dalla Città

Il bilancio dell’operazione “Spiagge sicure”

Il Comune di San Benedetto ha presentato alla Prefettura una relazione conclusiva sulle attività svolte nell’ambito del progetto “Spiagge sicure – estate 2018” voluto e finanziato dal Ministero dell’Interno per contrastare il fenomeno dell’abusivismo commerciale sul litorale ma anche nel centro cittadino.

 

Nel rendicontare il modo con cui sono stati impiegati i 50mila euro assegnati all’Ente, si traccia un bilancio dell’attività svolta fino alla metà di settembre, data di chiusura del progetto: oltre a quelli ordinari, sono stati svolti 16 servizi aggiuntivi con l’impiego complessivo di 60 persone, tra quelle in servizio nella Polizia Municipale e addetti della società di vigilanza privata incaricata. Tale attività, sviluppatasi in spiaggia, durante i mercati settimanali e in occasione di eventi particolari, ha consentito di rilevare 28 illeciti amministrativi e penali e sequestrare 2325 beni per un valore stimato di circa 30.000 euro.

 

Con i fondi ministeriali inoltre sono stati acquistati un motociclo, quattro ciclomotori, un furgone per il trasporto della merce sequestrata, divise operative e distanziometro per gli agenti: tutto materiale che resterà nella dotazione del Corpo per future attività di controllo e contrasto al fenomeno dell’abusivismo commerciale.

 

“Nella relazione evidenziamo come, anche grazie all’incremento del personale con la presenza di vigilanza privata non armata – spiega il sindaco Pasqualino Piunti – non si siano mai registrate situazioni di criticità o conflittualità ma scriviamo anche che l’esperienza ha dimostrato come il fenomeno, per la sua diffusione, non possa essere esser fronteggiato efficacemente con l’ordinaria attività della Polizia Municipale. Per questo – conclude Piunti – accogliamo con favore la notizia che il Ministero dell’Interno ha intenzione di decuplicare le risorse da destinare a questo progetto per l’anno 2019”.

San Benedetto del Tronto, 20-09-2018

10 anni di AdriaPAN, la rete delle aree protette del Mare Adriatico

Mercoledì 26 settembre, alle ore 11, nella sala consiliare di Viale De Gasperi, sarà celebrato il decennale della fondazione di AdriaPAN, la rete delle aree protette del Mare Adriatiche.

 

Il 26 settembre 2008 a Rosolina (Ferrara), nel “Parco Naturale del Delta del Po”, fu infatti firmato l’atto di fondazione della “Carta di Cerrano”, il documento fondativo di AdriaPAN.

 

Inizialmente sottoscritto da 10 Aree Protette italiane, marine e costiere, oggi il numero dei membri effettivi è notevolmente aumentato e conta oltre 40 aree protette di tutti i paesi bagnati dall’Adriatico e più di 30 organizzazioni associate (istituzioni, NGO, Imprese, etc.) tutte interessate a collaborare alle iniziative di AdriaPAN.

 

A San Benedetto del Tronto (AP-Ita) – Riserva Naturale della Sentina si svolgerà una cerimonia per ricordare i risultati raggiunti dalla rete e per rinnovare gli impegni per gli anni futuri in previsione dell’estensione del network delle aree protette dell’Adriatico a quelle dello Ionio.

 

All’evento saranno presenti i rappresentanti delle aree protette marine e costiere dell’intero bacino del Mar Adriatico, riconosciute dal diritto nazionale ed internazionale.

