dal Piceno

dal Piceno

 

 

Solidarietà sisma, borse di Studio Upi per programmi estivi in Inghilterra e Irlanda
Borse di Studio Upi Arquata del Tronto
09-04-2018

L’iniziativa riservata a studenti residenti nei Comuni di Arquata, Accumoli e Amatrice

Le Province di Ascoli Piceno e Rieti, grazie ad una raccolta fondi organizzata dall’Unione Province d’Italia, mettono a disposizione borse di studio destinate a giovani studenti, residenti al 24 agosto 2016 nei Comuni di Arquata del Tronto, Accumoli e Amatrice gravemente e tragicamente colpiti dai terribili eventi sismici dell’Italia Centrale.

L’iniziativa consentirà a ragazzi iscritti alla terza media o alle scuole superiori, grazie alla copertura totale delle relative spese, di trascorrere un periodo all’estero durante l’estate 2018. Il programma si svolge in collaborazione con la Fondazione Intercultura e l’Associazione Intercultura Onlus, che da oltre 60 anni promuove il dialogo interculturale attraverso programmi di scambi internazionali.

“Si tratta di un importante e concreto gesto di solidarietà condiviso da tutte le Province – evidenzia il Presidente Paolo D’Erasmo – che vuole costituire un messaggio di incoraggiamento e di rinascita per quei territori che hanno vissuto un dramma enorme e che con straordinario coraggio e impegno civico stanno ricostruendo le proprie comunità. In questa prospettiva, è essenziale la partecipazione del mondo della scuola che rappresenta il cuore di ogni collettività”.

Le borse di studio finanzieranno programmi estivi nelle seguenti due destinazioni: Sligo (Irlanda) riservato a ragazzi nati tra il 01/11/2000 e il 30/06/2003 con durata di 4 settimane, partenza il 7 luglio e rientro previsto per il 4 agosto; Barnard Castle (Inghilterra) riservato a ragazzi nati tra 01/08/2002 e il 30/06/2004 della durata di 2 settimane con partenza l’8 luglio e rientro 21 luglio 2018.

I ragazzi interessati potranno inoltrare domanda entro e non oltre il 15 aprile al seguente indirizzo www.intercultura.it/iscriviti/. Nella compilazione del fascicolo online il candidato dovrà specificare la destinazione prescelta. Tutti gli iscritti saranno chiamati dall’Associazione Intercultura a sostenere una prova attitudinale on-line, che si terrà mercoledì 18 aprile 2018, per valutare la capacità di affrontare l’esperienza all’estero in autonomia. Saranno finanziate borse di studio in base ai fondi raccolti e, qualora necessario, verrà stilata una graduatoria dall’Associazione Intercultura in base a criteri stabiliti nel bando.

Per maggiori informazioni, contattare Giusy Di Marco, Vice Presidente del Centro locale di Ascoli Piceno, al numero 335 7080740 oppure la sede di Roma di Intercultura al numero 06 48882411 o all’indirizzo segreteria.roma@intercultura.it. Maggiori informazioni nel link che segue: www.intercultura.it/pagine/borse-di-studio-upi-per-i-comuni-di-accumoli-amatrice-arquata/

 

Nuova condotta idrica per il Rifugio Paci

Risultato atteso da oltre 20 anni funzionale al turismo e all’ambiente

Finalmente il Centro di Educazione Ambientale “Mario Paci” dispone di una propria linea idrica dedicata e, pertanto, l’approvvigionamento non dovrà essere più effettuato mediante autobotti. Si tratta di un traguardo di grande importanza e atteso da oltre 20 anni che si realizza grazie al finanziamento dell’Amministrazione Provinciale che ha lavorato con grande impegno per conseguire questo risultato, in stretta sinergia con la Ciip S.p.A. e la Ruzzo Reti S.p.A. e con il pieno appoggio del Cai di Ascoli Piceno, comproprietario insieme alla Provincia della struttura.

I lavori per la realizzazione della nuova linea idrica si sono conclusi di recente e sono stati ufficializzati la settimana scorsa con un incontro a cui hanno preso parte il Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo, la Vice Presidente della Provincia Valentina Bellini, il Presidente del Cai di Ascoli Paola Romanucci, il Presidente della Cooperativa Integra che gestisce la struttura Fabio Bracchi e rappresentanti di Ciip e Ruzzo Reti.

Come noto, la struttura si trova a circa 900 metri di altitudine, lungo la S.P. 76 che da Colle San Marco raggiunge il Colle San Giacomo, al confine tra Marche e Abruzzo, alle porte del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e rappresenta un importante sito montano funzionale al turismo e alla promozione dei valori paesaggistici.

L’autonomia idrica del Rifugio Paci ottenuta con l’intervento della Provincia che ha messo disposizione risorse del proprio Bilancio, curato la progettazione dell’opera e la sua concreta realizzazione – evidenziano con soddisfazione il Presidente D’Erasmo e la Vice Presidente Belliniconsentirà alla struttura di programmare con ulteriore efficacia e maggiore serenità le proprie iniziative e, in tale prospettiva, vorremmo ringraziare sentitamente gli altri protagonisti di questa “impresa”: la Ruzzo RETI S.p.A. che fornirà l’acqua necessaria e la Ciip S.p.A., che ha assicurato l’indispensabile supporto tecnico e specialistico e, naturalmente il Cai di Ascoli Piceno e la Cooperativa Integra che cura la gestione del rifugio”.

Ringrazio la Provincia – ha dichiarato la Presidente della Sezione Cai di Ascoli Paola Romanucciper questo importante intervento di miglioramento infrastrutturale. Il rifugio è un Centro di Educazione Ambientale al servizio delle famiglie e che ospita ogni estate centinaia di ragazzi col programma “A Tutta Natura”, avviato con l‘apporto della Fondazione Carisap. La nuova condotta idrica è un positivo esempio di come la collaborazione fra istituzioni e associazioni produca risultati utili per tutta la collettività”.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com