dall’Amat

dall’Amat

L’ALTRA ITALIA, PROSEGUE SABATO 22 . IN PROGRAMMA IL RECITAL DI GIOVANNI LINDO FERRETTI

 

ASCOLI PICENO, 21 lug. 2017 – Sabato 22 luglio la seconda giornata de L’Altra Italia promossa dal Comune di Ascoli Piceno con AMAT e il sostegno di MiBACT e Regione Marche che, con il sottotitolo di “Un Paese in salita” invita a riflettere sulla necessità di valorizzare e rilanciare l’Italia appenninica, propone in prima serata, alle 21.30 al Chiostro di Sant’Agostino, Giovanni Lindo Ferretti in «Terre in Moto. Recital per voce e corde».

 

Fondatore di gruppi storici del rock italiano degli anni ‘80 e ‘90 fra cui CCCP, C.S.I. e P.G.R., Ferretti incontra il pubblico in questo intenso recital, accompagnato dalle chitarre di Luca Alfonso Rossi, dove le parole, dense di storia lunga secoli, sono recitate, salmodiate e cantate. Una riflessione personale sulla vita, sull’Appennino, sulla montagna, sulla sua gente, su un’Italia appenninica – la nostra – che sta frantumando tra polvere e macerie il suo patrimonio storico e culturale e sta disperdendo le sue genti. Ma che ai borghi e ai paesi ha indissolubilmente legato la propria esistenza: «Ci gratifica il paesaggio – scrive – la combinazione di geografia e di storia. È un legame che ci possiede qualcosa di indefinibile ma concreto nel sentire e materico nel fare che non vuole e non può essere ridotto alla custodia di un museo a cielo aperto».

 

L’avvio di sabato è alle 17.30 in Pinacoteca con L’ALTRA ITALIA YOUNG, laboratori per 25 bambini fra 5 e 10 anni (prenotazione allo 333/3276129). In «Caccia ai tesori di Cola dell’Amatrice» i capolavori del pittore diventano oggetto di una entusiasmante caccia al tesoro.

Si prosegue alle 18.00 al Convento della SS. Annunziata con L’ALTRA ASCOLI a cura del professor Stefano Papetti, direttore dei Musei Civici, con «Salire il Calvario. Cola dell’Amatrice all’Annunziata» alla scoperta dell’affresco giovanile del pittore e architetto rinascimentale “La salita di Cristo al Calvario”. A seguire a Palazzo dei Capitani (ore 19.30) l’inaugurazione della mostra del pittore Franco Mulas «Defrag. Opere 1967-2017».

Ancora al Convento dell’Annunziata gli ITINERARI SONORI realizzati dall’Istituto Musicale Spontini, che propongono il trio Federica Angelini (flauto), Claudia Vitelli (clarinetto) e Lara Travaglini (violoncello) con musiche di Georg Friedrich Händel, Johann Sebastian Bach, François Devienne.

 

Hanno collaborato alla realizzazione dell’edizione 2017 dell’Altra Italia i Musei Civici di Ascoli Piceno, l’Istituto Musicale Gaspare Spontini, la Libreria Rinascita e l’associazione Verticale d’Arte.

 

Ingresso libero a tutti gli appuntamenti, ad eccezione di Terre in Moto di Giovanni Lindo Ferretti con posto seduto non numerato a 10 euro (prevendite Biglietteria del Teatro tel. 0736/298770).

Informazioni tel. 0736/298770 e AMAT 071/2075880, sulla pagina facebook de L’Altra Italia e ai siti comuneap.gov.it e amatmarche.net. In caso di maltempo il recital si terrà al Teatro Ventidio Basso.

MU.N MUSIC NOTES IN PESARO, MARTEDÌ 25 LUGLIO ROBERTA PANDOLFI IN CONCERTO

 

 

Martedì 25 luglio prosegue alla Chiesa dell’Annunziata di Pesaro la terza edizione di MU.N – Music in Notes in Pesaro, rassegna di musica classica curata artisticamente da Eugenio Della Chiara, promossa dal Comune di Pesaro in collaborazione con AMAT e con il sostegno di Alexander Museum Palace Hotel.

Il programma proposto da Roberta Pandolfi al pianoforte si configura come un omaggio alla varietà stilistica e formale che contraddistingue il repertorio pianistico. Tra le musiche di Brahms, Beethoven e Prokof’ev troverà spazio anche una composizione di Comitini – autore già noto al pubblico pesarese – ispirata ad un brano operistico diDvo?ák.

 

Roberta Pandolfi conclude con lode i suoi studi presso il conservatorio “G. Rossini” di Pesaro sotto la guida del M° Giovanni Valentini nel 2011. Si è perfezionata presso l’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola, con i maestri Enrico Pace e Leonid Margarius. Attualmente prosegue i suoi studi con Enrico Pace presso l’Accademia Pianistica di Pinerolo. Ha seguito corsi e masterclass con i maestri Andrzej Jasinski, Andra Bonatta, Franco Scala, Leslie Howard, Benedetto Lupo, Vincenzo Balzani, Marco Vergini, riscontrando sempre vivi apprezzamenti. Negli ultimi dieci anni è salita sul podio di numerosi concorsi internazionali solistici e di musica da camera tra cui Verona, Osimo, Viareggio, Riccione e Bucchianico. Si esibisce regolarmente nelle sale e nei teatri italiani tra cui quelli Pesaro, Urbino, Fano, Cagli, Senigallia, Bologna, Ferrara, Venezia, Milano, Verona, Roma, Spoleto, e per importanti festival tra cui Bologna Festival, Festival dei Due Mondi, Ferrara Piano Festival, I Concerti del Chiostro, Sinfonica 3.0, I Concerti Dino Ciani. Si è esibita in Germania a Berlino e Wolfsburg, e in Corea del Sud a Busan e Jeju. Suona stabilmente con il Trio Olympe (con Cecilia Cartoceti e Chiara Burattini) e con il fisarmonicista Raffaele Damen. Si è esibita come solista e come orchestrale con l’orchestra Filarmonica Marchigiana, l’orchestra Sinfonica Rossini e l’orchestra da camera Santa Maria del Suffragio. Appassionata di musica contemporanea, collabora frequentemente alle prime esecuzioni di brani inediti. Il compositore Danilo Comitini le ha dedicato il suo Song to the Moon eseguito in prima assoluta nel dicembre 2016. Un estratto dal brano Lord ye mirror of musing di Pietro De Gregorio è diventato colonna sonora del documentario “Mi ricordo Mario Giacomelli” distribuito da Contrasto Books. Si è esibita con il soprano Giacinta Nicotra per la visita alla sua città del ministro Dario Franceschini nel 2015. Nel 2016, in occasione dei festeggiamenti rossiniani, ha tenuto un concerto presso Villa Giuliana Pavarotti a Pesaro, in presenza di autorità e familiari del Maestro. Sue esecuzioni sono state trasmesse da Sky Arte e da Rai1. Sempre per la Rai, il 5 Marzo 2016 ha tenuto una lezione-concerto presso il prestigioso Auditorium A. Toscanini  di Torino sul concerto n. 4 op. 58 per pianoforte e orchestra di L. van Beethoven, insieme a Massimo Bernardini e l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai. Il suo repertorio spazia da Scarlatti ai giorni nostri.

 

Biglietto 8 euro. Informazioni e prevendita presso Biglietteria Tipico.tips tel 0721 34121 (lunedì 16.30 – 19.30, martedì 10 13 e 16.30 – 19.30). Biglietteria presso Chiesa dell’Annunziata la sera del concerto dalle ore 20 tel. 389 6657785. Inizio concerto ore 21.15.

 

TAU, TEATRI ANTICHI UNITI LUNEDÌ 24 LUGLIO A SAN SEVERINO MARCHE

LA STAGIONE DELL’AMORE, UN PROGETTO DI FRANCECO RAPACCIONI

 

 

Lunedì 24 luglio il TAU/Teatri Antichi Uniti fa tappa al Parco Archeologico di Septempeda, Terme Romane di San Severino Marche – su iniziativa del Comune di San Severino Marche con Regione MarcheAMAT e Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche  con La stagione dell’amore. Da Virgilio a Catullo, evocativo titolo, tratto da una canzone di Franco Battiato, del progetto curato da Francesco Rapaccioni per i Teatri di Sanseverino e affidato a giovani talenti locali che si confrontano con il tema dell’amore nei testi latini.

 

Lo scorso anno l’appuntamento TAU di San Severino Marche si era incentrato sull’amore nella letteratura greca antica; quest’anno la selezione proposta è da testi latini. Il percorso non può che avere come caposaldo Catullo, il più famoso poeta d’amore dell’antica Roma, e i poeti elegiaci che hanno cantato soprattutto l’amore turbolento e tormentato che rende l’uomo schiavo della passione. Ascolteremo l’amore coniugale ed extraconiugale, l’amore reale e quello idealizzato, l’amore carnale o spirituale: dalla donna semplice di Tibullo a quella aggressiva di Properzio, alle puntuali descrizioni dei sommi Orazio e Ovidio. Una narrazione leggera e sensuale che arriva a Virgilio: con lui la passione della donna si apre a tutte le possibilità espressive.

Giovani talenti locali alla ribalta: la lettura, curata dall’Associazione Sognalibro, contiene momenti musicali affidati agli archi di Filippo Boldrini violoncello e Paolo Moscatelli violino e ai legni di Riccardo Brandi clarinetto e Simone Montecchia fagotto; sulle punte, nello spazio della palestra termale, si esibisce Rebecca Valeri; il Coro Tourdion Ensemble del Corpo Filarmonico Francesco Adriani presenta brani a tema.

 

La stagione dell’amore. Da Virgilio a Catullo è una nuova produzione dei Teatri di Sanseverino – Città di San Severino Marche, in collaborazione con Provincia di MacerataUnione Montana di San Severino MarcheProtezione civile di San Severino MarcheClub Alpino Italiano sezione di San Severino MarchePro Loco di San Severino MarcheComitato del Quartiere Settempeda.

 

Prima e dopo dello spettacolo, alle ore 20.30 e alle ore 23, sono previste visite guidate (ingresso gratuito) al Parco Archeologico di Septempeda a cura di Francesco Rapaccioni e della Pro Loco di San Severino Marche con aperitivo offerto dal Comitato del Quartiere Settempeda.

 

L’ingresso allo spettacolo è gratuito. Per informazioni: Pro Loco 0733 638414.

 

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com