dalla Città

dalla Città

 

A San Benedetto la TARI è sempre stata calcolata correttamente

Sono in corso di recapito al domicilio dei contribuenti gli avvisi di pagamento relativi alla Tassa Rifiuti dovuta per l’anno 2017.

 

La rata in scadenza al 30 novembre è l’importo a conguaglio dovuto per l’intero anno. Nel dettaglio dell’avviso infatti vengono riepilogati tutti i versamenti effettuati dal contribuente nel corso dell’anno, la differenza viene richiesta nell’avviso ed è riportata nel modello F24 precompilato, allegato all’avviso, con l’importo da pagare.

 

Si ricorda che è anche possibile pagare on line attraverso l’apposito portale accessibile dalla home page del sito www.comunesbt.it (voce “servizi on line”) con le credenziali contenute nell’avviso recapitato.

 

In occasione di questa scadenza, comunque, sia l’ufficio centrale di San Benedetto che quello appositamente aperto nella delegazione comunale di Porto D’Ascoli osserveranno fino al 22 dicembre il seguente orario ampliato: lunedì, mercoledì, venerdì dalle 9,30 alle 13, martedì e giovedì dalle 16 alle 18.

 

L’Ufficio Tributi può essere contattato telefonicamente (0735/794550), per posta elettronica (tributi@comunesbt.it), per posta elettronica certificata (protocollo@cert-sbt.it), per posta ordinaria (Comune di San Benedetto del Tronto – Servizio Tributi – Viale De Gasperi, 124 – 63074).

 

E sempre a proposito di Tassa per il servizio di smaltimento dei rifiuti, l’Amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto intende evidenziare di aver sempre correttamente interpretato la norma e di aver altrettanto correttamente applicato il tributo. San Benedetto in sostanza non è interessata dagli errori di calcolo che alcuni Comuni italiani hanno compiuto tenendo conto non solo delle abitazioni ma anche di tutte le pertinenze (garage, soffitte, cantine e simili). San Benedetto ha infatti ha tenuto conto della sola abitazione e non delle pertinenze.

 

Pertanto nessun ricorso o rimborso può essere indirizzato all’ente in quanto la determinazione del tributo è stata effettuata in maniera ineccepibile.

 

La nota integrale dell’ufficio tributi

 

San Benedetto del Tronto, 27-11-2017

Election day quartieri, si completa il quadro delle candidature

Con lo spirare della proroga prevista dal regolamento, si è conclusa anche per i quartieri Salaria e Paese Alto, che non avevano raggiunto il numero minimo di nominativi alla scadenza del 21 novembre, la fase di presentazione delle candidature per il rinnovo dei Consigli direttivi dei 16 Comitati di quartiere che avverrà con l’election day del 17 dicembre prossimo (anche se in diversi casi le urne si apriranno il giorno precedente).

 

Questi i candidati per il quartiere Salaria (che avrà un direttivo di 9 componenti): Calabrese Milly Dalila

Capecci Maria Rita

Ciarrocchi Gabriele

Cipolloni Cristina

Laudi Marco

Marcozzi Gabriele

Mattioli Claudio

Novelli Nazzareno

Ricci Roberta

Salvucci Daniele 

 

Questi i candidati del quartiere Paese Alto (previsto un direttivo di 5 componenti):

Alleva Renata

De Angelis Massimiliano

Mascitti Alessandro

Neroni Luigi

Pompei Valerio

Rossetti Enrico

Rossi Pierluigi

Rossi Vincenzo

 

Da evidenziare inoltre che il sig. Mariani Romano, precedentemente inserito nella lista del quartiere Albula centro, sarà candidato nel quartiere S. Antonio da Padova.

San Benedetto del Tronto, 27-11-2017

 

 

Al Centro per le famiglie tornano i servizi per infanzia e immigrati

Al Centro per le famiglie di via Manzoni, struttura comunale che ospita diverse attività promosse dall’associazionismo e dal volontariato locale, ripartono importanti progetti che in passato hanno raccolto interesse di tante persone.

 

Il raggruppamento composto dalle cooperative sociali Veritatis Splendor, Tangram e Piccoli Passi e la Cooperativa Sociale “Il Mondo” hanno ottenuto dalla Giunta comunale il via libera per riattivare i progetti “Sostegno alla genitorialità” e Centro Servizi per l’immigrazione”.

 

Nello specifico, il progetto di sostegno alla genitorialità propone interventi indirizzati al sostegno dell’infanzia, dell’adolescenza e della famiglia: si tratta, per i bimbi di età compresa tra 0 e 9 mesi, del corso di massaggio infantile, del corso di “Gymamma” (attività fisica per le mamme) e del corso di massaggio in gravidanza.

 

Per i più grandi, invece, ripartono negli istituti scolastici cittadini, i percorsi di informazione rivolti ai bambini e ragazzi che vanno a scuola: ci saranno incontri tematici nelle scuole sui temi del benessere psicosociale del minore e delle figure genitoriali e della consapevolezza emotiva delle relazioni.

 

Per quanto riguarda gli immigrati, la cooperativa sociale “Il Mondo” con il progetto “Cittadini del Mondo – Centro Servizi per l’immigrazione” proseguirà il servizio che svolge da due anni attraverso uno sportello di orientamento. Nella struttura di via Manzoni funzionerà un “Centro d’Ascolto” capace di offrire orientamento e consulenza per accedere ai servizi socio assistenziali e sanitari, di soccorso linguistico, di promozione delle attività formative e didattiche, di consulenza e supporto al sistema di relazioni con le associazioni degli stranieri e altri organismi del terzo settore. La cooperativa inoltre riattiverà i laboratori meta fonologici per favorire l’inserimento di bambini del 3°anno della scuola dell’infanzia, corsi di formazione “interculturali” per docenti, personale scolastico, genitori e operatori sociali, un corso L2 di lingua italiana per docenti e percorsi rivolti all’integrazione delle famiglie straniere con minori.

 

“Riteniamo fondamentale che queste attività godano di una continuità – dice l’assessore alle politiche sociali Emanuela Carboni – rispondono infatti a bisogni precisi e avvertiti e soprattutto creano nei destinatari la consapevolezza di una presenza delle istituzioni, seppure mediata attraverso la fondamentale collaborazione con il volontariato, nella vita delle famiglie supportandole in uno sviluppo armonico ed equilibrato. Il fatto che ci siano richieste ben superiori alla disponibilità di posti, come nel caso del corso di massaggio in gravidanza, tanto da dover promuovere una seconda sessione – conclude Carboni – ci conforta nel proseguire su questa strada”.

San Benedetto del Tronto, 27-11-2017

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com