Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 10:21 di Mer 21 Ott 2020

dalla Regione Marche

di | in: Cronaca e Attualità, dalla Regione Marche

UNIMER

image_pdfimage_print

2018-04-12

UNIMER,  ARQUATA DEL TRONTO: ACCORDO CIGS PER 2 ANNI

Firmato oggi in Regione tra l’assessore al Lavoro Loretta Bravi e l’azienda Unimer Spa di Arquata del Tronto l’accordo per il ricorso alla Cassa integrazione straordinaria per la riorganizzazione aziendale per la durata di 24 mesi per 22 dipendenti.

“Siamo molto soddisfatti di poter dare una buona notizia – ha commentato l’assessore Bravi – . L’impegno per questa realtà, una delle poche aziende presenti nella zona, è stato massimo da parte di tutte le parti in causa a partire dal presidente Luca Ceriscioli che ha costantemente monitorato la situazione. Abbiamo sollecitato il Ministero del Lavoro trovando risposta alle difficoltà di questo territorio martoriato dal sisma ed abbiamo convenuto sulla necessità di attivare un ammortizzatore sociale in grado di salvaguardare i lavoratori. Come Regione non abbasseremo certo la guardia: è nostra ferma intenzione continuare a proporre misure di politica attiva a sostegno dell’occupazione nelle zone del terremoto e nel resto delle Marche”.

La CIGS consentirà alla Unimer Spa, che produce fertilizzanti organo minerali ad uso agricolo, di mantenere il sito produttivo attraverso la ricostruzione dello stabilimento danneggiato dal sisma ed il ripristino dei macchinari per una ripresa dell’attività produttiva a regime con la totalità dei lavoratori nel settembre 2019.


AL VIA LA PRATICA FORENSE PRESSO L’AVVOCATURA REGIONALE

Cesetti: “Crescita professionale per i giovani avvocati di talento e risorsa in più per l’ente”

“Una possibilità di crescita professionale per i giovani avvocati di talento e una risorsa in più per l’Avvocatura regionale”: è il commento dell’assessore al Personale, Fabrizio Cesetti, all’atto di Giunta che prevede lo svolgimento della pratica forense presso l’Avvocatura regionale e definisce criteri e modalità per la selezione di praticanti avvocato.

Laurea in giurisprudenza oppure, in alternativa, iscrizione regolare all’ultimo anno del corso di studio per il conseguimento del diploma di laurea in giurisprudenza, sono i requisiti richiesti per lo svolgimento della pratica forense presso l’Avvocatura regionale la cui durata sarà non superiore ai dodici mesi se laureati e di sei se studenti.

La selezione degli aspiranti avviene mediante avviso pubblico che stabilisce le modalità di presentazione della domanda e di svolgimento della selezione stessa. Per lo svolgimento del tirocinio forense al praticante viene corrisposto un rimborso forfettario delle spese di 400 euro mensili.

“Lo svolgimento della pratica forense nell’Avvocatura regionale – aggiunge Cesetti – consente di perseguire almeno due finalità: contribuire alla formazione degli aspiranti avvocati attraverso una qualificata esperienza formativa in ragione dell’importanza e complessità del contenzioso regionale e, nel contempo, permette di affiancare agli avvocati in servizio presso l’Avvocatura giovani particolarmente meritevoli con i quali condividere l’esperienza professionale”.

Pensili caduti nelle Sae, Sciapichetti: “Chiesta relazione tecnica per individuare responsabilità e conseguentemente risarcimento danni”

“Un errore imperdonabile e chi sbaglia deve pagare. In merito a quanto accaduto ieri la Regione ha già chiesto una relazione tecnica che individui responsabilità e conseguentemente il possibile risarcimento dei danni. Non possono continuare a rimetterci i cittadini. Chi lavora nel sisma deve mettere massima attenzione in tutto quello che viene realizzato perché, anche un pensile caduto, può ingenerare insicurezza in una popolazione già provata da mesi di scosse. È ormai da tempo che la Regione Marche chiede alle ditte maggiore attenzione e il potenziamento della manodopera nei cantieri proprio per permettere a tutti di lavorare con la dovuta accuratezza e minor superficialità possibile. Nel cuore dell’epicentro, di fronte a una scossa di 4.6, dopo una verifica puntuale effettuata nei comuni di Muccia e Pieve Torina, sono sei i casi complessivamente segnalati in cui si sono registrati danni relativi ai pensili caduti. Nessun altro caso è stato segnalato negli altri comuni dove sono state consegnate più di 1300 Sae”.

© 2018, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




12 Aprile 2018 alle 16:02 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata