San Benedetto: storia, cultura, tradizioni

San Benedetto: storia, cultura, tradizioni

Nel corso dell’anno scolastico 2018-2019 la classe IV B del Liceo Scientifico Statale Benedetto Rosetti di San Benedetto del Tronto ha proseguito l’attività di Alternanza Scuola-Lavoro con la testata www.ilmascalzone.it , seguendo il progetto “Dalla realtà alla scrittura”.

Gli alunni, nel loro percorso, hanno avuto anche modo di compiere un viaggio nella storia di San Benedetto, visitando luoghi e conoscendo figure che hanno plasmato l’identità collettiva sambenedettese, che i ragazzi hanno reso nei testi proposti. 

Per affrontare il lavoro la classe ha avuto come preziose e competenti guide il dottor Giuseppe Merlini, responsabile dell’Archivio Storico Comunale della città, il professor Giancarlo Brandimarti, già docente di storia e filosofia del Liceo Rosetti, il signor Vincenzo Rossi, dell’Associazione Culturale “Amici del paese Alto”. A loro va il più sentito ringraziamento da parte degli alunni stessi e della docente tutor per l’ASL, Elena Cardola.

 

 

9.  Giovanni Vespasiani e Lu Scijo’

LU SCIJO’

Chi parle de «Scîjó», parle de morte,

Parle de tante pene e de desgrazie:

De maghe… de sdregù… de mala sòrte…,

Che de lu sangue nustre maj se sazie!

Jsse apparisce accante a le paranze,

Cupìrte de ‘nu vele tutta schiume:

Ate… feròce… urlènne… se fa ‘nnanze,

Pe’ serchiàrsele ‘ntire còme piùme!

La ciurme, ‘ntramertìte de paûre,

Chiame nn’ajûte i Sante e la Madònne!

Lu Tajatòre vutte lu scungiûre,

E lu Scîjó recàle a lu sprefònne!

Ma se manchèsse a bburde tante ajùte,

Jarrì, senza piatà, tutte perdùte!!

 

 

LU SCIJO’

Chi parla di «Scîjó», parla di morte,

Parla di tante pene e di disgrazie:

Di maghi… di streghe… di sorte avversa…,

Che del nostro sangue mai si saziano!

Questo appare vicino alle paranze,

Coperto da un velo di schiuma:

Alto… feroce… urlando… si fa avanti,

Per risucchiarle intere come piume!

La ciurma, tramortita di paura,

Chiama in aiuto i santi e la Madonna!

Il Tagliatore butta lo scongiuro,

E lo Scîjó scende di nuovo nell’abisso!

Ma se mancasse a bordo tanto aiuto,

Andrebbe, senza pietà, tutto perduto!!

 

 

 

Il sonetto Lu Scijo’ è un noto componimento del sambenedettese Giovanni Vespasiani, nato nella nostra città nel 1886 e morto a Tofarello, vicino Torino, nel 1967. Egli, nonostante un’evidente inclinazione per la poesia e per la musica già nell’infanzia, dovette terminare gli studi e trovare un impiego in banca. Questa sarebbe rimasta la sua attività per circa quarant’anni, ma la sua produzione poetica non ne risentì. Nel 1914, infatti, aveva pubblicato la sua prima raccolta, un insieme di dodici componimenti, con il titolo A timpe pirse. Una delle sue poesie più famose, però, è sicuramente quella riportata, in quanto tratta del mito dello Scijo’, molto diffuso nella mentalità popolare e fra i pescatori. Essi individuavano, appunto, in maniera mitologica, l’origine delle trombe marine in cui si imbattevano nel corso della navigazione, in varie presenze demoniache. Per questo motivo, su ogni barca che prendeva il largo doveva trovarsi un giovane, il Tajatòre, che aveva il compito di “gettare gli scongiuri” sul presunto demone, salvando i pescatori a bordo. Da un punto di vista metrico, il sonetto è definito caudato, in quanto è seguito da una coda di due versi in rima baciata, e presenta una rima alternata nelle strofe precedenti. L’autore, attraverso molte parole appartenenti al campo semantico della paura (‘ntramertìte de paûre) o della morte (morte, pene, desgrazie, sangue), evoca con grande realismo la preoccupazione che questa creatura infernale destava nei marinai, sentimento probabilmente in relazione con la loro religiosità popolare che, non raramente, sfociava nella superstizione.

Giorgia Amatucci

IV B Liceo Scientifico Statale Rosetti

 

 

 

 

 

 

 

Ph © Elena Cardola
© www.ilmascalzone.it © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2019-03-02 – Gli studenti della classe 4B del Liceo Scientifico Benedetto Rosetti stanno collaborando con la testata giornalistica Il Mascalzone.it per il progetto di alternanza scuola lavoro “Dalla realtà alla scrittura. Gli alunni sono impegnati nella stesura di articoli  sulla base delle esperienze affrontate previste dal progetto nell’arco dell’anno scolastico. Obiettivo è quello di potenziare le competenze comunicative, attraverso attività di scrittura e documentazione foto/video, per vivere la realtà con maggior consapevolezza.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

San Benedetto: storia, cultura, tradizioni

 

 

 

 

 

 

 

Di seguito le fonti cui gli studenti si sono rifatti per la stesura dei loro testi.

Bibliografia

  • Associazione dei comuni Ambito 22, Ruralità e marineria. Collina e costa del Piceno tra storia e presente, Ripatransone, Gianni Maroni Editore, 1993.

  • Banca Popolare di San Benedetto del Tronto, Poesie in vernacolo sambenedettese, a cura di Giorgini C., Liburdi E., Marchegiani A., Pompei G., Vandolini L., 1974.

  • Città di San Benedetto del Tronto, A casa di Bice. Breve guida del palazzo Picentini, a cura di Giuseppe Merlini, Acquaviva Picena, FastEdit, 2012.

  • Città di San Benedetto del Tronto, Vista porto. Breve guida del “Museo del mare”, a cura di Giuseppe Merlini, Acquaviva Picena, FastEdit, 2012.

  • Città di San Benedetto del Tronto, San Benedetto del Tronto, città adriatica d’Europa, a cura di Giuseppe Merlini, Acquaviva Picena, FastEdit, 2014.

  • Città di San Benedetto del Tronto, Sudèndre. Breve guida del “Paese Alto”, a cura di Giuseppe Merlini, Acquaviva Picena, FastEdit, 2016.

  • Merlini G., Adriatic Seaways. Le rotte dell’Europa adriatica, Acquaviva Picena, Fast Edit, 2008.

  • Romani G., Cronistoria di una radiodatazione, in Archivio Storico Diocesano San Benedetto del Tronto, San Benedetto. Il martire e la sua città, Edizioni diocesane San Benedetto del Tronto, 2004.

Sitografia

Fonti orali

  • Giancarlo Brandimarti

  • Giuseppe Merlini

  • Vincenzo Rossi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com