Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 10:17 di Mar 10 Dic 2019

E… state con i Sibylla Moris

di | in: Cultura e Spettacoli

image_pdfimage_print

L’ESTATE DEI SIBYLLA MORIS

Anche questa estate il gruppo popolare Sibylla Moris si esibirà in numerose piazze e borghi di Marche, Abruzzo e Umbria.

Si comincia con giovedì 4 luglio ad Urbania (PU) per la manifestazione “Sogna con noi”; poi si continua il 6 luglio alle ore 19.30 presso gli stabilimenti “Bagni Riviera” di Giulianova (Te) e domenica 7 a Pretare di Arquata del Tronto nella manifestazione di solidarietà organizzata da Rosella Salvucci e dal ballerino salentino Romolo Crudo. Il 19 luglio verrà riproposto lo spettacolo teatral-musicale “Il canto della Sibilla” a Grottazolina (Fm) mentre il 2 agosto i Sibylla Moris saranno a Villa Chiarini di Castel di Lama per la tradizionale festa. Il 3 agosto terranno un concerto in piazza a Sant’Elpidio a Mare (Fm) e, il giorno successivo, il 4 saranno a Colli del Tronto per la grande sagra d’agosto. Il 7 vi aspetteranno numerosi alla Sagra della birra di Ripaberarda mentre il 15 festeggeranno il ferragosto alla Sagra della pizza e dell’hamburger di scottona di Venagrande (Ap). Il 17 saranno in formazione completa alla festa del Beato Bernardo di Offida mentre il giorno dopo allieteranno la medesima festa ma in formazione ridotta itinerante con organetto e tanta allegria.


I Sibylla Moris sono: Valentina Manni (voce), Manlio Agostini (voce e chitarra), Fabrizia Latini (cori e ballo), Marco Pietrzela (flauti e percussioni), Sante Quaglia (fisarmonica), Massimo Romaniello (tamburi a cornice) e Laura De Angelis e Tibor Cecchini (corpo di ballo).

Lo scopo del gruppo è quello di riscoprire e tramandare i più bei canti della tradizione popolare del Piceno; alla riproposizione di alcuni canti raccolti da gruppi storici quali La Macina e La Compagnia del Saltarello, si affianca un importante lavoro di ricerca sui portatori di tradizione e sulle fonti storiche dell’800 e di inizio ‘900. Infatti, poiché fino ai primi anni del ‘900 nelle campagne marchigiane era usanza suonare il saltarello e gli stornelli con violini ed altri strumenti ad arco (ad es. lu rebbeco’), l’accompagnamento è volutamente composto da strumenti melodici quali il flauto.

Nei loro concerti inoltre i Sibylla Moris ripropongono anche pizziche, tarantelle e tammurriate del Sud Italia dando vita ad uno spettacolo vario ed entusiasmante.

Proprio quest’anno si sono aggiudicati il prestigioso premio “Ivan Graziani” per l’attività concertistica svolta e per la realizzazione del cd “Su e giù per le contrade” (edizioni Ars Spoletium) con la partecipazione eccezionale dell’attore romano Giorgio Tirabassi.

La musica è una luce morale. Essa dona un’anima ai nostri cuori, delle ali ai pensieri, uno sviluppo all’immaginazione; essa è un carme alla tristezza, alla gaiezza, alla vita, a tutte le cose. Essa è un’essenza del tempo e si eleva a tutte quelle forme invisibili… abbagliante e appassionatamente eterna”. (Platone)

© 2019, Redazione. All rights reserved.




30 Giugno 2019 alle 18:10 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• dalla Regione Marche
• dalla Regione Marche
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata