Piscina, il project financing della discordia

Piscina, il project financing della discordia

 

San Benedetto del Tronto, 2017-08-04 – Sul project financing dell’amministrazione Piunti si alza compatto il muro dell’opposizione che oggi ha indetto una conferenza stampa per manifestare la contrarietà a 360 gradi. Erano presenti tutti i capi gruppo meno Curzi la cui assenza è stata notata anche per la presenza di Pasquali. Ma ufficialmente Curzi aveva impegni di lavoro non procastinabili.

da sx Pellei, De Vecchis, Di Francesco, Alfonsi, Mandrelli, Spadoni, Pasquali

De Vecchis

“La Piscina di San Benedetto è una struttura pubblica importante per la Città con importanti associazioni sportive sportive che riescono ad ottenere, nonostante tuttto, risultati importanti. Quindi – sono le parole di Giorgio De Vecchis – vanno ricercate soluzioni alternative perché questo project financing, così come è, è da cestinare”. Tra le altre cose è stato evidenziato che il project è stato presentato lo scorso gennaio quando il piano pluriennale delle opere pubbliche, che includeva anche la ristrutturazione della piscina esterna, era già stato approvato. Se si realizzasse la ristrutturazione della vasca esterna si aumenterebbero gli introiti al punto che la gestione si reggerebbe senza ricorrere alla privatizzazione.
“Dai tuffi a giugno dichiarati da Piunti siamo passati ai tuffi nel vuoto” – ha ironizzato Antimo Di Francesco aggiungendo altre criticità procedurali e tecniche relative al rispetto del piano regolatore, parcheggi, mancato coinvolgimento e partecipazione dei cittadini su una struttura pubblica che non dovrebbe essere gestita comunque da privati. E poi perché un solo progetto anziché più progetti pubblici per poter cogliere la soluzione migliore? Non finisce qui!

 

 

 

 

 

 

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com