Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 01:31 di Lun 16 Dic 2019

Fondi regionali persi, porto e dintorni: Capriotti e Urbinati replicano ad Olivieri

di | in: Cactus, Cronaca e Attualità, Oblò: Spunti, Appunti e Contrappunti

Filippo Olivieri

image_pdfimage_print

Fondi regionali persi? Sì, No, Ni!

San Benedetto del Tronto, 2018-03-28 – Riceviamo in redazione e pubblichiamo integralmente la replica di Tonino Capriotti a Filippo Olivieri in merito alle dichiarazioni di ieri in conferenza stampa durante la quale l’assessore, sostenuto da consiglieri e tecnici, ci è sembrato si arrampicasse sugli specchi tirando in causa insieme a Capriotti anche Fabio Urbinati quale l’uno ventriloquo dell’altro. Urbinati ha replicato sui social e sta preparando una risposta.

Sto preparando una risposta a questa conferenza stampa che denota una imbarazzante inadeguatezza della giunta sambenedettese! Faccio solo una domanda: come avranno fatto i Comuni di Fano, Senigallia, Numana, Civitanova e Porto San Giorgio a spendere le risorse della delibera Regionale? La delibera è dell’Agosto 2016, cosa c’entra la lettera del Dicembre 2015? Cosa c’entrano i sottoservizi dell’area dedicata alla cantieristica? Oggi avete affermato che il porto di San Benedetto non ha bisogno di interventi anche di ordinaria manutenzione. Io non vi permetterò di prendere per i fondelli la nostra marineria! Non vi arrampicate, siete imbarazzanti! Magari questi fondi fossero arrivati quando ero assessore!”
Ed ancora
“I documenti dicono che la Regione Marche è l’ente erogatore, il Comune è l’ente fruitore. Se la Regione Marche eroga, e il Comune non ne fruisce, di chi sarà la colpa? Come avranno fatto gli altri porti marchigiani? Cosa c’entra la lettera del 2015 se i fondi sono stati assegnati ad Agosto 2016? Poi, i sottoservizi dell’area cantieri cosa c’entrano con i fondi per il porto? Cosa c’entra l’autorità portuale di sistema se è stata resa operativa a Febbraio 2017? Fate i seri! La mia città merita di più, merita di osare!” 


“L’assessore Olivieri alza il polverone per fare confusione e nascondere le sue evidenti inadeguatezze: lui confonde la progettazione della linea fognaria, presentata dalla precedente Amministrazione nel 2015, e i contributi che la Regione ha stanziato nel 2016 per i porti regionali. San Benedetto è rientrata in questi finanziamenti non per il porto peschereccio (che è di competenza statale) ma per il porto turistico, che può rientrare nelle competenze regionali.  Lo sa questo l’assessore Olivieri? Poi vada a leggere per cosa potevano essere spese queste somme e scoprirà un mondo nuovo.

Il progetto della rete fognaria, che evidentemente non conosce, è stato poi assunto dal CIIP, grazie alla precedente amministrazione. Aggiungo: per fortuna, e grazie al sindaco Gaspari.

Riguardo alle telefonate: è sicuro che non siano state fatte? Io mi accerterei prima di fare queste sparate senza senso.

Non è la prima volta che l’assessore Olivieri dimostra pressappochismo ed impreparazione. È già successo con i soldi persi per la protezione della costa (120.000 €), il progetto Pappafish, ma soprattutto con le cifre allarmanti dei mancati incassi sull’occupazione del suolo pubblico, per la quale si parla di importi molto più alti. Per non parlare di come sta gestendo la questione dei dehors delle attività commerciali, la città non ha ancora un regolamento ed il caos regna sovrano. 
La sua inadeguatezza  a ricoprire questo ruolo è palese.

A Grottammare, dove lo conoscevano bene, i cittadini l’avevano già valutato e  bocciato come Sindaco. Alle ultime elezioni, la sconfitta è stata schiacciante.

Non ci lamentiamo dopo della mancanza di soldi!

Vedo che quando si sottolinea la sua inadeguatezza, ormai notoria, l’Assessore perde la bussola e scopriamo anche la sua arroganza che evidenzia ancora di più le sue carenze.
Caro Assessore, sí, è vero, sono  molto preoccupato per la mia città e non vi permetteremo di  distruggerla. San Benedetto merita ben altri amministratori.

Si nota la usuale assenza dal dibattito del sindaco, che come spesso accade si nasconde. Volevo  ricordargli  che è  lui il responsabile in primis: è ora che si assuma le sue responsabilità. 
Le vostre mancanze ed inadeguatezze sono troppo evidenti e non più tollerabili dai cittadini che vi stipendiano!

Tonino Capriotti”

Alcuni momenti della conferenza di ieri:

© 2018, Redazione. All rights reserved.




28 Marzo 2018 alle 15:38 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• dalla Regione Marche
• dalla Regione Marche
• Ecco la 55ma Tirreno-Adriatico


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata