dalla Regione Marche

dalla Regione Marche

2018-10-02

L’Unione europea favorevole alla concessione degli indennizzi per i danni causati dai lupi chiesti dalla Regione Marche.

Casini: “Aiuti agli allevatori senza i limiti comunitari”

È arrivato da Bruxelles il via libera, chiesto dalla Regione, per indennizzare gli allevatori marchigiani che hanno subito danni dai lupi. La Commissione europea formalmente “non solleva obiezioni” alla concessione degli aiuti, con una decisione pubblicata sulla Gazzetta ufficiale della Ue. “Ringraziamo l’Europa per aver accolto una richiesta che viene da tutto il mondo agricolo marchigiano e rivolgo un plauso al servizio regionale Agricoltura che ha interloquito, con la riconosciuta competenza, con gli uffici della Commissione – commenta la vice presidente Anna Casini, assessore all’Agricoltura – Avremo l’opportunità di aiutare gli allevatori per i prossimi anni, con un sostegno diretta che coprirà il 100 per cento del danno, superando le limitazioni imposte dalla legislazione comunitaria in termini di aiuti di Stato. Sarà così più semplice e immediato ridurre il conflitto tra allevatore e animale protetto, con un pacchetto organico di interventi che prevede, oltre gli indennizzi, anche un imminente bando Psr (Programma di sviluppo rurale), da tre milioni di euro, per proteggere, sempre con contributi al 100 per cento, gli allevamenti al pascolo dalle predazioni”.

VALUTAZIONE D’IMPATTO AMBIENTALE – NUOVA PROPOSTA DI LEGGE DALLA GIUNTA REGIONALE

 

La Giunta regionale ha approvato una proposta di legge per nuove disposizioni sulla valutazione d’impatto ambientale (Via). Ne dà notizia l’assessore all’Ambiente, Angelo Sciapichetti. “La proposta di legge – informa Sciapichetti – ha l’obiettivo di adeguare le norme regionali alle nuove norme statali ed europee sulla Via. In ottica di semplificazione, anziché modificare la legge regionale attualmente in vigore, ne prevediamo l’abrogazione, sostituendola con un nuovo testo. La proposta prevede il riparto delle competenze tra Regione e Province, disciplina i procedimenti con particolare riferimento a quello per il rilascio del provvedimento autorizzatorio unico e definisce gli oneri istruttori, stabilendone anche la destinazione. Ci tengo a sottolineare che questa proposta di legge è stata scritta coinvolgendo  le varie strutture organizzative provinciali che svolgono le funzioni di autorità competenti alla Via. Nel corso dei lavori preparatori sono inoltre stati svolti anche incontri con l’Arpam, con l’Asur e con i Carabinieri Forestali. Infine gli uffici della Giunta, nelle scorse settimane, hanno sottoposto la proposta a ordini e collegi professionali, associazioni di categoria e naturalistiche, recependone anche alcune osservazioni”.

 

“Lorenzo Lotto – Il richiamo delle Marche” al Palazzo Buonaccorsi

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com