dall’UniUrb

dall’UniUrb

2017-06-22

 

Giovani scienziati urbinati vincono il premio E-capital

– Grazie ai 20.000 euro ottenuti potranno avviare uno spin-off universitario –

Si è svolta giovedi scorso 15 giugno ad Ancona la premiazione di E-Capital, concorso per idee innovative bandito da Regione Marche e Camera di Commercio di Ancona, in collaborazione con le quattro Università marchigiane, rivolto ad aspiranti imprenditori. L’edizione di quest’anno ha visto fra i vincitori un gruppo di giovani geologi che collaborano con il Dipartimento di Scienze Pure ed Applicate dell’Università di Urbino. Si tratta di Francesco Tassi, Irene Valdarchi, Andrea Tamburini, Matteo Roccheggiani e Emanuela Tirincanti, che con il progetto “Structure Geological Aerial Survey” sono riusciti a sbaragliare una folta concorrenza (82 i progetti in concorso).

“Il progetto — ha dichiarato il prof. Marco Menichetti, docente di Geodinamica all’Università di Urbino e supervisore della squadra vincitrice — si basa su degli algoritmi di computer vision da noi ideati per l’analisi dei processi geologici, ricorrendo a rilevazioni multiple aeree, con droni, satellitari e terrestri. Questo permette di produrre dati territoriali estremamente sofisticati, grazie a modellazioni tridimensionali che si rivelano di grande utilità per il monitoraggio e la prevenzione dei rischi geologici, inclusi frane e terremoti, e idrogeologici”.

Grazie al premio ricevuto, 20.000 euro da destinare alla costituzione di una nuova impresa, verrà avviato uno spin-off universitario, e questo non farà che rafforzare l’impegno a favore del territorio che l’Università di Urbino, grazie alla determinazione del Rettore Stocchi, sta portando avanti nell’ambito della cosiddetta “Terza Missione”. D’altra parte, un progetto come questo, per una regione a forte rischio sismico come le Marche, rappresenta senz’altro un bell’esempio di quello che l’Università può fare, in termini di prevenzione, per rispondere alle esigenze di sicurezza della popolazione.

 

Giovedì 6 e venerdì 7 luglio saranno i Two nonlinear days in Urbino 2017”

Per il terzo anno consecutivo, il 6-7 luglio 2017, nell’Aula Magna del Collegio Raffaello (Piazza della Repubblica, 13) sede del Dipartimento di Scienze Pure e Applicate (DiSPeA) dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo si svolgerà il convegno “Two nonlinear days in Urbino 2017”

Scopo di questa iniziativa è quello di riunire vari esperti nel campo dell’Analisi Nonlineare e del Calcolo delle Variazioni, al fine di presentare e discutere nuovi risultati su tematiche inquadrabili in un’ampia letteratura scientifica e di interesse per la comunità matematica anche per le numerose applicazioni in fisica, economia, biologia, scienze della vita e molti altri ambiti. Oltre che ad esperti del settore, il convegno è aperto anche a studenti, dottorandi e giovani ricercatori. La manifestazione darà visibilità all’Ateneo di Urbino e, in particolare, al Dipartimento DiSPeA all’interno della comunità matematica nazionale e internazionale.

Inizio lavori alle 9 con il saluto del Magnifico Rettore Vilberto Stocchi e avrà tra i relatori matematici di spicco a livello internazionale, tra cui Ermanno Lanconelli (Alma Mater Studiorum – Università di Bologna), Patrizia Pucci (Università degli Studi di Perugia) Sandro Salsa (Politecnico di Milano) Gabriella Tarantello (Università degli Studi di Roma ‘Tor Vergata’) e Susanna Terracini (Università degli Studi di Torino) membro del Consiglio Direttivo dell’Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR).

Il convegno è organizzato da Vincenzo Ambrosio, assegnista di ricerca, Alessia Kogoj, ricercatore a tempo determinato, e Raffaella Servadei, professore associato di Analisi Matematica, tutti e tre in servizio presso il Dipartimento di Scienze Pure e Applicate dell’Ateneo urbinate, e da Giovanni Molica Bisci, ricercatore presso l’Università ‘Mediterranea’ di Reggio Calabria.

L’iniziativa è supportata dal DiSPeA, dall’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, dalla Unità di Ricerca dell’Istituto Nazionale di Alta Matematica (INdAM) presso il DiSPeA e dal Dottorato in Scienze di Base e Applicazioni dell’Università di Urbino.

 

 

Locandina  6LUGnonlinear

 

Il programma dettagliato del convegno e altre informazioni sono disponibili al seguente link:

http://www.sti.uniurb.it/servadei/TwoNonlinearDaysInUrbino2017/.

