Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 04:29 di Mar 27 Ott 2020

La Guardia Costiera sequestra 350 kg di “cozze”

di | in: Cronaca e Attualità

Cozze

image_pdfimage_print

Ancona – Proseguono le attività di controllo degli stock ittici, finalizzate al rispetto delle disposizioni in materia di pesca, da parte dei militari della Guardia Costiera di Ancona che, nella serata di ieri 24 luglio 2019, dopo il sequestro di 700 metri di rete da posta effettuato nei giorni scorsi, hanno intercettato un’imbarcazione nello specchio acqueo prospicente il pontile della Raffineria API di Ancona, zona interdetta alla navigazione ed alla pesca, intenta alla pesca di militi – tipo cozze (Mytilus galloprovincialis), con a bordo già circa 350 chilogrammi di prodotto ittico.


Al comandante dell’unità da pesca è stata elevata una sanzione amministrativa di € 2.000,00 per pescare mitili in zona vietata.

Il prodotto ittico, rivelatosi vivo e vitale ma non consono al consumo umano, è stato rigettato in mare dagli uomini della Guardia Costiera.

Proseguiranno le attività per assicurare il rispetto delle norme in materia di rintracciabilità del prodotto ittico, nonché il corretto esercizio delle attività di pesca, al fine di garantire la salvaguardia della salute pubblica, la tutela delle risorse biologiche e dell’intero ecosistema marino.

 

 

© 2019, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




25 Luglio 2019 alle 18:40 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata