Umorismo nell’Arte, serata da non perdere con Macchini al Politeama

 

Macchini e la nuova comicità in rete

La serata conclusiva della 29 edizione della Biennale, si arricchisce di ospiti importanti.

Dopo il premio alla carriera a Sergio Staino, il famoso autore di Bobo, il 25 novembre al Cine Teatro Politeama, sarà la volta di Piero Massimo Macchini.

Non poteva mancare il grande comico fermano, ospite dello spettacolo conclusivo della 29° edizione del concorso internazionale della Biennale dell’Umorismo nell’Arte, promosso dal Comune di Tolentino.

Macchini è l’ideatore e direttore del progetto “Marche Tube”, il famoso sito per “conoscere le Marche senza capirci un tube”. Il portale che ironizza sugli stereotipi della marchigianità. Clip esilaranti destinate ai classici prototipi della provincia picena: l’imprenditore, il commerciante, il parroco, gli amici del bar fino al nostro vicino di casa.

Il comico marchigiano insieme al Direttore Artistico della Biennale, Evio Hermas Ercoli, passeranno in rassegna tutte le ultimi forme di umorismo contemporaneo nel web.

La popolarità e la diffusione delle forme di comunicazione di ieri, sono ormai al tramonto: è un problema che riguarda l’universo cartaceo in tutte le sue forme e il web ne è in parte responsabile… per questo non bisogna aver paura dei cambiamenti.

Internet rappresenta un formidabile veicolo di espressione che ha cambiato le forme dell’umorismo. Proprio per intercettare i continui cambiamenti la Biennale dedica la serata conclusiva alle nuove forme di comicità

Sabato prossimo approderà a Tolentino la comicità 3.0, con tutte le produzioni degli youtubers di ultima generazione, responsabili in prima persona della rivoluzione tecnologica della comunicazione umoristica.

La velocità di adeguamento alle diverse situazioni e la fruizione spropositata di un prodotto promosso soltanto grazie alla condivisione e all’interazione tra persone rappresentano di fatto una rivoluzione tutta da pensare.

Insieme a Macchini commenteremo le ultime produzioni video “condivise” da milioni di utenti: realtà affidate al web che si sono evolute in prodotti cinematografici in un lasso di tempo davvero breve. Una serata da non perdere.

 

Maggiori info su www.biennaleumorismo.it




Gestione del territorio attraverso la promozione delle azioni agro – ambientali

Il 25 novembre il Convengo a Comunanza durante il Mercato della Terra

A Comunanza si terrà il I Convegno:  “Gestione del territorio attraverso la promozione delle azioni agro–ambientali.” Organizzato da Partners in Service srl, titolare del Cea Ambiente e Mare, R. Marche, dalle ore 9 alle 12.

COMUNANZA – Il successo del primo Mercato della Terra nelle Marche ha dato l’input per proseguire l’iniziativa, che si pone come obiettivo di facilitare l’approvvigionamento, la promozione e la distribuzione dei prodotti locali, vini, tartufi, zafferano, funghi, miele dei Monti Sibillini, ortaggi e frutta di stagione, salumi e formaggi, dolci e cereali, a sostegno dei produttori e degli allevatori del nostro territorio, servendo più Comuni, anche della zona costiera poco distante. In linea con i principi Slow Food.

Sabato 25 novembre presso l’ex cinema parrocchiale di Comunanza, in via Pascali, si terrà il Convegno:  “Gestione del territorio attraverso la promozione delle azioni agro–ambientali”, dalle ore 9 alle ore 12. Organizzato da Partners in Service srl titolare del Cea Ambiente e Mare, R. Marche in collaborazione con Slow Food Condotta Picena e il  Comune di Comunanza.

Dopo i saluti Istituzionali del sindaco di Comunanza, Alvaro Cesaroni, interverranno il  dott. Ugo Pazzi, Presidente Slow Food Marche e il dott. Nelson Gentili, Fiduciario Slow Food Condotta Picena, con un topic su: “Suolo e gestione sostenibile delle produzioni agricole”. seguirà l’intervento della dott.ssa Biologa Nutrizionista, Barbara Zambuchini: “Informazioni sulle nuove opportunità del PSR 2014/2020 per le misure agro ambientali”. Infine l’ingegnere, Angelo Capriotti con l’intervento: “Tecniche a basso impatto ambientale”.

Il consumo/degrado di suolo è una delle emergenze maggiormente sollevate dalla comunità europea e l’obiettivo in tal caso è quello di consapevolizzare gli agricoltori e gli operatori alimentari, della complessità dell’ecosistema suolo e delle pratiche per una gestione ottimale dello stesso. Concentrare l’attenzione su un sistema che parta dalla salute e dalla fertilità del suolo, valorizzare le produzioni agricole che rispettano l’identità e il legame con il territorio, espressione della ricchezza di biodiversità dei suoli e dei territori è l’obiettivo dell’intervento informativo, rivolto agli addetti del settore agricolo e alimentare operanti nel territorio regionale, in particolare nella Provincia di Ascoli Piceno e Fermo, agli imprenditori agricoli e ai membri della famiglia agricola, ai proprietari di aziende di produzione, trasformazione, commercializzazione e vendita diretta dei prodotti aziendali.

Si ringraziano: Alvaro Cesaroni, Sindaco di Comunanza, Tommaso Annibali, Consigliere Comunale, Alberto Antognozzi, assessore ai Lavori pubblici ed Agricoltura e Nelson Gentili, fiduciario Slow Food Condotta Picena.

Finanziato nell’ambito del PSR 2014-2020 REGIONE MARCHE Bando Sottomisura 1.2 B “Azioni informative e dimostrative su tematiche ambientali” – Domanda di aiuto n. 20857  del 19/05/2016 (decreto 308/CSI del 20/12/2016).




Il bambino ha il diritto di essere accolto, accompagnato ed educato

 

GIORNATA MONDIALE INFANZIA E ADOLESCENZA: CONVEGNO DON MILANI MONTESSORI

 

Assessore Bravi: ”Il bambino ha il diritto di essere accolto, accompagnato ed educato”

Ancona, 2017-11-20 – “L’impegno e la testimonianza di due educatori come Don Milani e Maria Montessori sono  ancora oggi di grande attualità ed è importante ricordarli in questa particolare giornata. Don Milani parlava della scuola come luogo di vita e di inclusione nel quale i ragazzi potevano riscattarsi dalla loro condizione e imparare un mestiere e raccomandava di  usare sempre la mente e le mani perché la vita è la più grande forma di apprendistato. L’esperienza montessoriana  invece ha aiutato migliaia di giovani nel mondo a discernere e, quindi, a essere responsabili, valorizzando l’autovalutazione e la spontaneità che restano fondamentali per comprendere la vocazione e l’attitudine di ogni persona. Entrambi insomma,  hanno messo al centro la persona e la scuola come luogo primigenio della crescita di un territorio, l’importanza delle lingue, l’alternanza scuola e lavoro e la necessità di un metodo. Il più grande diritto che un bambino ha, è quello di essere accolto, accompagnato ed educato.  Proprio per venire incontro a queste esigenze la giunta, tra le altre cose, ha approvato la settimana scorsa i criteri per destinare ai Comuni oltre 5 milioni di euro al fine di rendere  i nidi e le scuole materne più qualificati, più sicuri e con costi più bassi e accessibili a tutte le famiglie. Oggi noi parliamo di società liquida e di era digitale,  ma in questi contesti  va riposizionato l’uomo. Se nella scuola di Barbiana c’era la povertà e l’urgenza del dopoguerra oggi è necessaria una nuova alfabetizzazione per sconfiggere la nuova povertà che è quella delle relazioni e della cultura”.

Lo ha detto l’assessore all’Istruzione, alla formazione e al lavoro Loretta Bravi questo pomeriggio al convegno “Don Lorenzo Milani e Maria Montessori: per una società amica dell’infanzia” al teatro delle Muse di Ancona. L’iniziativa è stata organizzata nell’ambito della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza dal Consiglio Regionale Marche in collaborazione con la Fondazione Don Lorenzo Milani, il Centro Documentazione Don Milani e Scuola di Barbiana, l’Opera Nazionale Montessori, la Fondazione Chiaravalle Montessori, la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Macerata e il Centro Studi di Pedagogia montessoriana dell’Università di Urbino.

“Anche la Regione  – ha proseguito l’assessore – sta lavorando in questa prospettiva, con la consapevolezza che il percorso educativo inizia da piccoli e arriva all’Università e che altrettanto fondamentale è accompagnare i ragazzi nell’ingresso nel mondo del lavoro attraverso la formazione e l’apprendistato per cui abbiamo finanziato numerosi bandi”.

Tra le iniziative dell’assessorato all’Istruzione, l’assessore Bravi ha quindi ricordato innanzitutto quelle dedicate ai due educatori protagonisti del convegno. E’ stato infatti pubblicato a fine agosto un bando  indirizzato agli insegnanti interessati al conseguimento della specializzazione relativa alla differenziazione didattica  Montessori c’è in progetto per la prossima primavera l’organizzazione di un convegno internazionale incentrato sulla figura della pedagogista e scienziata chiaravallese.
Invece per quanto riguarda Don Milani, una mostra dedicata sarà allestita al Palaindoor di Ancona nell’ambito del Percorso di orientamento che di svolgerà in  3 giornate (18, 19  dicembre 2017 per le scuole di II grado e nella giornata del 20 dicembre 2017 per la secondaria di I grado) per approfondire con circa 700 studenti al giorno le tematiche come la sicurezza nelle scuole, l’alternanza scuola lavoro, il Duale, il legame tra formazione e filiere produttive. Per i più piccoli invece, come ricordato  dall’assessore, la giunta ha approvato i criteri per destinare ai Comuni oltre 5 milioni di euro per  i nidi e le scuole materne. Nel 2017 inoltre, sono ben 500 le famiglie marchigiane che hanno ottenuto i “voucher di conciliazione” per un totale di un milione di euro stanziati dalla Regione per aiutare i genitori che lavorano a pagare le rette dei nidi e dei centri dell’infanzia (0-36 mesi) e a conciliare meglio i tempi famiglia/lavoro.L’Inail infine ha annunciato che investirà nelle Marche 4,2 milioni di euro per realizzare nuovi Poli per l’infanzia.




Festa del Patrono San Giacomo della Marca a Monteprandone

Monteprandone – FESTA DEL PATRONO SAN GIACOMO DELLA MARCA NOVEMBRE-DICEMBRE 2017

Sabato 18 Novembre

  • Riflessione sull’Enciclica “Laudato sì”

a cura della Pastorale del Lavoro della Diocesi di San Benedetto del Tronto, Ripatransone e Montalto delle Marche, relatore Franco Veccia

ore 15.30 sala delle vetrate, Santuario Santa Maria delle Grazie e San Giacomo della Marca

  • Apertura del mercatino “Natale al CentoperCento”

a cura dell’associazione commercianti e artigiani “CentoperCento”

ore 16 piazza dell’Unità, Centobuchi

Martedì 21 Novembre

  • Camminata per San Giacomo della Marca

a cura dell’associazione “Us Acli”, in collaborazione con Circolo “Oscar Romero” e Ufficio per la pastorale del tempo libero, turismo e sport della Diocesi di San Benedetto del Tronto, Ripatransone e Montalto delle Marche

ore 21 piazza Mons. Eugenio Massi, Santuario Santa Maria delle Grazie e San Giacomo della Marca

Venerdì 24 Novembre

  • Santa Messa in collegamento con Radio Maria

ore 7.30 chiesa del Santuario Santa Maria delle Grazie e San Giacomo della Marca

Sabato 25 Novembre

  • Giornata di Studi. Sulle tracce di Giacomo della Marca in Bosnia

a cura del “Centro Studi San Giacomo della Marca”

ore 10 sala delle vetrate, Santuario Santa Maria delle Grazie e San Giacomo della Marca

Domenica 26 Novembre

Pro Iacobo. Mercato medievale dalle terre di San Giacomo della Marca

a cura dell’associazione “Palio del Duca” di Acquaviva Picena

  • Artigianato storico di strada, tradizioni culinarie e spettacoli itineranti per le vie del borgo delle compagnie Errabundi musici, Nadari Giullari, Santo Macinello e Fabio di Cocco Ser Martino della Guardia, dei gruppi armigeri, arcieri e balestrieri della Città di Bucchianico, del rimattore Pierpaolo Pederzini.

ore 9 – 18 Centro Storico Monteprandone

  • Attività ludiche ed educative per bambini

Ai primi 100 bambini che parteciperanno a Pro Iacobo sarà donato un cappuccio da frate (vedi foto)

ore 9 – 18 piazza Castello e piazza San Giacomo

  • Esibizione degli sbandieratori del Sestiere di Porta Romana.

ore 16 in piazza San Giacomo

ore 18 in piazza dell’Aquila

  • Fiera cittadina in onore del Santo Patrono

ore 9 Centro Storico Monteprandone

  • Apertura della 2° retrospettiva dell’Accademia Italiana di Arte Presepiale di Monteprandone

a cura delle associazioni “Segui la cometa e “Mons. Eugenio Massi”

ore 15 – 19.30 Palazzo Parissi, vicolo della Dama, Monteprandone

  • Degustazione di olive all’ascolana del Piceno Dop, caldarroste e vin brulè

a cura dell’associazione “Pro Loco”

ore 15, piazza IV Novembre, Centro Storico Monteprandone

  • Mercatino “Natale al CentoperCento”

a cura dell’associazione commercianti e artigiani “CentoperCento”

ore 16 piazza dell’Unità, Centobuchi

  • Torneo regionale di Burraco

a cura dell’associazione “Us Acli” e del “Circolo ricreativo culturale Centobuchi”

ore 16 hotel San Giacomo, Monteprandone

Per tutta la giornata sarà attivo il servizio bus navetta

  • da San Benedetto del Tronto: piazza San Filippo Neri, piazza Nardone, piazza Kolbe, chiesa San Pio X, piazza Sacra Famiglia, chiesa Cristo Re, chiesa SS. Annunziata, chiesa Fosso dei Galli, chiesa Regina Pacis, Santuario Santa Maria delle Grazie e San Giacomo della Marca, Centro Storico Monteprandone

  • da Centobuchi: contrada Sant’Anna, piazza dell’Unità, chiesa Regina Pacis, Santuario Santa Maria delle Grazie e San Giacomo della Marca, Centro Storico Monteprandone.

Lunedì 27 Novembre

  • Processione con il busto del Santo Patrono

ore 17 partenza dalla casa natale di San Giacomo della Marca verso il Santuario Santa Maria delle Grazie e San Giacomo della Marca

Martedì 28 Novembre

  • Santa Messa Solenne

presieduta da Mons. Carlo Bresciani Vescovo della Diocesi di San Benedetto del Tronto, Ripatransone e Montalto delle Marche, concelebrata da Padre Ferdinando Campana Ministro Provinciale dei Frati Minori delle Marche e animata dalla Corale polifonica “San Giacomo della Marca”

  • Atto di affidamento delle municipalità de “La rete delle Città di San Giacomo” alla protezione del Santo.

ore 11.30 chiesa del Santuario di Santa Maria delle Grazie e San Giacomo della Marca

Sabato 16 Dicembre

  • XX edizione Premio San Giacomo della Marca

Convegno In vino veritas. Il vino: nell’arte, nella cultura e nella fede.

a cura del Circolo culturale “Guardiamo al futuro” in collaborazione con le Università degli studi di Macerata e Camerino

ore 15.30 sala dei Congressi, Sarnano

San Giacomo Monteprandone 2017

 

 




