Ostruito da un privato cittadino un tombino destinato a defluire le acque bianche ma l’amministrazione Piunti non fornisce risposte

Ostruito da un privato cittadino un tombino destinato a defluire le acque bianche ma l’amministrazione Piunti non fornisce risposte
San Benedetto del Tronto – Cittadini appartenenti al quartiere paese alto si sono rivolti a questa associazione perché, stranamente, hanno visto otturare, con una getta di cemento, un tombino , destinato a far refluire le acque bianche , ubicato nell”incrocio tra via fusinato e via Graf.
Per ciò ci siamo rivolti a questa amministrazione e, nel mese di giugno, nell’incontro avuto ci fu detto che “avrebbero esaminato il problema”.
A distanza di tre mesi nessuna risposta è stata data e tantomeno il tombino è stato riattivato.

Parliamo di un tombino pubblico, necessario a far refluire le acque bianche che,  in pieno giorno, è starò otturato con una gettata di cemento da un privato cittadino.
Ecco! Se i tempi di intervento della macchina comunale sono questi capiamo il perché di tante buche ed asfalti divelti in città. Quello che i cittadini si sarebbero aspettati , era una immediata verifica, visto che trattasi di cosa pubblica, riapertura del tombino ed accertamento delle responsabilità. Invece, tutto tace. Purtroppo abbiamo avuto prova di una macchina comunale che non funziona e per ciò a questa associazione, a breve, non rimane che rivolgersi nelle sedi più opportune.
Assemblea Territoriale di CittadinanzAttiva – San Benedetto del Tronto 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com