasperi, all’interno delle aree a loro riservate.
E’ di poco fa la firma dell’ordinanza che revoca parzialmente la chiusura del viadotto sul torrente Tesino, disposta lo scorso 20 aprile dal sindaco Enrico Piergallini, a seguito di segnalazioni di fenditure in corrispondenza dei giunti delle campate e sul manto stradale, riscontrate anche dal personale dei Vigili del Fuoco in sopralluogo.

Questa mattina, l’ing. Alessandro Vittorini Orgeas ha comunicato all’Amministrazione comunale che dal punto di vista strutturale la pista ciclabile e il marciapiede est potevano essere riaperti.
Gli interventi effettuati nei giorni scorsi, relativamente alle prescrizioni indicate dal tecnico dopo le valutazioni del grado di sicurezza del ponte, infatti, consentono di poter ripristinare la viabilità ciclopedonale.

Nelle settimane scorse sono stati realizzati lavori di impermeabilizzazione per eliminare le infiltrazioni di acqua riscontrate a carico delle strutture portanti e ripristinato il manto stradale. Nei giorni addietro, sono state installate le protezioni laterali est del ponte, mediante il posizionamento di barriere di cemento (c.d. “mini new jersey”). Questo ha permesso di mettere in sicurezza il lato mare dove corre la pista ciclabile e quindi di ripristinare parzialmente l’utilizzo del ponte.

Le prescrizioni per la totale riapertura al traffico veicolare, tuttavia, prevedono l’installazione di appositi portali dissuasori, che dovranno garantire la limitazione dei carichi in transito, fissata a 3,5 tonnellate. Il ponte, inoltre, dovrà essere dotato di misuratori della staticità. Il cantiere, pertanto, continuerà ad essere attivo anche nei prossimi giorni.
In allegato: ordinanza n. 81 Ord81

16.06.2017

Federica Luciani_La città sugli aranci

 

La Città omaggia il poeta sindaco Pio Salvi
Domenica mattina, la commemorazione in via Cavour con poesie e targa scultorea

Pio Salvi

La Città rende omaggio, DOMANI, domenica 18 giugno,  a Pio Salvi, sindaco dal 1922 al 1928, avvocato e  apprezzato poeta dialettale.
L’occasione è legata all’iniziativa della nipote Flora Salvi, che ha dato alle stampe una raccolta di poesie del nonno e domenica alle ore 10.30 la presenterà in via Cavour 1, esternamente a Palazzo Fenili (sede della locale stazione dei Carabinieri), dove visse la famiglia Salvi e dove in occasione dell’evento verrà inaugurata una targa commemorativa, realizzata dallo scultore Francesco Santori su iniziativa dell’Amministrazione comunale.

“Il passato di Grottammare va tramandato al futuro – ha affermato la signora Flora Salvi nel corso della presentazione dell’iniziativa avvenuta nei giorni scorsi nel laboratorio dello scultore Santori – . Questa non è  solo una località Bandiera Blu ma un luogo che ha un’anima e che io ho scoperto con la pubblicazione di questo libretto di poesie. Ringrazio tutti quelli che hanno collaborato all’iniziativa ed in particolare Mario Petrelli, che con la sua voce ci ricorderà mio nonno attraverso la lettura delle sue poesie”.

“Aria, sole e mare… Versi a Grottammare” è il titolo della cerimonia, nel corso della quale, appunto, si terrà anche un recital di poesie contenute nella pubblicazione con interventi di Flora Salvi e di Mario Petrelli.

“Se c’è un dovere delle amministrazioni locali è proprio quello di estrarre dall’oblio persone come Pio Salvi, che resterebbero solo appannaggio deli studiosi di storia e lontano dal grande pubblico – ha dichiarato il sindaco Enrico Piergallini motivando il pieno coinvolgimento dell’amministrazione comunale – Sono questi i modelli che ci piace proporre e sui quali costruire un percorso di vita”.

Entrando nel merito dell’opera scultorea che andrà a suggellare il ricordo di Pio Salvi, lo scultore Francesco Santori ha voluto sottolineare anche  la bellezza di una personalità che ha conosciuto attraverso i versi: “Un lavoro interessante perché questo poeta non lo conoscevo – ha commentato –ed è stato bello scolpire e intervallare l’opera con la lettura delle sue  poesie” .
La targa (misure 100x50cm) è realizzata in pietra della Maiella e verrà affissa su una parete esterna di Palazzo Fenili, lato via Cavour. Vi sono rappresentati il volto di Pio Salvi e un ramo di arancio, a ricordare l’impegno profuso nella riapertura (seppur breve) del Teatro dell’Arancio nel 1908, che egli stesso suggellò con i versi di “Lu Meraronge”.

La partecipazione all’iniziativa è aperta a tutta la cittadinanza.

 

 

 

Lungomare centro a tutto led, lavori in corso
Il rinnovamento dell’impianto di illuminazione stradale è a carico di Enel Sole

Tutto a led il nuovo impianto di illuminazione del Lungomare centro. E’ partita in questi giorni la sostituzione dei lampioni stradali che interesseranno interamente il Lungomare della Repubblica e una tratto del Lungomare De Gasperi, fino alla rotatoria nei pressi del Ponte Tesino.

Il lavoro è eseguito dalla ditta Menowatt Ge, per conto di Enel Sole, e secondo il cronoprogramma dovrebbe terminare giovedì prossimo il primo stralcio, comprendente tutto il viale della Repubblica (Piazza Kursaal – rotatoria via Ballestra), per poi ripartire a settembre con il secondo.
Sarà un cantiere a due tempi quello che rinnoverà la pubblica illuminazione del viale marino:
la seconda parte dell’opera (Lungomare de Gasperi – rotatoria Tesino) verrà completata a settembre per non interferire con il traffico estivo.
Per la prima tranche dei lavori, infatti, la ditta lavorerà sui viali pedonali, attuando rimozione/sostituzione dei pali a sezioni di lungomare. Una scelta più laboriosa dal punto di vista operativo, ma più opportuna per quanto riguarda l’impegno degli spazi di sosta del lungomare.

“Abbiamo concordato di non posticipare l’intero intervento a settembre perché sarebbe stato un peccato non avere la nuova illuminazione per l’estate – affermano il sindaco Enrico Piergallini e l’assessore alla Qualità urbana Stefano Troli -. Allo stesso tempo, abbiamo privilegiato il viale della Repubblica per non creare problemi alla viabilità in quanto la ditta opererà a blocchi. Sarebbe stato più semplice per l’impresa effettuare prima la rimozione di tutti i pali e poi installare i nuovi, ma questo avrebbe

La sostituzione degli elementi degli impianti di illuminazione obsoleti è una delle voci di impegno contenute nell’accordo novennale siglato nel 2012 con Enel Sole, tramite Consip spa (società per azioni del Ministero dell’Economia e delle Finanze). La convenzione prevede la fornitura di energia e la gestione del servizio di pubblica illuminazione e degli impianti semaforici.
Nei mesi scorsi, l’azienda ha provveduto al rinnovo di 100 sostegni fortemente corrosi, e quindi pericolanti, nelle varie zone del territorio comunale, e alla sostituzione di corpi illuminanti sospesi nelle vie della zona centro. Più recentemente, alla sostituzione dei globi illuminanti delle pinete del lungomare.

Secondo la convenzione ministeriale, il fornitore ha l’obbligo di effettuare interventi di riqualificazione energetica, di manutenzione straordinaria, di adeguamento normativo e tecnologico per un importo pari almeno al 10% del canone complessivo.
L’accordo in vigore tra il Comune di Grottammare e Enel Sole srl – recentemente rimodulato a causa di alcune inadempienze per lavori di manutenzione non eseguiti – prevede investimenti corrispondenti in percentuale a oltre il 25% del canone complessivo, che è di € 4.295.629,08.

17.06.2017

 

 

Saluti da Grottammare, vincono i simboli.
La giuria del concorso ha scelto i disegni che diventeranno cartoline promozionali della Città.

Arance, gatti e mare: la giuria del concorso ha scelto ieri pomeriggio i disegni vincitori della seconda edizione del concorso “Saluti da Grottammare”.
Stili diversi e variegate tecniche espressive caratterizzano la decisione che, comunque, ha privilegiato l’attenzione ai particolari e ai simboli della Città. Due pari merito per la categoria dei bambini e altrettanti per la categoria adulti. Nessun vincitore per la categoria 9-17 anni.

Il vincitore più giovane ha 6 anni, si chiama Marco Iezzi, e con un coloratissimo collage ha mostrato alla giuria la sua visione di Grottammare (tema del concorso): “Lu mare mì” è il titolo dell’opera che andrà a far parte del pacchetto di cartoline promozionali della Città, come promesso dall’assessorato alle Politiche giovanili. Nella sua stessa categoria (4-8 anni), si è fatta notare anche la piccola Xu Chen Yu di 7 anni: senza titolo l’opera – una veduta marina – che ha presentato, accolta dagli artisti in giuria per “l’originale visione avanguardista”. Entrambi sono residenti a Grottammare.

Ancora due disegnatori firmeranno altrettante cartoline per la categoria 18-35 anni. Si tratta di Claudio Croci di Cupra Marittima (classe 1994) e Federica Luciani (classe 1999) di Grottammare.
Il primo ha elaborato un’opera ricca di simbologie che allude al passato e al presente della città, con riferimenti a tradizioni, ambienti e personaggi locali. Il titolo è “Grottammare sopra i tetti”.
La seconda ha proposto una composizione che valorizza la tradizione agrumiera locale: una veduta del vecchio incasato viene “offerta” all’interno di una natura morta. Il titolo è “La Città sugli aranci”.

“La giuria è stata molto entusiasta del livello delle opere in gara – commenta l’assessore alle Politiche giovanili e si è trovata in più casi in difficoltà nel dover scegliere soltanto 4 vincitori. Tuttavia, cercheremo di dare visibilità anche ai bellissimi disegni che non diventeranno una cartolina attraverso una sezione del sito internet del comune e la pagina Facebook. Per i più grandi stiamo ragionando sulla realizzazione di una mostra”.

La premiazione avverrà nel corso del mese di luglio. Nel frattempo, infatti, gli artisti coinvolti nel progetto ideato al fumettista Michael Rocchetti ultimeranno le opere che doneranno al Comune, per chiudere il pacchetto di cartoline promozionali Saluti da Grottammare 2017 e dare il via alle stampe.
Quattro di loro hanno partecipato anche ai lavori della giuria (lo stesso Rocchetti, con Angelo Maria Ricci, Adriano De Vincentiis e Alessandro Scacchia), insieme al grafico Michele Rossi, all’assessore Lorenzo Rossi, Sergio Vallorani dell’ass. Blow Up e Pina Ventura dell’ufficio stampa del Comune.
Nel pacchetto sarà presente anche un’opera del fumettista Giorgio Cavazzano.

In allegato:
i disegni vincitori e il gruppo dei giurati

16.06.2017

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com