Ruvidoteatro, corsi e laboratori per l’anno 2017/2018

PRESENTAZIONE ATTIVITA’ DI SPAZIO FUSIONE

OFFICINA TEATRO 2017 -2018

GIOVEDI’ 5 OTTOBRE – ORE 21.00

SABATO 7 OTTOBRE – ORE 18.30

SpazioFusione – Palazzo Filippini

Via Oberdan – MATELICA

Matelica – Ruvidoteatro rilancia l’idea di uno spazio creativo dove incontrare e conoscere persone e idee, alla ricerca dello star bene e del crescere insieme.

Un luogo dove imparare e apprendere, per sentirsi in armonia con gli altri, e dare spazio alla nostra creatività ed espressività. Un modo di ascoltare e ascoltarsi per creare cultura e interagire in modo semplice ma stimolante. Dove si incontrano dai bambini ai nonni, dai giovani agli adulti, dagli esperti ai curiosi.

SPAZIO FUSIONE

Lo spazio Fusione è un luogo d’incontro per scoprire nuove forme di comunicazione e linguaggi, in un continuo crocevia di scambi tra idee, proposte, ed eventi.

Uno spazio aperto a tutti, dove condividere sensazioni, imparare forme diverse di stare insieme, confrontare il nostro modo di pensare.

Un ambiente che diventa formativo, educativo, di azione e movimento, di visione, di interpretazione, di ascolto, in continua evoluzione tra scambi e approfondimenti.

Un intreccio di proposte che mettono in relazione le persone, sia bambini , giovani e adulti, esperti e neofiti, curiosi e addetti ai lavoro, personaggi noti e semplici cittadini.

Un centro d’interesse culturale e in-formativo sul territorio, che guardi al nuovo e alla tradizione, con la prospettiva di essere sempre in movimento e ascolto, per offrire opportunità di conoscenza e incontro tra generazioni.

PROPOSTE DI SPAZIO FUSIONE

LINGUAGGI DEL TEATRO E DELLA COMUNICAZIONE

  • CORSO PER ADULTI SERALE

Sguardi: 12 incontri settimanali per conoscere se stessi e gli altri, attraverso il teatro e conoscere come da semplici gesti e parole si può intraprendere un viaggio intenso nelle storie di tutti i giorni.

  • DIZIONE E PUBLIC SPEAKING
  • 8 incontri: Il corso si propone di migliorare la propria capacità espressiva e scioltezza di linguaggio, cercando di vincere la timidezza ed acquisire la massima capacità di confronto con le altre persone. Respirazione, fonetica e articolazione; studio delle regole di pronuncia; esercizi di fonazione; lettura a prima vista. Perché saper comunicare significa molto di più che saper parlare.
  • CORSI POMERIDIANI PER BAMBINI

Il gioco del teatro per liberare le immense potenzialità espressive dei bambini e dei ragazzi, indirizzare le loro energie in un percorso alla scoperta del corpo e delle emozioni favorendo una maggiore esposizione nei confronti degli altri e agevolando i rapporti interpersonali.

  1. Piccole storie: 12 incontri sul gioco del teatro, attraversando storie, racconti e fantasie dei nostri piccoli eroi: Età 6/10
  2. Errabondo teatro: 12 incontri sulle tecniche teatrali, suggestionati dai racconti dei ragazzi, che imparano a stare sul palco e a scrivere piccole storie. Età: 11/14

PROPOSTE A TEMA

  • LETTURE ANIMATE PER BAMBINI

Storie e racconti alla finestra: serie di letture animate rivolte alle famiglie, con coinvolgimento dei bambini.
Sabato pomeriggio/Domenica mattina

INFORMAZIONI 338.1788079

www.ruvidoteatro.eu

ruvidoteatro@libero.it

Fb CompagniaRuvidoteatro

www.attounico.it

Fb attounicoeventi

 




da Monteprandone

Aperto il bando per prendere in affitto il locale in piazza dell’Aquila

Le domande dovranno pervenire entro le ore 13 del 31 ottobre 2017

Sono aperti i termini per fare domanda in risposta al bando per l’affidamento del locale sito nel centro storico di Monteprandone, in piazza dell’Aquila, da destinare ad attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande.

Possono presentare domanda tutti coloro che, alla data di scadenza del bando, sono:

1) in possesso dei requisiti di cui all’art.61 della L.R. n. 27/2009 per l’esercizio dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande ( propri o, in caso di società, di un preposto);

2) capaci a contrattare con la Pubblica Amministrazione (art.80 D. Lgs. n. 50/2016 e s.m.i.).

Il canone di locazione annuo a base di gara è di € 12.000,00 (oltre IVA). La locazione ha durata di sei anni a decorrere dalla data di sottoscrizione del contratto, con proroga di ulteriori sei anni.

Le domande vanno presentate al protocollo del Comune di Monteprandone entro le ore 13 di martedì 31 ottobre 2017.

Bando integrale e modulistica sono disponibili sul sito istituzionale www.monteprandone.gov.it.

 




Memorabile serata nel nome di Enrico Gentili

Al Teatro Alaleona
 
 
MONTEGIORGIO (FM) – Un pianoforte, due leggii e tre rose erano gli oggetti presenti in scena al teatro Alaleona il 30 settembre scorso. Alle 21.45 è stata diffusa la voce di Giancarlo Guardabassi di Radio Aut che saluta Enrico Gentili, ovunque egli sia, perché proprio di Enrico Gentili si vuole parlare, o meglio, dei suoi lontani ricordi, delle memorie d’infanzia e di adolescenza, della consapevolezza di adulto e dell’amore incondizionato verso la sua famiglia e verso quella vita che lo ha fortunatamente segnato per sempre, rendendolo uno stimato psicoterapeuta e uno scrittore attento e sensibile alle vicende umane. La voce di Guardabassi ha introdotto la luce e la presenza di Maurizio Boldrini che inizia a leggere “Maiali nella nebbia”: gli estratti scelti e il romanzo nel suo complesso portano gli ascoltatori in un mondo lontano, probabilmente sconosciuto alla maggior parte di essi, ma diventato per 90 minuti molto familiare, quasi biografico, capace di agganciare ai riferimenti così personali di Gentili i loro propri vissuti.

Il divertimento prima e la commozione dopo, specie con l’intervento a sorpresa di Stefania Buschi, la moglie di Gentili, sono stati gli umori che hanno accompagnato l’ascolto. Lo spettacolo si è consumato come una candela la cui fiamma, invece di andare spegnendosi, ardeva sempre di più, rendendo difficile e imprevedibile la fine, l’ultima parola o l’ultima nota, perché seduto davanti al pianoforte c’era Fausto Bongelli, perché al secondo leggio si alternavano altre voci, perché dal palchetto di primo ordine scendevano altre voci ancora, per gli applausi, per la tensione e perché l’atmosfera era permeata da una sospensione che solo l’occhio attento di un bambino riesce a creare quando, diventato adulto, rende pubblico quello che ha visto e vissuto. L’evento è stato promosso dal Comune di Montegiorgio d’intesa con il Minimo Teatro di Macerata, erano presenti il Sindaco Armando Benedetti e l’Assessore alla cultura Michele Ortenzi i quali, in apertura, hanno salutato gli intervenuti, insieme all’antropologo Tommaso Lucchetti. Le raffinate notazioni critiche sono state curate dal poeta Giampaolo Vincenzi, a leggere i versi di Enrico Gentili sono stati alcuni allievi della Scuola di Recitazione del Minimo Teatro: Jennifer De Filippi, Maria Chiara Mannetta, Serenella Marano, Lorenzo Tombesi, Lorenzo Vecchioni. La perfetta fonica è stata curata da Euro Morresi, assistito alla consolle tecnica da Claudio Vitali, Mario Rossetti e Carla Camilloni. Una cornice classica per una serata indimenticabile presentata con eleganza da Serenella Marano.

 




Gabriele Alessandri, da Grottammare ai deserti alla terra dei Geyser

Grottammare – L’esperienza di Gabriele Alessandri, atleta della Marà Maràavis

“La passione non è quella del correre ma di conoscere dei posti nuovi”, con queste parole Gabriele inizia il racconto dell’ultima sua esperienza in Islanda.

Gabriele: “Dopo aver corso nei deserti della Tunisia, dell’Algeria e dell’Oman questa volta ho deciso di cambiare radicalmente clima e di dirigermi in Islanda, per una gara podistica lunga 110 km”.

Il Runceland, in cui si è cimentato Gabriele Alessandri, è un’incredibile esperienza di trailrunning. Vulcani, ghiacciai, deserti, spiaggie e sabbia nera ed antiche colate di lava è stato il fantastico scenario della tappa di quest’anno appena conclusa.

A questa competizione internazionale erano presenti 17 nazionalità diverse e anche se l’obbiettivo non è quello della gara possiamo rimarcare l’ottima classifica realizzata da Gabriele Alessandri, classificandosi in quarta posizione maschile.

Gabriele ci racconta: “E’ stata un grande soddisfazione poter concludere la gara con paesaggio straordinario che non sembra Europeo, un posto incontaminato.
Ho iniziato a correre seriamente dopo i quarant’anni, attorno al 2006/2007. Ho fatto tre volte la maratona di Roma, poi quella di New York, poi quella di Torino e quella di Sorrento, poi ancora la 100 km in Tunisia, la Sahara Marathon in Algeria e infine lo scorso novembre la 165 km Oman in autosufficienza. Quest’ultima è stata davvero bellissima e particolare: per 6 giorni corri nel deserto e devi avere con te, nel tuo zaino, tutto l’occorrente per sopravvivere dato che agli atleti viene fornita solo l’acqua, anche sotto a 50° gradi e 10 chili di zaino, mica male!.
Anche la Sahara Marathon in Algeria fa parte delle esperienze indimenticabili: quando arrivi lì ti accorgi che la maratona è la cosa meno importante. Vivere nelle tendopoli, attraversare i campi profughi, nel deserto…questo è quello che lascia il segno.

Il prossimo obiettivo di Gabriele, il sogno di una vita, è la “Marathon the sable” che si tiene ogni anno in Marocco.

Il presidente della Maràavis, Pasquale Luciani afferma: “come piccola realtà podistica siamo molto orgogliosi dei risultati che stiamo ottenendo a livello locale con i nostri atleti e a livello internazionale con le ottime posizioni raggiunte da Gabriele Alessandri. Invitiamo tutti colori che fossero interessati a muovere i primi passi in questo splendido mondo della corsa a contattarci attraverso la nostra pagina Facebook”.

 




Good Morning Sibillini

 

Presentato un nuovo progetto di valorizzazione turistica del territorio

Visso, 02.10.2017 – Ieri, domenica 1 ottobre, presso il rifugio di Tribbio a Fiastra si è tenuto un incontro dedicato agli operatori dell’informazione durante il quale sono state presentate le iniziative per il rilancio turistico dei Sibillini. Il Presidente Olivieri e il biologo del Parco Rossetti hanno fatto il punto della situazione ad un anno dal sisma

È stato il rifugio di Tribbio a Fiastra la location scelta dal Parco Nazionale dei Sibillini per presentare, ieri mattina, “Good Morning Sibillini”, un nuovo progetto di valorizzazione turistica del territorio dopo gli eventi sismici del 2016. Un luogo quanto mai simbolico in quanto si tratta di uno dei due rifugi ancora agibili, insieme a quello di Garulla, tra quelli del Grande Anello dei Sibillini. All’incontro dedicato agli operatori dell’informazione hanno partecipato il Presidente dell’Ente Oliviero Olivieri, il biologo del Parco Alessandro Rossetti, il responsabile per l’attuazione del progetto Good Morning Sibillini Stefano Greco e Carlo Vecchioli, autore del video “È qui la festa?”, con oltre 450.000 visualizzazioni con più di 1.150.000 persone raggiunte sulla pagina facebook del Parco.

Per raccontare come il territorio si stia risollevando dopo lo sciame sismico dello scorso anno si è partiti da un bel segnale di speranza: ieri un agricoltore ha riaperto il suo caseificio, in una delle zone del Parco più gravemente colpite dal sisma. “È un segno importante – ha affermato il Presidente – il terremoto ha distrutto molte abitazioni private e pubbliche, l’Ente Parco ha perso la propria sede, dichiarata inagibile così come alcuni nostri rifugi e centri di educazione ambientale. Grazie anche al supporto del Ministero dell’Ambiente vogliamo ripartire con un’iniziativa volta alla valorizzazione del nostro patrimonio ambientale che è rimasto quasi totalmente integro. Non va dimenticato – ha proseguito Olivieri – che abbiamo avuto negli ultimi anni nel settore turistico un trend costantemente positivo con aumenti di arrivi e presenze, soprattutto stranieri.” Good Morning Sibillini vedrà il coinvolgimento di tutti i comuni del Parco per contribuire al rilancio del settore turistico con una serie di iniziative che si susseguiranno da ottobre ad aprile 2018. “Uniremo l’aspetto naturalistico e faunistico con le nostre eccellenze e produzioni tipiche – ha spiegato Olivieri – attraverso passeggiate e pedalate del gusto, laboratori e attività ludico ricreative per famiglie e bambini”.

Una fotografia del Parco dopo la difficile ripartenza post sisma è stata fornita da Alessandro Rossetti, il quale ha ricordato come già dal 7 novembre 2016 siano state riattivate tutte le attività dell’Ente. “Dopo le scosse di ottobre anche il sistema dei sentieri è stato seriamente danneggiato. Nei giorni successivi si è provveduto a recuperare le cose essenziali per ripristinare al più presto l’operatività degli uffici grazie anche all’ospitalità, a Foligno, della Protezione Civile e a Tolentino dell’Istituto Zooprofilattico. Le attività di ripartenza – ha proseguito Rossetti – hanno riguardato principalmente due fasi: una relativa all’emergenza, con il ripristino, per quanto possibile, di ciò che era stato danneggiato e l’individuazione di una nuova sede, e l’altra relativa ai sentieri. A tal proposito abbiamo realizzato una cartografia, disponibile sul nostro sito internet ed in costante aggiornamento, dove si può monitorare la situazione relativa a strade e sentieri, zone rosse, percorsi agibili e strutture ricettive disponibili. Un servizio utilissimo perché ha orientato i visitatori nei luoghi dov’era ancora possibile svolgere attività. È stata poi sviluppata una ricognizione completa dei sentieri avvalendosi del collegio regionale delle Guide Alpine. Il passo successivo sarà con l’Ispra per valutare i rischi di dissesto idrogeologico sui versanti attraversati da questi sentieri. Contemporaneamente – ha concluso Rossetti – sono andate avanti tutte le attività ordinarie, con progetti per la tutela delle biodiversità riguardanti il camoscio appenninico, la trota mediterranea e Wolfnet 2.0 dedicato al lupo. Infine, grazie anche a donazioni, abbiamo investito oltre 28mila euro per l’acquisto di recinzioni elettrificate a protezione delle greggi”.

Ad illustrare nel dettaglio “Good Morning Sibillini” è intervenuto Stefano Greco, responsabile per l’attuazione del progetto e che da anni è in prima linea per la valorizzazione delle eccellenze tipiche locali. “Uno degli obiettivi è quello di provare a ridare serenità al territorio, in quanto c’è bisogno anche di una ricostruzione dell’anima sociale di queste aree. Il progetto mette in rete le opportunità turistiche con i laboratori delle aziende del territorio, offrendo la possibilità di degustare prodotti di eccellenza che ritroviamo anche nel menù della Sibilla, un circuito di filiera corta voluto proprio dal Parco dei Sibillini. Le tante attività in programma saranno suddivise in due fasi, una si svilupperà in autunno, la seconda riprenderà in occasione della fiera del tartufo di Norcia a febbraio e si concluderà ad aprile”.

 

 




Un “Contratto di fiume” per il Tesino

Nove comuni approvano il Manifesto di intenti

 

Grottammare, 2017-10-02 – Costruire politiche condivise per la gestione del sistema fluviale è l’obiettivo di un processo partecipato promosso da 9 Comuni riunitisi nel comitato “Amministratori per il Tesino” che porterà alla sottoscrizione del “Contratto di fiume per il Tesino”.
Nelle settimane scorse, è stato redatto un Manifesto di intenti i cui obiettivi saranno illustrati nella conferenza stampa più avanti convocata.

Il torrente Tesino nasce sul monte Ascensione, nel territorio di Force, e attraversa 9 Comuni: Castignano, Cossignano, Force, Montalto delle Marche, Montedinove, Offida, Ripatransone, Rotella e Grottammare, dove il corso d’acqua sfocia nell’Adriatico.
In buona parte del suo percorso, il Tesino è ben lungi dal raggiungimento degli standard di qualità imposti dalla comunità europea, la fragilità del territorio che attraversa, inoltre, si manifesta periodicamente in occasione di eventi estremi.
La sua esistenza riguarda un ambito territoriale che coinvolge un bacino demografico di circa 33.000 persone e copre una superficie di 60 kmq, in riferimento a un’asta principale di 37 km di sviluppo.

Il “Contratto di fiume” è uno strumento volontario di programmazione strategica e negoziata riconosciuto a livello legislativo, che persegue la tutela, la corretta gestione delle risorse idriche, la valorizzazione dei territori fluviali e la salvaguardia dal rischio idraulico per contribuire allo sviluppo locale delle aree interessate.

 




A Roberta Giallo il Premio dei Premi Mei

SECONDI I PUPI DI SURFARO, TERZA SIGHANDA

IN GARA I VINCITORI DEI CONCORSI DI CANZONE D’AUTORE ITALIANI

Faenza, 2017-10-02 – E’ stata la cantautrice bolognese Roberta Giallo ad aggiudicarsi il Premio dei Premi, il contest del Mei di Faenza che ha riunito, sabato scorso, i vincitori dei più importanti concorsi italiani di canzone d’autore e world music intitolati a cantautori scomparsi. Al secondo posto i siciliani Pupi di Surfaro, al terzo la siculo-belga Sighanda.

Al Teatro Masini ogni artista ha eseguito un brano proprio ed una cover di un nome storico della musica italiana. Una sorta di passaggio di testimone dai grandi protagonisti della nostra canzone ai giovani che ne stanno raccogliendo l’eredità.

Roberta Giallo è cantautrice, interprete, performer teatrale. Nonostante la giovane età ha collaborato con artisti come Lucio Dalla, Samuele Bersani, Simona Molinari. Il 20 gennaio 2017 ha pubblicato il suo primo album, “L’oscurità di Guillaume”, prodotto ed arrangiato da Mauro Malavasi.

Era in gara a Faenza per il Premio Bindi, che ha vinto a luglio. I Pupi Di Surfaro rappresentavano invece il Premio Andrea Parodi e Sighanda il Premio d’Aponte. Sono saliti con loro sul palco: Mezzania per il Premio Bertoli, i Blindur per il Premio Buscaglione, Giulia Mei per il Premio Cesa, i Tamuna per il Premio De André, Guido Maria Grillo per il Premio Lauzi, Carmen Ferreri per il Premio Luttazzi, Rusty per il Premio Mia Martini.

Il Premio dei Premi è stato realizzato con la consulenza artistica di Enrico Deregibus, che ha anche presentato il contest.

La vincitrice si è aggiudicata un riconoscimento in denaro, un pacchetto promozionale a cura dell’Altoparlante, uno spazio nei canali del Mei e una session gratuita di registrazione nei leggendari studi Fonoprint di Bologna.

A decidere è stata una nutrita giuria composta da addetti ai lavori come Alberto Salerno (Officina della musica e delle parole), Tino Silvestri (manager), Michele Lionello (Voci per la libertà), Leopoldo Cavalli (Fonoprint), Daniela Esposito (Strategie di comunicazione), Giuseppe Marasco (Calabriasona), Carlo Mercadante (Isola Tobia label), Amedeo Bianchi (storico sassofonista), Lorenzo Pellegrini (ILiveMusic) e due importanti nomi stranieri come Henriette Heimdal (Win, il network mondiale delle etichette indipendenti) e Emmanuel Donati (del distributore digitale Jamendo). Con loro alcuni dei giornalisti aderenti al 2° Forum del giornalismo musicale, che si è tenuto al Mei con incontri, corsi di aggiornamento, premiazioni e una assemblea finale. Si tratta di Roberta Balzotti, Tiziana Barillà, Giancarlo Bolther, Valentina Brunelli, Cinzia Canali, Giuseppe Catani, Piero Chianura, Luca D’Ambrosio, Fabio Guastalla, Elisabetta Malantrucco, Michele Manzotti, Claudia Marchetti, Vincenzo Martorella, Marco Messineo, Nello Pappalardo, Alessandro Sgritta, Dejan Uberti, Barbara Urizzi, Rossella Vetrano.

Nella serata si sono esibiti in veste di ospiti Daniele Isola, Braschi, Gianluca Secco e Leo Folgori, mentre Brunori Sas è stato premiato dal Mei con il Pimi 2017 come Artista indipendente dell’anno.




10 imprenditori Cna premiati in Camera di commercio

PREMIO FEDELTA’ AL LAVORO, DIECI  IMPRENDITORI DELLA CNA PICENA (FRA CUI IL PRESIDENTE LUIGI PASSARETTI) HANNO RICEVUTO L’AMBITO RICONOSCIMENTO DELLA CAMERA DI COMMERCIO
Ascoli Piceno – Gli imprenditori della Cna in grande evidenza per l’edizione 2017 del “Premio fedeltà al lavoro e al progresso economico”. Riconoscimento che la Camera di Commercio di Ascoli attribuisce a quelle aziende che si sono distinte per la crescita economica e sociale del Piceno. Delle 35 aziende premiate quest’anno, ben 10 sono associate alla Cna territoriale di Ascoli.

Fra i premiati anche Luigi Passaretti, presidente territoriale dell’Associazione. “Un premio simbolico – il commento di Passaretti – che ha però una grande importanza in quanto riconosce l’impegno di imprenditori che hanno dedicato la loro vita all’impresa stessa e, di riflesso e con impegno, al territorio e al tessuto sociale di riferimento. Per me soddisfazione doppia, sia per aver ricevuto il premio ma soprattutto come presidente della Cna Picena che ha fra i suoi compiti principali proprio quello di sostenere e accompagnare le piccole e medie imprese nel loro percorso di crescita. In tempi buoni e, soprattutto, come sta accadendo purtroppo ormai da anni, in tempi molto difficili per tutti”.
La cerimonia di premiazione sì è svolta domenica scorsa al Centro congressi della Camera di Commercio di Ascoli. Dopo l’introduzione di Gino Sabatini, Presidente della Camera di Commercio di Ascoli Piceno, nella giornata di lavori c’è stato l’intervento del  professor Gian Luca Gregori, Pro-Rettore Università Politecnica delle Marche, Professore di Marketing Industriale presso la LUISS di Roma, sul tema “Prodotti tipici, distribuzione e territorio: quali possibili convergenze e soprattutto perché”.
Questo, invece l’elenco delle imprese “targate” Cna che hanno ricevuto l’ambito riconoscimento: Alberto Ciccantelli, Giuseppe Vallorani, Elisa De Angelis, Tecnotenda di Maurizio Cipollini, Domenico Petrucci, Luigi Passaretti, Istituto di bellezza Bios di Claudia De Luca, Ristorante 3 Lanterne dei fratelli Troiani, Fulvi Packing di Paolo Fulvi, Informatore dei concorsi di Arcangelo Curzi.



Il dott. Vincenzo Tedesco è il nuovo Direttore Generale dell’UniCam

 
Camerino, 2 ottobre 2017 – Da oggi lunedì 2 ottobre il dott. Vincenzo Tedesco è il nuovo Direttore Generale dell’Università di Camerino.

Esperto, tra l’altro, di valutazione, di tematiche dell’Anti-corruzione e Trasparenza nel pubblico impiego, di E-government, il dott. Tedesco proviene dalla Scuola IMT di Lucca dove ha rivestito il ruolo di Direttore Amministrativo dall’aprile 2015 all’aprile 2017; in precedenza ha ricoperto incarichi dirigenziali presso l’Università di Pisa, nei settori della ricerca, dell’internazionalizzazione e nell’ambito della programmazione e sviluppo del personale.
E’ direttore scientifico di Formel, scuola di formazione del progetto valore P.A. per il personale della PA, componente del comitato scientifico della rivista “Lavoro e Previdenza”, collabora con riviste scientifiche ed è docente e relatore in svariati corsi sulle tematiche del lavoro pubblico, dell’anticorruzione, della performance e trasparenza.

“Siamo molto soddisfatti – hanno dichiarato il Rettore Unicam Flavio Corradini ed il Rettore eletto Claudio Pettinari – per l’arrivo del dott. Tedesco e siamo certi che apporterà una grande contributo per lo sviluppo del nostro Ateneo, in un momento così cruciale, grazie alla sua grande competenza e professionalità”.

Il dott. Tedesco succede al dott. Luigi Tapanelli, che dal 30 settembre è in pensione, dopo oltre 40 anni di lavoro in Unicam, come responsabile dell’Ufficio Personale e direttore dell’Area normativa e legale prima, e dal 2005 come Direttore Amministrativo, poi denominato Direttore Generale.
A lui vanno i saluti ed i ringraziamenti dell’intera comunità universitaria.

 




La Camera di commercio Ap, assegna i premi Fedeltà al Lavoro e del progresso economico

Sabatini: “Sono i testimoni della grande forza del Piceno”

Ascoli Piceno, 2017-10-02 – “Il premio che abbiamo assegnato a imprenditori, dirigenti e lavoratori è un soprattutto un riconoscimento della comunità del Piceno a coloro che, da tanti anni, contribuiscono a mantenere in vita il nostro tessuto economico”. Così il presidente della Camera di commercio, Gino Sabatini, in occasione della consegna del Premio Fedeltà al Lavoro e del progresso economico. “Più forti della crisi e del terremoto – ha aggiunto –, questi grandi testimoni del lavoro vanno avanti nel loro progetto per senso di orgoglio, di responsabilità e con una forte voglia di rinnovarsi, qualità che consentono loro di avere radici sane e robuste nel territorio”.

“Fedeltà al lavoro, intesa come fedeltà all’etica e all’importanza del lavoro – ha spiegato il prorettore della Politecnica delle Marche, Gian Luca Gregori -. Oggi non si è più nelle condizioni di prendere in considerazione un’attività che non cambia, ma restano immutati – ecco la fedeltà – i valori etici e i principi che sono i suoi cardini fondanti. Siamo di fronte a un cambiamento profondo, che impone comportamenti diversi: ognuno è imprenditore di se stesso e va a ricercare le opportunità di lavoro dove ci sono”.

Secondo il segretario generale dell’ente camerale, Fabrizio Schiavoni, “l’obiettivo del Premio è dare valore alla produttività dell’impresa, associandola al concetto di piccola comunità, all’interno della quale si stabiliscono solidi rapporti umani, e non semplicemente legati all’organizzazione interna”.

La consegna del Premio Fedeltà al Lavoro e del progresso economico, è stata un’occasione anche per parlare di giovani e occupazione, nel solco della recente riforma del sistema camerale italiano, che assegna ai nuovi enti un ruolo di collegamento tra il sistema delle imprese e le scuole. “I dati della disoccupazione dei nostri giovani sono allarmanti e mi preoccupano direttamente – ha dichiarato il presidente Sabatini -. Come camera di commercio vogliamo mettere a disposizione delle istituzioni scolastiche un elenco qualificato di aziende disponibili ad ospitare studenti delle scuole superiori, nel quadro dell’alternanza scuola-lavoro”. L’ente camerale Piceno, infatti, ha attivato in tal senso un Registro delle imprese, “con l’obiettivo di accelerare l’integrazione tra sistema economico e scuola”. “Gli studenti potranno in questo modo avere esperienze di lavoro molto concrete – ha detto ancora -, che sommate all’esperienza formativa in aula, saranno certamente spendibili sul mercato del lavoro”.

Quarantacinque i premiati e, per questa edizione, anche 14 Premi Speciali, “perché – ha ricordato Sabatini – non potevamo dimenticare chi, dall’agosto dello scorso anno, in molto casi senza alcuna interruzione, ha operato con diligenza e abnegazione tra i cittadini che sono stati colpiti dal terremoto”. Il Prorettore, nel suo intervento, ha parlato anche del forte legame tra le produzioni locali, “che è necessario valorizzare per fronte di un depauperamento delle zone interne” e la grande distribuzione, “sia tradizionale che moderna, che si è evoluta diventando – come confermano le esperienze delle aziende premiate – modello di eccellenza”.

premi Fedeltà al Lavoro e del progresso economico 20171001

Riconoscimenti speciali per l’azione altamente professionale, l’attivismo operativo e l’umanità mostrate nei confronti della popolazione colpita dal terremoto

  1. Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Ascoli Piceno
  2. Mons. Giovanni D’Ercole – Vescovo di Ascoli Piceno
  3. Polizia di Stato – Questura di Ascoli Piceno
  4. 235° Reggimento Addestramento Volontari “Piceno”
  5. Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto
  6. Comando provinciale Carabinieri di Ascoli Piceno
  7. Guardia di Finanza – Comando Provinciale di Ascoli Piceno
  8. Comando provinciale Vigili del Fuoco di Ascoli Piceno
  9. Protezione civile – Regione Marche
  10. Croce Rossa Italiana – Comitato di Ascoli Piceno
  11. Pronto Soccorso – Medicina d’Urgenza dell’Ospedale Mazzoni di Ascoli Piceno

PREMI SPECIALI

  1. CONAD ADRIATICO
    per il determinante e costante impegno nella responsabilità sociale d’impresa e nello sviluppo del territorio, a servizio della comunità picena.
  2. GRUPPO GABRIELLI SPA
    per l’impegno della più grande azienda familiare del Piceno nel soddisfare i bisogni delle comunità locali e nel favorire la crescita del nostro territorio.
  3. Tenente Colonello DAVID BASTIANI
    per il suo impegno in numerose missioni per la difesa della pace e della stabilità della comunità internazionale e per la salvaguardia dei diritti umani.

CATEGORIA IMPRESE

  1. CA. FA. S.R.L. – Folignano
  2. BAGALINI MARIA LUISA – Cupramarittima
  3. BAR – TRATTORIA – PIZZERIA GUERRIN MESCHINO DI IACHINI FRANCESCA Montemonaco
  4. C.E.L.O.DE.F. srl – OLIO FRATONI – Ascoli Piceno
  5. CAPRIOTTI RANIERO – Cossignano
  6. CIANNAVEI SRL – Ascoli Piceno
  7. Ciccantelli Alberto – Ascoli Piceno
  8. Ciotti Maria Luisa – Ascoli Piceno
  9. Corinti Aldo – Ascoli Piceno
  10. Corradetti Angelo – Arquata del Tronto
  11. De Angelis Elisa – Ascoli Piceno
  12. De Santis Oreste – Ascoli Piceno
  13. FARMACIA DOTT.LORIS PALMAROCCHI – Arquata del Tronto
  14. FULVI PACKING DI FULVI PAOLO – Ascoli Piceno
  15. HOTEL PINETA DI PELLEI POMPEO, FILIPPO & C. S.N.C. – San Benedetto del Tronto
  16. IL CAMPIONE N.2 sas di ROSSI EMIDIO & C. – Ascoli Piceno
  17. IMMOBILIARE ELETTRO S.R.L. – San Benedetto del Tronto
  18. INFORMATORE DEI CONCORSI DI ARCANGELO CURZI -Ascoli Piceno
  19. ISTITUTO DI ESTETICA BIOS DI DE LUCA CLAUDIA – Ascoli Piceno
  20. LO SCRIGNO DI GIORGI FRANCA – Monsampolo del Tronto
  21. MANILA COMMERCIALE – SOCIETA’ A RESPONSABILITA’ LIMITATA “Hotel Pennile” – Ascoli Piceno
  22. MOBILI IDEALCASA DI GIROLAMI MARCO E C. – Monsampolo del Tronto
  23. OLEIFICIO ANGELINI ALBERTO & C. S.R.L. – Ascoli Piceno
  24. PANIFICIO VANNICOLA DOMENICO & C. S.N.C. – Castignano
  25. Passaretti Luigi – Comunanza
  26. Petrucci Domenico – Arquata del Tronto
  27. PROFUMERIA OM DI MARINI ORNELLA – Ascoli Piceno
  28. RIPANI di Ripani Francesca – Ascoli Piceno
  29. RISTORANTE 3 LANTERNE DEI F.LLI TROIANI & C. snc – Acquasanta Terme
  30. SAIENNI ERCOLE & C. snc -Arquata del Tronto
  31. TECNOTENDA DI CIPOLLINI MAURIZIO -Ascoli Piceno
  32. TECNOTRE DI CICCONI GIUSEPPE E TRENTA LUIGI snc- Ascoli Piceno
  33. TELETECNICA RIPARAZIONI DI CRESCENZI FRANCESCO & DI LORENZO OLIVIERO snc – San Benedetto del Tronto
  34. TORQUATI LUIGI FRANCESCO – Acquaviva Picena
  35. Vallorani Giuseppe – Ascoli Piceno

CATEGORIA AMMINISTRATORI/DIRIGENTI D’AZIENDA

  1. LUCA FILOTEI – FILOTEI GROUP SRL – Arquata del Tronto
  2. LUIGI ROSSI – UNIMER SPA – Arquata del Tronto

CATEGORIA DIPENDENTI

  1. ROBERTO PAOLETTI – 50&PIU’ENASCO – Ascoli Piceno
  2. GRAZIELLA FIORAVANTI – SABELLI – Ascoli Piceno
  3. IDA TROBBIANI – SABELLI – Ascoli Piceno
  4. ROSELLA VAGNONI – SABELLI – Ascoli Piceno
  5. ROBERTO MERCATILI – SABELLI – Ascoli Piceno
  6. MARIA DE ANGELIS – – SABELLI – Ascoli Piceno
  7. BRUNO FIORAVANTI – PANICHI SRL
  8. LUIGI DRAGONI – PROIETTI TECH SRL – Ascoli Piceno