“Alla pensione Modesta”: debutto di successo

Camerino – “Il terremoto ci ha messo a dura prova, tuttavia abbiamo voluto riprendere la nostra attività per regalare un sorriso e sorridere noi stessi. Un ringraziamento particolare va ai ragazzi della Joy Dance che con i loro balletti arricchiscono il nostro lavoro.”. Visibilmente emozionato il regista delle Dieci Donne Mamme Matte, Alberto Pepe, ha preso la parola al termine della commedia “Alla pensione Modesta”, che ha debuttato sabato 18 novembre nell’Auditorium Benedetto XIII di Camerino davanti ad un pubblico delle grandi occasioni. Presente anche l’autore Paolo Cappelloni, che si è complimentato con la compagnia camerte.
Risate e applausi a scena aperta per Severo e Modesta (Mauro Sebastiani e Donatella Pazzelli) che insieme ad Anacleto (Francesco Mariotti) hanno accolto e gestito nella pensione i vari personaggi (Riziero – Paolo Romagnoli, Stella – Rosella Marsili, Avv. Archivi – Daniela Calcinelli, Dott. Guarita – Loredana Ottavini) fino all’epilogo di una storia che fa sorridere della normalità.
Scenografie e costumi DDMM, coreografie Centro studi danza Joy Dance, trucco e parrucco Patrizia Pupilli e Tiziana Moneta, luci e suoni Cesare Casoni, Massimo Urlietti e Giuseppe Rivelli.
Sabato 25 novembre la compagnia ripropone lo spettacolo ad Esanatoglia, presso il Teatro comunale, nell’ambito della V rassegna di teatro dialettale “I Donattori” organizzata dall’AIDO, gruppo comunale di Esanatoglia.

 




PallaMano Under 17, Hc Monteprandone – Polisportiva Arcobaleno 32 – 21

MONTEPRANDONE – Esordio casalingo vittorioso per l’Under 17 dell’Hc Monteprandone. Partita mai in bilico contro la Polisportiva Arcobaleno, con una differenza di valori in campo notevole.

I giovani verdi, che inizialmente patiscono la lunga trasferta di Massa Marittima effettuata con la prima squadra il giorno precedente, nella ripresa dilagano. Si va al riposo sul 16-12, poi per Monteprandone è tutto facile, con coach Vultaggio che lascia spazio anche a diversi Under 13.

I marcatori: Campanelli 3, Mattioli 13, Funari 7, Parente 4, Salladini 2, Carlini 1, Simonetti 1, Marco Di Girolamo 2.

Per l’Under 17, a punteggio pieno dopo i successi contro Cus Ancona e Polisportiva Arcobaleno, prossima tappa mercoledì a Porto Recanati.

 

 




Mostra Super – Natural, concluso il viaggio per la conoscenza dei superpoteri nella natura

 

