dalla Regione Marche

dalla Regione Marche

2018-05-19

 

Dichiarazione ass. Sciapichetti in merito la pratica di Tolentino

Senza voler alimentare alcuna polemica è necessario precisare quanto segue.
La stima iniziale dei sedici milioni e mezzo è stata fatta  dall’ente locale  e se  la stima non era corretta  non  è certo colpa dell’USR.
In questi casi normalmente bisogna attendere il rifinanziamento e la riapprovazione di un piano per poter modificare gli importi, invece, grazie al Commissario straordinario si eviterà tutto questo con una Sua circolare di prossima emanazione.   Cesare Spuri e l’ Ufficio ricostruzione non sono in ritardo rispetto alla pratica, anzi va ringraziato il direttore Spuri perchè sta svolgendo un lavoro preliminare  visto che la circolare non è ancora operativa.
Bisogna anche partire dal presupposto che i piani delle opere della ricostruzione ripagano i danni del terremoto e quindi finanziano le scuole nella misura di quello che erano prima del sisma  e proprio  per questo è indispensabile preventivamente la congruità del progetto,  che è oggetto di un accurato controllo della Corte dei Conti.
Quando si vogliono fare investimenti che vanno ad ampliare o a potenziare ulteriormente le scuole questo è possibile, ma è a  carico gli enti locali proprietari delle strutture”  dichiara Sciapichetti.

A VISSO INAUGURATI STALLA E FIENILE REALIZZATI DAGLI ALPINI

A Visso questa mattina vi è stato il taglio del nastro di una nuova stalla e di un nuovo fienile costruiti a tempo di record dall’ANA Associazione Nazionale Alpini (sezioni di Lecco, Monza, Como e Valtellina) di proprietà dei coniugi Sabatini. Il sindaco Giuliano Pazzaglini ha fatto gli onori di casa accogliendo, durante la cerimonia, il presidente nazionale Ana, Sebastiano Favero, arrivato con il labaro e tante delegazioni di volontari col cappello pennato. La stalla di 450 mq e il fienile di 180 mq, tutte in legno, sono state realizzate in appena due mesi ed offriranno ricovero per 65 cavalli e una cinquantina di mucche. E’ la seconda delle cinque opere progettate dai volontari ANA e finanziate con fondi raccolti dall’Associazione, a favore delle comunità delle quattro regioni tragicamente colpite dal terremoto.

L’assessore regionale alla Protezione civile, Angelo Sciapichetti, ha ricordato il grande impegno dell’Ana durante questa calamità “dando un profuso contributo di solidarietà alle popolazioni marchigiane colpite dal sisma. La vicinanza dell’Associazione è stata encomiabile attraverso l’assistenza e poi, come in questo caso, nel post emergenza attraverso l’organizzazione radicata che detiene. Siamo davvero onorati del lavoro che ha effettuato”.

“Il terremoto che si è verificato in questa cittadina – ha sottolineato Pazzaglini – è stato uno degli eventi più distruttivi della storia d’Italia. Nonostante la sequenza di scosse devastanti susseguitesi, che non ha provocato per fortuna morti o feriti, ricordo che il 90% della popolazione è stata evacuata.

“Sono contentissimo” – ha detto Maurizio Sabatini – della solidarietà ricevuta dall’Associazione nazionale alpini che per me rappresenta tutta l’Italia. Una grande opera che sarà di aiuto non solo alla mia famiglia, ma a tutta la comunità”.

“Soddisfazione e orgoglio per la nostra associazione – ha rimarcato Favero – che ancora una volta ha dimostrato di essere concreta e pronta come sempre sia nell’emergenza che nel post emergenza”

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com