dal Piceno

dal Piceno

2017-10-04

Edilizia scolastica

L’Amministrazione Provinciale, fin dall’inizio del mandato, ha considerato l’edilizia scolastica prioritaria con un impegno straordinario per il rafforzamento della sicurezza e il miglioramento funzionale degli edifici scolastici di propria competenza ed affrontando anche l’emergenza terremoto con la massima attenzione e sollecitudine.

Con una spesa di oltre 700 mila euro sono state ristabilite le condizioni ante-sisma di tutti gli istituti superiori con attività di ripristino e di riparazione danni e si è inoltre provveduto subito ad attivare le verifiche di vulnerabilità sismica, mai intraprese dalle amministrazioni precedenti, per individuare eventuali criticità e rafforzare ulteriormente la sicurezza e la serenità degli studenti e di tutto il personale docente e non docente che opera nel mondo della scuola. Nonostante una situazione economica estremamente precaria sono state infatti avviate, a partire da fine 2016 e per tutto il 2017, le verifiche di vulnerabilità sismica di 9 scuole del territorio stanziando 230 mila euro di risorse del bilancio provinciale. Già a fine novembre, il Servizio Edilizia Scolastica della Provincia sarà in possesso dei risultati dei primi 5 monitoraggi eseguiti e, a gennaio prossimo, saranno completate tutte le verifiche programmate. Inoltre la Provincia entro il 2018 prevederà a reperire le risorse per completare le verifiche di vulnerabilità sismica in tutti gli edifici scolastici di competenza. Da evidenziare inoltre che, con un finanziamento ministeriale di 126 mila euro è stata eseguita una verifica sui solai in 12 istituti superiori di Ascoli e San Benedetto del Tronto mentre su altre 3 scuole si è interventi sui solai per 150 mila euro in modalità di somma urgenza.

In base alle risultanze che emergeranno dall’attività di monitoraggio sulla vulnerabilità sismica, l’Amministrazione Provinciale si impegnerà a reperire le risorse presso la Regione Marche ed altri enti preposti per eseguire eventuali interventi di miglioramento o adeguamento sismico in stretta sinergia con i dirigenti scolastici e gli organi di rappresentanza del mondo della scuola.

Per quanto concerne, infine, le problematiche di infiltrazioni verificatosi su alcuni spazi interni dell’Istituto Commerciale “Capriotti” di San Benedetto, la Provincia provvederà ad attuare a breve i dovuti interventi di manutenzione per eliminare ogni possibile criticità.

Celebrato il 74° Anniversario dell’inizio della lotta di liberazione di Ascoli Piceno
Cerimonia 3 Ottobre 2017
04-10-2017

Toccante cerimonia del 3 ottobre con le scolaresche

La Celebrazione dei fatti della Resistenza che hanno visto protagonista il nostro territorio ha vissuto anche quest’anno momenti intensi e significativi. La manifestazione ha avuto inizio davanti al Palazzo del Governo dove sono stati resi gli onori militari alla corona d’alloro apposta sulla facciata. Quindi le autorità civili e militari si sono trasferite a P.zza Roma, dove, è stato reso omaggio alla corona deposta al monumento ai caduti. Successivamente le autorità sono convenute sul Colle San Marco dove dopo la tappa presso il cippo e al monumento ai caduti la giornata si è conclusa al sacrario con gli interventi dei rappresentanti istituzionali e la santa messa.

A Colle San Marco era presente una folta rappresentanza di studenti con la partecipazione di classi della scuola media d’Azeglio dell’Istituto Comprensivo Statale Ascoli Centro e dell’Istituto Comprensivo Falcone e Borsellino.

La Vice Presidente della Provincia Valentina Bellini ha ricordato il valore della memoria che è collegata al cuore degli uomini e proprio ai giovani per le loro caratteristiche di freschezza e genuinità possono esserne i depositari più autentici.

Sulla stessa lunghezza d’onda il Presidente dell’Anpi Provinciale Pietro Perini che ha rivolto un accorato messaggio ai ragazzi ad essere i testimonial più entusiasti dei grandi principi di democrazia e libertà.

Parole importanti sono state pronunciate dal Prefetto di Ascoli Piceno Rita Stentella che ha evidenziato la valenza dell’iniziativa dal punto di vista istituzionale e storico con avvenimenti che non perdono mai di attualità e di insegnamento.

Il Sindaco di Ascoli Guido Castelli ha ricordato che molte vie della città sono intitolate a giovani che hanno immolato la loro vita per libertà ed è quindi importante per le giovani generazioni conoscere la storia e la memoria del territorio.

La cerimonia ha visto infine vari interventi dei ragazzi che hanno proposto esperienze e componimenti sui temi della Resistenza e della Pace.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com