San Benedetto del Tronto – Come moderni Ulisse, guidati dallo stupore e dalla curiosità. Così circa 1500 studenti del territorio piceno hanno “navigato” tra le meraviglie della mostra itinerante “Super-Natural, quando la natura supera la fantasia”, dedicata ai superpoteri della natura e del mondo animale.
Organizzata dall’Università di Camerino e ospitata dalla scuola Secondaria di primo grado Curzi, dell’IC Centro di San Benedetto del Tronto, l’esposizione è stata un’occasione per avvicinare i giovani alla cultura scientifica, attraverso il linguaggio dei fumetti. Gli animali come supereroi: una chiave di lettura che ha voluto stimolare la fantasia e la curiosità dei ragazzi, dimostrando che la scienza può parlare la lingua dei nostri giorni, evolvendosi e adattandosi alla nostra era.
Strategie di sopravvivenza sperimentate anche dall’Università di Camerino, il cui museo, che quest’anno festeggia i suoi trent’anni, si sta risollevando dopo i gravi danni subiti per il sisma del 2016, proponendo progetti itineranti per raggiugere le scuole che non può più ospitare.
Un’occasione per il territorio piceno raccolta con entusiasmo dalla dirigente dell’IC Centro, professoressa Laura D’Ignazi, che, ribadendo l’interesse della scuola per la promozione della cultura scientifica, ha paragonato il processo di conoscenza degli studenti al viaggio di Ulisse, l’eroe acheo narrato da Omero nell’Odissea, simbolo e metafora del desiderio di sapere che anima da sempre l’uomo. Il progetto ha avuto anche l’appoggio del sindaco Pasqualino Piunti che si è definito onorato di ospitare a san Benedetto del Tronto una delle università più antiche e illustri d’Italia, con cui l’amministrazione ha stretto accordi di collaborazione.
Determinante per la realizzazione e il successo dell’evento anche l’intervento del Club per l’UNESCO di San Benedetto del Tronto, rappresentato dalla dottoressa Laura Cennini, impegnato nella divulgazione di un nuovo modo di pensare l’educazione, con l’obiettivo di formare cittadini del mondo nel rispetto degli altri e dell’ambiente.
L’esposizione, inaugurata venerdì 3 novembre con la conferenza “Le scienze e l’educazione” con interventi della professoressa Maria Chiara Invernizzi, direttore Polo Museale Unicam, del professor Mauro Angeletti in rappresentanza del Rettore UNICAM, dell’Architetto Laura Cennini presidente Club Unesco di san Benedetto del Tronto, e del professor Alessandro Blasetti direttore del Museo dell’Unicam, si è conclusa sabato 18 novembre.
L’esposizione ha messo a confronto gli eroi dei fumetti e le loro abilità con le potenzialità degli animali: Capitan America, scudi e corazze per difendersi; la Donna invisibile, invisibilità e mimetismo; Wolverine, la rigenerazione animale e artigli e denti per aggredire; Batman, natura e tecnologia e i materiali speciali; Hulk, forza bestiale tra salti, sollevamento pesi e strette mortali;
Flash, veloci per natura e per scienza; Electro, creature elettriche; Thor, mito e supereroi.
Una menzione particolare, oltre che agli organizzatori, va agli alunni della classe 2 F della secondaria Curzi, che hanno guidato i visitatori all’interno di un allestimento stimolante e colorato, ricco di postazioni interattive, video e multimedia e ospiti d’eccezione come il serpente Lallo, un finto corallo che si è lasciato coccolare dagli ospiti più coraggiosi, gli insetti stecco e il misterioso axolotl.
Numerosi gli istituti del territorio che hanno aderito: IC Centro Primaria (Piacentini, Ragnola, Marchegiani) e Secondaria di I° grado: IC Nord Primaria (Miscia), Secondaria 1° grado Acquavivia, Primaria Castorano, Primaria Massignano, Primaria Malaspina Ascoli Piceno, Secondaria 1° grado Pagliare del Tronto, Liceo Scientifico San Benedetto del Tronto, per un totale di circa 1500 studenti, più accompagnatori e visitatori privati.




Nessun Parli… un giorno di musica e arte oltre la parola per l’Isc Centro

L’Isc-Centro parteciperà a “NESSUN PARLI…: un giorno di musica e arte oltre la parola” , indetta dal MINISTERO dell’Istruzione, dell’ Universita’ e della Ricerca.

 

San Benedetto del Tronto – La musica, e in particolare l’esercizio pratico del canto e del suono, viene ufficialmente richiamata dal Ministero come componente del fabbisogno educativo di base di ogni studente.

L’Isc-centro, come unico istituto a Indirizzo Musicale di San Bendetto del Tronto e dintorni, aderirà all’invito del Ministero che prevede il coinvolgimento attivo di studenti, famiglie, artisti e territorio in una giornata dedicata alla musica nella quale si dimostreranno le attitudini artistico-musicali.

Tante le attività previste che rifletteranno le molteplici specializzazioni e le eccellenze dell’Isc-centro in campo musicale:

la Scuola Primaria attiverà esperienze di congiunzione tra la disciplina musicale e il creative coding come previsto nel piano nazionale per la scuola digitale, oltre ad altre varie attività di ascolto e produzione;

l’orchestra dell’Indirizzo Musicale, nell’Aula Magna della scuola Secondaria M.Curzi, si esibirà in 2 concerti diretti dal M° Nazzareno Allevi, padre del celebre pianista ascolano Giovanni Allevi le cui musiche, insieme al Libertango di Astor Piazzolla e a Forrest Gump di Alan Silvestri, verranno eseguite per il pubblico di allievi della scuola Primaria dell’Isc-centro;

il Coro Polifonico Folkloristico Sambenedettese, vincitore del 1 °Premio Nazionale Ministeriale Indicibili(in)canti per tutte le scuole di ogni ordine e grado, terrà un concerto che rappresenterà un significativo momento di conoscenza, per gli studenti della Scuola Secondaria “M.Curzi”, della tradizione musicale della città.

In occasione della Festa di S.Cecilia, Patrona della Musica, il 22 Novembre alle ore 21 presso la Chiesa di S.Antonio, si terrà “ TALENTI: 6° FESTIVAL DEL CANTO” nel quale le eccellenze vocali dell’Istituto, insieme ad un coro di oltre 100 allievi della scuola primaria e secondaria, metteranno in mostra nello spirito dell’inclusività la loro sensibilità musicale condividendola con la cittadinanza.

 

 




dalla Città

 

Altri due anni per finire l’edificio di piazza Kolbe

 

Il presidente Giovanni Chiarini ha convocato il Consiglio comunale per sabato 25 novembre con inizio alle ore 9. Sei i punti all’ordine del giorno. Si segnalano:

 

–        una interrogazione del consigliere Capriotti Antonio che chiede come mai non sia stato presentato entro la scadenza del 30 settembre il bilancio consolidato dell’esercizio 2016;

–        l’approvazione dello schema di bilancio consolidato relativo all’esercizio 2016. Il bilancio consolidato comprende i bilanci degli organismi, enti strumentali e società controllate e partecipate. Per il Comune di San Benedetto vengono considerati i dati di Azienda Multiservizi, CIIP, Picenambiente, Start, Start Plus e Hydrowatt e il documento ha un valore complessivo di 208 milioni circa con un risultato utile ante imposte di poco più di 4,2 milioni di euro.

–        Alcune variazioni al bilancio di previsione. Serviranno per reperire, tra l’altro, € 110.000 per l’aumento esponenziale e non prevedibile dei minori trovati in stato di abbandono nel territorio comunale,€ 28.000 per l’incremento dei pasti erogati e il miglioramento della loro qualità nelle mense scolastiche. Previsti anche l’introito di 67.000,00 euro dalla Regione per la messa in sicurezza di frane e smottamenti in via Montecretaccio e via Monterenzo e il risparmio di € 87.000,00 sugli interessi sui mutui.

–        La concessione di un’ulteriore proroga del termine di ultimazione dell’immobile di zona Cerboni realizzato dalla SIPA costrizioni che dovrà ospitare, grazie ad un accordo pubblico privato stipulato sulla base del cosiddetto “Decreto sviluppo” del 2011, anche la nuova sede della Polizia Municipale. Se la proroga verrà concessa, l’edificio dovrà essere ultimato entro il 10 agosto 2019.

–        L’autorizzazione alla costituzione di una servitù per realizzare su suolo pubblico in via Paolini una cabina di distribuzione elettrica. L’operazione si rende necessaria per consentire lo spostamento di una cabina Enel a servizio della zona che attualmente si trova nel perimetro dell’ex ghiacciaia “Armatori sambenedettesi” per la quale è imminente l’avvio della demolizione.

 

Come sempre, si potrà seguire la diretta della seduta collegandosi a questa pagina

San Benedetto del Tronto, 20-11-2017

 

In biblioteca torna “Nati per leggere”

 

In occasione della settimana nazionale “Nati per Leggere 2017”, che quest’anno ha il motto “Andiamo diritti alle storie!”, riprendono, nella sezione Bambini della Biblioteca multimediale “G. Lesca” che organizza gli appuntamenti in collaborazione con le lettrici volontarie del progetto, gli incontri “Nati per Leggere” di promozione alla lettura e di letture ad alta voce per i piccoli da 0 a 6 anni e le loro famiglie.

 

Si comincia sabato 25 novembre: tutti gli appuntamenti prevedono alle ore 10 un laboratorio di lettura per bambini da 0 a 3 anni e alle ore 11 un laboratorio di lettura e creativo per bambini da 4 a 6 anni.

 

Istituita per promuovere il diritto alle storie delle bambine e dei bambini, ogni anno la settimana “Nati per leggere” ricorre in concomitanza con la Giornata Internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che si celebra il 20 novembre. Infatti ogni bambino ha diritto ad essere protetto non solo dalla malattia e dalla violenza ma anche dalla mancanza di adeguate occasioni di sviluppo affettivo e cognitivo e le storie sono un mezzo di relazione e una fonte inesauribile di stimoli.

 

L’ingresso alle iniziative della biblioteca sambenedettese è libero ma con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento dei posti previsti (è prevista la partecipazione di un massimo di 20 bambini a incontro) contattando la Biblioteca Lesca al numero di telefono 0735.794701 o scrivendo una e-mail all’indirizzo biblioteca@comunesbt.it)

 

“Dal 1999 Nati per Leggere è un progetto nazionale che ha come obiettivo quello di promuovere la lettura in famiglia sin dalla nascita – dicono gli assessori alla cultura Annalisa Ruggieri e al sociale Emanuela Carboni – e il Comune di San Benedetto ha sempre aderito con entusiasmo. Lo facciamo anche quest’anno , forti non solo del positivo riscontro avuto nelle precedenti edizioni, ma anche consapevoli del fatto che la scienza è unanime nell’affermare che l’abitudine alla lettura sia una opportunità di relazione tra bambino e genitori e aiuti a sviluppare meglio e più precocemente la comprensione del linguaggio e la capacità di lettura, oltre al piacere di “fare amicizia” con i libri”.

San Benedetto del Tronto, 20-11-2017
 La locandina dell'appuntamento

 




La Città prima di tutto!

 

Finanziamento aree degradate

 

San Benedetto del Tronto – “Abbiamo percepito, ancora troppo diffusa, una sensazione di lontananza dello Stato rispetto ad una situazione sempre molto difficile delle amministrazioni locali che devono affrontare quotidianamente le difficoltà dei propri cittadini senza poter contare su risorse adeguate ai bisogni”.

Queste le parole del sindaco Piunti, che si è lamentato della “lontananza dello stato” e delle “inadeguate risorse” seduto sui banchi di Montecitorio la mattina del 13 novembre. Nelle stesse ore però, a Brescia, la Presidenza del Consiglio dei Ministri riconosceva un finanziamento di 1.400.000,00 alla nostra città, in totale assenza di una sua rappresentanza.

Davvero un risultato eccellente quello di tutta la regione Marche con ben 6 comuni risultati aggiudicatari. Tutti presenti, tranne San Benedetto. Ma come? Il primo cittadino va a Roma per criticare il Governo ma non corre a Brescia, convocato dal Ministro, a riscuotere un contributo così importante a favore della nostra città? E a differenza dei sindaci di Macerata e Senigallia, Carancini e Mangialardi, non è in grado nemmeno di inviare un proprio delegato?Chi da anni rivendica l’amore presunto per la propria città avrebbe dovuto piuttosto precipitarsi a ringraziare e incontrare il Ministro, anche per rivendicare una maggiore attenzione nei confronti di San Benedetto. Invece l’amministrazione ha preferito disertare l’appuntamento. Con i soldi stanziati grazie all’azione competente e lungimirante della precedente Amministrazione Gaspari, grandi aree del centro di San Benedetto potranno essere riqualificate. E’ evidente che Piunti preferisce nascondere alla città i buoni frutti del governo del PD in città e a Roma, e trincerarsi dietro lamentele di circostanza che oggi suonano un pò come un clamoroso autogol. Non è infatti da tutti lamentarsi del governo nello stesso giorno in cui ti attribuisce quasi un milione e mezzo di euro. Delle due l’una: o Piunti non ne sa nulla, e quindi dimostra incapacitá anche se non lo voglio credere, o lo sa e preferisce tacere, preferendo un’ipocrisia che danneggia in primo luogo la città.
Non amo la polemica sterile sia ben chiaro, ma al di là delle proprie ideologie politiche, è chiaro che Piunti ha perso una clamorosa occasione per fare buona politica e portare all’attenzione del governo i reali bisogni di San Benedetto.  Dobbiamo invece ringraziare gli Uffici comunali, il cui buon lavoro ha permesso alla nostra città di classificarsi trentaquattresima su circa 800 richieste. Un primo grande risultato aspettando ancora con fiducia, dopo più di un anno, che il Sindaco decida finalmente di fare la sua parte o perlomeno di fare il Sindaco.

La città prima di tutto!

Claudio Benigni – segretario
Circolo PD “Primo Gregori” – Porto D’Ascoli