30ma Vogalonga di Grottammare, iniziativa sempre più partecipata

Grottammare, 2018-08-19 – Coronata da successo la 30ma edizione della manifestazione che oggi ha radunato nel mare antistante il circolo Velico ‘Amici del Mare’, del Presidente Gianni Bruni, tantissime imbarcazioni a remi si sono sfidate amichevolmente nei diversi chilometri nella Vogalonga. Una sorta di passeggiata sul mare alla quale hanno aderito villeggianti e residenti amanti di questa manifestazione che rappresenta una valida alternativa alla nautica a motore. I ‘vogatori’ coinvolti dall’atmosfera non agonistica che caratterizza questo giro ‘a remi’, sono stati particolarmente colpiti dalla bellezza del ‘Vecchio Incasato’ immerso nel verde delle colline rese più luminose dalla splendida giornata calda e abbastanza ventosa che ha messo a dura prova i naviganti i quali anche con un po’ di difficoltà hanno terminato il percorso.re.

Con sempre maggiore entusiasmo negli anni la manifestazione ha visto crescere a livello locale le adesioni di quelli che amano sempre più trascorrere i giorni all’aria aperta cullati soltanto dal rumore delle onde. Al termine della ‘Vogalonga’ i partecipanti hanno potuto degustare un lauto pranzo presso il circolo Velico Amici del Mare molto apprezzato. Il Presidente Gianni Bruni soddisfatto per la riuscita dell’iniziativa ha dato a tutti appuntamento all’agosto del 2019. Quest’anno si e’ registrata la partecipazione di diverse donne e perfino di una bambina ai anni 2 con i relativi genitori di Ripatransone di nome di Silenzi Martina e il bambino Mancini Giovanni che ha remato a bordo del suo piccolo gommone affiancato dal padre in canoa e del bambino Valerio Mencato di Grottammare

 




Facce da Templaria, il programma di oggi

Castignano, 2018-08-19 Facce da Templaria

 

Templaria Festival

 

 

Ph © Alessandro Barbizzi
Copyright www.ilmascalzone.it © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 

 

 

 

programma 19 agosto

 

 

 




GallinaRock, che festa!

Trionfo di musica e creatività. I Bye Bye Japan vincono la decima edizione

Gallinaro – Tre giorni di musica, arte e creatività nel Parco San Leonardo di Gallinaro, dove si è conclusa la decima edizione del GallinaRock.
Il festival che in pochissimo tempo è divenuto tra gli appuntamenti più attesi, non soltanto in Ciociaria.
Un contest che piace, capace di aver radunato in dieci anni centinaia di musicisti nel piccolo centro della Val di Comino.
Da questo palco sono passate quasi tutte le band più affermate, e moltissimi prima ancora del successo.
Che porti bene suonare qui è opinione ormai diffusa.
A farla da padrona la musica e l’arte: suoni, colori, emozioni che solo un festival così giovanile e frizzante riescono a regalare.
Per tre giorni c’è chi dipinge, chi scolpisce, ci sono esposizioni e performer, mentre sul palco si esibiscono live le migliori band dell’underground italiano insieme ai
gruppi emergenti provenienti da tutta Italia.
Così dal 16 al 18 agosto il GallinaRock ha tagliato il traguardo della decima edizione e firmato un nuovo successo.
A partire proprio dal contest che la giuria ha assegnato ai giovanissimi siciliani Bye Bye Japan.
Insieme a loro un riconoscimento della critica è andato a Le Teorie di Copernico.
Sono state queste due band ad esibirsi nella serata finale, prima che Frankie Hi – Nrg e ‘O Zulù dei 99 Posse infiammassero la platea con un live mozzafiato.
Tutt’intorno intanto si colorava l’area denominata “GallinArtRock”, con la direzione affidata a Fausta
Dumano. Ad esporre Eva Fardelli, Stella Munno, Annalisa Copiz, Desirè D’Angelo, Giusy Milone, Viola
Roveda, Fatte da n’Cool, Anna Lisa Lucarini, Paolo Fiorini, Rocco Lancia, Paola Ottaviani, Paola Petricca.
Il Festival era partito, lo ricordiamo, con un pienone già per la serata inaugurale con il concerto del
cantautore Giorgio Canali & Rossofuoco. Poi la giornata del 17 interamente dedicata agli emergenti e
agli ospiti Quelli di Annare e Campas, ed appunto il gran finale sabato 18 agosto. Un fiume in piena di
suoni che fino a tarda notte, dopo i concerti, ha fatto vibrare Parco San Leonardo con le sonorità dei Dj
Set. Emozioni diffuse anche sul web, grazie ad una diretta che nessun altro contest indipendente ha
mai pensato di realizzare. Per il secondo anno invece GallinaRock e VertigoLive, con 5 telecamere in hd
fisse e mobili, hanno trasmesso in diretta il Festival e, senza interruzioni, i passaggi nel back stage dal
palco. Conduttrice delle serate la straordinaria Lucia Campoli. Visibilmente soddisfatti gli organizzatori,
ad iniziare dal patron Luigi Vacana, che archiviano una nuova edizione da incorniciare. Con lui la
produzione esecutiva di Nicola D’Annibale, la Direzione Artistica della Industrie Sonore di Marco Di
Folco, la Direzione Generale di Filomena Broccoli, Carla Cellucci, Michele Franciosa, Matteo Oi, Cristina, Elisa,
Ennio, Nicola e Perseo Schiavi, Elisa Santopadre, Bruno Tullio, Fabrizio Fiorletta, Gianluca
Nardone, Federica Fulco.




La musica del pianista turco Can Cakmur parla da sola al FestivaLiszt

Il prodigioso pianista turco, appena 20 anni vincitore di prestigiosi premi internazionali

Grottammare, 2018-08-19 – Grande successo dell’anteprima FestivaLiszt sabato scorso sulla balconata lungomare tesino Nord. In ricordo delle vittime del disastro di Genova i giovani musicisti del Trio di fiati Di Domenico-Di Giacinto-Paci hanno eseguito il toccante brano di Gluck “Danza degli spiriti beati” e  “Consolazione n. 3 ” di Liszt anziché la più brillante “Rapsodia ungherese”.  Tanti spettatori seduti sull’erba hanno applaudito al Trio che ha proposto musiche di Wally, Haydn , Bizet  ed Arnold. Il concorso fotografico abbinato al concerto ha fatto scatenare una serie di flash, all’ora del tramonto, con tantissime immagini cariche di poesia che sono arrivate all’indirizzo della manifestazione  : info@festivaliszt.com

Lunedì 20 alle ore  21,30  nella Chiesa S. Giovanni Battista si terrà il recital  “Da Beethoven-Liszt a Debussy” del giovane  pianista turco, appena 20 anni, CAN ÇAKMUR, 1° Premio Concorso Internazionale –  Glasgow 2017. La critica entusiasta del giovane  che ha potuto proseguire la sua carriera tramite borse di studio della compagnia petrolifera del suo Paesem, la “Tupras”.  Leggi tutto in allegato: curriculum e programma 20 agosto

 

 




Open Day, porte aperte all’UniMc


Giovedì 23 agosto, un’intera giornata dedicata alle aspiranti matricole e ai loro genitori. Aperte le registrazioni on line.


Macerata – Giovedì 23 agosto all’Università di Macerata è Open Day: un’intera giornata dedicata alle aspiranti matricole e ai loro genitori con presentazione dei corsi di laurea, visita delle sedi, consulenze personalizzate per il miglior orientamento al percorso di studi. E’ l’occasione migliore per conoscere l’ateneo, raccogliere informazioni sul suo funzionamento, sulle modalità di iscrizione, borse di studio e agevolazioni su tasse e contributi. L’Infopoint in via Don Minzoni sarà aperto con orario continuato dalle 9.30 fino alle 17. Qui sarà possibile parlare con gli operatori dell’ufficio orientamento, i tutor e il personale dell’Erdis per informazioni su alloggi e borse di studio.
Gli allievi della Scuola di studi superiore Giacomo Leopardi presenteranno le opportunità offerte da questa Scuola di eccellenza che ogni anno seleziona, tramite concorso, le migliori matricole che, oltre a frequentare il corso di laurea prescelto, potranno accedere a percorsi didattici integrativi di alto livello, godendo dell’esenzione totale dalle tasse, vitto e alloggio gratuiti.
Al Polo Pantaleoni sarà allestito un corner informativo specificamente pensato per i genitori. Per gli studenti interessati al corso di laurea in Scienze giuridiche applicate e al corso di laurea magistrale in Scienze dell’amministrazione pubblica e privata, il secondo Open Day si terrà l’11 settembre a Jesi nella sede della Fondazione Colocci.
E’ possibile consultare il programma dettagliato e registrarsi alla giornata consultando la pagina www.unimc.it/openday.




Continua “Salute in cammino Ascoli”

Lunedì 20 agosto settimo appuntamento con “Salute in cammino Ascoli”

ASCOLI – Lunedì 20 agosto è in programma il settimo appuntamento con l’iniziativa “Salute in cammino Ascoli”.

La manifestazione, realizzata dall’Unione Sportiva Acli Marche, grazie ad un contributo dell’Asur Marche (DGR 1118/2017) e patrocinata dall’amministrazione comunale di Ascoli Piceno, nell’ambito del progetto regionale “Sport senza età”, sta coinvolgendo centinaia di persone in un progetto di promozione dell’attività fisica a cui è abbinata la valorizzazione e la conoscenza delle bellezze architettoniche della città.

Il tema della serata del 20 agosto  saranno le iscrizioni sui portali rinascimentali ascolani: si andrà alla ricerca dei motti, delle sentenze, delle preghiere che prelati, uomini del potere ma anche gente comune ascolana ha voluto incidere sulle proprie abitazioni, espressioni della saggezza e arguzia popolare dell ‘Ascoli rinascimentale. Da qui il titolo della serata “Le iscrizioni sui portali rinascimentali”.

La partenza è prevista da Piazza Arringo alle 21.

Per ulteriori informazioni sul progetto, che è a partecipazione gratuita, si possono consultare il sito www.usaclimarche.com, il gruppo facebook “Salute in cammino Ascoli”, la pagina facebook “Salute in cammino” oppure contattare il numero 3442229927.




Biumor, la filosofia dei fumetti e dei cartoni animati al Castello della Rancia

COMICS&GAMES

Tolentino, 2018-08-19 –Nelle giornate del festival di Biumor, 24, 25 e 26 agosto, al Castello della Rancia di Tolentino, sarà possibile immergersi completamente nel mondo dei fumetti e dei cartoni animati, con la rassegna Comics&Games curata da Edilio Venanzoni, professore di Lettere ed esperto di cultura pop: una rassegna che approfondirà un universo che da sempre popola il nostro immaginario visivo, dall’infanzia all’età adulta, offrendo una visione polimorfa della società contemporanea.

Venerdì 24 agosto il primo appuntamento avrà come ospite lo scrittore Dario Janese con “Uomini e topi, a 90 anni da Mickey Mouse” che, nell’anniversario della sua creazione, celebrerà il topo più famoso del mondo: con il suo coraggio, il suo ottimismo e la sua intelligenza, Topolino ha intrattenuto e continua a ad intrattenere intere generazioni di lettori di tutte le età.

Protagonista del secondo appuntamento di Sabato 25 agosto, condotto dal prof. Venanzoni, sarà il super eroe che ha fatto sognare milioni di persone con le sue avventure: “Il sogno americano: a 80 anni da Superman”. Nel 1938 nasce infatti Superman, il primo supereroe della storia, paladino di forza e coraggio, tedoforo di valori quali onestà giustizia e rettitudine: un modello cui ambire e che continua a far sognare generazioni di giovani e meno giovani, che da sempre vengono attratti dalle gesta dei supereroi.

L’ultimo appuntamento della rassegna Comics&Games di Domenica 26 agosto, “Il giustiziere, a 70 anni da Tex”, avrà come ospite l’artista Michele Gambini che parlerà di Tex Willer, personaggio creato dal mitico Gian Luigi Bonelli 70 anni fa, che continua ad avere decine di migliaia di affezionatissimi lettori grazie alla sua grinta e alla sua ironia e che, tra praterie e deserti, lotta per combattere le ingiustizie perpetrate dagli avversari più disparati, da fuorilegge e criminali di ogni tipo fino a stregoni come il temibile nemico storico Mephisto.

Una rassegna imperdibile non solo per chi ami il mondo della cosiddetta “Nona Arte”, ma anche per chiunque voglia approcciarvisi con leggerezza e curiosità.




Il jazz italiano per le terre del sisma

 TUTTO IL PROGRAMMA DELLA TAPPA DI CAMERINO

Il 30 agosto alla Rocca Borgesca: dalle 19.30 sino al concertone serale con Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura

Camerino – Si avvicina la data di apertura del “Il jazz italiano per le terre del sisma”, la manifestazione promossa dalla federazione “Il jazz italiano” con l’Associazione I-Jazz, MIDJ (Musicisti Italiani di Jazz) e Casa del Jazz, promossa da MiBAC (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali) e dal Comune dell’Aquila-Comitato Perdonanza, sostenuta da SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, in qualità di main sponsor, con il supporto di Nuovo Imaie e il contributo tecnico di Cafim.

Prima tappa della manifestazione che chiama a raccolta i maggiori musicisti jazz del panorama nazionale solidali nei confronti delle popolazioni e dei territori colpiti dal terremoto, è proprio Camerino che, curata dall’Associazione Musicamdo Jazz, il 30 agosto presso la Rocca Borgesca avvia la maratona musicale a partire dalle 19.30 sino all’attesissimo concerto delle 21.30 con Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura.

Si inizia, orario aperitivo con Alberto Napolioni al piano e i Penta Res, formazione che annovera Edoardo Petracci al contrabbasso, Diego Massimini e Andrea Esposto al violino, Vincenzo Pierluca alla viola e Federico Bracalente al violoncello. A seguire, alle 20.30 è il momento di “Pescara Jazz Messangers” con Emanuela Di Benedetto alla voce, Giulio Gentile al pianoforte, Christian Mascetta alla chitarra, Emanuele Di Teodoro al contrabbasso e Michele Santoleri alla batteria.

Si chiude poi con il concerto delle 21.30 che vede l’eccezionale duo composto dal trombettista Paolo Fresu, direttore artistico della manifestazione, e il bandoneonista Daniele Di Bonaventura, in un concerto davvero imperdibile.

Mentre la musica fluisce in uno dei luoghi simbolo della resistenza camerte al sisma, la rocca posta proprio al confine della zona rossa, a partire dalle 18 sarà possibile gustare un aperitivo o cenare presso l’area food allestita dalle attività commerciali di Camerino colpite dal sisma.

In caso di maltempo, tutta la serata si sposterà all’Auditorium Benedetto XIII.

“Il jazz italiano per le terre del sisma” continuerà poi con altre tre tappe. Il 31 agosto a Scheggino (PG) con una fitta partecipazione di alcuni giovani jazzisti usciti dalla fucina del Premio Internazionale Massimo Urbani di Camerino, il 1 settembre ad Amatrice (RI) e il 2 settembre si chiude a L’Aquila con tantissimi concerti e un palco affidato al Marche Jazz Network, dove si avvierà una staffetta musicale tutta marchigiana.




Grande successo di pubblico e di critica per la prima assoluta mondiale di “Pertubaxion”

Successo per l’Opera in prima assoluta mondiale del Mo Paolo Rosato, docente del Pergolesi. Applauditissima l’interpretazione del Solista Strappati e del Direttore Quadrini

 

 

FERMO – Grande successo di pubblico e di critica per la prima assoluta mondiale di “Pertubaxion” composizione per tuba e orchestra scritta dal Mo Paolo Rosato docente del Conservatorio G. B. Pergolesi di Fermo. L’opera proposta al pubblico lunedi scorso a Loreto presso piazza della Madonna in occasione della XXV edizione del concerto di mezza estate ha avuto come protagonisti il bravissimo solista di tuba Gianmario Strappati e l’orchestra russa Filarmonica di Udmurtia, diretta brillantemente dal maestro Leonardo Quadrini. 

Un brano di grande effetto nel quale il suono dello strumento solista dialogava con l’orchestra attraverso virtuosismi ed effetti sonori di grande pregio. Con la prima del maestro Rosato abbiamo ascoltato le a magnifiche interpretazioni dei soprani Mary Liu (Cina), Fernanda Costa (Italia) e Nino Gogichaishvili (Georgia). Le oltre duemila persone presenti hanno riservato a questa magica e intrigante serata tanti applausi e richieste di bis. Il brano è stato dedicato al tubista Gianmario Strappati.

 




Tangram Festival da tutto esaurito

Si chiude il sipario su un’edizione da record, Cimini riempie il Cortile don Ricci

Fermo, 2018-08-19 – Si è conclusa ieri sera l’ottava edizione del Tangram Festival, edizione da record per il TIEF che da otto anni organizza l’evento.

Sei sono stato le serate che dal 26 di Luglio hanno animato il centro storico di Fermo, iniziate con Tangram inChiostro al Chiostro dei Carmelitani e che si sono concluse ieri sera con l’ultima serata al Cortile don Ricci. Molta l’affluenza fin dall’apertura delle porte per la cena, ma il picco è stato raggiunto per il live di CIMINI, giovane cantautore calabrese trapiantato a Bologna. Il tour che lo ha portato a Fermo è partito il 09 Marzo in concomitanza all’uscita dell’album “Ancora Meglio”. Con l’uscita dell’album Cimini viene consacrato tra le nuove realtà musicali più in vista del 2018 e dopo solo 2 mesi dalla pubblicazione raggiunge i due milioni di ascolti su Spotify.

La sua musica ha fatto letteralmente saltare il Cortile don Ricci fino alla chiusura del concerto, quando il pubblico è stato invitato a salire sul palco a cantare con l’artista.

Il concerto è stato però aperto dai Kronos, promettente band fermana finalista al contest Il Mangiadischi. A loro è seguita la cantautrice sambenedettese CRLN, che nel giorno del suo compleanno ha portato a Fermo il suo album “Precipitazioni”. CRLN arriva a Fermo dopo aver calcato alcuni dei più grandi festival italiani.

Cresce ancora il Tangram Festival, divenendo una sempre più solida realtà nel panorama degli eventi estivi dell’estate fermana. Elisa Ricci, presidente del TIEF non può che esprimere la sua soddisfazione per l’ottima riuscita della manifestazioni: “Il Tangram Festival è un lavoro organizzativo che dura mesi e che inizia a gennaio. Noi organizzatori siamo giovani ragazzi che scegliamo di impegnare le nostre forze in un progetto in cui crediamo molto, perché crediamo molto nel nostro obiettivo: quello di raccogliere fondi da donare al CVM per la realizzazione di pozzi di acqua potabile nel corno d’Africa. Quindi non può che riempirci di orgoglio che i fermani scelgano il Tangram per passare la loro serata”.