Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 19:19 di Mer 17 Lug 2019

da Macerata

di | in: Cronaca e Attualità

la firma della manifestazione di intenti che vede coinvolti il Comune di Macerata, Ircr e Italia Nostra per la valorizzazione del parco di Villa Cozza

image_pdfimage_print

sabato 8 settembre 2018

Comune di Macerata, Ircr e Italia Nostra firmano manifestazione di intenti per la cura, tutela e valorizzazione del Parco urbano di Villa Cozza

Comune di Macerata, Azienda Pubblica dei Servizi alla Persona – Ircr e Italia Nostra insieme per valorizzare e prendersi cura del parco urbano di Villa Cozza, uno spazio verde di notevole valore storico-naturalistico inserito nel contesto urbano di Macerata.

Lo ha deciso la Giunta comunale con una delibera che riunisce, in un unico atto, gli intenti dei tre enti che gravitano intorno al Parco.

Il Comune di Macerata, infatti, è da sempre impegnato nella valorizzazione delle aree verdi per aumentare la vivibilità da parte dei cittadini ed è interessato a far sì che Macerata possa avvalersi di un nuovo parco ad uso pubblico, l’Ircr ha interesse che lo spazio verde di sua proprietà sia curato e vissuto in modo condiviso e controllato soprattutto ora che sarà anche fruibile dai bambini del nuovo asilo nido pubblico che verrà inaugurato sabato prossimo, 15 settembre, alle ore 10.30. La sezione maceratese dell’associazione Italia Nostra , ha individuato nel parco un notevole valore ambientale e sociale da promuovere e sostenere.

Obiettivo comune della “manifestazione di intenti”, sottoscritta oggi dal sindaco Romano Carancini, dal presidente dell’Ircr Giuliano Centioni e dal presidente della sezione maceratese di Italia Nostra Antonio Pagnanelli, presenti anche l’assessore all’Ambiente Mario Iesari, il vice sindaco Stefania Monteverde, Letizia Carducci e altri rappresentanti dell’associazione Spiazzati, nell’ambito della festa Un parco senza età – (alla ri-scoperta di Villa Cozza), è quello di riqualificare tale spazio verde per aumentarne la conoscenza e la fruibilità e far sì che sia curato e tutelato.

La firma di questo accordo di collaborazione – ha dichiarato il sindaco di Macerata, Romano Carancini – deriva da due scelte strategiche della nostra Amministrazione. La prima riguarda la sollecitazione dei soggetti più consapevoli della società civile quali istituzioni, associazioni, imprese, a contribuire alla custodia, rigenerazione e valorizzazione di beni comuni il cui godimento migliora sensibilmente la qualità della vita cittadina. La seconda, più specifica, che, riconoscendo la significativa dotazione della nostra città di parchi urbani come Villa Cozza, si propone di recuperarli alla frequentazione dei maceratesi di tutte le età. Questo richiede a volte interventi di cura e manutenzione ma più frequentemente anche iniziative capaci di attrarre l’attenzione della opinione pubblica per ricreare una abitudine e una consapevolezza a frequentare questi spazi che si è un po’ persa nel tempo.” Sottolineato dal sindaco Carancinianche il percorso di sussidiarietà intrapreso dall’Amministrazione comunale che vede al centro la comunità maceratese, percorso in cui ricadono anche il ruolo e l’impegno dell’Ircr che, in questo caso, lo ha condiviso. Esempio ne è il nuovo nido d’infanzia realizzato all’interno della struttura della casa di riposo dell’APSP – Ircr dove verrà avviata la sperimentazione di un nuovo servizio integrativo che vedrà svilupparsi la relazione intergenerazionale tra i bambini e gli anziani ospiti della casa di riposo.

Nella manifestazione di intenti il Comune di Macerata, Ircr e Italia Nostra, oltre a condividere l’obiettivo generale di riqualificare il parco di Villa Cozza, si ripropongono di elaborare un piano di azioni che va in questa direzione. In progetto dunque la programmazione di eventi che consentano di far conoscere e apprezzare alla cittadinanza il parco sia per il suo valore ambientale e storico ma anche come luogo per lo svolgimento di attività ricreative e culturali, interventi di cura e manutenzione per aumentarne l’attrattività e l’elaborazione di un piano generale di rigenerazione del parco, che comprenda anche il bosco urbano sottostante, per individuarne ulteriori potenzialità e programmare interventi di recupero e valorizzazione.

Il programma della festa, organizzata per oggi da Comune di Macerata e Ircr, insieme all’associazione Spiazzati! e Italia nostra, prevede una serie di attività che, iniziata nella mattinata con Yoga all’aria aperta a cura de “Il giardino dello Yoga, e la visita guidata storico naturalistica del Parco di Villa Cozza con Letizia Carducci, Antonio Pagnanelli, Veronica Compagnoni e Fulvio Ventrone, nel pomeriggio, alle ore 16, prevede Giochiamo nel parco con Mirko Marcolini e alle 16,30, Introduzione e visita alla mostra di arte contemporanea allestita a Villa Cozza in compagnia di David Miliozzi e Paula Castelli. La festa del parco si concluderà alle 18 con lo Yoga della risata con le Sibille Ridenti dell’associazione Yo rido Macerata.


sabato 8 settembre 2018

Dopo la pausa estiva torna a riunirsi il Consiglio comunale

Con le sedute convocate per l’17 e il 18 settembre, alle 16.30, nella sala consiliare della Provincia, riprendono, dopo la pausa estiva, i lavori del Consiglio comunale di Macerata.

Alle ore 15 del 17 settembre i lavori dell’assise cittadina inizieranno con la discussione delle due interpellanze poste all’ordine del giorno, presentate dai consiglieri Anna Menghi del Comitato Anna Menghi e dal consigliere Andrea Marchiori di Forza Italia e altri rappresentanti di minoranza, che riguardano la manutenzione dell’ospedale cittadino e chiarimenti in merito alla pratica urbanistica relativa alla concessione n.89/2017.

L’assise comunale proseguirà poi con la presa in esame dei diversi ordini del giorno e mozioni.

Sei gli ordini del giorno che verranno discussi relativi alla presenza della Polizia municipale all’uscita delle scuole (Maurizio Del Gobbo e altri consiglieri del Pd), all’individuazione di aree di sgambamento per cani in città e in particolare di servizio al centro storico (Ninfa Contigiani e altri consiglieri del Pd), a “Italia sicura” (Marco Menchi di La città di tutti e altri consiglieri della maggioranza), alla condanna per il comportamento del presidente del Consiglio (Anna Menghi del Comitato Anna Menghi e Deborah Pantana di Forza Italia), a un nuovo regolamento per il benessere degli animali che vivono in città (Carla Messi e altri consiglieri del Movimento 5 stelle) e infine allo stato dei lavori nei cantieri edili della città e della manutenzione delle aree (David Miliozzi di Pensare Macerata e altri consiglieri della maggioranza).

Sette invece le mozioni che verranno discusse dal Consiglio e che riguardano il progetto “Adotta un cane” (Paolo Renna di Fratelli d’Italia e altri consiglieri di minoranza), la mutualità di vicinato (Ivano Tacconi e Marco Foglia dell’Udc) la sistemazione dei campi, delle strutture polivalenti e sguinzagliamento (Paolo Renna di Fratelli d’Italia e altri consiglieri di minoranza), l’incendio alla Orim (Deborah Pantana di Forza Italia), l’introduzione di una riduzione alla Tari per i cittadini che realizzano il compostaggio domestico e per una sensibilizzazione all’uso di compostiere e il riconoscimento dello Sferisterio quale patrimonio dell’umanità Unesco (Roberto Cherubini e altri consiglieri del Movimento 5 stelle) e l’intitolazione di un parco a Pamela Mastropietro (Deborah Pantana di Forza Italia e Anna Menghi del Comitato Anna Menghi).

Se la seduta del 18 settembre dovesse andare deserta, la seconda convocazione è fissata per il 20 settembre alle 16.30.

© 2018, Redazione. All rights reserved.




8 Settembre 2018 alle 15:42 | Scrivi all'autore | | |
Tags:

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata