dall’UniUrb

dall’UniUrb

2018-07-11

I matematici si incontrano a Urbino

– Dal 12 al 13 luglio il convegno “Two nonlinear days in Urbino” –

Per il quarto anno consecutivo l’Ateneo di Urbino ospita il convegno ‘Two nonlinear days in Urbino’, che vedrà riuniti diversi esperti nel campo dell’Analisi Nonlineare e del Calcolo delle Variazioni, allo scopo di presentare e discutere nuovi risultati su tematiche inquadrabili in un’ampia letteratura scientifica e di interesse per la comunità matematica anche per le numerose applicazioni in fisica, economia, biologia, scienze della vita e molti altri ambiti. Il convegno, che ha il supporto dell’ACRI – Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio S.p.a. -, è aperto, oltre che ad esperti del settore, a studenti, dottorandi e giovani ricercatori.

Apertura con il saluto del Rettore alle 9,30 di giovedì 12 luglio nell’Aula Magna del Rettorato, in Via Saffi, 2.

<Una manifestazione che come negli anni passati si prefigge lo scopo di dare visibilità all’Ateneo di Urbino> dichiara Raffaella Servadei, professore associato di Uniurb, che ha organizzato il convegno con la collega Alessia Kogoj <e al Dipartimento di Scienze Pure e Applicate, all’interno della comunità matematica nazionale e internazionale. I relatori invitati di questa edizione del convegno sono infatti tutti matematici di spicco a livello internazionale nell’ambito dell’Analisi Nonlineare e del Calcolo delle Variazioni. Terranno un seminario anche tre giovani ricercatori che sono risultati vincitori di una borsa per lo svolgimento di attività di ricerca finanziata dall’ACRI – Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio S.p.a. – nell’ambito del Young Investigator Training Program 2017>.

Il programma dettagliato del convegno e il poster dell’evento sono disponibili al link

http://www.sti.uniurb.it/servadei/TwoNonlinearDaysInUrbino2018/ .

Contatti: Raffaella Servadei, raffaella.servadei@uniurb.it 0722 304422.

E’ giallo il colore dello spritz di domani

– Allo Sugar Cafè “un Happy Hour da horror!” –

Per l’”Uniurb Spritz” di giovedì 12 luglio le informazioni fornite dal professor Giorgio Famiglini, ricercatore del Dipartimento di Scienze Pure e Applicate di Uniurb, sono poche e inquietanti, come gli indizi di un crimine tutto da scoprire: “Cocktails da sballo o sedazione dolosa a scopo criminale. I casi delle Club Drugs, dei Drug Facilitated Crimes e dei Drug Facilitated Sexual Assaults. La Chimica Analitica al servizio della legge. Tutto è cominciato quando carabinieri in divisa si sono presentati alla porta del nostro laboratorio di Chimica Analitica. Avevano in mano un contenitore con un fondo di liquido ignoto. Sareste in grado di dirci cosa c’è qui dentro? Da questa domanda investigativa e dal lavoro successivo che abbiamo intrapreso sono nati dei metodi nuovi, rapidi ed economici per identificare la presenza di sostanze psicotrope illegalmente utilizzate nelle bevande, sia a scopo ricreativo che per compiere atti criminali”.

Tranquilli, il plot lascerà comunque indenni gli spritz dello Sugar Cafè di Urbino che vi aspetta per le 19 nei suoi accoglienti spazi di Via Giro dei Debitori, 24.

“Uniurb Spritz” è un’iniziativa di divulgazione organizzata dall’Università di Urbino in collaborazione con Comune di Urbino, Confesercenti PU, Confcommercio PU e Associazione Commercianti Urbino. Gli incontri si tengono tutti i giovedì alle 19 nei luoghi e negli esercizi pubblici della città di Urbino che si renderanno disponibili seguendo le indicazioni e il calendario dei prossimi incontri visibili sul sito

www.uniurb.it/spritz

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com