La Form a Fabriano con i concerti per pianoforte di Mozart

Anteprima della prossima stagione 2018. Con l’Orchestra Filarmonica Marchigiana, diretta da Alessandro Cadario, il giovane pianista Leonardo Colafelice e il compositore Francesco Antonioni

Fabriano, 4 novembre – Due fra i più noti e amati concerti per pianoforte del periodo viennese di Mozart vengono proposti dalla FORM-Orchestra Filarmonica Marchigiana giovedì 9 novembre, ore 21, al Teatro Gentile di Fabriano in una serata di anteprima della prossima stagione 2018 che, come lo scorso anno, prenderà avvio il prossimo gennaio.

Protagonista del concerto, terzo ed ultimo appuntamento del progetto KM-Kontinent Mozart inaugurato nel 2016, il giovane pianista Leonardo Colafelice, già avviato a una brillante carriera internazionale, accompagnato da Alessandro Cadario, direttore ospite principale dell’Orchestra de I Pomeriggi Musicali di Milano. In programma il Concerto n. 24 in do minK. 491, introdotto da una originale “guida all’ascolto musicale” del compositore contemporaneo Francesco Antonioni, e nella seconda parte il Concerto n. 21 in do magg. K. 467, preceduto dalla Sinfonia in re magg., op. 18 n. 4 di Johann Christian Bach.

Una sorta di viaggio interiore dalle tenebre del Concerto in do minK. 491, dove il sentimento del tragico trova espressione in una musica tra le più emozionanti mai scritte, alla luce del Concerto in do magg. K. 467 con il suo celeberrimo Andante, straordinario simbolo di luminosità e leggerezza spesso impiegato anche come commento musicale nei film di grandi registi. 

Il concerto viene realizzato dalla FORM con la fattiva collaborazione del Comune di Fabriano e con il patrocinio della Fondazione Carifac e rientra nell’ambito del progetto “Suoni per la rinascita” sostenuto dall’accordo MIBACT-Regione Marche per la promozione delle attività culturali dei comuni del cratere colpiti dal sisma del 2016. Per queste ragioni è stata posta particolare attenzione alle condizioni di ingresso, con biglietti che vanno da 6 a 12 euro e riduzione speciale a 4 euro riservata alle scuole (studenti, insegnanti e personale scolastico), in vendita presso il botteghino del Teatro Gentile (tel. 0732/3644), nei 2 giorni antecedenti il concerto (ore 16-19) e la sera stessa del 9 novembre (dalle ore 19).

INFO 
Ufficio Cultura del Comune di Fabriano, Tel. 0732/709223 (lunedì-venerdì ore 9.00-13.00
martedì e giovedì pomeriggio ore 15.30-18.00).

FORM-Orchestra Filarmonica Marchigiana
tel. 071/206168 | info@filarmonicamarchigiana.com

 

 




Borse di Studio alla memoria del Dott. Antonio Liguori

 

Castelleone di Suasa – L’Amministrazione Comunale, anche quest’anno, ha emesso il Bando per il conferimento delle Borse di Studio, alla memoria del “Dott. Antonio Liguori”, per gli studenti più meritevoli, residenti nel Comune, per l’anno accademico 2016/2017.
Saranno premiati, a seguito dell’elargizione, da parte della Sig.ra Rigano Santa, vedova del Dott. Liguori, come segnale di incoraggiamento, con le seguenti Borse di Studio:
• di € 500,00 per il Diploma di Scuola Secondaria di Primo grado;
• di € 1.000,00 per il Diploma di Scuola Secondaria di Secondo grado;
• di € 1.000,00 per il Diploma di Laurea Triennale;
• di € 1.500,00 per la Laurea Magistrale o Specialistica quinquennale, purché non sia stato già premiato con la Borsa di Studio della Laurea Triennale, nel qual caso saranno elargiti € 500,00.
L’avviso è stato pubblicato all’Albo Pretorio e sul sito web istituzionale, insieme al modello di domanda in carta libera da presentare entro il 30 Novembre p.v..
Lo slogan: “Investire nello studio” è rivolto alle giovani generazioni, perché lo studio rappresenta un elemento prezioso per la crescita dei ragazzi.
Le Borse di Studio saranno consegnate durante le prossime festività natalizie, in occasione di una cerimonia pubblica, dalla Sig.ra Rigano.
Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi presso l’Ufficio Protocollo, Tel. 071/966113.

 

 




Cartoceto Dop, il Festival

 

CARTOCETO DOP, IL FESTIVAL, LA PRIMA “DOMENICA BESTIALE” DELL’OLIO E’ CON CONCATO
Si apre questo weekend la kermesse dedicata all’oro verde delle Marche

 

Cartoceto, 2017-11-03 – Riflettori accesi sul borgo antico di Cartoceto per il primo weekend di “Cartoceto Dop, il Festival – 41^ Mostra Mercato dell’Olio e dell’Oliva”.
La kermesse che dal 2014 affianca la storica mostra mercato dei produttori in occasione dei festeggiamenti in onore dell’olio Dop Cartoceto, anche quest’anno trasforma il borgo della Valle del Metauro in un contenitore di gusto e spettacolo per tutte le età.
Si inizia sabato alle 15.45 con la rassegna dedicata ai più piccoli, “Gli Spettacoli del Trionfo… dei Ragazzi”, con la performance teatrale “Pinocchio, il mini musical” della Compagnia Gran Teatro dei Ragazzi. Uno spettacolo divertente e coloratissimo che ha raccolto successo in Italia e in Europa (prenotazione obbligatoria allo 0721.898437).
Ma il clou della manifestazione è senza dubbio la domenica quando la piazza si apre al mercato dei produttori tra olive, olio, formaggi, conserve, vini e il presidio dei produttori della Cordiretti. Le tante osterie disseminate per il centro storico si animano così come i numerosi percorsi verdi in bici o a piedi alla scoperta di frantoi e aziende agricole. Iniziano i laboratori didattici, le conferenze, le performance dei ballerini di break dance, le degustazioni e molto altro ancora. Dal pomeriggio poi tante le iniziative. Piazza XX Settembre si riempie dell’allegria dei bambini con gli spettacoli dell’illusionista Mago Dudi a partire dalle 16. I Makkaroni, marching band tra musica e teatro regaleranno momenti esilaranti a grandi e piccini.
Alle 17 e alle 18 invece da un balcone di via Marcolini, inizierà la rassegna “Concerti dal Balcone”. Protagonista di domenica 5 sarà il sassofonista Marco Postacchini, vera eccellenza del jazz marchigiano spesso ospite nelle trasmissioni Rai. Ma fortissima è l’attesa per una sorpresa di questa edizione, il concerto del Maestro Fabio Concato che alle 18.30 inaugurerà lo spazio del Teatro del Trionfo con un concerto in esclusiva regionale. Piano, voce e chitarra, il cantautore tesserà per il pubblico presente un percorso tra i suoi grandi successi, regalando a tutti una vera e propria “domenica bestiale”.
Per i possessori del biglietto poi, nella sala del Liverani all’interno dello stabile del teatro, a partire dalle 17.30 si aprirà la degustazione guidata dei vini del territorio in compagnia di un sommelier dell’Ais.
La sera le luci si accendono e il borgo si fa poesia tra i profumi delle tante osterie e i piatti della tradizione rigorosamente conditi con l’olio Cartoceto Dop.

 




dall’UniUrb

2017-11-03

Venerdì 29 Novembre si apre il 511° anno dell’Università di Urbino Carlo Bo

– Lectio Magistralis di Maurizio Viroli. E alle 21 a Teatro “La Traviata” –

Un’intera giornata intera dedicata a celebrare i 511 anni dell’Università di Urbino. Alle 11 di venerdì 29 novembre 2017, l’Aula Magna dell’Area Scientifico-didattica “Paolo Volponi” dopo il Gaudeamus Igitur intonato dal Coro 1506 della carlo Bo, vedrà l’intervento del rappresentante degli studenti, quello del personale tecnico-amministrativo e il discorso del rettore Vilberto Stocchi. Poi la parola andrà al celebre politologo Maurizio Viroli, che di fronte a mille tra docenti, personale, cittadini e studenti dell’ateneo e delle scule della provincia, pronuncerà la sua Lectio Magistralis dal titolo “Della libertà morale”.

E la sera, uno spettacolo che si annuncia di grande qualità al Teatro Sanzio: “la Traviata” di Giuseppe Verdi, messa in scena al Teatro Sanzio alle 21 dall’orchestra “Raffaello” diretta dal Maestro Stefano Bartolucci. Cori Città Futura e Filarmonico Rossini nei ruoli di: Violetta Valery  (Alina Godunov), Flora Bervoix (Julija Samsonova Khayet) Annina (Elena Scappini) Alfredo Germont (Giovanni Palmia) Giorgio Germont (Daniele Girometti) Gastone (Patrizio Saudelli) Barone Duphol (Olivier Mani) Marchese d’Obigny (Federico Raffaelli) Dottor Grenvil (Guglielmo Ugolini) Giuseppe, servo di Violetta (Claudio Gili) Domestico di Flora (Giorgio Olmeda) Commissonario (Flavio Mezzolani). Ingresso gratuito per tutti coloro che si sarenno registrati sulla pagina degli eventi di uniurb.it dedicata allo spettacolo.

Maurizio Viroli è professore di Comunicazione politica all’Università della Svizzera Italiana (Lugano), Professore Emerito dell’Università di Princeton e Professor of Government all’Università del Texas (Austin), ha insegnato e condotto ricerche presso gli Atenei di Cambridge (Clare Hall), Georgetown (Washington, D.C.), United Arab Emirates, Institute for Advanced Study of Princeton, Scuola Normale Superiore di Pisa, Istituto Universitario Europeo (Jean Monnet Fellow). Si è occupato di teoria politica, storia delle dottrine politiche, repubblicanesimo classico e neo-repubblicanesimo, con riferimento particolare all’opera di Machiavelli e di Rousseau e alle relazioni tra religione e politica. Ha promosso e diretto numerosi progetti di Educazione civica nelle Scuole, fondando ad Asti il Master in Civic Education, di cui è anche Direttore. Consulente della Presidenza della Repubblica durante il settennato di Carlo Azeglio Ciampi (1999-2006) e della Presidenza della Camera dei Deputati (1996-2001), è stato Coordinatore del Comitato per la valorizzazione della Cultura della Repubblica presso il Ministero dell’Interno. E’ Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana. Intensa la sua attività di saggista, dal Dialogo intorno alla Repubblica (2001) al Dio di Machiavelli e il problema morale in Italia (2005), dall’Italia dei doveri (2008) all’Autunno della Repubblica (2016).

Inaugurazione aa 2017 – 18

Università di Urbino – Martedì 7 novembre Lella Mazzoli e Ilvo Diamanti incontrano Giuliano Volpe del MIBACT

 




Gare Fin a Grottammare

 

Grottammare – I nuotatori marchigiani si sfideranno domenica 5 Novembre a Grottammare,  nella struttura Grottammare Piscine per le prime gare di qualificazione ai Campionati Regionali di Nuoto Assoluti della FIN Marche.

All’evento sportivo parteciperanno più di 300 atleti appartenenti ad 11 squadre del concentramento centro e sud della regione.

La struttura è stata scelta, come sempre più spesso accade, in quanto giudicata dalla Federazione nuoto come la piscina più bella del centro Italia e come la più adatta ad ospitare tali gare per l’ampiezza degli spazi e delle vasche. Non a caso, nel corso dell’anno agonistico,  l’impianto di Grottammare ne ospiterà ben cinque.

Nell’augurare “in bocca al lupo” a tutti i partecipanti, lo staff ospite invita gli appassionati ad assistere alle gare e sostenere il percorso sportivo delle promesse del nuoto  marchigiano dagli spalti di Grottammare.

 

 




Good Morning Sibillini approda ad Amandola

Da domani a domenica 12 novembre

 

 

Ultima tappa per il 2017 del progetto di valorizzazione turistica del territorio dei Sibillini che riprenderà poi a primavera 2018

 

 

Visso, 03.11.2017 – “Good Morning Sibillini” approda ad Amandola per la conclusione del ciclo di incontri, degustazioni ed escursioni per l’anno 2017 di questo progetto voluto dal Parco e realizzato con il sostegno del Ministero dell’Ambiente che ha come obiettivo la valorizzazione turistica del territorio dei Sibillini dopo gli eventi sismici del 2016. Nel fine settimana, e per tutta la durata della manifestazione “Diamanti a Tavola” che si svolgerà sino a domenica 12 novembre, si susseguiranno iniziative specifiche inserite nel programma complessivo della manifestazione che festeggia la sua ventesima edizione in nome del tartufo bianco pregiato e dei prodotti tipici.

Nel ricco calendario di eventi del festival s’inseriscono gli appuntamenti di Good Morning Sibillini: domani mattina la passeggiata naturalistica per riconoscere le erbe, e nel pomeriggio, alle 16, un laboratorio di creatività per i più piccoli gestito dal Centro di Educazione Ambientale “Fillide”. Si proseguirà, alle 17, con l’apertura della 11° mostra micologica in collaborazione con l’ATAM nella sala consiliare del municipio che, alle 17.30, ospiterà un incontro per parlare della Carta Europea del turismo sostenibile, che vede il Parco in prima linea, e di nuove strategie di marketing e di governance territoriale. Domenica invece l’atteso cooking show con Andy Luotto nelle vesti, ormai consuete, di apprezzatissimo chef.

Giovedì 9 alle ore 17, sempre nella sala consiliare, di nuovo approfondimenti e riflessioni per presentare le modalità di concessione e utilizzo dell’Emblema del Parco alle aziende agricole e alle strutture ricettive dei Sibillini. Domenica infine le passeggiate e pedalate di gusto con degustazioni di prodotti tipici delle aziende del territorio con ritrovo alle ore 9.30 presso il rifugio di Garulla.

Ricordiamo che le attività di Good Morning Sibillini sono gratuite e aperte a tutti, ma è opportuno prenotare al 329 3364788

 

 




Le Assemblee dei soci voteranno la fusione tra la Banca Picena Truentina e la Banca Picena

Acquaviva Picena – Castignano – Sabato e domenica si svolgeranno le assemblee generali straordinarie dei Soci della Banca Picena e della Banca Picena Truentina per deliberare sul progetto di fusione che porterà alla creazione della Banca del Piceno di Credito Cooperativo. Quasi seimila Soci saranno chiamati a esprimersi sul progetto di fusione per incorporazione della Banca Picena nella Banca Picena Truentina. I Soci della Banca di Credito Cooperativo Picena si riuniranno in assemblea  sabato  4 Novembre 2017 alle ore 9,30,  nella Sala Convegni sita in Castignano, C.da San Venanzo n. 77. Il giorno seguente ovvero domenica 5 Novembre 2017 alle ore 9,30 si svolgerà l’assemblea dei soci della Banca Picena Truentina al Palazzetto dello Sport di Acquaviva Picena. L’ordine del giorno delle due assemblee prevede al primo punto l’approvazione del progetto di fusione per incorporazione della Banca di Credito Cooperativo Picena s.c. nella Banca Picena Truentina Credito Cooperativo s.c., e conseguente modifica della denominazione sociale in Banca del Piceno Credito Cooperativo s.c. con adozione dello statuto tipo di categoria.

Mariano Cesari

Inoltre i Soci si dovranno esprimere sulla designazione dei componenti del nuovo Consiglio di Amministrazione e del Collegio dei Probiviri. Il terzo punto all’ordine del giorno riguarda il conferimento al Presidente del Consiglio di Amministrazione, di ogni più ampio potere per il perfezionamento delle deliberazioni assunte ai fini dell’attuazione della fusione. “La Banca del Piceno – ha detto il presidente della Banca Picena Truentina Aldo Mattioli – prevede un incremento degli impieghi, ovvero i soldi dati in prestito alla clientela  con una crescita media annua importante a dimostrazione della volontà di voler continuare ad essere la banca del territorio e il punto di riferimento per le famiglie e le aziende della nostra zona. Inoltre prevediamo un incremento della raccolta e verranno ulteriormente potenziati i servizi assicurativi proposti alla clientela. Vogliamo continuare ad essere la banca che raccoglie sul territorio e impiega sullo stesso territorio”.
“La Banca del Piceno – ha detto Mariano Cesari presidente della Banca Picena – opererà su di un territorio compreso tra le regioni Marche e Abruzzo e il piano industriale prevede un programma di potenziamento della rete di vendita per andare a coprire e servire territori attualmente scoperti.
Il Presidente Mattioli e il Presidente Cesari invitano tutti i Soci a partecipare alle assemblee: “L’approvazione del progetto di fusione è importantissimo per l’economia del territorio e per la nostra banca. È  con questa convinzione che auspichiamo una partecipazione numerosa per l’approvazione di questo progetto che è rivolto alle generazioni future, al futuro dei nostri figli”.



dalla Regione Marche

2017-11-03

Giornata di inaugurazioni nell’ambito dell’Area Vasta 3.

A Macerata un investimento di oltre due milioni e mezzo di euro

Giornata di inaugurazioni per la sanità dell’area Vasta 3: questa mattina nella struttura ospedaliera di Macerata affollatissima sono state aperte le porte dei locali rinnovati di chirurgia ambulatoriale e terapia del dolore, endoscopia digestiva, nuovi locali per radiofarmacia, medicina nucleare e nuovo il data center. Per un investimento di oltre due milioni e mezzo di euro su 1200 mq.

“Giornata importante, segno di un grande lavoro – ha detto il presidente Ceriscioli – fatto in Area vasta 3 da parte del direttore, degli operatori e di tutte le strutture che hanno reagito alle difficoltà emerse dopo il sisma con nuovi investimenti, ritorno delle attività dove c’erano prima e riqualificate. Prosegue un lavoro su Macerata per creare spazi di alto livello in modo da riconoscere alla struttura il suo ruolo centrale all’interno della sanità provinciale. E’ un lavoro importante che non solo restituisce i servizi ma dà anche messaggio positivo di un ritorno di attività che possono aiutare le persone nei momenti complicati come tutto il percorso legato al sisma ritrovando vicino a casa, in prossimità o nella struttura ospedaliera in termini di qualità, quello che avevano lasciato prima e addirittura qualcosa di più”.

In corso di esecuzione nuove progettualità nella struttura ospedaliera di Macerata, Civitanova Marche e San Severino.

Il presidente della Regione, Luca Ceriscioli, accompagnato dal direttore Alessandro Maccioni, dal vescovo Marconi, dall’assessore Sciapichetti, consiglieri regionali, dal prefetto, autorità locali e dal personale sanitario hanno poi visitato a Piediripa la nuova sede amministrativa e ambulatori prima collocati presso l’edificio centrale dell’ex Crass di Macerata reso inagibile dal terremoto del 30 ottobre scorso.

“Il senso della giornata è l’integrazione tra ospedale e territorio per ridare i servizi che c’erano prima del terremoto” ha aggiunto il direttore dell’Area vasta 3 Alessandro Maccioni a cui si è unito il consigliere Fabrizio Volpini che ha parlato di “risposte efficaci ed efficienti” all’ospedale e al territorio come sfida aperta da vincere nell’interesse dei cittadini marchigiani.

Scheda tecnica

I nuovi locali dell’ala ovest del sesto piano della struttura ospedaliera di Macerata sono destinati alle attività di day surgery e chirurgia ambulatoriale per diverse specialità: otorinolaringoiatria, oculistica, dermatologia, terapia del dolore, ortopedia, urologia.  Le due nuove sale operatorie saranno destinate a tutti gli interventi fino ad oggi erogati all’interno del blocco operatorio. Stessi spazi per la terapia del dolore che si articolerà in attività ambulatoriale e chirurgica. La struttura ospedaliera di Macerata è stata individuata come Centro ospedaliero regionale di terapia del dolore in cui vengono accolti i casi selezionati con dolore complesso/grave (HUB), con il compito di erogare interventi diagnostici e terapeutici ad alta complessità. Grazie alla donazione dell’Azienda Lube Cucine è stata allestita la cucinetta interna. Il progetto è stato finanziato con fondi di cui al Decreto Dirigenziale del Ministero della Salute (8 settembre 2006) e al Decreto del Dirigente dell’Edilizia Sanitaria Ospedaliera della Regione Marche (n. 413/DPL_09).  Il nuovo reparto si sviluppa su una superficie di mq 700 circa, sono presenti 2 sale operatorie più i locali accessori all’attività. Complessivamente il costo dei lavori, tra attrezzature sanitarie, arredi, elettrodomestici e alteri beni, ammonta a  1.302.472,02 euro.

Il nuovo servizio di endoscopia digestiva ospitato nei nuovi locali si sviluppa su 400 metri quadrati circa nei quali sono inserite 4 sale endoscopiche di cui 1 schermata e a pressione negativa, più i locali accessori a servizio dell’attività. I lavori, tra arredi, attrezzature e armadi endoscopi, hanno comportato una spesa di 588.004,61 euro.

La Medicina nucleare della struttura ospedaliera di Macerata si è dotata di strumenti organizzativi, apparati tecnici e ambienti/locali. Inserito anche il progetto di realizzazione della Radiofarmacia che permetterà di riprendere l’esecuzione di attività come le marcature cellulari, ovvero quanto di nuovo e sperimentale può essere eseguito sia in diagnostica PET che in Terapia. E’ una struttura di circa 100 mq . Il nuovo data center sanitario è lo strumento per garantire il funzionamento h24 del Sistema Informativo Integrato Ospedaliero. Rappresenta il cuore pulsante dell’Area Vasta  perché fornisce tutta la consulenza tecnico-scientifica alle diverse strutture in materia di digitalizzazione dei processi, elaborazione elettronica dei dati, definizione delle reti di calcolo, progettazione e implementazione dei sistemi informativi, includendo tutte le applicazioni di supporto oltre all’integrazione e all’interfacciamento con i sistemi esterni all’organizzazione; è la sala macchine che ospita server, storage, gruppi di continuità e tutte le apparecchiature che consentono di governare i processi, le comunicazioni così come i servizi che supportano qualsiasi attività aziendale.

 

In corso di esecuzione nuove progettualità:  nella struttura ospedaliera di Macerata la seconda sala emodinamica e radiologia finanziata con fondi propri per una spesa complessiva dei lavori di 791.855,65 euro  comprese somme a disposizione e 400 mila euro per l’Angiografo.  La manutenzione straordinaria degli spazi dell’attuale U.O. di Rianimazione, al quale verrà accorpato anche i locali dell’EX UTIC. Una volta ultimati i lavori il nuovo reparto avrà a disposizione 8 posti letto di rianimazione  di cui 1 per infetti (attualmente 6 P.L.). Importo lavori a base d’asta € 950.000,00 più somme a disposizione, per un costo totale dell’opera di  1.302.801,40 euro. Fine lavori prevista per il 31/12/2018. Un nuovo manufatto per la risonanza magnetica, l’importo lavori per la realizzazione dell’opera è di 610.000 euro di cui 364.000 euro di lavori e 245.998,87 euro per somme a disposizione. Il costo dell’apparecchiatura è di  858.000 euro IVA inclusa. E’ stato deliberato l’acquisto di un nuovo mammografo del valore di circa 150.000 euro. Un  acceleratore lineare per radioterapia la cui spesa è di 2.100.000 euro. La data di inizio dei lavori è prevista per gennaio 2018, la fine dei lavori è prevista per fine  giugno 2018 circa. Nel 2018 è previsto l’acquisto di un secondo acceleratore lineare.

Nella struttura ospedaliera di Civitanova Marche i progetti vanno dal completamento dei lavori per la Piastra del Nuovo DEA, adeguamento delle sale operatorie con realizzazione, all’interno del Blocco Operatorio, di nuovi locali per la sterilizzazione,  istallazione della nuova Risonanza Magnetica, realizzazione della Camera di Criocongelamento, ed infine è stato presentato lo studio di fattibilità per la richiesta di finanziamento per la realizzazione del nuovo Centro Trasfusionale con ampliamento del Laboratorio Analisi. Nella struttura di San Severino Marche è in corso di modifica il progetto che prevede l’apertura della lungodegenza con 20 posti letto e l’acquisto di un nuovo mammografo, che si effettuerà con procedura CONSIP, per un valore di 150.000 circa.

POST SISMA: INAUGURATI OGGI A SARNANO IL POLIAMBULATORIO E A TOLENTINO IL NUOVO PUNTO PRIMO INTERVENTO E IL CONSULTORIO

Inaugurati oggi la struttura del Poliambulatorio ristrutturata e messa in sicurezza a Sarnano e il nuovo Punto di primo intervento e il Consultorio a Tolentino. Presenti il presidente della Regione Luca Ceriscioli, il commissario straordinario Paola De Micheli e l’assessore Angelo Sciapichetti. Gli edifici infatti, dopo gli eventi sismici del 24.08.2016, 30.10.2016 e 18.1.2017 erano inagibili. Il primo intervento è costato 110mila euro, i lavori a Tolentino complessivamente 314.636 euro ai quali vanno aggiunti i 142.248 euro per il deposito ambulanze e la strada di accesso.

Sarnano – il taglio del nastro

SARNANO

“Restituiamo a Sarnano i luoghi della salute, gli ambulatori e le attività specialistiche, la possibilità quindi, per i cittadini, di avere servizi nella propria comunità senza doversi spostare. Spesso la popolazione è anziana e provata da tutto quanto accaduto e il ritorno di questi servizi danno tanta sicurezza a chi ne ha bisogno e ma anche agli altri  che sanno di poterci contare. I lavori sono stati fatti nei tempi giusti con impegno da parte delle strutture, consapevoli dell’importanza dell’opera. Oggi è  una giornata importante ma con lo sguardo rivolto in avanti ad altri interventi che andranno a completare quelli già realizzati per avere una  struttura che si possa qualificare come una vera e propria casa della salute” ha detto il presidente Ceriscioli. “E’ la seconda volta che vengo a Sarnano per una inaugurazione – ha commentato il commissario De Paoli – questo è un segno del fatto che si sta lavorando per restituire i servizi ai cittadini, tutti i servizi di prima ma riqualificati e migliorati”.

La struttura del Poliambulatorio di Sarnano era stata dichiarata inagibile e la Direzione di Area Vasta si era incontrata più volte con il Sindaco al fine di esaminare la problematica e per verificare i bisogni assistenziali della popolazione che, nonostante il sisma, è rimasta nella quasi totalità nei posti serviti dal distretto. Insieme si è quindi concordato di procedere alla ristrutturazione dei locali danneggiati con la messa in sicurezza complessiva della struttura ( circa 1.500 metri quadri) e la manutenzione straordinaria dei locali al piano terra ( circa mq. 750) ove  si trova la sede distrettuale. L’Ufficio tecnico dell’Area vasta 3 ha provveduto a redigere il progetto.

I lavori hanno determinato un miglioramento sismico della struttura con la installazione di chiavi e tiranti in entrambi i piani e contestuale rinforzo delle murature portanti lesionate.

Al piano terra sono stati ristrutturati, con relativa messa a norma, tutti i locali e sono stati riproposti gli stessi ambulatori presenti prima del sisma, ad esclusione della medicina fisica che è stata trasferita dal locale sotterraneo al piano terra ed è stata completamente rifatta ex novo.

In particolare è stata realizzata  una nuova ampia palestra ed è stato creato un ulteriore ambiente, con accesso diretto dall’esterno per l’utenza, per l’esecuzione di prestazioni di terapia fisica (TENS, ultrasuoni  ecc.).

Le attività riattivate da ieri  2 novembre sono le seguenti:

1)    attività di prelievo di sangue,

2)    ambulatorio cardiologico,

3)    ambulatoria di dermatologia,

4)    ambulatorio odontoiatrico,

5)    ambulatorio di ginecologia,

6)    ambulatorio ortopedico.

Inoltre è ripresa l’attività ambulatoriale del dott. Angelo Toscanelli, pediatra di libera scelta, e del dott. Fabrizio Paparoni, medico di base. Garantite anche le attività ADI (assistenza domiciliare integrata), mai sospese nonché il medico della continuità assistenziale anch’esso mai sospeso.

Dal 1° dicembre verrà riattivato l’ambulatorio oculistico mentre dal 1° gennaio 2018 quello di otorino. Nella struttura proseguiranno ulteriori lavori sia relativamente alla sicurezza sismica sia per riattivare ulteriori spazi, al piano superiore, dove saranno previsti ambulatori medici e spazi per i medici di medicina generale.

TOLENTINO

“Si conclude qui con grande soddisfazione una giornata particolarmente  importante – ha sottolineato Ceriscioli –   Abbiamo restituito a Tolentino  tutti i servizi (tranne le degenze nella parte più danneggiata e la parte radiologica) che c’erano prima del sisma.Tutto  questo è fondamentale perché questo si tratta di un punto di riferimento non solo della citta’ ma di tutto il territorio . E’ gia’ stata finanziata la parte restante con 50 posti letto e nell’arco di un paio di mesi verranno fatte tutte le valutazioni preliminari per decidere se ristrutturare e recuperare o demolire e ricostruire”.

A seguito del terremoto che ha reso inagibile parte del preasidio ospedaliero di Tolentino, il Punto di primo intervento, è stato spostato nella palazzina in cui aveva sede il Distretto sanitario. Attualmente vengono utilizzati circa mq 2500 dei mq 10.000 disponibili. Negli stessi spazi, è stato sistemato anche l’ambulatorio della guardia medica grazie ad un adeguamento attraverso opere murarie e impiantistiche.

Inoltre in prossimità dell’ingresso del nuovo Punto Intervento, è stata realizzato un deposito ambulanze e una nuova strada di accesso dedicata esclusivamente al transito dei mezzi di soccorso, con sistema di videosorveglianza e impianto citofonico. Il costo dell’intervento, realizzato con verbale di somma urgenza è di 142.248 euro. Il nuovo Consultorio  verrà invece trasferito nei locali in viale XXX Giugno messi a disposizione dall’Azienda Multiservizi d’intesa con il Comune di Tolentino.

I locali hanno una superficie di 250 mq e sono stati appena ultimate le opere di manutenzione per un importo di circa  17.000 euro necessarie per rendere fruibili gli spazi con l’attività sanitaria che vi sarà trasferita.

Sono inoltre iniziati anche  i lavori nella palazzina dell’ex farmacia, nella quale, nel progetto originario, era prevista la realizzazione di 8 ambulatori medici per una spesa appaltata di lavori di € 195.234,85 e un costo complessivo dell’opera di € 289.100. A seguito di variante che è in fase di progettazione e approvazione, verrà realizzata, con un costo indicativo stimato del 30% dei lavori appaltati, la nuova radiologia (al piano terra) il progetto prevede l’utilizzo di 5 delle 8 stanze presenti, nelle quali verranno sistemati:

–        Tavolo radiologico

–        Ecografo

–        Ortopantomografo

–        Mammografo

–        Studio per refertazione

Resteranno invariate le destinazioni dei 3 studi medici rimanenti.

 




Patente Nautica? Con la Lega Navale

 

INIZIO DEI CORSI PER IL CONSEGUIMENTO DELLA PATENTE NAUTICA ALLA LEGA NAVALE ITALIANA DI SAN BENEDETTO DEL TRONTO.

 

San Benedetto del Tronto – La Sezione della Lega Navale Italiana di San Benedetto del Tronto indice un incontro per tutti coloro che sono interessati al conseguimento della patente nautica per imbarcazioni a motore e/o vela entro ed oltre le 12 miglia. 1° incontro per la presentazione del corso per mercoledì 8 novembre 2017 alle ore 21.00 presso la sede sociale della Lega Navale Italiana di San Benedetto del Tronto, posta sul lungomare Alfredo Scipioni nr. 6 di San Benedetto del Tronto. Per informazioni contattare Angelo Bianco al nr. 339-3278348

 

 




dalla Città

 

Election day, dove e quando si vota nei quartieri

Si è concluso il ciclo di assemblee dei residenti nei 16 quartieri cittadini che hanno stabilito le modalità con cui i cittadini esprimeranno il loro voto per il rinnovo dei Consigli direttivi previsto per domenica 17 dicembre. In particolare, sono stati definiti il numero di componenti i nuovi direttivi (da 5 a 7) nonché luoghi e orari di funzionamento dei seggi che, in diversi casi, si apriranno già nel pomeriggio di sabato 16 dicembre.

Si ricorda che, entro il 21 novembre, dovranno essere presentate le candidature ai direttivi uscenti o all’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune.

 

Questo il prospetto con luoghi e orari di voto per ciascun quartiere:

 

AGRARIA

17 dicembre: 8 – 20

Scuola dell’infanzia

di via Alfortville

 

ALBULA CENTRO

16 dicembre: 15,30 – 20

17 dicembre: 8 – 20

Cortile padri Sacramentini

 

EUROPA

17 dicembre: 9- 20

CentroGiovani “Antonini”

(ex casa colonica)

 

FOSSO DEI GALLI

17 dicembre: 9- 19,30

Oratorio S. Giacomo della Marca

 

MARE

16 dicembre: 15 – 20

17 dicembre: 8 – 20

Sede Comitato di quartiere

Via del Mare 218

 

MARINA CENTRO

16 dicembre:

16 – 19 via Roma

17 dicembre:

9 – 12  piazza Nardone

15 – 20 piazza Montebello

 

MARINA DI SOTTO

16 dicembre:

15 – 20 Conad Via Togliatti

17 dicembre:

8 – 20 Sagrato chiesa S. Pio X

 

PAESE ALTO

16 dicembre:

15 – 20 Bar Pinocchio

17 dicembre:

8 – 13   e 15 – 20 Torre dei Gualtieri

 

PONTEROTTO

16 dicembre:

15 – 20 Chiesa Madonna del Suffragio

17 dicembre:

8,30 – 13Chiesa Madonna del Suffragio

15 – 20 Ex scuola Borgo Trevisani

 

PORTO D’ASCOLI CENTRO

16 dicembre: 15 – 20

17 dicembre: 8 – 20

Sala S. Francesco – parrocchia Cristo Re

 

RAGNOLA

16 dicembre: 15 – 20

17 dicembre: 8 – 20

Sagrato chiesa Sacra Famiglia

 

SALARIA

17 dicembre: 8 – 20

Chiosco parco “La Giara”

 

SAN FILIPPO NERI

16 dicembre: 15 – 20

17 dicembre: 9 – 20

Sala parrocchia “San Filippo Neri”

 

SANTA LUCIA

16 dicembre:

15 – 17 Bar S. Lucia

17 dicembre:

9 – 19 Bar S. Lucia con trasferimento dinanzi alle chiese di S. Pio X, S. Antonio e S. Lucia in occasione delle S. Messe

 

SANT’ANTONIO

16 dicembre: 15 – 20

17 dicembre: 7 – 20

Sagrato chiesa S. Antonio da Padova

 

SENTINA

16 dicembre: 15 – 20

17 dicembre: 9 – 13; 17-20

Ex teatrino scuola “Spalvieri” – via Colleoni

San Benedetto del Tronto, 03-11-2017

 

La piscina apre la domenica

Riprendono le aperture domenicali della piscina comunale.

 

Dal 5 novembre il complesso natatorio sarà aperto al pubblico la domenica mattina per l’attività di nuoto libero dalle 8,30 alle 12,30. Potrà essere utilizzata la vasca da 25 mt ed anche la vasca di ambientamento per i più piccoli, naturalmente accompagnati dai genitori.

 

Il costo del biglietto è di euro 6,00, ridotto a 4,10 euro per ragazzi fino a 14 anni. Sono ovviamente valide le tessere di abbonamento.

San Benedetto del Tronto, 03-11-2017