Paolo D’Erasmo, rendicontazione istituzionale di fine mandato

Paolo D’Erasmo, rendicontazione istituzionale di fine mandato

Partecipato incontro a Grottammare con sindaci e amministratori

  

Incontro Relazione fine mandato - Grottammare
Grottammare, 2018-10-23 – Oltre 60 tra sindaci, amministratori e consiglieri della costa e della media collina hanno gremito ieri pomeriggio la sala del consiglio comunale a Grottammare per l’incontro promosso dal presidente della Provincia Paolo D’Erasmo in occasione della fine del mandato. Nell’aula erano presenti, tra gli altri, i sindaci di Grottammare Piergallini, Acquaviva Picena Rosetti, Ripatransone Lucciarini, Monteprandone Stracci, Montalto Marche Tassotti, Massignano Romani, Carassai Polini, Cossignano De Angelis e Cupra Marittima D’Annibali, l’ex parlamentare Agostini, i consiglieri provinciali Capriotti e Tonelli, i consiglieri del Comune di San Benedetto Antimo Di Francesco e Maria Rita Morganti.

In poco più di un ora il presidente D’Erasmo, dati e cifre alla mano, ha ripercorso le tappe di una lunga e complessa attività istituzionale condotta come primo amministratore eletto con la Legge Delrio che ridisegna l’assetto istituzionale delle Province quali enti Area Vasta e di secondo grado.

Sono stati 4 anni di impegno molto inteso – ha evidenziato D’Erasmosoprattutto per la situazione debitoria dell’Ente e per i drammatici eventi calamitosi che hanno colpito il nostro territorio. Mi sento di ringraziare tutti i sindaci, i parlamentari e la Regione Marche che hanno collaborato con la Provincia per erogare i servizi sul territorio ed assicurare gli investimenti in strade, scuole e ambiente”.

Tra i risultati raggiunti il Presidente D’Erasmo ha ricordato il dimezzamento del deficit strutturale della Provincia sceso da 34 a 18 milioni di euro, la costituzione dell’Ata Rifiuti, gli interventi di manutenzione stradale e di miglioramento e adeguamento sismico dei plessi scolastici. In particolare, D’Erasmo ha rimarcato come tutti i 21 edifici scolastici di competenza hanno ottenuto il certificato di prevenzione incendi compreso, ultimo in ordine di tempo, l’Ipsia “Guastaferro” di San Benedetto, per il quale sono stati spesi oltre 300 mila euro. Un risultato che “poche Province possono vantare in Italia”.

Alla fine dell’incontro il sindaco Piergallini ha preso la parola per esprimere l’apprezzamento al presidente D’Erasmo per gli obiettivi raggiunti e fare il punto sulle prospettive future. L’attività di rendicontazione di mandato proseguirà con altri due incontri: uno in programma ad Ascoli Piceno nella Cartiera Papale venerdì 26 ottobre e l’altro lunedì 29 ottobre a Comunanza nella Sala consiliare, entrambi fissati per le ore 18.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com