HangArtFest, All’Arrabbiata

HangArtFest, All’Arrabbiata

Pesaro, dal 6 settembre al 7 ottobre 2018 XV edizione – calendario degli eventi

 

Scheda spettacolo ALL’ARRABBIATA del 9 settembre, opre 21:00

Sderot Adama Dance Company (Israele)

Coreografia: Liat Dror

Direttori artistici: Liat Dror & Nir Ben Gal

Danzano: Yedidya Ankry, Amit Lavie, Ariel Holin, Gilad Goral, Dikla Rejzewski

Musiche: Silentium – Arvo P.rt

Gramatik – Balkan Express

Sahalé – Shérazade

Arik Lavie – Who is the Mute in the Wind

Durata: 55 minuti

Foto: Amalya Ben-Gal

Con il sostegno del Ministero della Cultura israeliano

All’arrabbiata è una salsa tipica italiana, molto piccante e speziata. Le spezie non coprono gli altri sapori, ma certamente si fanno sentire… E così è per la danza. Tutti noi siamo fatti di molte particelle. Non sempre riusciamo a contenere o ad amalgamare ogni singola particella per generare qualcosa di nuovo che sia il risultato della loro unione con un significato inconfondibile.

In questo lavoro facciamo riferimento al cuore, quale simbolo di collegamento, che versa energia vitale dentro e fuori di sé, permettendo all’energia stessa, di essere prima sporca e poi pulita, prima piena e poi vuota.

La connessione tra movimento astratto e movimento concreto è creato sul tavolo della cucina, cuore della nostra casa, dove noi ci connettiamo, ci smontiamo, siamo contrariati, riconquistiamo fiducia, ci separiamo e luogo dove speriamo…

LIAT DROR & NIR BEN GAL DANCE COMPANY

Liat Dror e Nir Ben Gal sono cofondatori e direttori del Centro di danza Sderot ADAMA, coreografi e direttori creativi della ADAMA Dance Company; inoltre tengono il corso Coreography and Movement for Screen and Stage dell’indirizzo di laurea triennale in Belle Arti presso la School of Audio and Visual Arts del Sapir Academic College.

Liat e Nir hanno iniziato il loro percorso comune durante un workshop della KCDC (Kibbutz Contemporary Dance Company) nel Kibbutz di Ga’aton; hanno poi ballato nel Jerusalem Dance Ensemble e studiato alla Jerusalem Academy of Music and Dance. Il loro primo pezzo originale, Two-Room Apartment, è stato una svolta nel mondo della danza: un messaggio sincero e unico espresso attraverso strumenti contemporanei, affiancati da forti influenze locali. Così, la loro fama è cresciuta sia in Israele che nel resto del mondo. Dopo essersi classificati primi alla competizione internazionale di coreografia Biennale di Parigi, sono stati invitati a innumerevoli festival ed eventi internazionali. Svariate recensioni positive, pubblicate nelle principali riviste internazionali di danza, hanno aperto loro la strada nel diventare gli ambasciatori della danza contemporanea israeliana. Il loro successo ha aperto le porte dell’Europa e del Nord America a molte compagnie di danza israeliane ed ha sancito l’inizio di una nuova era nelle attività artistiche delle compagnie di danza contemporanea in Israele. 

Two-Room Apartment e i pezzi successivi sono stati un punto di svolta per un nuovo stile di danza creato e consolidato in Israele: una combinazione di movimento, teatro e danza contemporanea che ha dato vita ad un’esclusiva fusione stilistica israeliana. Essi hanno portato in scena la relazione tra loro stessi e ciò che li circonda. Il loro lavoro ha influenzato altre coppie di ballerini e coreografi durante gli anni Novanta. In seguito, Two-Room Apartment e il loro successivo pezzo Donkeys, insieme ad altre creazioni, sono diventati di ispirazione per una nuova generazione di autori indipendenti per i quali Liat e Nir rappresentano i modelli principali. Realizzando che il loro successo non era abbastanza da concedergli una piena libertà artistica e che a quel tempo non sarebbe stato possibile sviluppare la loro arte a Tel Aviv, essi hanno deciso di aprire un nuovo capitolo della loro carriera artistica trasferendosi a Mitzpe Ramon, una città remota nelle montagne del Negev. Nel 2000 hanno fondato una nuova scuola di danza chiamata ADAMA Dance Center. Dopo dieci anni di successi in Israele e all’estero, hanno avvertito che era giunto il momento di investire il loro tempo, le loro energie e il loro talento in uno stile di danza diverso. Nel cuore del deserto del Negev, essi hanno tramutato il loro lavoro artistico in uno stile di vita quotidiano.

Sono partiti dalla convinzione che l’arte della danza non possa essere isolata o separata dalla vita e che sia necessario trovare le strade per connetterla con una più vasta comunità e con gli amanti della danza; che l’atto creativo debba essere separato dalla competitiva e frenetica “corsa al successo”. Il cuore del deserto con i suoi spazi sconfinati, il sole e la serenità è stato ritenuto il posto giusto per la rinascita e per la ricerca del desiderato e perfetto equilibrio tra danza e guarigione.

In una vecchia fabbrica di ceramiche, essi hanno costruito uno studio, una residenza e un centro per i visitatori e hanno fondato la loro scuola di dance therapy, una compagnia di danza, oltre che una varietà di workshop di danza, movimento, riflessione e contemplazione. Nel corso degli anni, essi hanno portato migliaia di ballerini professionisti, studenti e appassionati di danza provenienti da tutto il paese in questo remoto luogo nel deserto per trasportarli in festival emozionanti e in un’ampia gamma di attività.

Nel 2016, Liat e Nir hanno spostato il centro delle loro attività creative nella città di Sderot, nella parte occidentale del Negev, vicino la Striscia di Gaza, e hanno fondato il loro nuovo centro Sderot ADAMA.

INCONTRO CON L’ARTISTA

9 settembre, dopo lo spettacolo

CARMELO ZAPPARRATA, giornalista e critico di danza per la rivista Danza&Danza, curerà l’incontro con LIAT DROR e NIR BEN GAL.

La conversazione rientra in EXPLORER programma di sensibilizzazione dello spettatore.

 

 

ph Camilla De Filippis

 

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com