dalla Città

dalla Città

Sorprese pasquali con “Favole a merenda” e “Batti il 5!”

La Pasqua sarà festeggiata con originali sorprese per i piccoli partecipanti nei prossimi due appuntamenti di “Favole a merenda” e “Batti il 5” che si terranno rispettivamente mercoledì 28 e giovedì 29 marzo, dalle 16,30 in poi, al Centro sociale “Primavera” di via Piemonte.

 

Per la puntata di “Favole a merenda” del 28 marzo sono in programma la lettura animata con musica dal vivo della storia “Coniglio Pasquale e il semaforo scontroso”, mentre per la puntata di “Batti il 5!” i piccoli ospiti saranno accolti dallo spettacolo di teatro dei burattini “La festa di Pasqua di Topo Gigio e Topo Tip” e dal laboratorio creativo sul riciclo “Sorprese coccolose”.

 

A conclusione di entrambi gli appuntamenti, la consueta gustosa merenda offerta gentilmente dalla cooperativa “La Picena”.

 

Come sempre, la partecipazione è gratuita e riservata a bambini in età di scuola dell’infanzia accompagnati da un adulto. E’ necessario prenotare dal lunedì al giovedì al numero telefonico 0735-794576 (ufficio “Servizi per l’infanzia”).

San Benedetto del Tronto, 16-03-2018

Sorprese pasquali con “Favole a merenda” e “Batti il 5!”

La Pasqua sarà festeggiata con originali sorprese per i piccoli partecipanti nei prossimi due appuntamenti di “Favole a merenda” e “Batti il 5” che si terranno rispettivamente mercoledì 28 e giovedì 29 marzo, dalle 16,30 in poi, al Centro sociale “Primavera” di via Piemonte.

 

Per la puntata di “Favole a merenda” del 28 marzo sono in programma la lettura animata con musica dal vivo della storia “Coniglio Pasquale e il semaforo scontroso”, mentre per la puntata di “Batti il 5!” i piccoli ospiti saranno accolti dallo spettacolo di teatro dei burattini “La festa di Pasqua di Topo Gigio e Topo Tip” e dal laboratorio creativo sul riciclo “Sorprese coccolose”.

 

A conclusione di entrambi gli appuntamenti, la consueta gustosa merenda offerta gentilmente dalla cooperativa “La Picena”.

 

Come sempre, la partecipazione è gratuita e riservata a bambini in età di scuola dell’infanzia accompagnati da un adulto. E’ necessario prenotare dal lunedì al giovedì al numero telefonico 0735-794576 (ufficio “Servizi per l’infanzia”).

San Benedetto del Tronto, 16-03-2018

 

FESTA DEL PAPA’ AL CENTRO PRIMAVERA

E’ in programma martedì 20 marzo al Centro Sociale Primavera Un appuntamento per una triplice festa: festeggiare i papà, i nonni e, perché no, anche l’arrivo imminente della Primavera.

Il pomeriggio avrà il titolo di “Un tesoro di Papà” , sarà curato dalla Cooperativa Mano a Mano insieme ad Angela, Catia e ai tanti ospiti che prenderanno parte all’iniziativa con il sostegno dell’Amministrazione comunale.

Sarà un incontro ricco di momenti emozionanti e divertenti, con la partecipazione del maestro di organetto e fisarmonica Mauro Croci e degli attori di vernacolo sambenedettese Vittoria Giuliani , Pacina Romani , Vittoriana Mattioli, Annalisa Calvaresi e Adriano Aubert che daranno vita a simpatiche e spassose scenette di vita di altri tempi.

Nello spazio dedicato al canto e alle letture, i protagonisti saranno i giovanissimi Leonardo e Francesco mentre, grazie al contributo delle immagini, si renderà omaggio agli uomini e ai papà che hanno fatto la storia. La merenda sarà gentilmente offerta dal Panificio Ciarrocchi di San Benedetto.

L’iniziativa è aperta a tutta la cittadinanza. La cooperativa “Mano a Mano” tornerà nuovamente a rallegrare il Centro sociale di via Piemonte il 7 maggio per la festa della Mamma.

 

 

 

 

 

L’ Alliance Française organizza corsi di lingua per stranieri

 

Nell’ambito delle iniziative culturali programmate per l’anno 2018, l’Alliance Française di S. Benedetto del Tronto, associazione culturale che opera in città da oltre venti anni, organizza per il dodicesimo anno consecutivo, in collaborazione con il settore Attività sociali del Comune di S. Benedetto, due corsi di apprendimento e di approfondimento della lingua italiana destinati agli immigrati stranieri presenti nella nostra città con lo scopo di favorire lo studio della lingua italiana.

Le domande dovranno essere presentate al bancone d’ingresso del Settore Servizi sociali del Comune entro il 30 marzo.

L’iniziativa risponde a una profonda esigenza di un uso corretto della lingua italiana da parte degli stranieri residenti ed è stato sempre accolto con grande favore.

Il corso, tenuto da docenti laureati in lettere e specializzati nella didattica della lingua straniera, è strutturato in gruppi di I e II  livello che tengono conto della preparazione e della conoscenza linguistica di ciascun partecipante.

Alla conclusione delle lezioni, gli iscritti che avranno frequentato regolarmente otterranno un attestato di partecipazione.

Gli studenti più preparati sosterranno l’esame per il conseguimento del diploma in lingua italiana secondo il quadro di riferimento europeo. La città di S. Benedetto è diventata infatti centro per le certificazioni internazionali di lingua italiana CELI, avendo l’Alliance francaise stipulato una convenzione con l’Università per stranieri di Perugia, ente certificatore per la lingua italiana.

Bando e modello di domanda sono disponibili nel sito istituzionale www.comunesbt.it (sezione “altri bandi e avvisi”)

 

 

Ed Silegna, “Vita di ogni giorno”

 

Sabato 17 marzo ore 18 presso Hotel Solarium Ed Silegna presenterà il libro “Vita di ogni giorno”. Conversa con l’Autore Silvia Marucci. Evento organizzato dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con l’Associazione Culturale ” I luoghi della Scrittura” e dalla Libreria La Bibliofila.
Ed Silegna è’ nato a S.Benedetto del Tronto dove vive. La passione dello scrivere è nata presto. Inizialmente cominciai a recepire e assorbire quei segnali che mi arrivavano da lontano. Non capivo cosa mi stesse capitando. Vedevo, sentivo, captavo cose che quelli meno attenti non vedevano o non ascoltavano. Non era un vivere distaccato anzi ero sempre immerso e coinvolto in tutto quello che mi era intorno. Ero io, solo io, il protagonista della mia vita, delle mie esperienze. Seguendo questo impulso inizia a scrivere. Raccontavo come fossi un cronista tutto quello che mi capitava. Il suo lavoro rappresenta un percorso autobiografico; dove si racconta giorno dopo giorno il proprio ciclo temporale. La poesia intesa come collante della propria esistenza.

IL LIBRO
Ed Silegna con “vita di ogni giorno – riflessioni” percorre, racconta, mette in evidenza la sua esistenza. Interpretata come diario, filo conduttore a quella che è la propria vita. Ci sono momenti dove la realtà dei fatti è tangibile, esplicita e indiscutibile, che forse, non è così libera facile da interpretare come si vorrebbe che fosse. Ed Silegna ama la vita. Una vita non facile, ma per questo non disprezzata, anzi rispettata. Perché è essa a guidarci a governarci sotto vari aspetti che spesso sembra o risulta insignificante; ma nello stesso tempo è determinante condizionante fino a guidarci per mano verso la quiete dello spirito.

 

 

 

Giornata Mondiale della Poesia indetta dall’UNESCO
Evento organizzato dal Club per l’UNESCO di San Benedetto del Tronto il 21 marzo 2018 alle ore 21.00 presso la sala della Poesia di palazzo Bice Piacentini in occasione della Giornata Mondiale della Poesia indetta dall’UNESCO.
In allegato la locandina
L’evento è  un viaggio guidato  dalla voce e della passione di Filippo Massacci tra suggestioni poetiche senza tempo
Con Wislawa Szymborska, premio Nobel nel 1996, passando da Arthur Rimbaud ad Acruto Vitali, da Lawrence Ferlinghetti ad Enrica Loggi, da Alda Merini a Bice Piacentini, gli spettatori saranno coinvolti in un percorso poetico, attraverso luoghi della quotidianità e dell’immaginazione, in compagnia di persone, vicine e lontane, capaci di cogliere, nel fluire della vita, le inquietudini, le tristezze, le speranze, e di raccontare tutto questo, in modo sapiente, attraverso parole che parlano direttamente al cuore.

 

CINEMALCENTRO, la grande Arte al cinema
HITLER CONTRO PICASSO E GLI ALTRI di Claudio Poli

Cine-Teatro Concordia
Mercoledì 14 marzo ore 19.00 – 21.15
Domenica 18 marzo ore 17.00 – 19.00 – 21.15

CinemalCentro, da martedì 14 a domenica 18 marzo, propone al Cine Teatro Concordia “Hitler contro Picasso e gli altri” di Claudio Poli, con Toni Servillo, un documentario-evento con la partecipazione straordinaria di Toni Servillo e la colonna sonora originale firmata da Remo Anzovino.

Sono trascorsi 80 anni da quando il regime nazista mise al bando la cosiddetta “arte degenerata”, organizzando nel 1937, a Monaco, un’esposizione pubblica per condannarla e deriderla e, contemporaneamente, un’esposizione per esaltare la “pura arte ariana”. In quei giorni cominciò la razzia, nei musei dei territori occupati e nelle case dei collezionisti e ebrei, di capolavori destinati a occupare gli spazi di quello che Hitler immaginava come il Louvre di Linz, rimasto poi solo sulla carta, e a Carinhall, la residenza privata di Goering, l’altro grande protagonista del saccheggio dell’Europa. Il documentario raccoglie testimonianze dirette legate a storie che prendono il via dalle grandi mostre che, a distanza di 80 anni, nel 2017, fanno il punto sull’arte trafugata, tra protagonisti di quegli anni, e ultime restituzioni.
“Si parte da “21 rue La Boétie”, la mostra parigina nata dalla volontà di esporre parte di un prezioso patrimonio recuperato, la collezione di Paul Rosenberg, uno dei più grandi collezionisti e mercanti d’arte di inizio ‘900, con quadri da Picasso a Matisse; si passa a “Looted Art”, la mostra di Deventer, in Olanda, che espone i quadri provenienti dai depositi statali olandesi e dalle collezioni razziate dai nazisti; si esplora poi “Dossier Gurlitt”, la doppia esposizione di Berna e Bonn che per la prima volta espone la collezione segreta di Cornelius Gurlitt, figlio di uno dei collezionisti e mercanti d’arte che collaborarono coi nazisti, fermato per caso dalla polizia doganale su un treno per Monaco nel 2010. Tra le tele della collezione trafugata, capolavori di Chagall, Monet, Picasso e Matisse.
Tra i protagonisti del film anche Simon Goodman (che in scatoloni pieni di vecchie carte e documenti ha scoperto la storia della sua famiglia e della sua magnifica collezione d’arte, che comprendeva opere di Degas, Renoir, Botticelli, nonché il cinquecentesco “Orologio di Orfeo”. Larga parte della collezione era finita nelle mani di Hitler e Goering), Edgar Feuchtwanger (che nel 1929 fu il vicino di casa di Adolph Hitler, qualche anno prima che suo padre fosse deportato a Dachau, mentre dalla loro casa venivano sottratti mobili e libri preziosi) e Tom Selldorff (che è riuscito a recuperare quattordici opere appartenute alla sua famiglia cui furono sottratte negli anni ’30).” (Mymovies.it)

Ingressi: 10,00 € interi, 8,00 € ridotti

Gli spettatori che vengono al Concordia possono usufruire del parcheggio sotterraneo di Piazza Nardone. Si paga 1 € direttamente alla cassa insieme al biglietto del cinema, basta comunicare la targa della vettura. L’apertura è garantita per tutti gli spettacoli

 

Oltre ogni memoria L’Asilo Merlini nella storia di San Benedetto del Tronto

 

 

2018-03-16 – Conviviale con conferenza presso Hotel Calabresi organizzata dal Rotary Club San Benedetto del Tronto con tema “Oltre ogni memoria L’Asilo Merlini nella storia di San Benedetto del Tronto
Martedi 13 Marzo 2018 RELATORE DOTTOR GIUSEPPE MERLINI

Ieri sera presso la sala ristorante dell’HOTEL CALABRESI durante una convivale con signore e ospiti del Rotary Club di San Benedetto del Tronto presieduto dal Dottor Claudio Trofino si e’ tenuta una conferenza sulla storia dell’Asilo Merlini.

Il relatore Dottor Giuseppe Merlini responsabile dell’archivio storico del Comune di San Benedetto del Tronto ha illustrato ai presenti i primi documenti che confermano la nascita dello storico asilo comunale il 5 giugno 1864 , festa nazionale del neo regno d’Italia, dopo l’inizio della sottoscrizione iniziata nel febbraio del 1863 aperta da una specifica commissione presieduta da Cesare Paielli e composta da Agostino Piacentini Rinaldi, Federico Voltattorni e Napoleone Neroni che consisteva nell’acquisto di azioni da 5 lire da versare obbligatoriamente per tre anni a favore di un ipotetico asilo d’infanzia con il sussidio comunale e della Congregazione di Carita’ a vantaggio dei bambini sambenedettesi privati dai genitori o trascurati che passavano la maggior parte de loro tempo per strada e ha confermato che l’asilo e’ il piu’ antico della provincia di Ascoli Piceno.

L’Asilo Vittorio Emanuele II con l’importante lascito della signora Teresa Camozzi vedova Pietro Merlini deceduta nel 1923 ha cambiato nome in Asilo Teresa e Pietro Merlini , attualmente il consiglio di amministrazione e’ nominato dall’Amministrazione Comunale per quattro membri il quinto membro e’ nominato dalla regione.

Al termine della conferenza l’Assessore alla Cultura Dott.ssa Annalisa Ruggieri ha salutato i convenuti a nome dell’amministrazione comunale, presenti alla conviviale i consiglieri dell’Asilo Pof.ssa Graziella Pallottini e Dott.ssa Ylenia Vesperini e i rotariani Avvocato Paolo Lanciotti, consigliere dell’asilo e Rag. Alberto de Angelis presidente dell’Asilo e presidente incoming del Rotary anno sociale 2018-2019.

 

Buona idea!”: è aperto il bando per la creazione d’impresa dedicato all’autoimprenditorialità

La Cooperativa Sociale Ama Aquilone insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, nell’ambito del progetto “i cento cammini”, realizzato all’interno del Piano pluriennale 2017 – 2019, per sostenere l’economia locale, premia le idee imprenditoriali più significative, mettendo a disposizione 40 mila euro per l’avvio di imprese da parte di persone disoccupate, inoccupate, in mobilità ed in cassa integrazione. Le domande dovranno pervenire entro il 30 aprile secondo le modalità previste dal Bando.

Con il “Buona idea!” Ama Aquilone Cooperativa Sociale Onlus e Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno insieme vogliono stimolare la creazione di impresa supportando aspiranti imprenditori, nel percorso di avvio di un’attività nel territorio piceno. Il bando rientra all’interno dei nuovi ambiti d’intervento realizzati dal progetto “i cento cammini”, nati con l’obiettivo di supportare persone e famiglie in difficoltà economica attraverso un percorso dedicato all’avvio d’impresa.

Consulenza legale e fiscale, redazione di business plan, formazione professionale in risposta alle esigenze di chi vorrebbe realizzare un progetto di piccola imprenditorialità, ma ha bisogno di essere sostenuto sul piano economico e guidato sul piano organizzativo. Ed inoltre un Concorso di Idee, il bando “Buona idea!”, messo in campo per la raccolta di progetti d’impresa, aperto alla cittadinanza con particolare riguardo alle persone con difficoltà socio-economiche.

40 mila gli euro messi a disposizione per l’avvio di imprese di persone disoccupate, inoccupate, in mobilità e lavoratori dipendenti in cassa integrazione di aziende coinvolte in situazioni di crisi aziendale, che non riescono quasi mai ad accedere a misure di sostegno per avviare una propria impresa e rientrare cosi? nel mondo produttivo.

Gli aspiranti imprenditori avranno due mesi per progettare idee imprenditoriali di successo, e, per chi ne avesse necessità, la Cooperativa Sociale Ama Aquilone mette a disposizione uno staff per il supporto tecnico nella compilazione della modulistica.

Chi può fare domanda

Posso rispondere al bando disoccupate/i (compresi i lavoratori in mobilità), lavoratrici/lavoratori dipendenti e/o in cassa integrazione di aziende coinvolte in situazioni di crisi aziendale documentata dal ricorso agli ammortizzatori sociali. I richiedenti devono essere residenti o domiciliati nel territorio della Provincia di Ascoli Piceno.

Quali sono le imprese nascenti sostenute dal bando

Imprese individuali, società di persone, società di capitali o cooperative di micro, piccola o media dimensione, studi professionali, singoli e/o associati e/o dei liberi professionisti

Le spese ammissibili

Sarà messo a disposizione un fondo di € 40.000 per la consulenza, la formazione, il supporto organizzativo necessari all’avvio dell’attività imprenditoriale.

Le domande dovranno pervenire entro il 30 aprile secondo le modalità previste dal Bando.

Tutte le informazioni, il bando e la modulistica sono disponibili su www.ama.coop, sul profilo Facebook di Ama Aquilone, o presso il Polo Solidale “i cento cammini” in Via Pasubio n. 78 63074 San Benedetto del Tronto (AP), T 0735 592530.

Referenti “Buona idea!”

Paula Beatriz Amadio . E Paula@ama-aquilone.it

Fabio Mariani . E fabio@ama-aquilone.it

 

L’ASSOCIAZIONE “CENTRO CULTURALE LA MONGOLFIERA”, IN
COLLABORAZIONE CON LA FONDAZIONE CARISAP, REALIZZA IL
PROGETTO: “NELL’OGGI CAMMINA GIA’ IL DOMANI. PERCORSI
EDUCATIVI ED ESPERIENZIALI PER I GIOVANI DEL PICENO”.

 

Il progetto del Centro Culturale La Mongolfiera dal titolo: “Nell’oggi cammina
già il domani. Percorsi educativi ed esperienziali per i giovani del Piceno”,
è
rivolto ai ragazzi dai 6 ai 14 anni ed è realizzato insieme alla Fondazione della
Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno. S
i inserisce nel contesto socio- educativo
della Provincia di Ascoli Piceno e
propone, in forma gratuita, percorsi educativi e
formativi multimediali sia in ambito scolastico che extrascolastico nelle discipline
della musica, dell’informatica, della lingua inglese, con la realizzazione di
interventi che interesseranno anche l’attività motoria dei ragazzi, in uno sguardo
globale al benessere ed alla loro crescita armonica. Saranno applicate modalità
didattiche innovative ed esperienziali in rete con le scuole del territorio piceno.
Cresce infatti la consapevolezza che la promozione del benessere personale e
relazionale, insieme all’adozione di comportamenti sani, includa il corretto uso
degli strumenti tecnologici e propone in tal senso interventi integrati ed innovativi
volti alla formazione delle nuove generazioni
. La LIM sarà lo strumento
privilegiato per la realizzazione dei corsi proposti, è una risorsa interattiva che
introduce la tecnologia come elemento di realtà e complessità. Verranno
implementate metodologie che permettono l’utilizzo di un linguaggio comune e
facilitante da cui possa scaturire un dialogo interculturale ed un approccio
immediato alle discipline scelte, anche per i ragazzi che vivono una condizione di
svantaggio sociale o difficoltà di apprendimento.
La rete di partenariato è costituita da due Istituti comprensivi: l’ISC Nord di San
Benedetto del Tronto e l’ISC di Cupra e Ripatransone ed inoltre dal Banco di
Solidarietà “Riviera delle palme” di San Benedetto del Tronto.
Il percorso formativo di ciascuna disciplina è strutturato in cicli di tre mesi ed avrà
durata triennale; costituirà un’esperienza fruttuosa per tutti i partecipanti, nel suo
valore educativo e sussidiario, finalizzata alla crescita
di competenze culturali e
relazionali dei ragazzi di questa nuova generazione.

 

Pi greco Day: le iniziative del Rosetti

mate_2018.pngStudenti protagonisti al ? Day, Giornata internazionale della matematica, che si celebra il 14 marzo di ogni anno. Per l’occasione il nostro liceo, come molte altre scuole, ha messo in atto diverse iniziative: mentre gli studenti del Club matematico si sono cimentati in una gara in streaming organizzata dal MIUR, la sala studio della scuola si è trasformata per l’evento in una vera e propria arena della matematica.

Dalle 14 alle 16, infatti, circa 80 studenti delle scuole secondarie del primo ordine degli ISC Sud, Centro e Nord si sono affrontati in una gara matematica a squadre. L’appuntamento, fase conclusiva del percorso di ASL degli studenti della classe VE dell’istituto, ha visto gli studenti delle scuole medie cimentarsi in esercizi sui temi della matematica olimpica già affrontati nelle lezioni preparatorie che i ragazzi del VE avevano svolto con loro dai primi mesi del corrente anno scolastico.

La Dirigente, dottoressa Stefania Marini, ha ringraziato tutti gli studenti intervenuti e lodato tutti i partecipanti, per l’impegno e l’entusiasmo dimostrati. È stata poi la dottoressa Carla Sagretti, Dirigente dell’ufficio scolastico provinciale e responsabile del gruppo regionale che si occupa della preparazione degli studenti per la matematica olimpica, a procedere, insieme alla dottoressa Alessandra Di Emidio, funzionario dell’U.S.R., alla premiazione delle tre squadre vincitrici, una per ognuno dei tre ISC partecipanti. Anche la dottoressa D’Ignazi, Dirigente dell’ISC Centro è intervenuta sottolineando la validità del percorso di ASL messo in atto. Presenti anche numerosi altri docenti delle scuole coinvolte e di quella ospite: Grazia Caselli (ISC Nord), Manuela Meco (ISC Centro) e Barbara Di Marino (ISC Sud), tutor esterni, il collaboratore della Dirigente Marini, professor Alfredo Rizzoli, ed i professori  responsabili del Club Matematico del Rosetti, Ernano Ventilii e Paola Palestini, tutor ASL della classe VE e curatrice dell’intero progetto.

Nella speranza che gli studenti degli Isc partecipanti possano di nuovo ritrovarsi nel Club matematico del prossimo anno, tutto il liceo Rosetti fa un caloroso “in bocca al lupo” alla prima squadra della scuola che il 15 marzo 2018 affronterà, ad Ancona, la gara regionale per l’accesso alle semifinali nazionali delle olimpiadi di matematica a Cesenatico.

GALLERIA FOTOGRAFICA

 

Conclusa alla Palazzina Azzurra la mostra d’arte contemporanea “Sostantivo Femminile”

Sostantivo Femminile

SOSTANTIVO FEMMINILE, tanti eventi in Palazzina Azzurra per il mese dedicato alla donna

San Benedetto del Tronto, 2018-03-16 – Si è conclusa alla Palazzina Azzurra la mostra d’arte contemporanea “Sostantivo Femminile” che ha visto esposte le opere di Elena Ciarrocchi (Porto San Giorgio), Donatella Fogante (Macerata), Simona Tesei (Montappone) e Tom Jasper Tom (Civitanova Marche).

L’esposizione, inaugurata il 25 febbraio scorso, ha visto tante persone visitare la Palazzina Azzurra, ingentilita dalle opere eleganti e ricche di fascino delle artiste: Elena con i suoi ricami dorati, Donatella con le argille refrattarie, Simona con i ritratti e Tom con la sua poesia visiva.

La curatrice Serena Scolaro non si è accontentata di creare un’atmosfera ricca di particolari, riuscendo ad unire gli stili delle quattro splendide artiste, così diverse per natura e tecniche, ma ha anche organizzato, insieme alla sua collaboratrice Lorella Lamponi, altrettanti eventi.

Gli argomenti trattati nel corso di queste iniziative collaterali hanno avuto naturalmente come protagoniste la donna e la femminilità, partendo dalla medicina estetica, passando per l’antropologia, la mitologia e la filosofia per concludere con la danza. I medici Maria Morena Mariani e Paolo Mengoni, l’antropologa Maria Rita Bartolomei, il performer, filosofo, professor Cesare Catà, la cantautrice Giada Squarcia, le ballerine dell’Utes, gli specialisti del tango Irene Coccia e Giorgio Scattolini hanno fatto vivere al pubblico, accorso sempre numeroso, momenti davvero intensi e interessanti.

“La Palazzina ha preso vita, gli spettatori sono rimasti colpiti dall’allestimento diverso, particolare, dinamico – afferma Serena Scolaro – Sono grata all’amministrazione comunale, all’assessore Annalisa Ruggieri, alla Commissione delle Arti Visive, a Claudia Cundari, ai miei ospiti e agli sponsor che hanno scelto questo progetto, supportandolo in tutto”.

“Sono grata alle artiste e alla curatrice della mostra per aver trasformato la Palazzina azzurra in un luogo di produzione culturale e di confronto su un tema, quello della condizione femminile, trattato da più punti di vista, ma tutti finalizzati a riaffermare l’essenzialità del ruolo della donna per una società più dinamica, giusta, equilibrata. E’ stato questo il nostro modo, riteniamo originale ed interessante, per celebrare il mese dedicato alla donna”.

 

 

L’altra faccia del molo sud vista da quattro studentesse

alternanza scuola lavoro: le quattro ragazze sono state ricevute dal sindaco Pasqualino Piunti

San Benedetto del Tronto, 2018-03-16 – Nell’ambito del percorso scolastico triennale “Turismo e Territorio, una rete di sinergie”, quattro studentesse dell’Istituto Tecnico per il Turismo “Fazzini” di Grottammare (Sofia Fioravanti, Giorgia Graziaplena, Sara Novelli ed Elisabetta Santroni) hanno svolto uno stage di 3 settimane di alternanza scuola – lavoro nel Servizio “Rapporti con il Cittadino e Comunicazione Pubblica” del comune di San Benedetto del Tronto.

 

L’alternanza scuola lavoro è un’attività didattica realizzata in collaborazione fra scuole e imprese per offrire ai giovani competenze spendibili nel mercato del lavoro e favorirne l’orientamento.

Affiancate dal direttore del Servizio Eugenio Anchini e dal responsabile della comunicazione visiva Fabrizio Mariani in qualità di Tutor interni, le quattro studentesse hanno realizzato un progetto didattico incentrato sul “Museo d’Arte sul Mare” – M.A.M. del molo sud di San Benedetto del Tronto. Il progetto prevedeva l’acquisizione di conoscenze del territorio, a cui è stata dedicata la parte iniziale dell’anno scolastico, e poi l’ideazione di schede informative per arrivare a realizzare un pieghevole dai contenuti innovativi dedito alla promozione e alla valorizzazione del territorio, in particolare del M.A.M. Al pieghevole è stato dato il titolo di “L’altra faccia del molo”.

 

“L’esperienza si è conclusa con un risultato davvero lusinghiero – spiega la prof.ssa Achillina Buonfigli, referente del progetto – il pieghevole infatti propone di guardare da un punto di vista innovativo le bellissime sculture che si alternano lungo il molo sud: nel lavoro svolto le opere vengono riorganizzate e catalogate sotto quattro distinti temi che le nostre alunne hanno identificato come elementi di comune ispirazione da parte degli autori, ovvero il mare, le geometrie, la natura e il ricordo & destino”.

 

Nell’ultimo giorno di impegno presso il Comune, le quattro ragazze sono state ricevute dal sindaco Pasqualino Piunti che ha consegnato loro un omaggio complimentandosi per il lavoro svolto: “Questa esperienza dimostra – ha detto il Sindaco – che l’alternanza scuola lavoro, se supportata adeguatamente da progettualità e da una proficua collaborazione tra scuola e impresa, in questo caso una pubblica amministrazione, è in grado di offrire allo studente competenze e abilità utili per il suo futuro”.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com