 

 

Urbino “città-Campus” si presenta

– Martedì 27 giugno nell’Aula Magna del Rettorato seminario di presentazione del volume “Urbino e le sfide della città-Campus”

La giornata di martedì 27 giugno sarà dedicata al seminario aperto alla cittadinanza “Urbino e le sfide della città-Campus” in programma a partire dalle 9 nell’Aula Magna del Rettorato in Via Saffi, 2 a Urbino e nel pomeriggio nei locali della Data, in Via Matteotti accanto al Teatro Sanzio.

<L’opera che dà il titolo al seminario è l’esito di una ricerca condotta dal DESP sul rapporto tra studenti, università e città, che si propone come estensione dell’indagine “Studiare a Urbino” del 2011> spiega il professor Guido Maggioni che ha curato la pubblicazione per i tipi di Franco Angeli. <Il testo è composto da una serie di contributi che indagano da varie prospettive e attraverso tecniche sociologiche di raccolta dei dati sia qualitative sia quantitative la complessa relazione che a Urbino si manifesta tra due componenti essenziali della sua vita urbana: i residenti e gli studenti universitari. Realtà distinte, che pur coesistendo nello stesso luogo non sempre vi convivono pacificamente. In un piccolo centro universitario come quello urbinate la consistente presenza studentesca nel centro storico, con i suoi ritmi e i suoi stili di vita, non sempre si coniuga alle esigenze dei residenti e all’idea di città promossa dall’amministrazione comunale. A emergere dalla ricerca è un’immagine significativa del contesto, densa di punti di forza e criticità espressi da entrambe le parti, che toccano una pluralità di aspetti legati all’offerta formativa, alla vivacità culturale, alle interazioni e relazioni sociali. Una rappresentazione che contiene motivi di soddisfazione e stimoli alla riflessione sulla città-Campus, sul suo presente e sul suo futuro, modello ideale che oggi si trova di fronte a sfide vecchie e nuove, nel tentativo di conciliare due modi diversi di vivere la città.

La proposta di un seminario di presentazione e discussione del volume ha una duplice finalità. Da una parte, vuole intendersi come un primo momento di disseminazione dei risultati, orientato alla comunità scientifica e a rappresentanti istituzionali. Dall’altra parte, si propone di inserirsi nell’attuale dibattito locale sulle criticità della convivenza tra studenti e urbinati, stimolando il dialogo e la discussione tra gruppi e punti di vista differenti. Tali ragioni < conclude Maggioni > ci hanno portato a formulare una proposta di evento suddivisa in due momenti, al fine di rispondere al duplice obiettivo che ci si è posti.

Locandina 27GiuUrbinoCampus

 

Startup Grind, la più grande community di founders al mondo, nata a San Francisco, in Silicon Valley, arriva a Pesaro.

 


I 4 incubatori marchigiani BP Cube, The Hive, JCube e Hub21 hanno portato il format Startup Grind, di
innovazione e cultura imprenditoriale nella
Regione Marche, e siamo già alla seconda tappa, che questa
volta sarà a Pesaro.
Venerdì
30 Giugno a Pesaro, presso il Centro Arti Visive Pescheria alle ore 19:30, si terrà il secondo
appuntamento di Startup Grind.
Startup Grind, format creato e promosso da
Google for Entrepreneurs, ogni mese viene replicato e ospitato
in oltre
200 città e 100 paesi nel mondo. Rappresenta il successo di un fondatore, innovatore, educatore o
investitore che condivide la sua storia e le lezioni che ha imparato sulla strada per costruire una grande
azienda dinnanzi ad una platea di nuovi startupper, studenti e imprenditori interessati al mondo
dell’innovazione e delle startup.
I nostri ospiti saranno
Francesco Quartuccio, founder di XMetrics, e Giorgio Soffiato, founder di Marketing
Arena
, i quali durante la Fireside Chat racconteranno il loro percorso ed il segreto del loro successo.
Questo secondo appuntamento di Startup Grind si apre con una sessione di networking con buffet per poi
proseguire con la Fireside Chat, e continuare successivamente con music e cocktail bar.
Per partecipare all’evento è possibile acquistare i biglietti sul sito ufficiale
www.startupgrind.com/ancona,
oppure direttamente in loco il 30 Giugno.
L’organizzazione Startup Grind è nata nel 2010 in Silicon Valley e sta continuando a crescere anno dopo
anno. L’obiettivo della community è quello di divulgare la cultura imprenditoriale in tutto il mondo tramite
Business Event e Speaking Series. Le loro parole chiave sono: educate, inspire, connect.
A supporto di questa iniziativa ci sono, dunque, i quattro incubatori marchigiani BP Cube, The Hive, JCube e
Hub21 con l’obiettivo di creare un network focalizzato sull’internazionalizzazione verso nuove frontiere e
sullo sviluppo della Macroregione Adriatico Ionica.
Per info e contatti:
BP Cube
start@bpcube.com
Via degli Abeti, 106 61122 Pesaro
+39 071 25466

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com