6° BioFestival a Pedaso

6° BioFestival a Pedaso

INIZIA OGGI LA SESTA EDIZIONE DEL BIOFESTIVAL LA STAZIONE DEL BIOLOGICO

Pedaso, 2017-08-25 – Parte oggi il Biofestival La Stazione del Biologico che animerà il weekend fino a domenica, con un allestimento d’eccezione e all’insegna della fantasia in occasione della sesta edizione con spaventapasseri pronti ad accogliere il pubblico nell’area convegni che si trova nel rinnovato Platano Verde di Pedaso. Merito dell’inventiva e della creatività della vice presidente Aiab Marche, Cristina Murri che afferma: <<Riproponiamo la nostra iniziativa nel segno del biologico per il quarto anno a Pedaso. Puntiamo tutto sui laboratori e sui convegni perché crediamo che sia la ricetta giusta per diffondere la cultura bio>>.

A capo della manifestazione, da sempre promotrice della filiera corta, c’è Enzo Malavolta, Presidente Aiab Marche e patron del festival bio, unico in tutta la provincia fermana: <<Pedaso si presta come naturale location di un evento che non a caso prende il nome di Biofestival La stazione del biologico come cultura del mangiar sano, della sostenibilità ambientale e del mantenimento della biodiversità. -spiega Malavolta- La stazione di Pedaso, in passato ha rappresentato uno dei più importanti scali merci nel Piceno, giocando un ruolo importante per l’agricoltura e per la commercializzazione dei prodotti di un territorio caratterizzato da una spiccata vocazione per l’agricoltura biologica. La stazione diventa anche il luogo d’incontro per eccellenza tra produttori sempre più attenti all’ambiente e consumatori sempre più consapevoli che oggi, attraverso il biofestival possono incontrarsi e generare scambi costruttivi non solo d’idee ma anche di pratiche bio>>.

Il programma di oggi è ricco di eventi e di iniziative, alle 17.30 aprirà la mostra mercato prodotti biologici che è il vero cuore pulsante di tutta la manifestazione con gli espositori delle aziende che partecipano alla tre giorni bio e garantiscono ogni anno il successo dell’evento. I laboratori si svolgeranno nei pomeriggi di tutti e tre i giorni, gli orari odierni sono i seguenti: alle 17.30 laboratorio del biorecupero Shabby Chic a cura di Francesca Iori; alle 19 ci sarà l’attesissimo laboratorio sulle Bioeccellenze del territorio a cura di Antonio Germani (La Casetta Bio) e minicorso di degustazione dell’Olio Extravergine di Oliva; alle 21.30 laboratorio Pane con Pasta Madre a cura Emanuele Michilli.

Il Biofestival è anche informazione e diffusione dei principi legati al settore che trovano terreno fertile nella consapevolezza sulle risorse naturali provenienti dal nostro territorio, per questo Aiab Marche ha fortemente voluto il convegno che avrà luogo questa sera alle 19, incentrato su Le Bioeccellenze del territorio con i seguenti interventi: il vice-sindaco Carlo Bruti; il consigliere Aiab Marche Gioia Castronaro; il Presidente Aiab Nazionale Vincenzo Vizioli; il docente di Chimica Agraria Leonardo Seghetti.

A partire dalle 19.30 di questa sera, prodotti bio in tavola con l’apertura degli stand gastronomici e un menu a base dei prodotti biologici delle nostre aziende locali: bruschette, fantasia di cecibianchi e neri, fagioli con le cotiche, Maccheroncini di Campofilone IGP, hamburger, carne alla brace, meraviglie dell’orto, pane lievito madre. Per quanto riguarda i vini ci saranno Passerina, Falerio, Rosso Piceno dell’azienda Terrafageto. A partire dalle 21 intrattenimento e musica itinerante e poi l’immancabile bioruota, truccabimbi, laboratori di artigianato.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com