Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 23:34 di Mer 3 Giu 2020

da Grottammare

di | in: Cronaca e Attualità

Saluti da Grottammare

image_pdfimage_print

L’arte in cartolina, ecco l’omaggio a “Saluti da Grottammare”

Pronte le cartoline degli artisti vicini al progetto che unisce il talento giovanile alla promozione turistica

E’ pronto il nuovo pacchetto di cartoline promozionali della città “Saluti da Grottammare 2018”. Anche gli artisti – noti fumettisti e illustratori – vicini al progetto hanno consegnato le loro opere: Angelo Maria Ricci, Alessandro Scacchia, Adriano De Vincentiis, Maicol & Mirco affiancheranno, sabato 30 giugno, i 4 vincitori del concorso di disegno “Saluti da Grottammare” che verranno premiati in piazza Dante Alighieri (piazza dell’Angioletto), alle ore 17.30.

Al lavoro dei professionisti, si è unito quest’anno anche il fumettista Fabio Tonetto che ha offerto una sua singolare visione della tradizione cittadina.

Nel corso dell’appuntamento, inoltre, verrà presentata l’iniziativa “L’arte non si insegna…l’arte si vive”, condotta nel corso dell’anno scolastico nella classe 3A della scuola primaria dell’IC “Leopardi”. Si tratta della riproduzione e reinterpretazione da parte dei bambini di opere d’arte conosciute in tutto il mondo. I risultati del progetto verranno esposti nel vicino Vicolo degli Artisti.

“Saluti da Grottammare” è un progetto promosso dall’assessorato alle Politiche giovanili, nato nel 2016 per far emergere talenti artistici tra la popolazione giovanile (alla base c’è un concorso rivolto a bambini e ragazzi dai 4 ai 35 anni) e allo stesso tempo promuovere la Città (tema del concorso), rinnovandone l’immagine. L’estro dei vincitori e l’arte di disegnatori professionisti (parte della giuria del concorso) si traducono in originali cartoline promozionali che vengono distribuite gratuitamente a chi ne fa richiesta, sia in municipio che nelle strutture culturali della città.

 

Saluti da Grottammare, ecco i vincitori

28.06.2018


Mercatino “De Legrotte”, fino al 3 settembre

Spazio agli artigiani e ai creativi del “fatto a mano”, rinnovato il 30% degli espositori

 

Mercatino De le grotte

Artigiani e creativi del “fatto a mano” tornano a darsi appuntamento ogni martedì sera nelle aree pedonali del centro e del lungomare della Repubblica.

Inizia il 3 luglio la quarta edizione del “Mercatino De Legrotte”, appuntamento estivo di grande richiamo per residenti e turisti.

Fino al 4 settembre, dalle ore 17,30 a mezzanotte, 70 espositori selezionati direttamente dagli uffici dell’assessorato alle Attività produttive mostreranno articoli e manufatti di artigianato e creatività in genere. Circa un terzo di loro espone a Grottammare per la prima volta.

La gestione diretta del Mercatino De Legrotte affidata agli uffici comunali ormai da 4 anni ha permesso di riqualificare i prodotti proposti, di risolvere alcune criticità della viabilità e, non ultimo, di aumentare gli incassi per il Comune di 14.000 € annuali.

“Anche quest’anno si conferma il successo organizzativo del mercatino, che abbiamo scelto di riprendere alla nostra gestione diretta, dopo decenni di gestioni esterne – ricorda l’assessore Lorenzo Rossi, appena riconfermato al settore ora declinato anche alle Politiche turistiche – . Maggiore qualità grazie a una selezione riservata quasi esclusivamente al ‘fatto a mano’; tariffe più basse della media per gli espositori che partecipano, cui corrisponde un incasso molto più elevato per il Comune; più ordine e meno mezzi ingombranti parcheggiati sul lungomare. Questa è la dimostrazione del fatto che, al di là dei miti diffusi, il pubblico può essere efficiente tanto, se non più, del privato”.

Gli espositori del settore “Artigiani” sono 17 (calzature, borse, pelletterie, abbigliamento, tessitura, ricamo, maglieria, gesso, gioielli in metallo), 39 gli “Hobbisti” (tombolo, gioielli in rame, cartoline, francobolli, merletti, piccola oggettistica in legno, fimo, cappelli, magliette con stampe, biancheria antica, gioielli realizzati con pietre dure) e 14 sono i “Creativi” (ceramica, uncinetto, dipinti, saponi, bigiotteria, cucito). L’ufficio Commercio può ancora accogliere nuove domande.

Quest’anno, la figura del “Creativo”, istituita da apposita legge regionale, ha sostituito quella dell’OPI (opere del proprio ingegno): si tratta, come in precedenza, di appassionati che creano oggetti fatti a mano, ma che d’ora in poi dovranno avere un tesserino che attesti la presenza al massimo a 12 mercatini l’anno, come già accade per gli hobbisti, che sono invece autorizzati a vendere anche oggetti non di loro produzione.

Nell’attesa di conoscere le novità del “Mercatino De Legrotte” 2018, stasera (giovedì 28 giugno) intanto, inizia anche il mercatino dell’Oleandro sul lato sud del Lungomare De Gasperi. L’iniziativa è curata dall’Associazione ACAI, fino al 30 agosto.

28.06.2018

© 2018, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




28 Giugno 2018 alle 19:32 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata