La Guardia Costiera sequestra 700 metri di rete illegale

Ancona – La Guardia Costiera di Ancona, nell’ambito delle attività di controllo finalizzate al controllo della normativa in materia di pesca, ha sequestrato, a circa 25 miglia nautiche dal porto di Ancona, e più precisamente nelle acque prospicenti la piattaforma di estrazione ENI denominata “FAUZIA”, una rete da posta abusivamente posizionata.

Sul posto è intervenuta la M/V CP 285, della Capitaneria di porto di Ancona, la quale giunta a circa 170 metri dalla suddetta piattaforma ha individuato, priva di ogni elemento di identificazione sia diurno che notturno, tali da costituire un grave pericolo per la navigazione, 700 metri di rete da posta illegalmente posizionata da ignoti.

La rete, recuperata dall’equipaggio, è stata posta sotto sequestro amministrativo.