Al via Passaggi Festival 2019

Al via Passaggi Festival 2019

Inaugurazione mostre e primo incontro di Libri in Cortile

Itinerario inaugurale delle Mostre di Mauro Biani, Giorgio Bianchi ed altri quattro artisti.

Primo appuntamento di Libri in Cortile con la presentazione del progetto editoriale della nuova Guida turistica di Fano di prossima pubblicazione

Fano, 23 giugno 2019 – Lunedì a Fano (PU) apre i battenti la VII edizione di Passaggi Festival, dal 24 al 30 giugno, la più grande manifestazione dedicata ai libri dell’estate italiana.

Dal pomeriggio a sera, incontri librari ed eventi collaterali animeranno piazze, monumenti, cortili e spiagge. Tanti autori di saggi ma anche poeti, romanzieri, disegnatori e vignettisti insieme a giornalisti e personalità della cultura e della politica chiamati a confrontarsi su come è e come diventerà il mondo che ci circonda partendo dal tema “C’era una volta in Europa”.

Il primo giorno del festival è dedicato alle mostre  e al primo appuntamento della rassegna “Libri in Cortile”. In centro storico dalle 18.00 alle 19.30 si svolgerà il percorso inaugurale delle sei mostre in programma che partirà da piazza Sansovino e si concluderà alla Mediateca Montanari. Con la guida della curatrice Paola Gennari si toccheranno tutte le sedi espositive.

Cominciamo dall’ultima tappa del percorso, la MeMo dove troviamo illustrazioni e disegni del vignettista del Manifesto e dell’Espresso Mauro Biani, dedicate a Giulio Regeni, in una mostra dal titolo “Le nostre libertà”, evento frutto della collaborazione tra Passaggi, Fondazione Musica per Roma e “Libri Come, Festa del libro”. La prima tappa del percorso inaugurale, sarà, invece la Galleria del Monte che ospita “Spartak, tra i sopravvissuti della città fantasma”, mostra fotografica che racconta per immagini la guerra civile ucraina attraverso gli scatti del fotoreporter Giorgio Bianchi. Da lì a Palazzo De Pili (Casarredo) per “Gioele”, un’altra mostra fotografica, quella di Cristina Pergolini, l’artista giovane emergente segnalata da Passaggi 2019. Nel foyer del Teatro della Fortuna sono collocate due esposizioni, la prima è “Viale Europa” la collettiva di Centrale Fotografia, sempre presente al festival. La seconda è una pittorica di Guido Bianconi, il libraio artista che utilizza i libri salvati dalle macerie del terremoto emiliano del 2012. Di Giordano Perelli è invece la personale che ogni anno il festival dedica a un affermato artista di Fano, di cui si raccolgono incisioni ed altre opere nello Spazio Pagani di Palazzo Bracci sotto il titolo “La parola e l’immagine”.

È un evento ‘tutto in famiglia’ il primo incontro di questa VII edizione. Alle ore 21 a Palazzo De Pili (Casarredo), debutta la prima delle 10 rassegne librarie in programma, Libri in Cortile, con la presentazione del progetto editoriale “Passaggi in città”, la guida turistica di Fano, curata da Ippolita Bonci Del Bene e Giovanni Belfiori, che sarà pubblicata nei prossimi mesi e proporrà itinerari per scoprire luoghi e storie insoliti della città. Durante l’incontro sarà possibile prenotare la guida, alla quale hanno collaborato Gianni Volpe, Alfredo Antonaros, Marco Ferri, Manuela Palmucci, Giorgio Tonelli, Ermanno Simoncelli, Carolina Iacucci, Domenico Alfano; le illustrazioni sono di Mauro Chiappa, le fotografie degli studenti del Liceo Apolloni.

Pesaro, 23 giugno 2019

 BIG ORCHESTRA – Wko, Sagra Malatestiana, Cemi e Paolo Marzocchi – Rimini 28 giugno   

Wunderkammer Orchestra, Sagra Musicale Malatestiana, C.E.M.I. e Paolo Marzocchi insieme per

BIG Orchestra

Rimini, piazza Malatesta, alle 18 di venerdì 28 giugno

Un organico immenso, 350 elementi  tra coro e orchestra composti da bambini dai 6 ai 18 anni delle scuole di musica di Pesaro (coro di voci bianche del Conservatorio Rossini diretto da Paola Urbinati e coro, percussioni, sassofoni e trombe del Liceo Musicale Marconi), Bologna, Forlì, Cesena e Rimini, a cui si aggiungono professionisti della Wunderkammer Orchestra, tutti diretti da Paolo Marzocchi, direttore artistico WKO.

In occasione della sua 70esima edizione, la Sagra Musicale Malatestiana, sempre attenta e aperta ai progetti verso i giovani, ospita nella sezione Progetti collaterali la BigOrchestra, che si esibirà a Rimini in piazza Malatesta, alle 18 di venerdì 28 giugno (ingresso gratuito) in un concerto con musiche di Bach, Mozart, Vivaldi, Bizet, Offenbach, Morricone, Simon, Garfunkel, Marzocchi.

Uno spettacolare happening nel cuore della città che si realizza grazie al C.E.M.I.  di Rimini che ha vinto un bando della Regione Emilia Romagna:  “il progetto – spiega Marta Quarantini, coordinatrice e referente insieme a Elisa Sambi – nasce per diffondere la cultura musicale e l’educazione all’ascolto che inizia nella BigOrchestra attraverso il dialogo e il confronto fra scuole ed insegnanti per dar modo ai giovani musicisti di esibirsi in tre grandi eventi che si terranno nelle città di Rimini (2019), Cesena (2020) e Bologna (2021). Il debutto del 28 giugno potrà contare sulla preziosa collaborazione del M° Paolo Marzocchi».

Di Marzocchi sono senz’altro noti i progetti sperimentali legati all’istruzione musicale e alla sensibilizzazione sociale, nonché alla creazione di orchestre e cori giovanili. Negli ultimi anni ha scritto composizioni che coinvolgessero i ragazzi delle scuole medie a indirizzo musicale insieme a musicisti professionisti, composizioni sinfoniche a tutti gli effetti che impegnassero gli esecutori con problematiche tecniche e interpretative affini a quelle che si possono incontrare nel repertorio contemporaneo per professionisti.  “L’idea – racconta il compositore pesarese – è provare ad usare i limiti dell’orchestra di scuola media come punto di forza: non un’orchestra vera e propria ma un complesso ‘strumento collettivo’ da mettere in relazione con un ensemble di professionisti incaricato di produrre suoni più complessi e parti virtuosistiche. Non musica ‘per bambini’ o ‘per ragazzi’ ma musica ‘con bambini’ e ‘con ragazzi’, che abbia la dignità di essere eseguita in una stagione.”

Ai bambini si aggiungono i professionisti della WunderKammer Orchestra, provenienti da tutto il territorio nazionale, e che questa volta alterna musicisti giovanissimi (poco più che ventenni) insieme ad altri più noti, come Danusha Waskiewicz, già membro della Filarmonica di Berlino,  oggi nell`Orchestra Luzern Festival e prima viola dell´Orchestra Mozart.

A Rimini verranno eseguite nella prima parte composizioni brevi di autori vari del repertorio per orchestre giovanili e infantili. Nella seconda parte quattro composizioni di Marzocchi: due brani – “Luna lunedda” e “I pianeti” – composti a Lampedusa durante i progetti realizzati sull’isola insieme a Guido Barbieri che sarà presente per portare la sua testimonianza, un brano di Béla Bartók, una antica canzone ungherese per bambini intitolata “Il matrimonio del grillo”, elaborata e orchestrata da Marzocchi e infine un pezzo commissionato dal Lucerne Festival qualche anno fa e intitolato “Hózhó”.

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com