Bumor scherza con i fanti

Bumor scherza con i fanti

 


Giocare alla guerra al Castello della Rancia di Tolentino

Tolentino, 2017-08-27 – Prosegue con un pubblico numeroso e partecipe la quinta edizione del Festival della filosofia dell’Umorismo. Si è conclusa con un rinnovato successo la seconda giornata di Biumor e tanta è l’attesa per questa sera con l’ultimo appuntamento tolentinate che chiuderà la stagione estiva di Popsophia.

Ha aperto gli eventi del pomeriggio di ieri la rassegna Comics&Games, protagonista è stato l’anime Lady Oscar: “Un fenomeno rivoluzionario che ha cambiato il nostro immaginario. Lady Oscar è un’eroina senza macchia – spiega la filosofa Monia Andreani – capace di slanci di generosità e coraggio, che abbiamo visto piangere e diventare inflessibile al contempo.”

A seguire Salvatore Patriarca e Alessandro Alfieri hanno continuato nel percorso della rassegna dedicata ai sette vizi fantozziani. Con un fuoriprogramma particolarmente apprezzato dal pubblico: un omaggio alla comicità di Jerry Lewis, il picchiatello capace di farci ridere evidenziando le assurdità della normalità.

La serata ha visto un cortile affollato e attento per il philoshow Scherza coi fanti, giocare alla guerra condotto dalla direttrice artistica Lucrezia Ercoli con gli interventi del filosofo Umberto Curi. Con un riso amaro, la tragedia della guerra è stata compresa attraverso la commedia, da “La vita è bella” di Roberto Benigni a “La grande guerra” di Mario Monicelli, dal “Dottor Stranamore” di Stanley Kubrick al “Grande dittatore” di Charlie Chaplin.

Dalla serie Netflix “Glow” alla comedy esilarante Crazy ExGirlfriend, Eleonora C. Caruso, giornalista per la testata online Freeda, ha chiuso la serata con una riflessione tutta al femminile sulle nuove eroine dell’immaginario seriale, libere da vecchi stereotipi e pregiudizi.

A mezzanotte il secondo appuntamento video del gruppo Facebook più amato dalla regione Degrado Post Mezzadrile e già si attende per la chiusura del Festival di stasera l’anteprima di un video inedito che riguarderà Popsophia da vicino, con un’indagine satirica delle più importanti “sagre culturali” marchigiane.

Questo pomeriggio Biumor aprirà la sua terza e ultima giornata alle 17.00 con la rassegna Comics&Games su uno degli anime più celebri degli anni ‘80, Jeeg Robot.

Alle 18.00 il giovane youtuber Riccardo dal Ferro introdurrà lo spettacolo realizzato dai ragazzi del Liceo Classico IIS “F. Filelfo” di Tolentino: “L’Amore è sostenibile? Philo-talkshow liberamente tratto dal Simposio di Platone”. Concluderà il pomeriggio alle 19.00 il terzo appuntamento di “Fantozziana” con Salvatore Patriarca e Pier Francesco Giannangeli, docente di storia dello Spettacolo presso l’Accademia di Belle Arti di Macerata.
L’ultima serata di Biumor, alle 21.30, è dedicata al philoshow In vino veritas, la filosofia del riso e dell’ebbrezza con gli interventi del filosofo Massimo Donà, professore ordinario all’Università San Raffaele di Milano e autore del best seller “La filosofia del vino”. La serata sarà consacrata alla bevanda che più ha unito pensiero e vita, misura e dismisura da Platone a Orazio, da Il vino di Piero Ciampi a Barbera e champagne di Giorgio Gaber.

L’ultimo appuntamento sarà affidato al filosofo e performer Cesare Catà che presenterà Piero Massimo Macchini. I due, colleghi e conterranei, sono protagonisti del progetto Marche Tube, ideato e diretto da Macchini: “conoscere le Marche senza capirci un tube”.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito.
Maggiori informazioni su
www.popsophia.it

 

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com