Le 15 Bandiere Blu delle Marche

TUTTI IN PIAZZA A GABICCE PER LE 15 BANDIERE BLU DELLE MARCHE

Moreno Pieroni: “ Premiamo l’impegno degli amministratori perché rafforzano il sistema turistico regionale e l’immagine turistica delle Marche.” E annuncia a sorpresa il nuovo testimonial del Bike Marche,  Vincenzo Nibali . Sarà per due anni il volto… e le gambe del nuovo Cluster turistico Marche Outdoor

Gabicce Mare in festa per le Bandiere blu delle Marche. La cerimonia, condotta da Alvin Crescini,  è iniziata sulle note dell’Inno nazionale suonato dalla Fisorchestra marchigiana con la Piazza del Municipio piena dei 15 gonfaloni dei Comuni detentori del vessillo che la FEE  (Foundation for Environmental Education – Fondazione per l’Educazione Ambientale) assegna ogni anno per la qualità ambientale delle spiagge. “Una festa voluta dalla Regione che premia l’ impegno deli amministratori – ha detto Claudio Mazza, presidente della FEE Italia – e che per le Marche significa testimoniare una realtà consolidata da tempo. Quindici bandiere sono un grande riconoscimento e questa festa diventa un momento di condivisione delle buone esperienze, sempre utile quando si parla di futuro sostenibile. E Gabicce Mare ne è un esempio avendo giustamente riconquistato la Bandiera blu e seguendo ottimi parametri di sostenibilità nei servizi di accoglienza turistica. A tutti l’augurio che le Marche possano mantenere e accrescere questi livelli. “

Come è noto, le spiagge marchigiane premiate quest’anno dalla FEE l’ organizzazione internazionale non governativa e non-profit, con sede in Danimarca e presente in più di 73 paesi nel mondo, sono 15: Gabicce – Lido (PU); Pesaro – Sottomonte, Ponente/Levante (PU); Fano – Nord, Sassonia Nord, Torrette (PU);Marotta – Mondolfo (PU);Senigallia – Spiaggia di Levante, Spiaggia di Ponente (AN);Ancona – Portonovo (AN);Sirolo – Sassi Neri/San Michele/Urbani (AN); Numana – Numana Bassa/Marcelli Nord, Numana Alta (AN);Potenza Picena – Lido Nord, Lido Sud (MC);Civitanova Marche – Lungomare Sud, Lungomare Nord (MC);Fermo – Lido di Fermo Casabianca, Marina Palmense (FM);Pedaso – Lungomare dei Cantautori (FM);Cupra Marittima – Lido (AP);Grottammare – Spiaggia Nord, Spiaggia Sud (AP);San Benedetto del Tronto – Riviera delle Palme (AP).

“Un bel momento di allegria e aggregazione – ha detto l’assessore regionale al Turismo-Cultura, Moreno Pieroni – ma anche di festa dell’orgoglio. 15 bandiere per una regione piccola come la nostra sono un numero rilevante che altre regioni, di grande tradizione marittima e più grandi come la Puglia e la Sardegna, non possono vantare. La Regione ha voluto questa festa per premiare l’impegno degli amministratori locali, in una fase in cui è sempre più difficile mantenere e applicare certi parametri stringenti. Per questo il traguardo è ancora più ambito che per noi significa premiare anche tutto il sistema turistico marchigiano  del Cluster Mare, dell’accoglienza e dei servizi. “ A tale proposito l’assessore ha ricordato anche la recente attuazione del progetto WIFI sulle spiagge marchigiane che già conta 4000 utenti al giorno e molto apprezzato dai turisti già presenti nella nostra regione. “ Siamo impegnati tutti insieme ad accrescere il numero delle bandiere blu – ha concluso Pieroni –  rimaniamo nel top della classifica nazionale con un risultato di assoluto prestigio per il turismo balneare delle Marche, che anche per il 2019 testimonierà la grande qualità del mare nei nostri 180 km di costa con 26 località balneari attrezzate e 9 porti turistici. Questa festa è il simbolo della nostra capacità di accoglienza e del saper far squadra . Fra pochi giorni festeggeremo anche le Bandiere Arancioni  per la qualità anche dell’entroterra e poi un’altra festa dell’accoglienza con la Notte dei Desideri il 26 luglio.” Quindi l’assessore regionale nel corso della cerimonia ha parlato anche di collegamento con l’entroterra e dei progetti di ciclovie che caratterizzeranno le Marche. Che puntano con il progetto Marche Outodoor a farsi conoscere anche come regione interamente ciclabile. Un testimonial d’eccezione per il Bike Marche legherà per due anni la sua immagine alla nostra regione: il campione di ciclismo Vincenzo Nibali.

“Siamo orgogliosi di ospitare per la prima volta la grande Festa delle bandiere Blu della Regione- ha spiegato il sindaco di Gabicce Mare, Domenico Pascuzzi-Siamo la Baia Verde e Blu,  porta nord delle Marche, una meta di qualità ad elevato livello professionale di tutti gli operatori turistici. Con le nuove sedie da mare in dotazione alla nostra spiaggia, che facilitano l’accesso sulla sabbia e, soprattutto, permettono di fare il bagno in mare, Gabicce diventa ancora più accogliente e senza barriere. Nel 2018 abbiamo fatto un gran lavoro che ci ha permesso di ottenere un punteggio molto alto e soprattutto di riprenderci meritatamente la nostra Bandiera Blu, che si va ad aggiungere alla bandiera Verde dei pediatri , sinonimo di spiaggia a misura di bambino e alle tre vele di Lega Ambiente. Insomma ancora una volta Gabicce Mare diversa per natura”.

 

 




Beach Soccer serie Aon, la Samb perde 4 a 3 contro il Palazzolo

VIAREGGIO, 2019-06-15 – L’Happy Car Samb perde 4-3 contro il Palazzolo dell’ex Pablo Perez nella seconda giornata della Serie Aon 2019 al termine di una partita fortemente condizionata dalle decisioni della terna arbitrale.

I rossoblù di mister Oliviero Di Lorenzo giocano male nel primo tempo e vengono puniti dalle reti di Mongelli e Missale. Nella ripresa la Samb cambia atteggiamento e trova il pareggio in pochi minuti: una grande giocata dell’italo brasiliano Josep Junior e la solita rovesciata del ‘Bicho’ Pedro Moran riportano momentaneamente il punteggio in parità.

Nell’ultimo tempo, però, succede di tutto. Palazzolo segna con un rimpallo fortuito sul corpo di Alisson dopo un rinvio di Del Mestre, ma ancora Pedro Moran rimette la Samb in carreggiata. I rossoblù provano a spingere per vincere la partita e subiscono la beffa, con l’arbitro che si inventa un calcio di punizione in posizione centrale a meno di un minuto dal termine: Missale non sbaglia e il risultato non cambia più, con Pastore e compagni che restano fermi a quota 3 punti in classifica.

Queste le parole di mister Oliviero Di Lorenzo, amareggiato per l’esito del match:

«Gli episodi sono stati decisivi in questa partita, ma noi dobbiamo migliorare su un aspetto importante. Quando giochiamo contro avversari che mettono la partita sul lato fisico, dobbiamo avere più carattere e cattiveria agonistica. Adesso ci aspetta un’altra battaglia contro Terracina nell’ultima giornata di questa tappa viareggina, vogliamo reagire subito e tornare a casa con un risultato positivo».

PALAZZOLO – HAPPY CAR SAMB 4-3 (2-0; 0-2; 2-1)

Palazzolo: Caruso, Campanella, Zagami, Pablo Perez, Garofalo, Missale,Bruno, Mongelli, Alisson, D’Amico, Calì. All: Daniele Bosco

Happy Car Samb: Del Mestre, Miceli, Pastore, Pedro Moran, Percia Montani, Jordan Soares, Josep Jr, Bernardo, Addarii, Chiodi, Palma. All: Oliviero Di Lorenzo

Arbitri: Sannino di Napoli e Lozei di Trieste

Reti: 5’pt Mongelli (P), 11’pt Missale (P); 5’st Josep Jr (S), 8’st Pedro Moran (S);5’tt Alisson (P), 5’tt Pedro Moran (S), 12’tt Missale (P)

 

L’Happy Car Samb sbarca su Sky Sport  La partita contro Terracina sarà trasmessa domani in differita sul canale 203 di SKY alle ore 16, 45. Ma potrete seguire gli aggiornamenti LIVE dalle 18 sui nostri social!

 

 




Musicultura, Enrico Ruggeri e Natasha Stefanenko presentano la 30ma edizione del festival

Dal 17 al 23 giugno a Macerata la XXX edizione del Festival della canzone popolare e d’autore

ENRICO RUGGERI E NATASHA STEFANENKO condurranno le tre serate di spettacolo all’Arena Sferisterio

il 20, 21 e 23 giugno

Ero sul palco alla prima edizione di Musicultura già da allora avevo capito che aveva un grande futuro c’era un’atmosfera bella e particolare. I cantautori rappresentano una preziosa risorsa: hanno fermato anche le guerre. È necessario che questo Paese produca nuovi cantautori. Quello che traspare negli ultimi tempi è il dualismo tra cultura e divertimento; la cultura intesa come polverosa ed elitaria. La battaglia, adesso, è dimostrare che con la cultura ci si può divertire. Sono molto contento di ritornare a Macerata, per rivedere volti familiari e cercare di trasmettere empatia agli 8 ragazzi finalisti. A loro ricordo che i tempi non sono facilissimi: fare il musicista significa girare il mondo portandosi sorriso e sofferenza. Quindi cercate di divertirvi”. Enrico Ruggeri, che sul palco dello Sferisterio sarà accompagnato da Natasha Stefanenko, parla chiaro. E lo fa dalla Sala degli Arazzi della Rai, a Roma.

Al giro di boa dei trent’anni Musicultura Festival – con la partnership di Rai3, Rainews24, Tgr dove Rai Radio1 è l’emittente ufficiale si prepara a vivere un’edizione particolare, a cominciare dalla scelta di affidare le chiavi della conduzione delle tre serate finali di spettacolo (20, 21 e 23 giugno – Arena Sferisterio di Macerata) ad Enrico Ruggeri e Natasha Stefanenko.

Gli ospiti in programma nell’ambito delle tre serate di spettacolo sono: Daniele Silvestri, Premiata Forneria Marconi, Angélique Kidjo, Morgan, Sananda Maitreya & The Sugar Plum Pharaohs, Quinteto Astor Piazzolla, Rancore, The Beatbox con Roma Philarmonic Orchestra, Giordano Bruno Guerri, The André, Coma Cose, Andrea Purgatori, Carlotta Natoli.

ROMA 14 GIUGNO 2019 PRESENTAZIONE DI “MUSICULTURA 2019” CHE SI TERRA’ DAL 17 AL 23 GIUGNO ALLA ARENA DELLO SFERISTERIO DI MACERATA
NELLA FOTO EZIO NANNIPIERI – LUCA MAZZA’ – ANTONIO DI BELLA – ENRICO RUGGERI – MAURIZIO BLASI – STEFANO COLETTA

LA RAI SI FA IN 4

La partnership tra Rai e Musicultura garantirà all’evento una copertura crossmediale importante e qualificata. Su Rai 3 andrà in onda una differita col meglio delle tre serate il prossimo 27 luglio; Rai Radio1 seguirà le tre serate del 20, 21 e 23 giugno in diretta con Marcella Sullo e Duccio Pasqua, sarà inoltre presente con le incursioni sul palco di John Vignola, che nella settimana del festival andrà in onda da Macerata con il suo “Music Club”. Il piano di attività social è denso ed articolato e prevede tra le altre cose lo streaming delle serate, inclusi i simulcast sulle pagine Facebook di Rai 3, Radio 1 e Musicultura.

Rainews24 e Tgr completano il quadro nell’ottica della cronaca e dell’approfondimento. Diversi e ben articolati, infatti, saranno gli argomenti che verranno proposti sia nelle edizioni dei Tg locali sia in quelli nazionali con Fausto Pellegrini, che per Rainews24 confezionerà dei servizi ad hoc.

E’ il direttore di Rai3, Stefano Coletta, il primo ad intervenire: “A nome della Rai, siamo molto grati di poter seguire questo evento. Musicultura è il paradigma di quello che dovrebbe essere qualsiasi ricerca di talento nel nostro Paese, vi è infatti: un Comitato artistico, in relazione con la contemporaneità dei social e uno scouting puntuale mirato a scoprire il talento e il merito. Questa iniziativa così importante dovrebbe continuamente moltiplicarsi perché abbiamo bisogno di talento, soprattutto nel linguaggio espressivo artistico musicale, ma anche letterario. Mi ha molto colpito il fatto che i due membri del Comitato di Garanzia iniziali siano stati, 30 anni fa, Fabrizio De André e Giorgio Caproni. Una penna, per entrambe le figure, di grande talento. La stessa serietà che hanno impresso in Musicultura e che è riuscita a proseguire negli anni del concorso. Ciò fa onore alla Rai, che quando si schiera tutta insieme, non ce n’è per nessuno. La missione del servizio pubblico è anche quello di offrire nuovi talenti: basti vedere tanti nomi di spicco, partiti proprio da Musicultura”.

Gli ha fatto eco Luca Mazzà, Direttore di Rai Radio1: “Dietro questo appuntamento c’è un grosso lavoro coltivato, anno dopo anno, con passione. Ne sanno qualcosa John Vignola e Gianmaurizio Foderaro, sempre in linea e a stretto contatto con i concorrenti e con il concorso. Musicultura, a cavallo tra la canzone popolare e d’autore, è una bella occasione per spiegare la canzone, tramite tante culture diverse e permette di conoscere e lanciare i nuovi talenti”.

Entusiasta Antonio di Bella, Direttore di Rainews24: “Quella che intercorre tra noi e il Festival è una fruttuosa collaborazione tra enti locali, economia e Università. Questo instancabile sostegno significa che c’è ancora stimolo per proseguire tra la nostra azienda e il Paese”. Chiude il cerchio firmato ‘Viale Mazzini’ Maurizio Blasi, caporedattore della Tgr Marche: “Ogni volta che ci si avvicina a Musicultura, riviviamo l’emozione del primo momento. Saremo dei ‘carrier’ di immagini, porteremo Macerata in giro per l’Italia grazie ai servizi che realizzeremo. La nostra parte, poi, sarà dare ai ragazzi che non si rassegnano mail all’ovvio, attraverso la rete e i nostri media, la possibilità di essere ascoltati ovunque”. E’ stato Ezio Nannipieri, vice presidente di Musicultura, a tirare le somme: “Siamo una ‘esperienza culturale pulita senza fini di lucro’ che vive da 30 anni:   è già un risultato notevole. Ruggeri? Con la sua anima punk rock, amante del cinema e della vita, stimola la nascita delle belle canzoni, farà un lavoro straordinario. Tra le molteplici e colorate iniziative che animeranno il palco di Musicultura, oltre al cinema, teatro e musica, anche ‘sua Maestà’ l’ironia. Abbiamo rinnovato la collaborazione con Francesca Landi, partner sociale di Musicultura, SOS Villaggi dei Bambini Onlus Italia, perché non possiamo non tener conto degli aspetti sociali, quelli che da sempre ci hanno caratterizzato”.

Seduto in prima fila, nella sala degli Arazzi di Viale Mazzini, Romano Carancini, Sindaco di Macerata: “Vivendo per l’ultimo anno Musicultura come primo cittadino, vorrei ringraziarlo: un compagno di viaggio straordinario che ci ha accompagnato con pathos nella nostra avventura. Riguardo ai vincitori, mi preme sottolineare un dato: arrivano da una selezione che ha raccolto circa 800 candidature iniziali, prettamente incentrata sul merito. Preziosa sarà la decisione del pubblico chiamato ad esprimersi sulla qualità dei brani. Come diceva Troisi, -La poesia non è di chi la scrive, ma di chi se ne serve – speriamo, quindi, che le canzoni vadano tra la gente. I magnifici 8 arrivano a Musicultura portando in dono qualcosa studiato ad hoc, la sensazione di esibirsi in maniera unica e impagabile, che non ricapiterà altre volte. Non finisce il supporto, l’abbraccio che abbiamo avuto dagli Enti Locali: la Regione Marche è da sempre al nostro fianco. Con loro comunichiamo un territorio splendido, lo facciamo in musica e parole, continueremo a farlo con la consapevolezza di essere capaci di aprire porte sempre diverse con energie rinnovate di anno in anno. La nostra terra ha bisogno di esser raccontata anche così”.

ROMA 14 GIUGNO 2019 PRESENTAZIONE DI “MUSICULTURA 2019” CHE SI TERRA’ DAL 17 AL 23 GIUGNO ALLA ARENA DELLO SFERISTERIO DI MACERATA
NELLA FOTO ENRICO RUGGERI

IL CONCORSO

Tra i protagonisti del festival ci sono gli otto vincitori del prestigioso concorso dedicato alle espressioni artistiche della canzone popolare e d’autore con cui dal 1990 ad oggi Musicultura ha intercettato le aspirazioni creative di quasi 26.000 giovani autori interpreti, contribuendo al ricambio generazionale della canzone italiana. I nomi dei “magnifici otto”, con accanto provenienza e titolo della canzone sono: Luca Bocchetti (Roma), Furius; Francesco Lettieri (Giugliano, NA), La mia nuova età; Lo Straniero (Asti), Quartiere italiano; Lavinia Mancusi (Roma), Ninù; Paolantonio (Catania), Questa assurda storia; Gerardo Pozzi (Vittorio Veneto, TV); Badabum; Enzo Savastano (Benevento), Le mogli dei cantanti famosi; Francesco Sbraccia (Teramo), Tocca a me.

Sono tutti autori dei brani che interpretano, accedono alla fase conclusiva del concorso al termine di una lunga selezione che all’inizio ha coinvolto 719 artisti. Dopo una prima fase di ascolto e scrematura, dopo accurate audizioni live, Musicultura ha individuato una rosa di sedici finalisti. Tra loro una votazione social ha eletto due degli otto vincitori, uno è stato designato da Musicultura, i restanti cinque sono stati indicati ad insindacabile giudizio del Comitato Artistico di Garanzia, in questa XXX edizione composto da Francesca Archibugi, Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Paolo Benvegnù, Brunori Sas, Luca Carboni, Alessandro Carrera, Guido Catalano, Ennio Cavalli, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Gaetano Curreri, Teresa De Sio, Niccolò Fabi, Giorgia, Alessandro Mannarino, Dacia Maraini, Mariella Nava, Gino Paoli, Vasco Rossi, Ron, Enrico Ruggeri, Paola Turci, Roberto Vecchioni, Antonello Venditti, Sandro Veronesi, Willie Peyote, Federico Zampaglione.

I vincitori si esibiranno tutti e otto sia giovedì 20 che venerdì 21 giugno, il voto del pubblico dell’Arena Sferisterio designerà le quattro proposte che accederanno alla finalissima di domenica 23, quando con la stessa modalità (complessivamente 7.500 spettatori votanti) si eleggerà il vincitore assoluto, al quale andranno i 20.000 € del Premio UBI Banca.

Altri significativi bonus, concepiti per premiare la qualità dei contenuti artistici e sostenere la creatività dei giovani artisti giunti al traguardo finale, sono il Premio AFI (3.000 €), il Premio Unimarche (2.000 €), il Premio della Critica (3.000 €) ed il sostegno di 15.000 € per l’effettuazione di un tour di otto date, grazie a NuovoImaie (con i fondi art. 7 L. 93/92).

Le canzoni finaliste della XXX edizione del concorso sono raccolte nel CD Compilation “Musicultura XXX edizione/2019”, realizzato e commercializzato da CNI Compagnia Nuove Indye – HiQU Music di Paolo Dossena. Gli aggiornamenti sul cast di Musicultura 2019 sono reperibili su www.musicultura.it. I biglietti per assistere alle tre serate di spettacolo sono in vendita sul circuito Vivaticket.

LA CONTRORA DI MUSICULTURA

La Controra” è la sezione della manifestazione che si svolge in centro città, un festival nel festival. Dal 17 al 23 giugno un ricco cartellone di appuntamenti ad ingresso libero – in bilico tra cultura, arte e spettacolo – attende il pubblico in piazze, cortili e palazzi del centro storico di Macerata. Per il programma completo della Controra https://www.musicultura.it/la-controra-2019/

Musicultura Festival ha il sostegno del MiBAC, della Regione Marche, del Comune di Macerata e la collaborazione di UBI Banca. Partner culturali sono l’Università di Camerino e l’Università di Macerata.




Insediamento del Sindaco Massa: “Fondamentali civiltà, rispetto e condivisione”

Offida – Si è tenuto nella mattinata del 15 giugno il primo Consiglio comunale con il giuramento, del neo eletto Sindaco Luigi Massa, di osservare la costituzione e di agire nel bene di tutti i cittadini. Con l’insediamento del nuovo consiglio offidano da subito è stata visibile la forte presenza femminile.

Dopo la convalida di tutti gli eletti il primo cittadino ha preso la parola, definendo Offida una comunità fiera, coesa e consapevole delle proprie radici, che sa mettersi a disposizione anche verso altre comunità. “Ringrazio tutti i sindaci che mi hanno preceduto – ha dichiarato il Primo cittadino – e gli uomini e le donne che si sono impegnati nella condivisione di questo percorso”.

In molti sono stati gli offidani che hanno partecipato all’insediamento del nuovo Consiglio, presenti anche diversi bambini.

“Provo una grande emozione nel vivere questo momento, per me e per tutti voi – continua Massa – Un onore che ci riempe di orgoglio. Saranno fondamentali, in questi anni, civiltà, rispetto e condivisione: dobbiamo pensare all’interesse della comunità e di Offida. Ringrazio i presenti che con il loro voto e impegno civico hanno costruito le basi della disposizione di questa sala consiliare.

Prenderemo decisioni con assoluta apertura al confronto. Offida è una città solida e solidale: abbiamo la responsabilità di farla crescere, senza lasciare indietro le persone più deboli. Auguri a tutti i consiglieri un buon lavoro”.

Dopo il discorso del Sindaco è stata istituita la commissione elettorale comunale formata da tre membri effettivi (Pietro D’Angelo; Valeria Maestri e Isabella Stracci) e tre supplenti (Alessandro D’Angelo, Alessandro Straccia e Giorgio Piccinini).

Nominata anche la commissione per l’aggiornamento dell’elenco dei giudici popolari delle Corti d’Assise formata dai consiglieri Pietro D’Angelo e Simona Fioravanti.

I consiglieri comunali che parteciperanno al Consiglio dell’Unione della Vallata del Tronto insieme al Sindaco Massa, saranno Eliano D’Angelo e Alessandro Straccia. In ultimo sono stati votati all’unanimità i criteri per la scelta dei rappresentanti del Comune che s’impegneranno in enti istituzioni e società. Il gettone di presenza per i consiglieri è stato fissato a 13,56 euro a seduta.




Musica e poesia, stasera il Revival Leo Ferré

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Stasera sabato 15 giugno un Revival con Tetes de Bois, Lucio Matricardi, Paolo Cristalli, Gerardo Balestrieri, Rossella Marcantoni, David Martelli, Roberto Nardin.

 

Torna il Festival Ferré? No, ma quasi. Quella che si inaugurerà stasera alle 21,30 presso lo chalet Vinoammare (concessione n. 80, San Benedetto) sarà una lunga notte di musica e poesia che terminerà con il concerto all’alba degli amici Tetes de Bois, musicisti romani fedelissimi a Ferré e alla mitica rassegna sambenedettese.
Se le cose belle sono destinate a non morire mai, il Festival Ferré, ideato negli anni Novanta da Giuseppe Gennari e divenuto in breve tempo un fiore all’occhiello della programmazione culturale della Riviera, dopo qualche stagione di assenza torna come un fulmine per una serata in riva al mare: quale posto migliore per perdersi nell’indomita ricerca di bellezza e libertà accompagnati dalle parole e dalle note dell’indimenticato Léo Ferré?

 

Ferré (Monaco, 1916 – Castellina in Chianti, 1993) è stato artista sublime e assoluto. Insieme a Jacques Brel e Georges Brassens ha formato la mitica triade dei grandi cantautori francesi. “Les anarchistes”, “Avec le temps”, “C’est extra”, le sue canzoni più famose, sono pagine immortali della canzone d’autore mondiale sulle cui note tanti giovani possono imparare l’arte della libertà e dell’amore. E allora ben venga l’ennesimo omaggio di San Benedetto, grazie all’impegno di Gennari e del Centro Culturale Ferré, al suo anarchico preferito!
Spargete la voce!

 

 




L’Hub di Appignano: un luogo del cuore e dell’innovazione

Domenica 16 giugno 2019, a partire dalle ore 18.30, negli spazi dell’ex-asilo, verrà inaugurato ad Appignano del Tronto l’HUB del progetto europeo Ruritage.

Appignano del Tronto – Un anno fa il Comune di Appignano del Tronto è risultato vincitore di un bando finanziato dal programma Horizon 2020 che ha per obiettivo la sperimentazione di un innovativo modello di rigenerazione rurale attraverso la valorizzazione del patrimonio culturale e naturale.

«Grazie all’Unione Europea inaugureremo uno nuovo spazio pubblico, l’Hub, che sarà, al contempo, incubatore d’impresa e centro civico – afferma il Sindaco Sara Moreschini – divenendo il fulcro delle attività di Ruritage e ospitando anche altre iniziative che nasceranno dal territorio».

«L’Hub sorgerà in luogo caro agli appignanesi – conclude il Sindaco –, un luogo del cuore come l’ex-asilo, dal quale sono passate generazioni di cittadini di Appignano».

L’evento si concluderà con una esposizione di artigianato locale e una degustazione di cibo rurale dei produttori appignanesi.

Il programma dell’inaugurazione è il seguente

inizio ore 18.30

Saluti istituzionali:

Sara Moreschini (Sindaco di Appignano del Tronto)

Anna Casini (Vicepresidente della Regione Marche)

Interventi:

Simona Tondelli (Università di Bologna)

Antonella D’Angelo (Comune di Appignano del Tronto).

Massimiliano Fazzini (Università di Camerino)

A seguire artigianato locale e degustazione di cibo rurale dei produttori appignanesi.

 

Ho un messaggio importante per voi…

Pubblicato da Sara Moreschini su Sabato 15 giugno 2019

 




dalla Regione Marche

Fitch conferma il rating della Regione Marche a ‘BBB’ e riconosce un profilo di credito standalone pari a ‘aa-‘

Cesetti: ”Sono molto soddisfatto di questi risultati”

L’agenzia internazionale di rating Fitch, pur confermando il rating di lungo termine della Regione Marche limitato al valore del rating della Repubblica italiana pari a ‘BBB’ con prospettive negative, per la prima volta ha riconosciuto alla Regione Marche anche un profilo di credito standalone (cioè senza considerare il contesto nazionale) pari a ‘aa-‘, superiore al rating della Repubblica italiana. Nell’ambito delle Regioni a statuto ordinario valutate da Fitch, le Marche sono la Regione con il profilo di credito standalone più elevato.

“Sono molto soddisfatto di questi risultati – commenta Fabrizio Cesetti, assessore regionale al Bilancio – soprattutto perché in un periodo di ripresa dell’economia ancora lenta e con il costante rischio di tagli aggiuntivi delle risorse da parte del governo centrale, Fitch riconosce la comprovata capacità della Regione di gestire le proprie finanze anche in condizioni di stress finanziario”.

Anche il rating di breve termine è stato confermato al valore ‘F2’.

L’agenzia, in particolare, ha considerato come punti qualificanti il debito di entità modesta e fortemente sostenibile e il buon livello di liquidità. Ha inoltre sottolineato, soprattutto con riferimento alla sanità, la gestione efficiente delle risorse, che consente alla Regione Marche di fornire servizi pubblici di buona qualità.

Fitch, infine, ha apprezzato, rimarca l’assessore “gli accantonamenti prudenziali effettuati dalla Regione e ha evidenziato come la spesa per investimenti da parte della Regione, finalizzata a ristrutturazione di ospedali, trasporto pubblico locale, viabilità, sostegno al settore agricolo ed alle piccole e medie imprese, si manterrà nei prossimi anni su valori superiori rispetto a quelli registrati nel biennio 2015-2016”.

Il presidente Ceriscioli all’inaugurazione della Piazza delle Terme Romane a Comunanza

Più avanti le daranno un nome in ricordo di qualche personaggio, ma per il momento verrà chiamata Piazza delle Terme Romane, dai resti dell’antico complesso termale rinvenuti durante il suo rifacimento. È stata inaugurata oggi pomeriggio (15 giugno, ndr) la nuova piazza di Comunanza (Ap), oggetto di un restyling da parte del Comune, che ha saputo perfettamente integrare le testimonianze archeologiche con una funzionalità moderna provvista di spazi per adulti e giochi per bambini. ‘Mi voglio complimentare per questa bella realizzazione – ha commentato il Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, intervenuto alla cerimonia inaugurale -. Le piazze sono per eccellenza lo spazio dell’aggregazione, fondamentale per l’uomo, che non è un’isola ed ha bisogno di incontrare gli altri per stare insieme e fare comunità. In questo luogo troviamo punti di riferimento sia per i più giovani e i bambini, sia per i più grandi. I comuni che riqualificano gli spazi aperti hanno questa grande virtù, quella di pensare alle cose semplici che però servono alla propria comunità’.

In particolare, il presidente ha apprezzato la tipologia di intervento realizzata a Comunanza, che ha saputo valorizzare pienamente le antiche vestigia romane, come il calidarium, recuperandole ed integrandole nel contesto. ‘Si è scelto di non lasciare questi resti dove erano, ma di renderli visibili – ha continuato – una scelta che mostra sensibilità per l’identità storica del luogo. Cercheremo come Regione di dare un piccolo contributo, come facciamo per altri luoghi, come riconoscimento per quanto fatto per questo spazio’.

L’inaugurazione, alla quale erano presenti anche il Presidente della Provincia di Ascoli Piceno Sergio Fabiani e i primi cittadini dell’Unione Montana, è stata anche occasione per l’insediamento ufficiale dell’appena riconfermato sindaco Alvaro Cesaroni e della giunta: ‘Per me essere qui oggi significa sentire la nostra regione come una grande comunità – ha concluso il Presidente – questo luogo riunirà le persone, questi momenti riuniscono le comunità. Quindi 1500 e passa di questi giorni all’amministrazione che oggi si è insediata: che possa continuare a lavorare con impegno e qualità. Non c’è giorno migliore di quello dell’insediamento per poter esprimere questo in bocca al lupo al sindaco’

 

 

 

Il presidente Luca Ceriscioli in visita a diverse realtà produttive della provincia pesarese

 

Aziende leader nei diversi settori di attività: Codma, Techfem e Profilglass

“ Sempre più dagli incontri sui territori emergono le Marche virtuose del saper fare, una regione operosa e vitale che non finisce mai di stupire!” Così il presidente della Regione, Luca Ceriscioli ha commentato al termine degli incontri che anche ieri pomeriggio sono proseguiti nelle realtà produttive e socio sanitarie marchigiane. Ieri è stata la volta della provincia pesarese, vicino a Fano, dove Ceriscioli , insieme al vicepresidente del Consiglio regionale, Renato Claudio Minardi e al sindaco di Fano, Massimo Seri ha prima visitato Codma, organizzazione di produttori nata dall’unione delle Cooperative ed Associazioni Ortofrutticole delle Marche, che operano da più di 60 anni. Un’occasione per riflettere sul tema dell’agricoltura nelle Marche, sull’eccellenza delle sue produzioni e sulla difesa dei prodotti tipici.

Quindi in altre due aziende leader nei loro settori: la Techfem, impresa specializzata e vocata all’innovazione tecnologica  in soluzioni ingegneristiche per impianti in piattaforme oil&gas. Nasce nel 1984 da un gruppo di professionisti e manager provenienti da Snamprogetti S.p.A. Oggi Techfem è una società indipendente di ingegneria e servizi alla costruzione, con sedi in tutta Italia e società estere operative. Il tour si è poi concluso alla Profilglass, azienda leader nella lavorazione dell’alluminio: laminati, settore edile, automotive, elettronica , meccanica. Occupa 800 dipendenti e lavora oltre 180 tonnellate di alluminio all’anno, leader internazionale con una notevole attività di export in 85 Paesi.

 

 

 

 

 

 

Le 15 Bandiere Blu delle Marche

 

 

 




Video della settimana

Big Thief “Cattails” (Live at WFUV)

 

 




da Grottammare

Salvataggio a mare, luglio e agosto no stop

Su tutte le sulle spiagge libere del litorale grottammarese con 21 postazioni

Salvataggio a mare no-stop per i mesi di luglio e agosto. Sono sempre più sicure le acque delle spiagge libere di Grottammare: la novità dell’estate 2019 prevede che il servizio di salvataggio sia assicurato ininterrottamente dalle ore 10 alle ore 18 nei periodi di maggiore affluenza di bagnanti e, dunque, nei fine settimana di giugno, tutti i giorni dei mesi di luglio e agosto e nei giorni 1, 7 e 8 settembre.

Nei restanti giorni di giugno e settembre, il salvataggio è garantito anche dalle ore 13 alle 15, ma per postazioni limitrofe.


Il servizio va a coprire le spiagge libere maggiormente utilizzate, da sud a nord, per un totale di quasi 1200 metri (su circa 3000 di litorale) con 21 postazioni di assistenza/avvistamento. Gli orari e le modalità di svolgimento del servizio sono quelli indicati dalla Capitaneria di Porto di San Benedetto nella nuova ordinanza sulla sicurezza balneare n. 22/2019 e sono consultabili sugli appositi cartelli esposti in tutte le spiagge libere di Grottammare.

Il salvataggio è un servizio che viene affidato a professionisti della sicurezza a mare. Nelle settimane scorse gli uffici comunali hanno provveduto ad assegnare il compito, per i prossimi due anni (2019 e 2020), alla ditta Life Pro srl di San Benedetto del Tronto. L’Amministrazione, infatti, aveva confermato la volontà di garantire la gestione del servizio di salvataggio sulle spiagge libere del litorale di Grottammare, al fine di assicurare a turisti e cittadini una balneazione sicura e la migliore assistenza, prevedendo lo stanziamento delle risorse finanziarie necessarie. Il costo del servizio è di 21.400 € annui.

Per quanto riguarda, invece la comunicazione dei dati relativi alla qualità delle acque di balneazione, il servizio è gestito dalla Cooperativa Adriatica di San Benedetto del Tronto per il collocamento delle plance bifacciali removibili presso le spiagge libere e l’aggiornamento tempestivo dei valori, che saranno forniti dal servizio Ambiente del Comune.

15.06.2019




Summer yoga, 2 lezioni settimanali gratuite di yoga a San Benedetto

Dal 17 giugno 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dal 17 giugno prende il via il progetto “Summer yoga” con due lezioni settimanali gratuite di yoga.

L’Unione Sportiva Acli Marche, nell’ambito del progetto regionale “Sport senza età” dall’Unione Sportiva Acli Marche grazie al contributo dell’Asur Marche (ai sensi della deliberazione di Giunta regionale 1118/2017), col patrocinio dell’amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto, in collaborazione con il Teatro delle foglie, ha infatti programmato due iniziative.

Tutti i lunedì dal 17 giugno al 26 agosto l’appuntamento è ogni lunedì dalle ore 19 alle ore 20 presso gli spazi aperti dell’Hotel Pineta (in via dei mille 103).

Tutti i giovedì dal 20 giugno al 29 agosto l’appuntamento è invece ogni giovedì dalle ore 7,30 alle ore 8,30 presso lo stabilimento Poseidon & Nettuno (in via San Giacomo 34).

Per partecipare è necessario portare il proprio tappetino o un asciugamano, per i nuovi iscritti è necessario arrivare 10 minuti prima dell’inizio della lezione per la registrazione dei dati anagrafici.