dall’Unione dei Comuni della Vallata del Tronto

dall’Unione dei Comuni della Vallata del Tronto

2017-10-04

 

Fiera di Pagliare Edizione 2017

SPINETOLIDomenica 8 ottobre si rinnova l’appuntamento con la Fiera di Pagliare, fortunata rassegna organizzata dal Comune di Spinetoli, che è divenuta ormai una tradizione nella Vallata, come attestano le migliaia di presenze registrate ogni anno.

La prima edizione risale al lontano 13 ottobre 1842 quando venne istituita per “incoraggiare l’agricoltura e il commercio”. Dopo essere caduta in disuso, alla fine degli anni ottanta, l’Amministrazione Comunale di Spinetoli ha riproposto questa iniziativa, fissandone la data nella seconda domenica di ottobre.

La fiera si svolgerà dalle 8 alle 20 lungo la strada principale del paese, a partire dalla rotatoria sulla strada Salaria sino all’altra rotatoria in zona artigianale, occupando anche le vie secondarie, Piazza Kennedy e Piazza Marini. I settori merceologi interessati sono artigianato, gastronomia, prodotti tipici, abbigliamento, zootecnia, musica, piante e fiori e fonti energetiche rinnovabili.

La manifestazione, sempre appetibile, richiama numerosi operatori provenienti delle province marchigiane, dal vicino Abruzzo, ma anche dal Lazio e dalla Puglia.

Si stima che saranno presenti almeno 150 ambulanti e 20 espositori.

I veterani vantano una presenza quasi trentennale.

“L’Amministrazione Comunale – commenta il Sindaco Alessandro Luciani –

ritiene la Fiera un evento centrale della vita del Paese e si adopera affinché possa svolgersi nel migliore dei modi. Un ringraziamento ai nostri Dipendenti comunali che sono impegnati a curare ogni dettaglio dell’organizzazione dell’evento. Consideriamo che la Fiera sia una bellissima festa per tutti i nostri Cittadini e un’occasione di promozione economica e culturale dell’intera Vallata. Saluto tutti gli espositori e gli operatori commerciali che hanno aderito numerosi’’.

La rassegna chiama a raccolta oltre ai venditori anche gli enti e le associazioni del territorio, che saranno presenti con dei gazebo per promuovere le loro attività: Avis, Croce Verde, AIDO, Caritas, Unitalsi-Parrocchia San Paolo, Superfac, Coordinamento Volontario Piceno della Protezione Civile e Officina 1981.

Un ponte tra la cultura occidentale e quella cinese: Carlo da Castorano

L’incontro si terrà il 7 ottobre alle ore 16:30, presso la Sala consiliare del Comune. Interverrà lo studioso di missioni e missionario in Cina, Gianni Criveller

CASTORANO – Nel segno di Carlo da Castorano continuano gli incontri sulle missioni cristiane in Cina e sulle difficoltà che trovano che trovano lungo il percorso. Il prossimo 7 ottobre, dalle 16:30, presso la Sala consiliare del Comune si terrà un appuntamento dedicato alla cristianità in Cina che si concluderà con l’intervento dal titolo “Cristianesimo e Cina oggi: sfide e speranze”. Interverrà sul tema Gianni Criveller, studioso di missioni e da oltre vent’anni missionario a Hong Kong, ma che solo di recente è potuto tornare in Cina dopo che era stato inserito in una “lista nera” stilata dalle autorità cinesi. Sono trascorsi già cinque anni da quando nel 2012 l’Associazione Culturale “Padre Carlo Orazi” organizzò un convegno internazionale di studi sulla figura del francescano che per lungo tempo sembrava essere destinata all’oblio. Durante l’incontro del 7 ottobre verrà presentato il volume “Carlo da Castorano. Un sinologo francescano tra Roma e Pechino”, che raccoglie proprio i risultati di quel convegno. Interverranno tra gli altri la curatrice del volume, Isabella Doniselli Eramo, l’editore, Matteo Luteriani, Il convegno è patrocinato dal Comune e dall’Archivio di Stato di Ascoli Piceno e in collaborazione con l’Istituto di Cultura per l’Oriente e l’Occidente di Milano e l’associazione “Padre Carlo Orazi”.

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com