da Macerata

da Macerata

mercoledì 3 ottobre 2018

Al Teatro Don Bosco si alza il sipario sulla rassegna Gran Galà del dialetto

Sabato 6 ottobre alle 21.15 si alza il sipario sul Gran Galà del dialetto, un omaggio a Silvio Spaccesi e ai dialetti della Marca, organizzato dalla Compagnia Teatrale “Oreste Calabresi”. La rassegna, che ha il patrocinio del Comune di Macerata e della Uilt, prevede 6 serate al Teatro Don Bosco fino al primo dicembre con conclusione il 15 dicembre ore 21.15 con il musical “L’isola che non c’è ” che verrà messo in scena al Teatro lauro Rossi.

scena della commedia “Patre pe’ procura”

Ad aprire la rassegna sarà “Patre pe’ procura” una delle più esilaranti commedie di Amedeo Gubinelli che tanti appassionati del dialetto aspettavano. La Compagnia Teatro Club “Gubinelli” di San Severino Marche, con la regia di Alberto Pellegrino, porta in scena un’opera brillante, viva, comica e capace di entrare negli animi per la veracità dei personaggi. Lo spettacolo in scena da più di 20 anni è entrato nel novero delle commedie “storiche” del dialetto e delle tradizioni popolari perché dà una fedele istantanea delle comunità maceratesi degli anni ’50 – ‘60 quando i valori morali avevano forse la priorità sugli aspetti economici.

La commedia non trascura nessuno dei ceti sociali di quegli anni: la nobiltà, la classe operaia, il clero, e li presenta con la vena ironica del compianto Don Amedeo Gubinelli che ancor oggi con i “Racconti di Sor Ansermo” allieta le serate di tutti gli amanti del vernacolo.

Prenotazioni e informazioni presso la Biglietteria dei Teatri. Tel: 0733.230735.mercoledì 3 ottobre 2018

Questionario mobilità a quota 400, possibile ancora compilarlo on line

Sono più di 400 i maceratesi che hanno finora risposto all’invito del Comune di partecipare all’indagine on line sulla mobilità, step importante del percorso per giungere all’elaborazione del Piano Urbano Mobilità Sostenibile (PUMS), affidato alla società SINTAGMA di Perugia.

Per dotare la città del PUMS, dunque, l’Amministrazione comunale ha scelto un percorso trasparente e partecipato, volto a conoscere comportamenti e scelte attuali dei cittadini e all’ascolto delle loro considerazioni sulle diverse opzioni disponibili. Con l’indagine on-line i cittadini possono concorrere alla definizione delle priorità e delle azioni della mobilità sostenibile, da inserire in questo importante strumento strategico per integrare le politiche per la mobilità e gli interventi sulle infrastrutture, con misure di breve e lungo termine.

Il Comune invita a compilare il questionario in forma anonima, nel sito del Comune all’indirizzo www.comune.macerata.it/pums, per consentire a chi dovrà elaborare i dati di avere un quadro di riferimento ampio e significativo.

Analizzando il quadro emerso fino a questo momento dai questionari compilati, risulta che hanno risposto in grande percentuale privati cittadini (73%), seguiti da pubblici impiegati e studenti, per la maggior parte residenti a Macerata.

Riguardo al sesso, risulta pari la percentuale di maschi e di femmine che hanno risposto alle domande, mentre la fascia d’età prevalente è da 41 a 60 (49,9%), seguita da quella 26-40 (36,7%) e dagli over sessanta (16,3%). La maggior parte degli intervistati non usa la bicicletta neppure per sport (64%), contro i 35,2% che la usa.

Circa i contenuti, i maceratesi individuano nell’inquinamento atmosferico e nella pericolosità le due conseguenze più gravi del traffico urbano, rispettivamente il 56,2% e 41,4%. Altre informazioni saranno presentate e condivise al termine della raccolta delle interviste. 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com