 

Intervengono:

  • Pasqualino PIUNTI, Sindaco di San Benedetto del Tronto
  • Fabio VALLAROLA, Direttore AMP Torre del Cerrano – Coordinamento Adriapan
  • Luciano MONTICELLI, Consigliere Regione Abruzzo-Presidente Commissione Politiche Europee
  • Ruggero LATINI, Presidente Comitato di Indirizzo della Riserva Naturale Reg.le Sentina
  • Carlo FRANZOSINI e Saul CIRIACO, Shoreline-AMP Miramare
  • Francesca PULCINI, Legambiente Marche e Maurizio MATTIOLI, Comitato TAG Costa Mare
  • Sergio TREVISANI, Responsabile Aree Protette, Comune di san Benedetto del Tronto
  • Luca CERISCIOLI, Presidente Regione Marche e Anna CASINI, Vice Presidente Regione Marche
San Benedetto del Tronto, 20-09-2018

 




Inaugurazione reparto di oncologia a Marche Nord

PRESENTAZIONE DEL NUOVO ACCELERATORE PER TRATTAMENTI STEREOTASSICI

 

Pesaro, 2018-09-22 – Cresce il Polo Onco-Ematologico di Marche Nord, dal punto di vista tecnologico e strutturale. Da una parte c’è la riqualificazione del reparto di degenza di Oncologia, dall’altra la recente attivazione e messa in opera dell’acceleratore lineare per trattamenti stereotassici al servizio dell’Unità operativa di Radioterapia, un’apparecchiatura di ultima generazione che fa slittare il servizio di Radioterapia in vetta alle classifiche dei centri più all’avanguardia d’Italia. Investimenti pubblici di oltre tre milioni e seicento mila euro.

 

“L’azienda ospedaliera Marche Nord negli ultimi anni si è attrezzata di grandi tecnologie. Grazie alla possibilità che abbiamo avuto di investimenti straordinari in tutta la sanità regionale – spiega il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli – Qui si è concretizzato attraverso la robotica, la chirurgia di altissimo livello  e oggi con la radioterapia stereotassica, la possibilità di fare trattamenti radioterapici  estremamente mirati di grandissima qualità, si allarga  l’offerta di risposte che siamo in grado di dare in questa struttura. Le nuove tecnologie si affiancano a spazi che accolgono sempre meglio le persone, con molto attenzione all’aspetto dell’ umanizzazione e della  qualità dei servizi . Investimenti che accompagnano un’azienda che sempre più ottiene risultati  importanti come quello di quest’anno sulla mobilità passiva che è migliorata di 10 milioni di euro. Erano anni che si verificava questa tendenza e se si continua in questa direzione saremo in grado di dare risposte sempre più qualificate ai marchigiani e ai pesaresi nel loro territorio”.

In merito al nuovo ospedale il presidente Ceriscioli ha aggiunto: “il prossimo step della sanità regionale è l’avvio del percorso di realizzazione del nuovo ospedale. Siamo all’ultima valutazione tecnica obbligatoria che va fatta prima di mettere in gara l’intera procedura. Le scelte sono state fatte anche in termini di equilibrio, con un forte investimento che viene fatto qui che permetterà di avere una struttura di eccellenza non solo come edificio ma anche sotto il profilo dell’organizzazione e ricollocazione dei servizi,  con un piano strategico molto forte. Abbiamo lavorato in questi anni sul contenuto con professionisti e tecnologie e il personale che è aumentato di cento unità per realizzare un contenitore , sapendo di metterci dentro tanta qualità”.

 

“Un investimento importante sul nostro territorio per la salute in termini di nuove tecnologie e luoghi più adeguati – aggiunge il sindaco di Pesaro Matteo Ricci – un ringraziamento al presidente Ceriscioli e all’azienda che hanno reso possibile questo. Un investimento che avviene in un luogo dove sorgerà il nuovo ospedale sul quale da parte della regione c’è finalmente un disegno chiaro. Ci vorrà del tempo, ma la strada è chiara e ci consente di lavorare al meglio in questo periodo transitorio”.

 

“Più tecnologie, più servizi ma anche un nuovo reparto che consente una maggiore umanizzazione del percorso – afferma il direttore di Marche Nord Maria Capalbo – inoltre      il nuovo acceleratore lineare Versa HD è un’apparecchiatura di ultima generazione che fa slittare il servizio di Radioterapia in vetta alle classifiche dei centri più all’avanguardia d’Italia che consente di colpire i tumori di piccole dimensioni – con radiazione di dosi elevatissime – senza toccare i tessuti sani, e riducendo significativamente il numero di sedute di trattamento. Un trattamento che porta un beneficio enorme per il paziente: si ottiene un risultato di qualità migliorando il percorso in termini di qualità della vita del paziente per i minori effetti collaterali”.

 

Il presidente si è poi recato al convegno per i trent’anni dell’oncologia, a Palazzo Montani Antaldi. Nell’occasione Ceriscioli ha premiato la dottoressa Giuseppina Catalano, che avviò il reparto nel 1987.

 

SCHEDA-ONCOLOGIA
Il reparto di degenza ha cambiato volto: 8 camere, 6 singole e 2 doppie, tutte dotate di nuovi servizi igienici con doccia. Non solo: un bagno assistito per il lavaggio di pazienti con impossibilità a deambulare con apposita barella, una nuova area relax per pazienti e familiari con macchine di distribuzione di alimenti e bevande, un’area riservata e protetta per i colloqui tra medici e familiari e un impianto di diffusione sonora per permettere agli ospiti dell’unità di ascoltare musica all’interno della propria stanza. Ovviamente l’intervento ha riguardato anche il rifacimento e messa a norma dei gas medicali, l’adeguamento al progetto antincendio in vigore per l’ospedale di Muraglia, l’acquisto di nuovi arredi – in particolare dei letti di degenza – e la riqualificazione della pavimentazione e del perimetro strutturale. Un lavoro di ristrutturazione importante per un reparto che ospita pazienti critici, che oltre ad aver bisogno delle migliori cure offerte dalla medicina moderna, devono vivere la loro permanenza in ospedale in ambienti accoglienti e confortevoli. La ristrutturazione, che ha interessato una superficie complessiva di  410 mq, ha richiesto un impegno economico pari ad oltre 330mila euro, finanziati dalla regione Marche.

 

ALCUNI NUMERI SULL’ONCOLOGIA DI MARCHE NORD

L’Oncologia di Marche Nord – presente sia sullo stabilimento ospedaliero di Pesaro che su quello di Fano – ha il numero maggiore di ricoveri in Day Hospital delle Marche, circa 1500 l’anno: ogni giorno varcano la porta del servizio, per sottoporsi al trattamento chemioterapico, in media 19 pazienti a Pesaro e 23 a Fano. Inoltre solo l’Oncologia di Pesaro e quella di Ancona hanno posti letto per la degenza ordinaria.

 

L’ONCOLOGIA COMPIE 30 ANNI – IL CONVEGNO SUI PERCORSI DIAGNOSTICO TERAPEUTICI ASSISTENZIALI

A margine dell’inaugurazione del nuovo reparto di degenza della Oncologia di Pesaro, si tiene a Palazzo Montani Antaldi un convegno sui percorsi diagnostico terapeutici assistenziali attivi in Azienda. Un’occasione di confronto sui trattamenti in corso e sull’approccio multidisciplinare alle neoplasie a trent’anni dalla nascita del reparto di Oncologia. Spiega il primario Rodolfo Mattioli: “Durante il convegno, che vede al centro del dibattito e del confronto i vari Percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali attivati, verranno affrontati anche le attività che ruotano intorno all’assistenza e all’umanizzazione al paziente affetto da patologia neoplastica. Da segnalare il trattamento di  150 pazienti con il sistema DigniCap, un caschetto che previene la caduta dei capelli nelle donne colpite da tumore al seno in terapia chemioterapica. Spazio verrà dato anche al nuovo ambulatorio delle terapie orali domiciliari attivato a Pesaro, e il nostro staff medico e infermieristico ha partecipato al corso di formazione all’interno del progetto nazionale Hucare sull’umanizzazione dell’assistenza oncologica”.

