Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 07:10 di Gio 21 Nov 2019

Reach chiude il 16° FestivaLiszt con il recital “Un fiore tra i due abissi”

di | in: Cultura e Spettacoli

FestivaLiszt

image_pdfimage_print

Grottammare. Finale con il botto del XVI FestivaLiszt con l’esibizione del noto virtuoso francese Pierre Réach, martedì 28 agosto nella chiesa S. Giovanni Battista alle ore 21,30, che eseguirà un concerto che  affascinerà il pubblico, dal nome ” Un fiore tra i due abissi” come Liszt definiva la Sonata di Beethoven ” Clair de Lune”. Buona parte  del programma è incentrato su Beethoven  di cui verranno eseguite: la Sonata in do diesis min. op.27 n.2 “Clair de Lune” e la Sonata in sol magg.op.31 n.1, quindi nel secondo tempo un brano di Liszt ) “Vallée d’Obermann” per chiudere  con la Sonata in mi bem.magg. op.31 n.3 “La caccia” di Beethoven.


Gradito ritorno di Pierre Réach, consulente scientifico del FestivaLiszt. Si è fatto conoscere per le  registrazioni delle Variazioni Goldberg di Bach per le quali è considerato uno degli interpreti più appassionati ,  la Sonata Les Quatre Ages de la vie di Charles Valentin Alkan che è stato il primo a far scoprire  al pubblico francese, e la trascrizione della Sinfonia Fantastica di Liszt che il direttore d’orchestra Serge Baudo gli aveva commissionato per il Festival Berlioz della Côte Saint-André.
La carriera dell’artista inizia in maniera “classica”, studiando al Conservatorio di Parigi con Yvonne Lefébure e Yvonne Loriod come professori principali, ed è stata coronata da numerosi premi e riconoscimenti in importanti concorsi internazionali come il Primo Premio al Concorso Internazionale  Olivier Messiaen, il primo premio Pozzoli, o una medaglia al Concorso Internazionale Arthur Rubinstein.
Ma la sua carriera è segnata dagli  incontri effettuati: Maria Curcio con la quale si è  perfezionato per molti anni a Londra e  Arthur Rubinstein, che lo incoraggia dopo averlo ascoltato e gli dà preziosi consigli per diversi anni a Parigi. Pierre Réach ha anche avuto il privilegio di essere consigliato da Alexis Weissenberg che gli ha trasmesso il suo amore per Bach e per le Variazioni Goldberg che esegue regolarmente in concerto.Ha perfezionato il suo repertorio di musica tedesca con Paul Badura-Skoda e attualmente sta preparando l’integrale della Sonate di Beethoven.
Ha tenuto numerosi concerti con orchestre tra cui la National e la Philharmonic Radio France, la NHK Tokyo, la KBS Seoul, l’Orchestra Hallé. Le sue registrazioni comprendono opere di Bach, Mendelssohn, Beethoven, Berlioz-Liszt, Alkan, Messiaen.
Ha insegnato all’ESMUC di Barcellona dal 2001 ed è anche professore onorario presso il Conservatorio di Shanghai. Le sue masterclass in tutto il mondo sono molto famose.
Ha creato diversi festival come Piano-Pic nei Pirenei francesi che si tiene da vent’anni a luglio e il Festival musicale di Vila-seca. Nel 2015, Pierre Réach è stato nominato Cavaliere dell’Ordine delle Arti e delle Lettere dal Ministero della Cultura in Francia. Ingresso 10 euro, ridotto 7 euro.

© 2018, Redazione. All rights reserved.




27 Agosto 2018 alle 15:10 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata