da Grottammare

da Grottammare

Centri estivi, un’altra estate di qualità

Firmato il Protocollo per garantire ai più piccoli un’esperienza sicura e positiva

E’ stato sottoscritto anche quest’anno il Protocollo d’intesa che garantisce la qualità dei Centri estivi per bambini a Grottammare. L’incontro è avvenuto venerdì 8 giugno, nella Sala di Rappresentanza, tra i rappresentanti comunali e i referenti dei 4 centri che organizzano e gestiscono l’animazione estiva sul territorio comunale: Cooperativa sociale sportiva dilettantistica “Polisportiva Gagliarda”, Cooperativa sociale sportiva dilettantistica “Sport è festa”, Cooperativa sociale “Capitani coraggiosi” e Ssd Grottammare Piscine.

Il documento da quattro anni regola il rapporto tra il Comune e i privati titolari dei centri estivi. Contiene, infatti, gli impegni che gli organizzatori si assumono in merito alla corretta gestione dei centri, nell’ottica di garantire un servizio di qualità adeguato a offrire esperienze ludico-ricreative sicure e sorvegliate per i bambini, con il coinvolgimento di personale qualificato e l’uso di spazi idonei, in modo da rispondere positivamente al concreto bisogno sociale delle famiglie impegnate nel lavoro.

I pilatri dell’accordo sono contenuti negli articoli 4 e 5, che trattano rispettivamente i “Requisiti dei soggetti aderenti” e gli “Impegni dei soggetti aderenti” (vedi allegato).

In generale, l’offerta dei Centri estivi di Grottammare si basa su sport, escursioni e attività ludico ricreative:

-Grottammare Piscine svolge il centro nel complesso natatorio di via della Fratellanza, per 8 settimane: è iniziato l’11 giugno e terminerà il 3 agosto;

-la Polisportiva Gagliarda svolgerà il centro fino al 14 settembre: fino alla fine di giugno le attività si terranno in piazza Capponi (area Ex Ferriera), mentre dal 2 luglio al 7 settembre nella scuola di via Alighieri (quartiere zona Ascolani);

-Sport è festa svolge il centro negli spazi parrocchiali della chiesa Gran Madre di Dio per 8 settimane: partirà il 18 giugno per chiudere il 10 agosto;

-Capitani Coraggiosi svolgerà il centro dal 9 luglio al 3 agosto nella scuola di via Marche (quartiere Ischia I).

 

15.06.2018

 

PROTOCOLLO D’INTESA PER L’ORGANIZZAZIONE E LA GESTIONE DEI CENTRI ESTIVI NELLA CITTÀ DI GROTTAMMARE

ART. 1 – OGGETTO DEL PROTOCOLLO

Con il presente protocollo d’intesa si formalizzano gli impegni che gli organizzatori dei centri estivi si assumono in merito alla corretta gestione degli stessi, nell’ottica di garantire un servizio di qualità avente l’obiettivo di offrire un’esperienza ludico-ricreativa sicura e sorvegliata ai bambini liberi dagli impegni delle scuole d’infanzia e d’obbligo rispondendo nel contempo al concreto bisogno sociale delle famiglie impegnate nel lavoro.

In questi anni l’animazione estiva ha assunto, a Grottammare, un’importanza sempre maggiore. Per questo diventa imprescindibile l’esigenza di qualità del servizio, in risposta a una società complessa con bisogni sempre più differenziati. La varietà delle richieste ha portato a un’offerta variegata di centri estivi gestiti da associazioni, società sportive e cooperative che hanno egregiamente sostituito i tradizionali centri non più gestibili, per mancanza di fondi, direttamente dall’Ente locale.

Per garantire una qualità equamente distribuita nelle diverse sedi dei centri estivi, occorre arrivare a definire un protocollo di qualità in cui siano coinvolti i diversi soggetti che propongono iniziative, garantendo il rispetto di alcuni requisiti fondamentali e la condivisione di alcuni principi costituenti la base del progetto di animazione, a partire dalla professionalità e qualificazione del personale impiegato e dal rispetto della normativa vigente per arrivare ai contenuti della proposta educativa.

Si intende così costituire un albo di soggetti attuatori di centri estivi che si impegnano al rispetto di determinate regole così da garantire che i soggetti aderenti posseggano i requisiti e le competenze necessarie per svolgere il servizio secondo un livello di qualità definito.

ART. 2 – DURATA

Il presente protocollo decorre dalla data di inizio delle attività relative all’estate 2018 e scade alla loro conclusione. E’ prevista l’eventuale estensione alle attività della stagione successiva.

ART. 3 – MODALITÀ DI ESECUZIONE

L’organizzazione e la gestione dei Centri Estivi sono svolte dai soggetti aderenti al protocollo in piena autonomia tecnica e organizzativa, senza alcun vincolo di subordinazione gerarchica.

Tutti i soggetti si avvalgono del proprio personale e delle proprie strutture per lo svolgimento delle attività ludiche e di animazione.

ART. 4 – REQUISITI DEI SOGGETTI ADERENTI

I soggetti aderenti dichiarano di:

aver gestito per un periodo non inferiore a due anni le attività di un centro estivo per la durata di almeno 1 mese continuativo;
possedere una struttura organizzativa adeguata alla buona gestione del servizio, tenuto conto dell’entità e delle caratteristiche qualitative dello stesso;
mettere a disposizione risorse umane che abbiano partecipato, negli ultimi due anni, a corsi di formazione e aggiornamento per figure professionali educative;
disporre di personale qualificato che abbia un’esperienza professionale di almeno due anni nella gestione del servizio educativo;
non ricadere in nessuna delle cause ostative di cui alle Legge 159/2011 e ss.mm.ii. (disposizioni antimafia);
garantire che le sedi di svolgimento sono adeguate e confortevoli sia riguardo agli spazi esterni sia a quelli interni e sono in regola con le prescrizioni della normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro (ai sensi del D.Lgs 81/2008 e s.m.i.);
garantire agli operatori impegnati nelle iniziative il trattamento economico, normativo e previdenziale stabilito dalla vigente legislazione;
assicurare la tutela della riservatezza dei dati (sia cartacei sia informatici) degli utenti e delle rispettive famiglie nel rispetto delle indicazioni previste dalla Legge 196/2003 garantendone la custodia riservata.

ART. 5 – IMPEGNI DEI SOGGETTI ADERENTI

I soggetti aderenti devono provvedere in proprio all’organizzazione e alla gestione dei centri estivi, avendo cura che le attività siano svolte con modalità tecnicamente corrette e nel rispetto della normativa vigente.

In particolare, i soggetti si impegnano a:

raccogliere le domande di iscrizione dei/delle bambini/e senza discriminazione alcuna;
garantire la preparazione e l’idoneità degli operatori ed educatori addetti alle attività con i bambini;
garantire un idoneo numero di educatori in relazione al numero di ragazzi presenti, in rapporto comunque mai inferiore a 1:20;
assicurare che il tempo libero dei bambini/ragazzi sarà impiegato in attività di progettazione, costruzione, esplorazione e ricerca, favorendo esperienze che utilizzino i diversi linguaggi espressivi e corporei (esperienze in campo pittorico, musicale, teatrale, motorio, pre-sportivo) nonché di esplorazioni d’ambiente che, nel loro complesso, tengano conto delle differenze di età, genere ed etnía;
far propri, nella gestione del servizio di animazione nei centri estivi, i concetti di accoglienza, incontro delle differenze, divertimento, autonomia/interdipendenza, scoperta/riscoperta, sostenibilità, educazione e formazione;
curare, oltre le specifiche attività ludico educative, l’accoglienza, l’accudienza e la sorveglianza degli utenti secondo le responsabilità proprie dell’affidatario, durante l’orario di funzionamento del centro estivo, comprese le estensioni in occasione di gite ed escursioni;
garantire la presenza degli operatori nel Centro Estivo fino a che tutti i bambini/ragazzi abbiano lasciato la sede anche dopo l’orario di chiusura, consegnando i ragazzi ai genitori o ad altro maggiorenne autorizzato;
assicurare, previa intesa con i competenti Servizi Sociali comunali, l’inserimento e il sostegno educativo assistenziale a favore dei minori disabili, anche in deroga all’età di ammissione prevista per i centri. L’Amministrazione comunale metterà a disposizione un numero adeguato di ore di assistenza educativa per l’anno 2018, anche in relazione ai dati in possesso del Servizio relativamente agli anni precedenti. L’assegnazione delle ore avverrà previo accordo tra il centro estivo, la famiglia e i Servizi Sociali attraverso l’individuazione di un progetto educativo personalizzato e sulla base di criteri che terranno conto della gravità della situazione e dell’equità della ripartizione. Le restanti ore non coperte dall’assistenza educativa predisposta dal Comune saranno oggetto di accordo tra il centro estivo e la famiglia dell’utente con il coordinamento dei Servizi Sociali. Sarà data priorità all’inserimento di utenti che decideranno di destinare parte delle ore di assistenza educativa già assegnate all’assistenza durante la permanenza nei centri estivi;
assicurare l’immediato soccorso al minore che ne dovesse aver bisogno;
rendere con continuità le attività per il periodo stabilito, dando immediata comunicazione al Comune delle interruzioni che, per giustificato motivo, dovessero intervenire;
avere cura del rispetto dei diritti e della dignità degli utenti;
trasmettere ai Servizi scolastici del Comune una fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità del titolare/rappresentante legale, il progetto educativo del centro estivo per l’anno 2018 e una copia conforme all’originale dell’atto costitutivo e/o dello statuto del soggetto gestore, o, in caso di impresa, il certificato della CCIAA;
trasmettere ai Servizi scolastici del Comune una relazione finale sullo svolgimento dell’attività e sul numero dei partecipanti, al fine di consentire all’Amministrazione Comunale di monitorare le azioni intraprese e di comprendere le necessità della popolazione residente.

ART. 6 – GESTIONE ENTRATE

Tutte le entrate di qualsiasi natura sono acquisite direttamente dai soggetti aderenti, senza coinvolgimento dell’Amministrazione comunale.

 

ART. 7 – ASSICURAZIONE DELLE ATTIVITÀ

Gli aderenti hanno l’obbligo di costituire, per tutta la durata del presente accordo, idonea polizza assicurativa con adeguata Compagnia contro qualsiasi rischio possa derivare dall’attività gestita e organizzata, anche durante il trasporto degli utenti.

ART. 8 – IMPEGNI DEL COMUNE

Il Comune di Grottammare si impegna a:

promuovere le attività dei centri estivi attraverso il sito web istituzionale, l’app del Comune, manifesti appositamente realizzati, comunicati e conferenze stampa;
realizzare per il mese di luglio il servizio di trasporto dei bambini/ragazzi ai centri estivi per un massimo di 50 posti con una corsa la mattina (andata), un’altra a metà giornata (ritorno per gli iscritti a tempo parziale) e un’altra a fine giornata (ritorno per gli iscritti a tempo pieno). Il servizio sarà attivato solo se si raggiungerà un numero minimo di adesioni. Il costo del servizio, pari a € 20 sarà a carico della famiglia dell’iscritto che potrà farne richiesta utilizzando l’apposita modulistica predisposta dai Servizi scolastici. In caso di richieste superiori ai posti disponibili, queste saranno valutate assegnando un punteggio basato sui criteri di 1) distanza dal centro 2) tipo, luogo e orari di lavoro dei genitori 3) data di protocollazione;
mettere a disposizione gratuitamente il servizio Scuolabus per garantire il trasporto dei ragazzi in occasione di attività da svolgersi esternamente al centro estivo (mediamente 1 volta alla settimana) in accordo con i centri stessi;
a mettere a disposizione, in caso di necessità, l’utilizzo da parte degli educatori di autovetture in dotazione ai Servizi Sociali comunali, per il servizio di trasporto di minori portatori di handicap carrozzati, ferme restando le responsabilità di cui all’art. 7;

ART. 9 – RESPONSABILITÀ VERSO TERZI

I soggetti aderenti esonerano espressamente il Comune da ogni responsabilità per danni alle persone e/o alle cose, anche di terzi, che potessero in qualsiasi momento e modo derivare da quanto forma oggetto del presente protocollo.

ART. 10 – CONTROLLI DEL COMUNE

Il Comune può verificare in qualsiasi momento la rispondenza dell’attività svolta agli standard previsti dalle clausole contenute nel presente accordo. I soggetti aderenti accettano l’attività di controllo e i sopralluoghi che i Servizi Sociali comunali competenti riterranno opportuno effettuare.

ART. 11 – VINCOLI

La sottoscrizione del presente protocollo d’intesa costituisce accettazione delle condizioni e modalità in esso richiamate o contenute.

ART. 12 – NUOVE ADESIONI

Il presente protocollo è aperto all’adesione di nuovi soggetti che vogliano aderire alle condizioni in esso contenute.

ART. 13 – DISPOSIZIONI DI RINVIO

Per tutto quanto non previsto troveranno applicazione le norme contenute nel libro V, tit. III, capo 1 del Codice Civile.

Il presente atto viene redatto in n. 5 esemplari, uno per ogni parte interessata.

Grottammare, li 08.06.2018

Il Sindaco del Comune di Grottammare

Enrico Piergallini

L’Assessore all’Inclusività sociale

Clarita Baldoni

L’Assessore alle Politiche giovanili

Lorenzo Rossi

Il Consigliere delegato alle Politiche scolastiche

Lina Lanciotti

Soggetti aderenti:

Cooperativa sociale “Capitani coraggiosi”

Timbro e Firma

(per esteso e leggibile)

Centro sportivo “Grottammare Piscine”

Timbro e Firma

(per esteso e leggibile)

Cooperativa sociale sportiva dilettantistica “Sport è festa”

Timbro e Firma

(per esteso e leggibile)

Cooperativa sociale sportiva dilettantistica “Polisportiva Gagliarda”

Timbro e Firma

(per esteso e leggibile)

Consiglio Comunale, ecco gli eletti

Nel corso della prima adunanza il Sindaco dovrà comunicare la composizione della giunta

Undici consiglieri, oltre al sindaco, per la maggioranza e 5 consiglieri di minoranza formano il nuovo consiglio comunale di Grottammare.

L’esito della consultazione elettorale di domenica scorsa 10 giugno, dunque, ha assegnato alla maggioranza un seggio in più rispetto al passato (10 + 6, oltre al primo cittadino). Ecco da chi è composto.

Per la lista Solidarietà e Partecipazione (collegata al candidato eletto sindaco): Lorenzo Rossi, Alessandra Biocca, Luigi Travaglini, Manolo Olivieri, Alessandro Rocchi, Stefano Novelli e Stefano Troli;

per la lista Città in movimento (collegata al candidato eletto sindaco): Cristina Baldoni, Bruno Talamonti, Monica Pomili e Flavio Vespasiani;

per il gruppo di liste Città unica, Centrodestra unito e Città futura: Lorenzo Vesperini (candidato alla carica di sindaco);

per la lista Città Unica: Luigi Valentini;

per la lista Centrodestra unito: Maurizio Pasquali e Antonella Ciocca;

per la lista Movimento 5 stelle: Alessandra Manigrasso (candidata alla carica di sindaco).

L’entrata in carica del sindaco Enrico Piergallini per la seconda volta e del nuovo Consiglio comunale è avvenuta martedì scorso, con la proclamazione da parte dell’Ufficio elettorale centrale.

Nel corso di questa settimana, inoltre, è avvenuta la notifica dei risultati elettorali agli eletti.

Il prossimo passaggio istituzionale prevede la convocazione (entro 10 giorni dalla proclamazione degli eletti) della prima seduta di insediamento del consiglio comunale della nuova amministrazione (da tenersi entro 10 giorni dalla convocazione): l’ordine del giorno conterrà una serie di adempimenti formali comprendente la convalida degli eletti, il giuramento del sindaco, l’elezione del presidente del consiglio comunale e la comunicazione dei componenti della giunta.

Tutti i risultati elettorali sono visibili qui: http://www.comune.grottammare.ap.it/index.php?a=1375.

16.06.2018

 

 

Punto IAT nel Museo di Piazza Kursaal

Con il contributo della Regione Marche è possibile ampliare gli orari di apertura

Anche per l’estate 2018, il Museo dell’Illustrazione comica in piazza Kursaal sarà sede del Centro IAT di Grottammare, con funzioni di accoglienza e informazione turistica e di promozione culturale.

Il servizio si svolgerà da domani, sabato 16 giugno, a domenica 16 settembre, per un totale di 474 ore di apertura.

Il servizio è garantito dalla ditta Eulalia (già assegnataria della gestione dell’attività di ristorazione adiacente al Museo) per 125 ore e dall’associazione Blow Up per 349 ore, grazie a un contributo regionale di 5.000 €.

I giorni di apertura sono stabiliti in base all’affluenza turistica media. Il calendario, pertanto, è il seguente: 16-17 giugno (10-13 e 16.30-19.30); dal 23 al 30 giugno (16.30-19.30, sabato e domenica anche 10-13); 1 luglio (10-20 e 21.30-23.30); dal 3 al 13 luglio (16.30-19.30 e 21.30-23.30, sabato e domenica anche 10-13); dal 14 luglio al 2 settembre (10-13 / 16.30-19.30 / 21.30-23.30); 8 e 9 15 e 16 settembre (16.30-19.30). Lunedì chiuso.

15.06.2018

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com