 

 

RADIOTERAPIA

Si chiama Versa HD ed è il nuovo acceleratore lineare, con annessa Tac e lettino adattabile, che dalla fine di marzo è operativo all’interno del reparto diretto da Feisal Bunkheila. Un’apparecchiatura di ultima generazione che fa slittare il servizio di Radioterapia in vetta alle classifiche dei centri più all’avanguardia d’Italia. In parole molto semplici, Versa HD riesce a colpire i tumori di piccole dimensioni – con radiazione di dosi elevatissime – senza toccare i tessuti sani, e riducendo significativamente il numero di sedute di trattamento. Installato, collaudato e messo al lavoro in tempi record (circa 3 mesi), alla fine di marzo è stato trattato il primo paziente affetto da tumore alla prostata. Ma il nuovo acceleratore si presta al trattamento delle neoplasie cerebrali, di fegato, polmone e pancreas e rappresenta una efficace alternativa all’asportazione chirurgica nei pazienti con rischio operatorio elevato o che rifiutano un approccio invasivo.

Un investimento della Regione Marche di oltre tre milioni di euro per una tecnologia di ultima generazione che va ad implementare il parco macchine, già consistente e di qualità, della Radioterapia, oggi al servizio del territorio e centro di riferimento anche per i pazienti provenienti da fuori regione. Una inversione di tendenza, in realtà, cominciata diversi anni fa.

 

DETTAGLIO DEGLI INVESTIMENTI

Nel dettaglio, gli investimenti complessivi per gli interventi strutturali al reparto di Oncologia, finanziati con fondi della Regione Marche, sono stati pari a euro 331.571,64, più l’acquisto di nuovi arredi per un importo di euro 118.884.

L’acceleratore lineare Versa HD per attività di stereotassi ha richiesto un impegno economico, sempre garantito con fondi regionali, pari a euro 3.175.492.

 

 




PallaCanestro, presentata la nuova Samb Basket

San Benedetto del Tronto, 2018-09-22 – Oggi pomeriggio, nella splendida location del Gran Caffè Sciarra, presentazione ufficiale della Sambenedettese Basket che disputerà il prossimo Campionato di serie C Gold  Marche – Abruzzo – Umbria – Molise. I cestisti rivieraschi, dopo tre stagioni e tre salti di categoria dalla Serie D fino all’attuale Serie C Gold, passando per la C Silver, con il nuovo coach Daniele Aniello e una formazione di giocatori esperti, giovani e stranieri di qualità puntano ai play off. Infatti è stato ribadito dallo stesso coach, che ha un contratto di tre anni, “…non faremo il passo più lungo della gamba ma punteremo ad ottenere i risultati in prospettiva con un lavoro di squadra tra dirigenti, tecnici e sostenitori della Samb Basket”.

Il club che la nuova gestione societaria ha affidato alla direzione di coach Daniele Aniello, nella sambenedettese fino al 1998 per passare poi a Rieti, in giro per l’Italia e in Europa per poi, adesso, ritornare in rossoblu da Fabriano: “Si tratta di una occasione che attendevo ma forse in passato i tempi non erano maturi, adesso è il momento giusto – afferma il coach – La nostra squadra è formata da elementi ambiziosi ai quali chiediamo la stessa voglia di crescere che sta dimostrando l’ambiente sambenedettese”. Una salvezza tranquilla o anche, come aggiunge capitan Michele Bugionovo, play maker anche lui in arrivo da Fabriano, “i play off”.

La fucina dei cestisti Samb del futuro è il settore giovanile e sono ben 7 i campionati a cui parteciperà la Samb Basket, con tre coordinatori tecnici: Erika Racamato per tutto il settore under 12, Giovanni Simonetti (12-15 anni) e lo stesso Aniello per la fascia di età superiore fino alla prima squadra.

“Siamo proiettati in un progetto triennale – dice il dirigente Bernardo Micucci  – e abbiamo trovato in Daniele Aniello la figura più adatta, per competenza e anche esperienza, nonostante la giovane età. La nostra prima squadra è tra le più giovani del campionato”.

Una formazione, quella rossoblu, che annovera anche alcuni stranieri e in particolare:
il portoghese Miguel Correia, guardia/play dell’Under 18 della Nazionale lusitana, gli inglesi Connor Murtagh (ala piccola) e Tyrel Capleton (guardia/ala), l’italo-americano Matthew Pebole (ala);
si aggiungono gli italiani Carlo Ortenzi (guardia) l’anno scorso a Pedaso, Davide Cesana (centro) che arriva dal Viterbo, Luca Quinzi (play maker) confermato a San Benedetto, Edoardo Carancini (ala) dall’Osimo, e gli altri sambenedettesi Alessandro Roncarolo (pivot) e Luca Quercia (ala);
tre i giovani under 18, tutti sambenedettesi, Francesco Vannucci, Vittorio Lucenti e Matteo Rastelli.

A coadiuvare Aniello Simone Carloni come assistente allenatore e Gianmarco Bruni  come preparatore atletico.

“Auguro a questa società di ottenere, in questa quarta annata, gli stessi successi precedenti – ha aggiunto l’assessore allo Sport Pierluigi Tassotti – Sono un appassionato di basket e non mancherà la nostra presenza sugli spalti nelle partite casalinghe. Ricordo in alcune annate il PalaSpeca strapieno in occasione di alcune partite della Samb Basket, e mi auguro che il pubblico segua caloroso gli incontri”.

Il campionato avrà il via sabato 29 settembre con la trasferta di Ancona, contro il Falconara, mentre l’esordio casalingo avverrà sabato 6 ottobre alle ore 18,15: sarà il sabato il giorno e l’orario di tutte le partite della Samb, tranne le ultime due che si giocheranno di domenica. Per questo motivo Marco Roncarolo, dirigente, spiega che “abbiamo predisposto degli abbonamenti di 30 euro per tutte le gare casalinghe, che possono essere sottoscritti già adesso presso Il Gelataio in via Monfalcone e V.Com in via Indipendenza e che danno diritto ad una serie di scontistiche commerciali.
Gli under 12 entreranno sempre gratis, dai 12 ai 18 anni è previsto un biglietto di 2 euro, mentre gli adulti pagheranno 5 euro. La presenza del pubblico sarà di grande aiuto così come quella degli sponsor che ci stanno aiutando”.

Tra le altre iniziative in programma, anche corsi di basket in inglese, in modo che i ragazzi uniscano al gioco anche la conoscenza dei termini inglesi grazie alla presenza di diversi cestisti di madrelingua.




Foto del giorno

San Benedetto del Tronto, 2018-09-22 – 22:52:31 – 

 

 

Ph © Alessandro Barbizzi
Copyright www.ilmascalzone.it © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 

 




Alla “Teng” uno show-cooking salutare

Il gusto sposa la salute.

 

San Benedetto del Tronto – Tutto pronto alla Teng arredamenti per un innovativo show-cooking in occasione dei suoi 50+1 anni di attività.

Dopo il successo dello scorso anno, l’azienda ha deciso di continuare su questo filone, con un occhio più attento però alla cucina bella e salutare.

Il 29 settembre dalle ore 17 in campo scende infatti l’AINC, l’Associazione Italiana Nutrizionisti in cucina nata con l’intento tra le altre cose di promuovere un’alimentazione sana attraverso una cucina consapevole basata sulle più recenti ricerche scientifiche della nutrizione in cucina e sicurezza alimentare, l’applicazione della scienza della nutrizione nelle pratiche culinarie quotidiane, divulgare le più recenti ricerche scientifiche nell’ambito della nutrizione in cucina e della sicurezza alimentare e ridurre il rischio di esposizione del consumatore a sostanze tossiche generate dai processi di trasformazione di alimenti nelle cucine domestiche e professionali.

Due saranno gli show cooking tenuti dallo chef Massimo Salvadei: “I dolci tutti i giorni” e “Sottovuoto perdo poco” preceduti dalla presentazione del libro “A tavola è già tardi” del Dr. Antonio Galatà Nutrizionista e Presidente AINC.

Converserà con l’autore la Dott.ssa Deborah Di Agostino Nutrizionista; coordina Mimmo Minuto de “I luoghi della scrittura”.

Tante altre sorprese.

I posti sono limitati.

Per info e prenotazioni: 0735 585727; info@tengarredamenti.it

(Paola Travaglini)




Passeggiate Patrimoniali al Porto di San Benedetto

San Benedetto del Tronto – Anche quest’anno il Club per l’UNESCO di San Benedetto del Tronto ha aderito alle Giornate Europee del Patrimonio organizzando per sabato 22 settembre una Passeggiata Patrimoniale al Porto ed al Mercato Ittico dal titolo “Arte Lavoro e Vita”.

I visitatori potranno vivere un racconto inedito del porto, riscoprendone le architetture e le attività, ascoltando storie di vita e di lavoro, riappropriandosi del significato delle sue opere d’arte.

Il Consiglio d’Europa ha intitolato il tema di quest’anno: “Anno europeo del patrimonio culturale: l’arte di condividere” con lo scopo di costruire e promuovere vincoli sempre più stretti e significativi fra i luoghi della cultura e i loro territori, e le comunità e le genti che essi rappresentano.

In attesa che il Parlamento italiano ratifichi la Convenzione di Faro, il Club per l’UNESCO riconosce e promuove un nuovo concetto di patrimonio, inteso come “un insieme di risorse ereditate dal passato che le popolazioni identificano come riflesso ed espressione dei loro valori e tradizioni, in continua evoluzione”. Il porto di San Benedetto, con la visione lungimirante che ne ha gettato le fondamenta, è un patrimonio culturale importante per la città che merita di essere maggiormente conosciuto.

Gli studenti dell’I.I.S. Fazzini sotto la guida dalla Prof.ssa Achillina Buonfigli, accompagneranno i visitatori in questa visita affiancati dai racconti dei pescatori, che del porto conoscono segreti e curiosità. Altra guida di eccezione sarà il Maestro Scultore Paolo Annibali che illustrerà ai presenti la sua opera Il Mare il Ritorno

L’appuntamento è alle ore 16,00 in via C. Colombo 94 e la partecipazione è gratuita.




Il sindaco Piunti in visita ai plessi dell’Isc Centro

San Benedetto del Tronto, 2018-09-21 – Saluto speciale, questa mattina, agli studenti e al corpo docente dell’Istituto Comprensivo “CENTRO” di San Benedetto del Tronto.

La visita alle classi è iniziata nel plesso di scuola primaria Ragnola che ha avuto l’onore di ospitare il Sindaco Pasqualino Piunti e la Dirigente Scolastica Laura D’Ignazi, che ha dato il  benvenuto  nell’edificio, completamente rinnovato e tinteggiato, punto di riferimento di tutto il quartiere.

Il Sindaco si è rivolto agli alunni, augurando loro un proficuo anno scolastico e ribadendo che l’Amministrazione comunale pone la sua prima attenzione proprio ai bambini e alla scuola.

Anche gli alunni hanno salutato gli illustri ospiti cantando la simpatica canzone in inglese “All together now”, per sottolineare la gioia di essersi ritrovati insieme per una nuova avventura, con l’augurio di ” Buon Lavoro” a nome di tutta la comunità scolastica.

Il viaggio è continuato all’interno del plesso di scuola secondaria di primo grado “M. Curzi”, che da quest’anno ospita ben 25 classi. Il sindaco ha rivolto un saluto affettuoso a tutti gli alunni delle nove classi prime, ricordando con loro l’emozione del suo primo giorno da studente di scuola Secondaria.

La classe 3B ha inoltre potuto presentargli un interessante progetto, sviluppato nell’anno scolastico precedente, che si è concluso con l’elaborazione di una mappa con itinerario botanico e creativo, ideata per la zona del lungomare. Il lavoro ha ottenuto tanti complimenti dal primo cittadino e l’impegno a valorizzarlo e renderlo noto alla cittadinanza.

L’entusiasmo dei primi giorni è stato palpabile, sicuramente un ottimo inizio per tutti!

 




Torna il 4° Festival nazionale di teatro amatoriale “Serpente Aureo – Città di Offida”

OFFIDA – Dal 22 settembre torna sul palcoscenico di Offida il 4° Festival nazionale di teatro amatoriale “Serpente Aureo – Città di Offida”, organizzato dal Gad’A (Gruppo Amici dell’Arte).

Quest’anno sono state 99 le richieste di partecipazione da parte di compagnie amatoriali provenienti da tutta Italia, e il festival, attualmente, è il secondo più importante della regione Marche, dopo quello di Pesaro.

Il GAd’A ha istituito, per questo, una commissione interna composta da 12 membri che hanno visionato tutti i 126 video ricevuti (alcune compagnie hanno presentato due dvd, dal momento che il bando di concorso ammetteva tale possibilità) e hanno selezionato le 7 opere finaliste.

La commissione si è impegnata nel selezionare opere di qualità, oltre che diversificate dal punto di vista dei generi teatrali, e compagnie provenienti da aree geografiche differenti, nel tentativo di strutturare un cartellone quanto più eterogeneo e dinamico. Nel corso della serata di premiazione che si terrà come di consueto l’8 dicembre, saranno conferiti i seguenti premi: Premio Festival Serpente Aureo al migliore spettacolo (migliore allestimento teatrale), migliore regia, migliore scenografia, migliore attore protagonista, migliore attrice protagonista, miglior caratterista, migliore attore non protagonista, migliore attrice non protagonista, premio per il gradimento del pubblico.

Ad assegnare i riconoscimenti saranno una giuria tecnica esterna e una giuria popolare (composta dalla totalità degli spettatori paganti presenti in sala). Il primo premio assoluto “Festival Serpente Aureo” consisterà in un pezzo a tombolo raffigurante il logo del festival, che sarà realizzato dall’associazione “Il Merletto di Offida”.

Al momento sono già stati venduti 131 abbonamenti.

Il primo spettacolo si terrà sabato alle ore 21.15 e sarà a cura dell’Associazione Culturale “La Bottega delle Ombre” di Macerata, che porterà in scena “Ladro di Razza”: Una storia di ingenuità e fame, di illusioni e inganni, di risate e lacrime, quando le parole onore, compassione e orgoglio avevano ancora un significato. Il gruppo ha al suo attivo diciassette anni di intensa attività teatrale.

A seguire:

– Domenica 7 ottobre alle 17:15 sarà la volta della Compagnia Teatroimmagine di Salzano, con “La strana storia del dr Jekill e di mr Hyde;

– Sabato 13 ottobre alle ore 21:15 “Il medico dei Pazzi” della compagnia “Quelli del Cactus”;

– Domenica 28 ottobre, ore 17:15 “Sei personaggi in cerca d’autore” della compagnia “Al Castello”;

– Sabato 10 novembre, re 21:15, “Il Bugiardo” della Compagnia dell’Orso;

– Domenica 18 novembre, ore 17:15, “Serata Omicidio” dell’associazione teatrale “Agorà”;

– Sabato 1 dicembre, ore 21:15 “Il Dubbio” dell’associazione culturale “Giardini dell’Arte”;

– Sabato 8 dicembre, ore 17:15, si terrà la premiazione del Festival. La serata si aprirà con uno spettacolo teatrale fuori concorso e inedito della Compagnia Teatrale “APS Tuttinsieme”, che porterà in scena “La Cenerentola Maritata”di Manlio Santanelli.




1° Cross Country Mtb in Notturna a Offida

OFFIDA – Ogg 22 settembre si terrà la 1° Cross Country Mtb Notturna Offida. La gara in mountain bike partirà alle ore 19 e si snoderà lungo un tracciato di 2,8 chilometri disegnato tra le suggestive vie di Offida. Gli agonisti dovranno ripetere il percorso sette volte e gli amatori nove volte. L’evento appartiene al circuto Conero Cup ed è organizzato dalla Asd Bicigustando, in collaborazione con la Sca Offida e la Pro Loco.

Il ritrovo per tutti i partecipanti è previsto per le 18 in Piazza del Popolo. Subito dopo la consueta riunione tecnica, che si terrà alle 19, comincerà la gara vera e propria. Alle ore 19:30 partiranno gli esordienti, donne esordienti, allievi e donne; alle 20:30 juniores, open donne, junior, senior 1 e 2, veterani 1 e 2, gentlemen 1 e 2 e supergentlemen.

Saranno premiati per gli agonisti i primi 5 di categoria e per gli amatori i primi 3.

Ogni partecipante dovrà essere munito di casco obbligatorio e luci sulle bici; gli sarà consegnato un pacco gara e potrò partecipare gratuitamente al “pasta party”.

 




Giulietta e Romeo inscena al Teatro Vaccaj di Tolentino

IN SCENA AL TEATRO VACCAJ DI TOLENTINO
GIULIETTA E ROMEO
Opera lirica di Nicola Vaccaj
SABATO 22 Settembre ALLE ORE 21,15



Tolentino, 2018-09-22 – La prima opera lirica che risuonerà nel TEATRO VACCAJ di Tolentino riportato all’antico splendore dopo il rogo del 2008 sarà il capolavoro di NICOLA VACCAJ: GIULIETTA E ROMEO su libretto di Felice Romani dalla Tragedia di W.Shakespeare.
Un viaggio nella musica ma anche nella vita del grande compositore nato a Tolentino e vissuto a Roma,Napoli,Venezia,Trieste,Parigi,Londra,Milano ed infine Pesaro.
L’allestimento a cura dell’Associazione INCONTRI D’OPERA DI FERMO in collaborazione con il COMUNE DI TOLENTINO si avvarrà di scenografie esclusive opera degli allievi scenografi del Liceo Artistico di Fermo e dei costumi d’epoca della collezione privata dell’associazione I.D’O.  

Nel primo ottocento era ancora in uso- nelle opere serie- affidare a voci femminili i ruoli dei protagonisti
maschili: nei secoli precedenti infatti i ruoli romantici erano appartenuti ai castrati che secondo il gusto
dell’epoca meglio potevano esprimere con la voce bianca la purezza degli affetti e la gioventù dei
personaggi. Proprio come Rossini nel Tancredi Vaccaj affida ad un contralto il ruolo di Romeo. Con
l’affermarsi del realismo romantico le parti maschili cosiddette “en travesti”, scompariranno per lasciare

il posto per ragioni di verosimiglianza alle voci tenorili.Rarità nella rarità la prima esecuzione scenica
della “Cavatina di Giulietta” mai eseguita nell’800 e riscoperta tra i manoscritti autografi del Vaccaj,
pubblicata per gentile concessione della Biblioteca Filelfica di Tolentino, grazie al contributo della
Fondazione Carima e al patrocinio dell’Accademia Organistica Elpidiense. Verrà eseguito inoltre il
finale dell’opera (3°Atto integrale) della versione scaligera del 1835 modificata da Vaccaj per la celebre
Maria Malibran , con le variazioni originali scritte dalla diva di suo pugno sull’autografo.

Personaggi ed Interpreti:
Giulietta-Agnese Gallenzi, Romeo-Maryna Kulikova,CapellioNenad Koncar, Adelia-Patrizia Perozzi, Frate Lorenzo-Alessandro Battiato,Tebaldo-Franco Alessandrini, Maestro concertatore al pianoforte Davide Martelli, Scenografie-Liceo Artistico Preziotti-Licini, Direzione artistica e Costumi- Associazione Incontri d’Opera.
Ingresso platea e I settore palchi € 10,II E III settore palchi 7 euro,loggione 5 euro
Info e prenotazione biglietti-ProLoco TCT 0733-972937