Fat Fat Fat Festival, si parte stasera da Morrovalle

Fat Fat Fat Festival, si parte stasera da Morrovalle

 In Piazza Vittorio Emanuele II una serata tra nujazz e sperimentazione

Morrovalle, 2018-08-03 – Al via stasera (venerdì 3) il FAT FAT FAT, festival di black music ed elettronica ormai entrata a far parte dell’olimpo delle realtà più interessanti della scena europea e di casa nel maceratese.

Una terza edizione davvero di grandissimo spessore visti i nomi della lineup e che già dalla prima data, quella di venerdì nella Piazza Vittorio Emanuele II a Morrovalle, si preannuncia di grande interesse e qualità. Il warm up d’apertura a partire dalle 16 e sino alle 21 è infatti affidato a Jazz:Re:Found, la rassegna torinese diventata negli anni una vera e propria istituzione nazionale in fatto di sperimentazione ed avanguardia sul fronte jazzistico.

Dalle 21.30 invece le sonorità jazz, funk e house di Jaxx Madicine, il vulcanico trio milanese che risponde ai nomi di Turbojazz, Parker Madicine e Veez_0 invaderà gli spazi della piazza medioevale.

Alle ore 23 sul palco salgono i londinesi Dego&Kaidi per un live tra funk e nu jazz di grande impatto.

A sorpresa, a seguire il dj coreano Hunee che raggiunge il palco del Fat Fat Fat in sostituzione di Madlib costretto ad annullare la data di Morrovalle per motivi non dipendenti dal festival.

Peso massimo della club culture contemporanea Hunee vanta una solidissima cultura musicale quasi senza eguali. Le sue selezioni sono un mix passionale di generi che vanno dalla House e Disco alla Afro e Techno. Non ultime le sue produzioni: da segnalare l’ultimo album su Rush Hour, un chiaro esempio di come la down tempo e la deep house possano andare perfettamente a braccetto. ‘Hunch Music’, uscito su Rush Hour.

La kermesse che quest’anno ha scelto il claim “You can’t download the experience”, un invito a godersi l’esperienza del festival e dei suoi luoghi senza fruirla dallo schermo dello smartphone, sceglie di rimbalzare il tema anche sui social con un contest. Ai primi 150 che entreranno per la serata inaugurale verrà regalato un quaderno e una penna brandizzati Fat Fat Fat. Strumenti analogici per eccellenza, distanti mille miglia dallo smartphone, saranno utilizzati per lasciare una traccia scritta rappresentativa del festival. Una emozione, un pensiero, una sensazione che si fanno disegno o riflessione. Il contest si attiverà quando il contenuto verrà condiviso su Instagram e il festival premierà quello più interessante.

Per il weekend di sabato 4 e domenica 5 il festival si trasferisce alla Grancia di Sarrocciano di Corridonia per proseguire nella programmazione del festival che quest’anno può vantare anche il marchio dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale conferito dal MiBAC che ha rilevato la realtà maceratese come una delle più interessanti. Attesissimi per il weekend, Floating Points, Ge-ology, Egyptian Lover, Ben UFO, Sadar Bahar & Lee Collins, Larry Heard aka MR FINGERS e Marcellus Pittman.

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com