Attività Ospedale Madonna del Soccorso, Urbinati replica a Giorgini

Attività Ospedale Madonna del Soccorso, Urbinati replica a Giorgini

OSPEDALE MADONNA DEL SOCCORSO: URBINATI REPLICA ALLE ACCUSE DEL PENTASTELLATO GIORGINI SUI DATI DELL’ATTIVITÀ DEL PRESIDIO OSPEDALIERO DI SAN BENEDETTO, ILLUSTRATI NEI GIORNI SCORSI DAL CAPOGRUPPO DEM

«Com’è nello stile del consigliere ed in quello del suo partito, Giorgini alza la voce a suon di fake news. Ma dove sono i numeri che smentiscono quelli da me citati? Non esistono, perché la realtà è quella da me delineata.

Se c’è una cosa che rischia lo smatellamento a San Benedetto non è certo l’ospedale, bensì il Commissariato rispetto al quale Giorgini dovrebbe chiedere conto al suo vice premier e ministro dell’Interno»

ANCONA, 05 GIUGNO 2019 – Sulla situazione dell’ospedale Madonna del Soccorso di San Benedetto del Tronto, il capogruppo in Consiglio regionale, Fabio Urbinati, replica alle accuse del consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Peppino Giorgini. «Dove sono i dati in mano al consigliere che smentiscono quelli puntualmente illustrati da me? Non ci sono. I numeri si smentiscono con i numeri. Invece il consigliere preferisce, come nel suo stile e come nello stile del suo partito, lanciare accuse a vanvera ed alzare la voce a suon di fake news. Peccato che questo giochetto non funzioni più, neppure tra gli elettori Cinquestelle, che stanno facendo venir meno il loro sostegno al Movimento». Così Urbinati risponde alle parole dell’esponente regionale pentastellato che ha contestato i dati sull’attività del Madonna del Soccorso illustrati l’altro giorno dal capogruppo democrat. «Capisco le difficoltà di Peppe Giorgini e di tutto il pianeta pentastellato che vedono giorno dopo giorno dissolversi il consenso maturato grazie a fake news ed a politiche di bilancio fatte saccheggiando i conti dello Stato. Roba da far impallidire i politici degli anni ’80. Capisco che davanti ai numeri reali ed incontrovertibili non abbiano argomenti da opporre, preferendo così, al solito, la strategia dell’alzare polveroni. La realtàsostiene Urbinati è che in tutta Italia la sanità sta vivendo un momento di grandissima difficoltà, dovuto soprattutto alla mancanza degli organici di medici ed infermieri. Ricordo a Giorgini, e ai suoi suggeritori-disfattisti che sono forza di Governocontinua Urbinati che i primi a sottolineare le criticità delle unità lavorative e soprattutto sull’emergenza-urgenza, sono i governatori di Veneto, Lombardia e Piemonte, loro alleati di governo. Come gli ricordo che l’unico smantellamento in atto a San Benedetto, non è certo quello dell’ospedale, ma quello del Commissariato, rispetto al quale dovrebbero farsi sentire con il loro vice premier nonché ministro degli Interni.

Sulla sanità – conclude Urbinati gli unici dati disponibili, perché veri, e da me citati, confermano il buon lavoro fatto al Madonna del Soccorso dal 2015 ad oggi. Non ci sono numeri che lo smentiscano, tanto che Giorgini ed i 5 Stelle non sono riusciti a fornirli. Invito, dunque, il consigliere Giorgini a smettere di generare confusione e di guardare sempre al passato, un atteggiamento che non fa altro che danneggiare il territorio ed il Paese. Ecco perché sono sempre meno i cittadini che credono ai 5 Stelle».

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com