Al via il Clown&Clown Festival

Al via il Clown&Clown Festival

Al via il Clown&Clown Festival con spettacoli, il clown umanitario Guillaume Vermette dal Canada, il Clownfactor, eventi per le scuole e per i più piccoli

CONTO ALLA ROVESCIA PER
IL XIV CLOWN&CLOWN  FESTIVAL


IL PROGRAMMA DEI PRIMI GIORNI con la grande giornata inaugurale, l’arrivo di Guillaume Vermette, gli eventi per le scuole, per i bambini e il Clownfactor


XIV Clown&Clown Festival
dal 30 settembre al 7 ottobre 2018 a Monte San Giusto (MC), la “Città del Sorriso”
Tema principale dell’edizione “L’EMPATIA” –  www.clowneclown.org

Monte San Giusto (MC) –La XIV edizione del festival internazionale di clownerie e clown-terapia ideato dalla Mabò Band Che quest’anno sarà all’insegna dell’empatia con tanti importanti ospiti.
Tanti eventi nella prima giornata tra l’inaugurazione della Città del Sorriso, la presentazione di un nuovo murales, un concerto con decine di ukulele, l’accensione del grande naso rosso sul campanile della chiesa grande show serale nel tendone da circo.
Le giornate di lunedì, martedì e mercoledì prevedono eventi per le scuole al mattinolaboratori e letture animate per bambini al pomeriggio e le esibizioni serali del Clownfactor, parodia dei reality e talent show televisivi.
Lunedì arriva ancheGUILLAUME VERMETTEclown canadese protagonista da 10 anni di missioni umanitarie in oltre 40 paesi del mondo che nel pomeriggio sarà tra i protagonisti della Clownferenza “In compagnia dei personaggi ponte” nel teatro della città.

Conto alla rovescia per il Clown&Clown di Monte San Giusto (MC), il festival internazionale di clownerie e clown-terapia ideato nel 2005 dalla Mabò Band con l’intento di unire le due anime del clown, quella artistica e spettacolare con quella volontaristica e sociale dei clown dottori.

La XIV edizione si svolge dal 30 settembre al 7 ottobre in una settimana densa di esperienze ed emozioni con spettacoli e artisti di alto livello, grandi e coinvolgenti eventi di piazza, mostre, conferenze, workshop, progetti formativi e sociali per le scuole del territorio, associazioni di volontariato e di clown-terapia con incontri di formazione coordinati dalla Federazione Nazionale Clown-Dottori, street food ed altro ancora…

Il Festival è stato ideato dalla Mabò Band, compagnia di clown-musicisti sangiustesi e questa edizione si realizza grazie al contributo di numerosi sponsor privati, del Ministero della Cultura e del Turismo, della Regione Marche, del Comune di Monte San Giusto, e grazie al lavoro dell’Ente Clown&Clown e di molti volontari.

Il tema di questa edizione è l’EMPATIA e diversi eventi metteranno l’accento proprio sulla capacità di sentire e comprendere le emozioni e lo stato d’animo altrui con l’obiettivo di creare una maggiore consapevolezza sull’importanza di questa attitudine per un mondo migliore con meno egoismi e paure.

LA GIORNATA INAUGURALE DEL 30 SETTEMBRE

Nella prima giornata del 30 settembre alle ore 16 ci sarà l’inaugurazione della nuova edizione e della “Città del Sorriso” con il taglio del nastro ad opera del sindaco Andrea Gentili e con l’animazione musicale e coreografica della Banda Interprovinciale delle Marche e delle Koreos majorettes.

A seguire si svolgeranno le inaugurazioni della Libreria delle Meraviglie in piazza Aldo Moro e delle mostre fotografiche allestite nei bellissimi e addobbati vicoli del borgo: “Negli anni della Città del Sorriso” con foto delle passate edizioni del festival, “NoiVoiIloroClown” con bellissimi scatti di Massimo Zanconi e “Teatri senza frontiere” di Fabrizio Ferracuti con immagini sull’attività svolta a Nairobi nel 2017 dall’omonimo progetto di teatro e solidarietà in luoghi del mondo dove miseria e povertà rendono l’infanzia un diritto tutt’altro che acquisito, curato da Marco Renzi ed avviato molti anni fa nell’ambito di “I Teatri del Mondo”, festival da lui fondato e diretto per 27 anni, dal 1990 al 2016.

Alle ore 16:20 l’appuntamento è in piazza Aldo Moro per Uku’s Klan, incontro con decine di ukulele che formeranno insieme una grande Marching Uku’s Band che porterà il pubblico alle ore 16.40 Via Montereale per la presentazione del nuovo murales realizzato da Mohamed L’Ghacham, artista spagnolo che con le sue opere d’arte sta decorando le città di tutto il mondo. Questo murales è il quarto voluto e proposto dal festival per il progetto “Città del Sorriso” che si pone la mission di fare di Monte San Giusto una città ridente per 365 giorni l’anno, e non solo durante il festival, anche grazie ad opere permanenti che addobbano il centro storico.

Alle ore 17 in Piazza Aldo Moro  ci sarà la presentazione delle compagnie selezionate per il ClownFactor, il divertente contest e parodia dei talent show televisivi in chiave clown che si svolgerà nelle serate seguenti.

Alle ore 18 nell’atrio del Palazzo Comunale ci sarà il “Dono del libro ai nuovi nati”, cerimonia di consegna di un libro ai piccolissimi lettori a cura di Nati per Leggere Marche e del Comune di Monte San Giusto e nel Polo Museale dello stesso Palazzo Bonafede la consegna dei diplomi dell’ultimo corso realizzato per “operatore in clownterapia”.

Finalmente alle 21.30 ci sarà il momento che tutti aspettano ogni anno con gioia e impazienza, senza il quale la “Città del Sorriso” non potrebbe “illuminarsi” e prendere vita: l’accensione del grande naso rosso sulla torre del campanile della chiesa, preceduta dall’emozionante countdown della Piazza.

Alle 22 verrà inaugurato anche io tendone da circo GalizioTorresiCircus con il grande show “Crazy Dream circus”, un cabaret circense che propone numeri di alto livello con il russo Oleg Murzintsev, meglio conosciuto come Clown Murzik, con il regista e interprete Davide Demasi, in arte Mr. David, insieme alla sua compagna Elena Timpanaro, ai due loro filgli Manuel e Danny e ad alcune danzatrici.

 

LE GIORNATE DI LUNEDÌ, MARTEDÌ E MERCOLEDÌ CON L’ARRIVO DI GUILLAUME VERMETTE

Le giornate dell’1, 2 e 3 prevedono appuntamenti e spettacoli mattutini per le scuole del territorio e di letture animate e laboratori per i più piccoli nei pomeriggi alla  “La libreria delle Meraviglie”

Nelle serate, l’appuntamento sarà nel tendone da circo con la quinta edizione del CLOWNFACTOR, parodia in chiave clown dei talent show televisivi in tre esilaranti serate presentate da Paolo Paoletti e di Antony Persichini in cui si sfideranno 9 compagnie artistiche selezionate tra le numerose che si sono iscritte online: ClownOff, Desparajo Clown, Duo Più o Meno, Gaia Ma, Giulivo Clown, Jessica Da Rodda, L’Abile Teatro, Luglio Iglesias, The Squascio’.

Un evento nell’evento, che di anno in anno acquista seguito e credibilità maggiori, dando spazio e valore alla creatività emergente nelle arti circensi. Gli artisti del ClownFactor si esibiranno da giovedì anche nei vicoli e nelle piazze del festival e si sfideranno nel pomeriggio di sabato 6 ottobre per l’assegnazione del Premio “Takimiri 2018 – Una vita per il Circo” davanti ad una giuria popolare composta da bambini e ad una giuria di esperti internazionali tra i quali Antonio Giarola, direttore del CEDAC – Centro Educativo di Documentazione delle Arti Circensi di Verona.

Lunedì arriva nella Città del Sorriso GUILLAUME VERMETTE, clown canadese che da 10 anni è protagonista di missioni umanitarie in campi profughi, orfanotrofi e ospedali di oltre 40 paesi del mondo, ex direttore artistico di Clowns Sans Frontières Canada e collaboratore del leggendario Dr. Patch Adams.

Nel pomeriggio del 1° ottobre parteciperà alla conferenza dal titolo “In compagnia dei personaggi ponte. Esperienze e proposte” insieme al sindaco Andrea Gentili e a Vinicio Ongini dell’Osservatorio Nazionale del Ministero dell’Istruzione per l’integrazione e l’educazione interculturale. Inoltre, il 3 il 4 ottobre racconterà le sue esperienze in incontri organizzati nella scuola media della città e sabato 6 ottobre parteciperà all’evento “Clown Art – Hugs of Color” con ragazzi delle scuole e ragazzi delle zone colpite dal sisma del 2016.

 

NELLE GIORNATE FINALI SONO ATTESI CHRIS LYNAM, PAOLO RUFFINI, NERI MARCORÈ ED ALTRI OSPITI

Il festival proseguirà sino al 7 ottobre con tantissimi eventi e ospiti.

Saranno numerosi gli spettacoli con compagnie di alto livello, artisti di strada, circensi, musicisti e soprattutto clown fra i quali spicca l’inglese Chris Lynam, definito dal New York Times “The King of Clowns”, che condurrà anche un workshop nella mattinata del 6 ottobre, per professionisti e non, con iscrizioni ancora aperte.

Il Premio Clown nel Cuore, pensato per personaggi che si sono distinti per aver unito la propria notorietà alla solidarietà, verrà consegnato a Paolo Ruffini il 6 ottobre e a Neri Marcorè durante “Rimbalzi di gioia”, entusiasmante e gigantesca animazione di piazza che chiude il festival e che ogni anno si rinnova con nuovi ospiti e sorprese.

Paolo Ruffini sarà anche protagonista di “Up&Down”, spettacolo che lo vede in scena insieme a cinque attori con la Sindrome di Down e ad uno autistico della Compagnia Mayor Von Frinzius, in programma il 6 ottobre alle ore 21:30 sotto il tendone da circo con biglietti acquistabili su ciaotickets.com. Uno spettacolo straordinario che con ironia e irriverenza accompagna gli spettatori in un viaggio sulla bellezza che risiede nelle diversità.

Tra i grandi eventi di piazza nel pomeriggio del 6 ottobre viene riproposto a grande richiesta l’incredibile “Esplosione di Colori”, con suoni, giochi, balli e nuvole di colore che dipingeranno i partecipanti dalla testa ai piedi.

Il tutto in un grande circo a cielo aperto che viene allestito grazie al lavoro di tanti volontari con centinaia di addobbi, piccoli ed enormi, realizzati artigianalmente in una grande opera di arredo urbano in cui non mancheranno i punti ristoro con prodotti locali d’eccellenza per tutti i gusti ed allergie.

 

Programma completo in www.clowneclown.org

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com