dalla Regione Marche

dalla Regione Marche

2018-02-20

Eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati: alle Marche 11,3 milioni che consentiranno di evadere quasi tutte le richieste presentate dai cittadini

Superano gli 11,3 milioni di euro i fondi destinati alle Marche per l’abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici privati. La somma consentirà di soddisfare quasi interamente il fabbisogno inevaso dei cittadini marchigiani che hanno richiesto i contributi per adeguare le proprie abitazioni. Lo comunica la vice presidente della Regione, dopo che la Conferenza unificata Stato Regioni ha recentemente condiviso lo schema del decreto ministeriale di riparto delle risorse sul territorio nazionale per le annualità dal 2017 al 2020. I contributi verranno distribuiti tra i Comuni dopo la pubblicazione del decreto ministeriale sulla Gazzetta ufficiale. La quota riconosciuta alle Marche rappresenta il 6 per cento del totale disponibile (180 milioni di euro), con una proporzione doppia rispetto al rapporto tra popolazione residente e totale italiana.

Nuovi vigneti 2018, entro il 31 marzo le domande per richiedere le autorizzazioni

Scade il 31 marzo 2018 il termine di presentazione delle domande per richiedere le autorizzazioni di nuovi impianti di vigneti. A livello nazionale potranno essere realizzati 6.685 ettari di nuovi impianti. La quota assegnata alle Marche è di 170 ettari, alla quale si aggiungerà una parte dei 20 ettari destinati al cratere del sisma 2016/2017. Le richieste vanno inoltrate tramite il portale Sian (Sistema informativo agricolo nazionale). Le priorità individuate dalla Regione Marche privilegiano le produzioni biologiche e la realizzazione di vigneti su terreni con determinate caratteristiche fisiche del suolo. Il limite massimo di superficie richiedibile è di 15 ettari a domanda. La normativa comunitaria prevede che l’aumento delle superfici vitate sia regolato attraverso la concessione di autorizzazioni di nuovi impianti nella misura massima dell’1 per cento della superficie vitata nazionale, poi ripartita a livello regionale.

‘Sport senza età’, al via il bando dedicato agli adulti e over 65

Marini, Ceriscioli

 

Ancona, 2018-02-20 – Nella regione tra le più longeve d’Italia si investe in prevenzione attraverso l’attività fisica: è rivolto agli adulti e agli over 65 il progetto ‘Sport senza età’ il cui bando è stato presentato questa mattina nella sede regionale; seconda fase della strategia che ha già attivato ‘Marche in movimento con lo sport di classe’ dedicato agli alunni della scuola primaria, in coerenza con il piano regionale di prevenzione.

Un gioco di squadra con soggetti qualificati per promuovere il valore dello sport per tutti, adulti e anziani, in un’ottica lungimirante per un futuro in cui agli anni di vita si aggiunge qualità nel quotidiano e che darà frutti nel tempo. Come rilevato dal presidente della Regione, è un’esperienza che deve crescere e da consolidare, un investimento per migliorare la vita e la salute dei marchigiani.

Sport Senza Età

Asur, Agenzia regionale sanitaria, Anci, Coni, Università di Urbino, enti di promozione sportiva e Regione uniti nella convinzione che progetti di educazione al moto in ogni fase della vita, insieme ad una corretta alimentazione e stile di vita, rallentano l’invecchiamento e regalano benessere e salute alla comunità.

Saranno oltre 40 i progetti che verranno attivati dall’Asur, per un investimento pari a 408.000 euro negli anni 2018/2019 (dgr 1118/17), il coinvolgimento di almeno 2000 persone su ogni anno per tutto il territorio regionale per la durata di 24 settimane. Saranno coinvolti 80 tutor laureati in scienze motorie, giovani specializzati per lo svolgimento delle attività di insegnamento.

A cura dell’Asur l’aspetto relativo alla sana alimentazione, corretti stili di vita e la formazione periodica degli operatori; del monitoraggio e coordinamento del progetto si occupa la scuola di Scienze motorie dell’Università di Urbino ed i Comuni, tramite l’Anci, sono coinvolti per la messa a disposizione degli impianti sportivi, dei parchi e la divulgazione del progetto.

La scadenza per la presentazione dei progetti è fissata al 6 marzo 2018.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com