dalla Regione Marche

dalla Regione Marche

2018-06-20

10° ANNIVERSRAIO IAI: LE MARCHE AL CENTRO DELLA MACROREGIONE

                                                  

Si è celebrato ieri sera alla Cittadella di Ancona il decimo anniversario della apertura del Segretariato Permanente dell’Iniziativa Adriatico Ionica. Si tratta del Segretariato dei Governi che dal 2000, con la Carta di Ancona, si sono impegnati a costruire un percorso di pace , collaborazione e solidarietà in un’area che era stata fino a pochissimi anni prima, teatro di uno scontro fratricida drammatico.

Dopo i primi anni di cooperazione, la necessità di un punto di raccordo e di coordinamento politico-diplomatico delle varie attività fu riconosciuto dai Ministri degli Esteri riuniti a Sarajevo nel maggio del 2007, con la decisione di creare l’anno seguente ( ancora ad Ancona ) il Segretariato Permanente aperto, appunto, dieci anni or sono.

La scelta di Ancona e delle Marche fu naturale e rese omaggio a quanto la Regione ed i marchigiani tutti avevano fatto a favore delle popolazioni colpite nel corso dei terribili eventi che avevano martoriato i Balcani negli anni trascorsi.

La Regione concesse i suggestivi locali della Cittadella ed assieme al Governo italiano , alla Università Politecnica , alla Camera di Commercio ed al Comune di Ancona costituì la Fondazione che permette, ancora oggi, al Segretariato di operare, con soddisfazione dei Partners internazionali

Sempre le Marche ed il suo capoluogo sono stati testimoni in seguito degli sviluppi più significativi di questa cooperazione intergovernativa : dalla riunione dei Ministri degli Esteri del 2010 , che ha aperto la strada alla creazione della Strategia Europea per l’ Adriatico e lo Ionio, al primo Governing Board, gennaio 2016 ( organo centrale di coordinamento della stessa ) , fino alla più recente riunione dello stesso nel mese d’ottobre 2017 ancora ad Ancona.

La Strategia ha prodotto i suoi frutti finanziando già progetti di collaborazione nei campi della “blue economy “, della difesa dell’ambiente , delle comunicazioni e del turismo e della cultura , agendo sulla linea dei quattro “ Pilastri” sui quali si sviluppa.

È una attività, questa , in pieno svolgimento e che mostra, una vivacità e attrattività  da tutti riconosciuta.

Più che le parole, dicono però i fatti : proprio poche settimane fa , a Catania , concludendo l’anno di Presidenza italiana, i Ministri degli Esteri hanno accolto la richiesta della ex Repubblica jugoslava della Macedonia di divenire il nono membro della IAI e di iniziare immediatamente il cammino per ottenere al più presto dal Consiglio Europeo anche l’invito a partecipare alla Strategia macro regionale europea.

Dieci anni quindi, pieni di lavoro e fruttuosi, ai quali le Marche ed i marchigiani possono guardare con un senso di soddisfazione e di orgoglio.

IL PRESIDENTE CERISCIOLI A PARIGI

Ceriscioli con l”ambasciatrice italiana a Parigi Teresa Castaldo

– INCONTRO ANCHE CON JACK LANG PER UNA COLLABORAZIONE PER LE CELEBRAZIONI DI RAFFAELLO

Cultura e Parigi un binomio imprescindibile. Il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, su invito dell’Istituto Italiano di Cultura, è nella capitale francese e ne ha approfittato per organizzare diversi incontri e iniziative. Nella mattinata il presidente ha conosciuto il prof. Jack Lang, più volte ministro della Cultura in Francia:”ho chiesto al professore di collaborare con noi per le celebrazioni dei ‘500 anni della morte di Raffaello Sanzio. Una collaborazione di caratura internazionale per noi preziosa per trovare percorsi unici in vista delle molteplici attività promosse in occasione delle celebrazioni. Lang, una delle personalità del mondo culturale più stimate  al mondo, è anche noto per i suoi studi e per le sue  pubblicazioni sul rinascimento, su Urbino e sulla corte rinascimentale. In seguito il presidente ha incontrato l’Ambasciatrice d’Italia a Parigi Teresa Castaldo per fare il punto sulle tante attività che le Marche stanno promuovendo a Parigi sia nell’ambito dell’anno rossiniano che per la promozione della cultura, del turismo e dei territori. Stasera infatti il presidente parteciperà ad un incontro importante sulle Marche presso la prestigiosa sede dell’Istituto Italiano di Cultura. con l’Ambasciatrice – continua Ceriscioli – abbiamo affrontato anche il tema dei collegamenti Marche – Parigi, ipotesi che il Governo regionale ritiene del massimo interesse per le dinamiche socio – economiche della comunità regionale. All’incontro era presente anche il direttore dell’ istituto italiano della cultura e il direttore dell’Enit”.

 

 

 

Ceriscioli con Lang

 

Crisi Whirlpool

Ceriscioli sull’approvazione dell’emendamento : un primo passo per gestire la crisi

“L’approvazione dell’emendamento al Decreto terremoto in sede della commissione speciale – afferma il presidente della Regione, Luca Cericioli –  e proposto dal gruppo Pd al Senato, è un primo passo per gestire la crisi Whirlpool.

Abbiamo sempre ribadito al ministro competente e al premier Conte che la crisi della Whirlpool non è solo una questione aziendale ma è legata alla rinascita dei territori colpiti dal sisma. Comunanza è infatti il cuore del cratere e con l’indotto copre un’area vasta dei comuni colpiti dal sisma.

Ci impegneremo affinché gli ammortizzatori sociali vengano estesi oltre i 6 mesi appena approvati e continueremo a lavorare per non abbandonare i lavoratori e le loro famiglie. Ribadiamo che le coperture ci sono per garantire due anni anche perché come Regione abbiamo indicato un plafond di 37 milioni di euro, fondi più che sufficienti a coprire i due anni.”

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com