Amichevole Tolentino – Samb 0 a 2

 

San Benedetto del Tronto, 2017-08-24 – La Samb vince l’incontro amichevole con il Tolentino con due reti nel secondo tempo di Candellori e Damonte.  L’incasso dell’incontro andrà in beneficenza a sostegno del territorio colpito da terremoto.

 

Samb

Pegorin, Rapisarda, Tomi, Bacinovic, Patti, Miceli, Di Cecco, Gelonese, Valente, Sorrentino, Esposito
A disp.: Aridità, Conson, Troianiello, Vallocchia, Miracoli, Damonte, Mattia, Ceka, Di Massimo, Bove, Di Pasquale, Candellori, Lanza, Sargolini, Bengala, Trillò, Demofonti, Raccichini

All.: Moriero

 

Tolentino

Rossi, Gobbi, Sene Pape, Lanzi, Mercurio, Palazzetti, Tizi, Strano, Raponi, Dell’Aquila, Mongiello

A disp.: Giorgi, Corpetti, Rozzi, Nunzi, Romagnoli, Colonnelli, Buresta, Sylla, Castelli, Quadrini, Lazzari, Mariani, Castillo, Vergari

All.: Zaini

 

 

Marcatori: Candellori 75′, Damonte 85′

 

 

 

 




Racconti di mare protagonisti al club Pesca e Sport

Sabato 26 agosto, alla Riva del Pescatore di Fermo, verrà presentata un’audio intervista inedita, registrata nel 1998, al pescatore Armando de Mià, uno dei sopravvissuti al fortunale del 1935 che causò la morte di 11 pescatori sangiorgesi

Fermo – I “racconti di mare” sono di nuovo protagonisti di una serata organizzata dal club “Pesca e Sport” alla Riva del Pescatore di Fermo. Il club, da sempre, è impegnato per mantenere vivo l’interesse nei confronti della cultura e delle tradizioni marinare, e la serata di sabato 26 si annuncia come particolarmente interessante per la possibilità di ascoltare una audio intervista inedita ad un pescatore, Armando de Mià, scampato al fortunale che sconvolse la costa adriatica nella primavera del 1935 e che causò, nella sola cittadina di Porto San Giorgio, ben 11 morti.

“La fin del mondo”, così Armando definisce quella notte di tempesta in mezzo al mare, e la paura di non tornare a casa, di non rivedere i propri cari. “Tutto momento cominciò a lampeggia’ in tramontana, lampava che già lassù c’era temporale… Un tempaccio s’era messo, vento da nord e sud, un temporale la fin del mondo! La trescia la chiamavamo…” Frugando tra i ricordi, Armando racconta con le lacrime agli occhi quell’episodio terribile, e ricostruisce il suo passato di pescatore, quel mestiere difficile e rischioso dove freddo e fame, all’epoca, la facevano da padroni.

L’intervista è stata raccolta nel 1998 dal giornalista/editore Carlo Pagliacci, e non è stata mai fatta ascoltare in pubblico: “si tratta di un documento inedito che può essere utile a ricostruire un fatto tragico che ha segnato la storia di Porto San Giorgio nella prima metà del secolo scorso. Quella tempesta – sottolinea Pagliacci – decretò la morte di 11 pescatori e un colpo al cuore per le famiglie e l’economia della cittadina. L’ho ritrovata tra vecchi nastri, e ho pensato che il racconto di Armando de Mià, che oggi non è più tra noi, meritasse di essere riportato alla luce: le sue parole ricostruiscono un’epoca in cui il lavoro della gente di mare era fatica e sudore, e quando il mare non bastava più a sfamare una famiglia, si era costretti a emigrare…”

A completare la serata, patrocinata dal Comune di Fermo, gli interventi del professor Franco Loira, grande esperto e conoscitore delle tradizioni marinare sangiorgesi, e la testimonianza dello scrittore Gino Marchitelli, che per anni ha operato sulle piattaforme petrolifere dell’Adriatico. Un appuntamento da non perdere, dunque, per tutti gli appassionati di storie di mare, condite dall’ottima ospitalità del club “Pesca e Sport”. L’appuntamento è per le ore 20 di sabato 26 agosto alla Riva del Pescatore di Fermo.

 




Biumor, il Dio che sorride

 

Il Dio che sorride
Venerdì 25 agosto ore 18:00

Lectio Inauguralis
con
S.E. Mons. Nazzareno Marconi

 


Tolentino, 2017-08-24 – Il Dio che sorride. Questo il titolo della lectio inauguralis di S.E Mons. Nazareno Marconi che aprirà la quinta edizione di BIUMOR. Alle ore 18.00 di venerdì 25 agosto, presso l’Auditorium del Castello della Rancia, il vescovo Marconi affronterà un tema a lungo dibattuto a livello filosofico e teologico: Dio ride? Qual è il ruolo dell’umorismo e dell’ironia nei testi sacri? Qual è il rapporto tra il riso e il divino?

IL PROGRAMMA DI BIUMOR 2017
Dal 25 al 27 agosto al Castello della Rancia di Tolentino

Da venerdì 25 a domenica 27 agosto, a partire dalle 17:00 fino a notte inoltrata, mostre, rassegne, dibattiti, spettacoli filosofico-musicali animeranno gli splendidi spazi del Castello della Rancia di Tolentino. Tre giornate volte a indagare l’umorismo attraverso la filosofia e la cultura pop.

Maggiori informazioni qui>> 

Scopri tutti i dettagli del programma qui >>

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero.

 

 




Atletica in festa, a Camerino Le Marche corrono insieme

Celebrati i successi delle ultime due stagioni nella città universitaria, all’interno del raduno regionale estivo

 

 

Camerino, 2017-08-24 – Pomeriggio di festa a Camerino per l’atletica delle Marche, con due stagioni da ricordare. A un anno esatto dalle prime scosse del sisma che ha colpito il territorio, il mondo dello sport corre insieme per ripartire. Nel Centro Culturale Benedetto XIII del Collegio Enrico Mattei, tutti i protagonisti degli anni 2015 e 2016 sono saliti in passerella. 64 medaglie conquistate alle rassegne tricolori, 26 titoli italiani, 41 maglie azzurre, 52 primati regionali, 123 titoli italiani master: questi i numeri dei due anni di intensa attività per le società marchigiane. Presenti in platea i partecipanti al raduno regionale estivo con 97 giovani tra allievi (nati negli anni 2000-01) e cadetti (2002-03), che si sono allenati negli impianti della città universitaria da lunedì 21 a giovedì 24 agosto.
“Per il raduno è la diciannovesima volta a Camerino – ha sottolineato Giuseppe Scorzoso, presidente del Comitato regionale FIDAL Marche – e ormai si è creato un rapporto familiare, fatto di legami con le persone, le strutture e la loro disponibilità. Nell’ultimo anno il rettore e l’università si sono impegnati a fondo, nonostante le difficoltà provocate dal terremoto, e noi siamo di nuovo qui, senza alcuna defezione. Tra qualche giorno ci sarà un’altra importante iniziativa, il 1° settembre a Pieve Torina, dove tutti potranno affrontare insieme una camminata, vivendo insieme questo sport, al di là delle medaglie”.
A fare gli onori di casa Flavio Corradini, rettore dell’Università di Camerino: “Il mondo dello sport ci piace e abbiamo fatti grandi investimenti non solo sugli impianti sportivi ma anche culturali per far capire il valore dello sport, che fa bene a chiunque. Non potevamo immaginare di avere davanti un anno così impegnativo, però lo sport ci è stato vicino sin dal primo istante e ci insegna a superare le difficoltà”.
Sono intervenuti inoltre il prorettore Claudio Pettinari, che dal 1° novembre entrerà in carica come nuovo rettore, Stefano Belardinelli e Roberto Cambriani, rispettivamente presidente e segretario del Cus Camerino, il delegato del sindaco e consigliere comunale Gian Marco Quacquarini, poi Fabio Luna, presidente Coni Marche, Fabio Sturani, capo segreteria del presidente della Regione Marche e Michela Ionna, responsabile educazione fisica per l’ufficio scolastico regionale. In platea tra gli altri Fabio Martelli, presidente del Comitato regionale FIDAL Lazio.
Consegnate le Querce al merito atletico di 1° grado a Pino Rosei e di 2° grado ad Arnaldo Porro. Hanno quindi ricevuto le onorificenze i giudici di gara Antonio Satulli, Nazareno Spurio (1° grado) e Mario Mozzoni (2° grado), Gianfranco Giorgi e Giovanni Fioravanti per oltre 50 anni di attività ininterrotta. Premio speciale per Ruud Koutiki, azzurro alle Paralimpiadi di Rio, e al tecnico Mauro Ficerai, che per otto anni ha avuto il ruolo di fiduciario tecnico regionale e adesso è referente tecnico nazionale Fisdir. Uno degli applausi più calorosi è andato all’ostacolista John Mark Nalocca, pluricampione italiano che ha conseguito la laurea con lode in scienze biologiche.

Elenco premiati Festa dell’Atletica delle Marche a Camerino:
http://marche.fidal.it/content/Festa-dell-Atletica-24-agosto-a-Camerino/109344

 

 

 

Ph © Davida Zdrazilkova Ruggieri
Copyright www.ilmascalzone.it © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 

 




Successo per la Lega Navale Italiana di San Benedetto alla gara Sup

 

4^ prova Gara Nazionale sprint di Sup

 

San Benedetto del Tronto, 23/08/2017 – Una super gara sprint con vento oltre i 20 nodi e mare molto mosso. Queste le difficili condizioni che hanno trovato i partecipanti alla gara di SUP di San Benedetto del Tronto, valida per il raking list nazionale. Tra i Master la vittoria è andata a NASIRI Reza della Canottieri Eur Roma. Tra gli Allievi B la vittoria è andata ex aequo a MARINELLI Marco e SBRACCIA FIORI Marco del Gruppo Dilettantistico Canoa-Kayak Lega Navale Italiana di San Benedetto del Tronto. Il trofeo Marco CALDERA, grande tecnico federale ed atleta di SUP, recentemente scomparso, riservato alla Squadra 1^ Classificata è andato alla Lega Navale Italiana di San Benedetto del Tronto. Ottima l’organizzazione della Lega Navale Italiana di San Benedetto del Tronto sia in mare con l’assistenza continua di un gommone malgrado le difficili condizioni meteo marine che a terra nel corso del rinfresco e premiazione.

Un ringraziamento all’azienda EURO MARCHE s.r.l. di Porto Sant’Elpidio che ha reso possibile la buona riuscita della manifestazione.

 

 

 




Samb – Modena, arbitra Simone Sozza di Seregno

 

Resa nota la terna arbitrale della 1a giornata di Campionato di Serie C Girone B

 

San Benedetto del Tronto, 2017-08-24 –  Per la prima giornata del Campionato di serie C girone B 2017/18 Samb – Modena, che si disputerà domenica 27 agosto alle 20:30 presso lo Stadio “Riviera delle Palme”, a dirigere la gara sarà Simone Sozza di Seregno assistito da Giulio Basile e Francesca Di Monte, entrambi di Chieti.

 

 

 




Reso noto il Calendario serie C girone B – stagione sportiva 2017/18

 

San Benedetto del Tronto, 2017-08-24 – Reso noto il calendario per la nuova stagione di Serie C

Esordio casalingo dei rossoblù contro il Modena, poi subito derby a Fermo. Inizia così domenica 27 agosto il campionato di Serie C Girone B per la Sambenedettese. Le soste sono previste per il 22 ottobre, il 6 e il 13 gennaio, e l’11 marzo, mentre si giocherà in prossimità di Natale e Capodanno.

Il calendario della Sambenedettese:

1^ Giornata 27 AGOSTO/23 DICEMBRE: SAMBENEDETTESE – PADOVA
2^ Giornata 03 SETTEMBRE/30 DICEMBRE: FERMANA – SAMBENEDETTESE
3^ Giornata 10 SETTEMBRE/21 GENNAIO: SAMBENEDETTESE – FERALPISALO’
4^ Giornata 17 SETTEMBRE/28 GENNAIO: GUBBIO – SAMBENEDETTESE
5^ Giornata 24 SETTEMBRE/04 FEBBRAIO: SAMBENEDETTESE – PADOVA
6^ Giornata 01 OTTOBRE/11 FEBBRAIO: REGGIANA – SAMBENEDETTESE
7^ Giornata 04 OTTOBRE/18 FEBBRAIO: MESTRE – SAMBENEDETTESE
8^ Giornata 08 OTTOBRE/25 FEBBRAIO: SAMBENEDETTESE – SANTARCANGELO
9^ Giornata 15 OTTOBRE/04 MARZO: RENATE – SAMBENEDETTESE
10^ Giornata 22 OTTOBRE/11 MARZO: RIPOSO
11^ Giornata 29 OTTOBRE/18 MARZO: SAMBENEDETTESE – A.J. FANO
12^ Giornata 5 NOVEMBRE/21 MARZO: VICENZA – SAMBENEDETTESE
13^ Giornata 8 NOVEMBRE/25 MARZO: SAMBENEDETTESE – SUDTIROL
14^ Giornata 12 NOVEMBRE/31 MARZO: RAVENNA – SAMBENEDETTESE
15^ Giornata 19 NOVEMBRE/08 APRILE: SAMBENEDETTESE – BASSANO VIRTUS
16^ Giornata 26 NOVEMBRE/15 APRILE: TERAMO – SAMBENEDETTESE
17^ Giornata 03 DICEMBRE/22 APRILE: SAMBENEDETTESE – PORDENONE
18^ Giornata 10 DICEMBRE/29 APRILE: ALBINOLEFFE – SAMBENEDETTESE
19^ Giornata 17 DICEMBRE/06 MAGGIO: SAMBENEDETTESE – TRIESTINA

 

calendario




Continua il successo per la rassegna “Un paRcoscenico tutto da ridere”

 

San Benedetto del Tronto – Continua con successo, la rassegna teatrale di beneficenza,“Un paRcoscenico tutto da ridere” che l’Associazione Xmano Onlus e l’Associazione Culturale La Rocca presentano presso il Parco Saffi di San Benedetto del Tronto. Sabato 26 agosto alle ore 21:00 la pluripremiata Compagnia Teatrale “Quinta Dimensione”, di Porto San Giorgio, mette in scena una divertentissima commedia in dialetto Fermano dal titolo “L’Appartamentu Novu”. L’ingresso allo spettacolo è con libera offerta e tutte le donazioni raccolte andranno a sostegno dei progetti che l’Associazione Xmano propone ai ragazzi diversamente abili che frequentano il proprio Centro sito in Via Machiavelli 2/A a S. Benedetto del Tronto

 




Tendopoli di San Gabriele, 3a giornata

Terza  giornata di Tendopoli. Questa  mattina la relazione del vescovo di Noto Staglianò,

che ha parlato ai ragazzi in modo rivoluzionario

 

Nel pomeriggio la Festa della Famiglia

 

Teramo, 2017-08-24 – E’ giunta al terzo giorno la XXXVII edizione della Tendopoli di San Gabriele. Dopo la relazione di ieri di Rosalba Manes, che ha dato il via ai lavori e alle riflessioni dei giovani presenti,  stamane ha preso la parola Mons. Antonio Staglianò vescovo di Noto con la relazione “Alzati ed entra nella città”. Staglianò, che ha parlato ai presenti in modo rivoluzionario servendosi anche dei testi di canzoni attuali conosciute dai giovani, oltre che facendo riferimenti biblici, filosofici e letterari, è stato accolto dai tendopolisti con la canzone di Gabbani “Occidentali’s Karma”.

<<Che devono andare a fare questi giovani in chiesa?>> ha esordito provocatoriamente  il vescovo di Noto <<ad annoiarsi dietro queste liturgie noiose, che molto spesso riducono l’allegria? Dobbiamo riconoscere, se vogliamo prendere sul serio questo “alzati e va…” (il tema di questa Tendopoli), che il cattolicesimo convenzionale annoia a morte tutti. Ecco perché nelle chiese vanno solo gli anziani. Il cattolicesimo convenzionale non funziona più. L’80 per cento della popolazione cattolica che va in chiesa non ascolta niente. E allora come può accadere l’incontro con Gesù?
Don Tonino Bello diceva: “Fuori, andate a messa!”. Anche papa Francesco ci esorta ad uscire. Ragazzi dovete andare fuori dalle chiese ed esplodere di gioia. La camicia che gli ipermercati omologati ci fa indossare sta devastando le coscienze. E allora “alzatevi, cambiate vita, andate dietro a Gesù”. Partite proprio da qui, dal cattolicesimo convenzionale che state vivendo, che non vi converte il cuore. Fate cadere la maschera di cui parlava Pirandello. Imparerete a vostre  spese, che nel lungo tragitto della vita, incontrerete molte maschere ma pochi volti, perché il problema oggi non è conoscersi, ma riconoscersi>>.

Staglianò ha poi parlato dell’amore <<Il primo comandamento del cristianesimo non è ama il prossimo tuo come te stesso, ma amatevi gli altri come io ho amato voi. L’amore viene dall’alto.
E sull’amore la società dell’ipermercato sta distruggendo tutto. Il sesso ragazzi cerca solo il piacere e non la gioia. L’Occidente ha separato eros e amore e così ha fatto cadere gli occidentali nella noia. Non bastano il turismo sessuale, i locali per scambisti, il viagra per liberare l’uomo da questa palude di morte. Ragazzi, innamoratevi dell’amore, prima però accogliete l’amore. Passate dal cattolicesimo convenzionale, che vi porta si ad essere  cristiani, all’amore. Dove ci sono gli scandali nel cattolicesimo convenzionale non c’è Dio, non c’è amore. Dov’è carità e amore è lì che c’è Dio.
Ragazzi diventate missionari, per portare il fuoco dell’amore fuori dalla chiese. Così la messa non annoierà più e si trasformerà in un’avventura di vita splendida>>.

Tra gli applausi il vescovo di Noto, che ha annunciato l’uscita a novembre del suo libro “Pop teology per giovani”, ha chiuso cantando una canzone scritta da lui sull’amore.

Atteso l’appuntamento pomeridiano per la festa della famiglia Tendopoli, alla quale hanno preso parte tutte le famiglie che hanno vissuto l’esperienza tend in questi 37 anni di cammino della Tendopoli. E in serata il tend fest con Dj Maick.

Domani mattina l’attore e sceneggiatore Simone Riccioni racconterà della sua esperienza di vita con la relazione “Guidandolo per mano”. Nel pomeriggio si terranno il consueto deserto e la festa della riconciliazione, prima della via crucis serale alle ore 21 sul piazzale del Santuario. Sabato la Tendopoli chiuderà con la Festa dei giovani e la tradizionale marcia a piedi Isola – San Gabriele. Alle 11.00 la messa presieduta da sua Eccellenza mons. Gualtiero Sigismondi, assistente ecclesiastico generale dell’Azione Cattolica Italiana. E poi, come tradizione vuole, la foto ricordo davanti al vecchio Santuario. Nel pomeriggio alle ore 14.00 i saluti con il gruppo di animazione della Tendopoli.

Potete seguire la Tendopoli on line sul sito www.tendopoli.it e sui canali social: Facebook (Tendopoli di San Gabriele Onlus), Twitter (@Tendopoli_IT) e Instagram (tendopoli.sangabriele) digitando gli hashtag ufficiali: #Tendopoli2017 #accendilasperanza.




Le sorprese di Vita Vita non finiscono mai

Seconda giornata a Civitanova Marche con gli artisti di strada, la musica live e la presentazione dell’ultimo libro dello scrittore civitanovese Melappioni

Civitanova 24 agosto – Seconda giornata a Civitanova Marche di Vita Vita. Ad avviare la serata del Festival internazionale di Arte Vivente, ideato e diretto da Sergio Carlacchiani, domani 25 agosto, alle 19.30 è la Compagnia del Piccolo Nuovo Teatro di Bastia Umbra con una parata lungo Corso Umberto e con lo spettacolo CSC Circondati da sospetti circensi.

Alle 21, è in programma l’incontro in piazzetta Ramovecchi (ex Abba) con Giovanni Melappioni. Lo scrittore civitanovese, esperto di storia medievale e militare, conversa sul suo primo libro dell’avvincente saga medievale Il Giglio e il Grifone (che vedrà il secondo episodio il prossimo autunno) con l’assessore Pierpaolo Borroni e la giornalista Laura Boccanera. A seguire un concerto con atmosfere tra world music, lounge e rock, in chiave quasi totalmente acustica: Oneiric Folk – Pop & popular Things, nato da un’idea di Adriano Taborro, musicista, polistrumentista e direttore del gruppo di ricerca e musica popolare La Macina.

Piazza XX Settembre è animata da diverse attività. Alle 21.30, per i più piccoli c’è Circobus, della Compagnia del Piccolo Nuovo Teatro. Un vero e proprio circo ambulante dove tutti possono mettersi alla prova: un momento di condivisione, di gioco e di allegria. Alle 22 e alle 23.30 si esibiscono il ventriloquo Nicola Pesaresi, il clown Sblattero con la performance acrobatica “a bordo” della ruota tedesca (il cerchio di due metri di diametro), i Duo un piè tra giocoleria, salti ed equilibrismo e Gambeinspalla Teatro con lo spettacolo di bolle di sapone, unico nel suo genere tra poesia e comicità.

Terzo luogo del Festival è il Lido Cluana, dove è allestita la grande zona food con specialità enogastronomiche da tutta Italia, aperta fin dalle 18. Dalle 19.30 musica con i Rimozione Forzata, a seguire i Blue Bus Blues Band e alle 23.30 circa gli Evercold, tribute band dei Coldplay. Nella zona del varco, come nella prima giornata di Vita Vita, viene promossa la raccolta fondi a favore del Comune di Bolognola, tra i centri più colpiti dai terremoti del 2016.

Tutti gli spettacoli sono a ingresso gratuito. Per informazioni: www.vitavita.info.