Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 01:34 di Gio 21 Nov 2019

dall’UniCam

di | in: Cultura e Spettacoli

image_pdfimage_print

#COMUNICAMSCIENZA: AL VIA LA SECONDA EDIZIONE DELLA SUMMER SCHOOL SULLA COMUNICAZIONE SCIENTIFICA DI UNICAM

Unicam ospiterà anche il noto divulgatore scientifico Adrian Fartade

Camerino, 11 luglio 2019 – Dal 15 al 18 luglio l’Università di camerino ospiterà la seconda edizione della summer school sulla comunicazione scientifica #ComunicamScienza, fortemente voluta dall’Università di Camerino ed organizzata in collaborazione con Psiquadro, associazione impegnata da anni e con successo di progetti di divulgazione scientifica.

Anche per quest’anno si replica il successo della precedente edizione, al momento che in poco tempo è stato raggiunto il numero massimo di partecipanti, dottorandi e giovani ricercatori provenienti da tutta Italia, a conferma della valenza della proposta formativa: quattro giorni intensi condotti da esperti esterni di livello nazionale ed europeo, tra i quali il noto divulgatore scientifico Adrian Fartade, il campione di Slam Poetry e finalista ad Italia’s Got Talent 2019 Simone Savogin,  Augusto Rasori e Vittorio Lattanzi di lercio.it, il Produttore di Rai Cultura Diego Garbati, Leonardo Alfonsi, Mattia Crivellini e Massimiliano Trevisan di Psiquadro.

Quest’anno inoltre ci saranno due momenti aperti al pubblico e a tutti quanti interessati: lunedì 15 luglio alle ore 18.00 presso la sala convegni del rettorato Adrian Fartade, divulgatore scientifico che si occupa di storia dell’astronomia e da qualche anno racconta le più recenti scoperte in campo astronomico attraverso i social network, in particolare sulla sua pagina Facebook e sul canale YouTube link4universe, terrà un seminario su “I buchi neri sono persone orribili”.

Giovedì 18 luglio, invece, alle ore 20.30 presso l’Agorà del Campus Universitario, Massimiliano Trevisan, divulgatore scientifico di Psiquadro, sarà il protagonista dello spettacolo “Sulla Luna!”, studio per uno storytelling sul primo viaggio sulla Luna, in occasione della ricorrenza dei cinquant’anni dallo sbarco sulla Luna.

Il programma dettagliato è disponibile nel sito www.unicam.it/comunicamscienza


ESYO Orchestra & Paolo Rumiz, diretti da Igor Coretti Kuret

in

Tamburi di Pace – Tour estivo 2019

CANTO PER EUROPA

Viaggio in musica e parole alle origini dell’Occidente

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Si rinnova anche nel 2019, per il quinto anno consecutivo, il progetto “Tamburi di Pace”, nato dal sodalizio della European Spirit of Youth Orchestra – ESYO, ensemble sinfonico composto da settantacinque giovani musicisti provenienti da tredici paesi europei, con il giornalista e scrittore Paolo Rumiz.

L’orchestra giovanile ESYO, fondata venticinque anni fa dal Igor Coretti Kuret con il sostegno morale del grande violinista Lord Yehudi Menuhin, si ricostituisce ogni anno coinvolgendo talenti sempre nuovi selezionati nei più prestigiosi conservatori e nelle migliori scuole di musica europee. Formata esclusivamente da musicisti di età compresa tra 13 e 20 anni, l’orchestra ha visto crescere musicalmente ed umanamente oltre duemilacinquecento giovani, che grazie a questa esperienza si sono confrontati con i valori della cooperazione e dell’impegno civile.

E’ con grande soddisfazione – ha dichiarato il Rettore Unicam prof. Claudio Pettinari – che l’Università di Camerino prosegue la collaborazione con la European Spirit of Youth Orchestra, progetto di alta valenza formativa ed interculturale, che abbiamo fin da subito sostenuto per i valori che vuole trasmettere, voluti dal maestro e fondatore Igor Coretti, e condivisi da Paolo Rumiz, tanto da creare insieme presso il nostro Ateneo il Centro per la Musica e le Arti figurative. Sia i nostri studenti che la cittadinanza di questo nostro territorio potranno non solo godere di un meraviglioso concerto, ma anche tornare a casa arricchiti nell’anima, sia per i temi trattati che per la magistrale esecuzione dei giovani musicisti”.

L’idea di “Tamburi di Pace” nasce dal desiderio di riaffermare, attraverso il linguaggio universale della musica, i valori della pace e del dialogo interculturale. I concerti per voce narrante e orchestra sono eventi sinfonici unici nel loro genere, in cui parole e note si intrecciano, sviluppandosi attorno a un tema diverso ogni anno.

Le composizioni narrative che Paolo Rumiz reciterà durante gli spettacoli del tour 2019 si ispireranno all’antico mito di Europa e dialogheranno con le musiche di Nikolaj Andreevi? Rimskij-Korsakov, Maurice Ravel e Ludvig v. Beethoven, eseguite dalla ESYO Orchestra.

In viaggio alla ricerca di Europa

In questo momento così confuso, tra Brexit, nazionalismi e respingimenti, è il momento di chiedersi cosa significa Europa, ripartendo dalle sue origini” Paolo Rumiz

La quinta edizione di “Tamburi di pace” è dedicata a una rilettura della mitica traversata mediterranea della principessa fenicia Europa, rapita da Giove – trasformato in mansueto toro bianco – su una spiaggia dell’attuale Libano e da lui portata verso Occidente.

Il racconto, in prosa e versi endecasillabi, propone una rivisitazione attuale e fortemente metaforica del mito fondativo del nostro continente.

La premessa è che Europa ha dimenticato il suo nome, la sua storia e il suo destino millenario di capolinea di popoli venuti da lontano – spiega Rumiz – Lo spettacolo è un viaggio sulla scia del mito, verso le terre del tramonto, sulla rotta della grande capostipite della nostra stirpe. Europa è la prima donna che attraversa con paura il Mare Nostro in tempesta, per approdare al vecchio continente. La prima di tante che verranno.”

I brani inediti che lo stesso Rumiz reciterà durante i concerti saranno tratti dal suo libro “Canto per Europa”, che uscirà contemporaneamente in più lingue europee a partire dalla primavera 2020, legando così “Tamburi di pace” ad un evento editoriale internazionale.

clicca l’allegato: PROGRAMMA MUSICHE ESTATE & AUTUNNO 2019

Gli ideatori di Tamburi di pace

Paolo Rumiz

Giornalista e scrittore triestino, attento cultore delle storie del passato, dimenticate volutamente o per convenienza. Inviato del quotidiano “Il Piccolo” negli anni dei grandi cambiamenti a Est di Trieste, e poi de “La Repubblica”, dal 1986 ha seguito gli eventi dell’area balcanico-danubiana, coprendo gli anni difficili della guerra jugoslava, specializzandosi poi in reportage di viaggio. Nel novembre 2001 è stato inviato a documentare l’invasione dell’Afghanistan. Da quindici anni realizza ogni agosto un lungo feuilleton di esplorazione negli spazi più arcani d’Italia e dello spazio euro-mediterraneo. È un sensibile estimatore dell’European Spirit of Youth Orchestra e del messaggio di pace e di collaborazione tra i popoli di cui essa è ambasciatrice. Dal 2015 accompagna la ESYO nel progetto culturale “Tamburi di pace”.

Igor Coretti Kuret

Musicista triestino e direttore d’orchestra, fondatore e direttore della ESYO, è impegnato a formare i giovani musicisti europei nello spirito di convivenza pacifica e di collaborazione transnazionale che si basa sul reciproco rispetto e sulla miglior conoscenza tra i popoli. Nel dicembre 2007 è stato premiato con la Medaglia d’Onore dell’Iniziativa Centro Europea (In.C.E.) per i risultati ottenuti con l’orchestra nel vasto panorama musicale internazionale.

La European Spirit of Youth Orchestra

L’Orchestra dei giovani musicisti europei (ESYO) è stata fondata dal maestro Igor Coretti Kuret nel 1994.

Ensemble sinfonico composto da 75 giovani musicisti (dagli 11 ai 18 anni) provenienti da 13 paesi europei, la ESYO costituisce un’esperienza unica nel panorama concertistico internazionale. Frutto di diverse esperienze didattiche ed umane (anche i professori che collaborano alla preparazione dell’orchestra sono di provenienza internazionale), la ESYO si è esibita sotto l’Alto Patrocinio della Commissione UE, del Parlamento Europeo, dell‘In.C.E. e della Presidenza della Repubblica Italiana e, in due occasioni, davanti ai Capi di Governo dei Paesi Membri dell’In.C.E.

Le esibizioni in concerto sono state più di 200 in Italia ed in altri 13 paesi europei (Austria, Bosnia ed Erzegovina, Bielorussia, Repubblica Ceca, Croazia, Germania, Macedonia, Polonia, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia e Ungheria) insieme a solisti di fama internazionale quali Uto Ughi, Giovanni Angeleri, Ernö Kallai, eseguiti nelle sale di teatri prestigiosi quali il Rudolphim di Praga, il Teatro Massimo Bellini di Catania, la sala della Filarmonica di Belgrado, il Teatro Comunale di Bologna, il Teatro Verdi di Trieste, l’Auditorium Cariplo di Milano, la Konzerthaus di Berlino e nelle sedi di importanti istituzioni europee, come la sede del Parlamento UE a Bruxelles.

Il valore artistico e lo spirito europeo della ESYO sono stati riconosciuti anche dal Maestro Riccardo Muti, che l’ha invitata ad affiancare la sua Orchestra Giovanile “Luigi Cherubini” nell’esecuzione del Requiem di Verdi nel concerto di “Le Vie dell’Amicizia” – Requiem per le vittime di tutte le guerre, da lui diretto a Redipuglia, alla presenza dei Capi di Stato di Austria, Croazia, Italia e Slovenia, in occasione delle commemorazioni del Centenario della Grande Guerra (nel 2014).

Dal 2015 l’orchestra ESYO è inoltre la protagonista del progetto “Tamburi di pace” (2015-2019) al quale sono state conferite la Medaglia del Presidente della Repubblica Italiana e l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo. La voce di Paolo Rumiz, scrittore e giornalista di fama internazionale, è diventata parte integrante dell’orchestra. I suoi testi, composti appositamente per gli spettacoli ed in armonia con il programma musicale, ruotano attorno a tematiche ogni anno differenti.

Tour estivo 2019 – Hommage à Yehudi Menuhin

Il tour Tamburi di pace 2019 è idealmente dedicato a Lord Yehudi Menuhin (1900-1999), grande violinista e fermo sostenitore dei valori dei padri fondatori dell’Unione Europea, nel ventesimo anniversario della sua scomparsa.

Young musicians are the connective tissue of our humanity. It is they who carry the message of understanding, compassion and love and generate the vibrations which no barriers can stop and who, in their music-making, display a joy that can only come through good will and trust between people of various backgrounds.” Lord Yehudi Menuhin

13 luglio, ore 21.30

Matelica (MC) | Piazza Garibaldi

Prove d’Europa*

15 luglio, ore 19.00

Camerino (MC) | Sottocorte Village

Inno alla gioia

In occasione dell’inaugurazione del Campionato europeo di Tennis Tavolo

17 luglio, ore 21.30

Camerino (MC) | Auditorium Benedetto XIII

Canto per Europa

Anteprima, in collaborazione con UNICAM

18 luglio, ore 20

Macerata | Piazza Libertà

Bolero – Flash mob

Con il sostegno di Conad

19 luglio, ore 18

Macereto, Pieve Torina (MC) | Azienda Agricola Scolastici

Canto per Europa

20 luglio, ore 21.30
Tolentino (MC)
| Piazza della Libertà

Canto per Europa

21 luglio, ore 21.30

Norcia | Piazza San Benedetto

Canto per Europa

23 luglio, ore 18.30

Campogrosso (VI) | Rifugio

Canto per Europa

24 luglio, ore 21

Trieste | Castello di San Giusto

Canto per Europa

Nell’ambito di Triestestate

27 luglio, ore 18.30

Miramare (TS) | Parco del Castello

Bolero – Flash mob

* Prove d’Europa è un concerto breve, pensato per essere eseguito in piazza o in luoghi all’aperto e coinvolgere un pubblico anche occasionale. Durante l’intervento musicale la ESYO Orchestra eseguirà il Bolero di Maurice Ravel e l’Inno alla Gioia di Ludvig v. Beethoven.

PARTNER 2019

Main Donor

Gruppo Generali

Main Sponsor

Montura

Fondazione Libero e Zora Polojaz

Fondazione Benefica Kathleen Foreman Casali

BPER Banca

Conad (per il concerto del 18/7 a Macerata)

In collaborazione con

UNICAM – Università di Camerino
Comune di Trieste

Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico

Sotto l’alto patrocinio di

Parlamento Europeo

Con il Patrocinio di

Medaglia del Presidente della Repubblica con menzione speciale

Camera dei Deputati (per il concerto del 18/7 a Macerata)

Regione Friuli Venezia Giulia (per il concerto del 24/7 a Trieste)

INFO, PROGRAMMA E AGGIORNAMENTI

Sito web: www.esyo.eu

Video: canale youtube Igor Coretti

Trailer Tamburi di Pace:  https://youtu.be/NH_UN3MwU_A

CONTATTI

Segreteria organizzativa

Associazione culturale Scuola per Giovani Musicisti

Piazza Casali 1 – 34134 Trieste

Chiara Delben

Mob: +39 3483225644

Mail: segreteria.esyo@gmail.com

© 2019, Redazione. All rights reserved.




11 Luglio 2019 alle 21:47 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata