Ospedale Unico della discordia: ad Ascoli, in Vallata o sulla Costa?

Ospedale Unico della discordia: ad Ascoli, in Vallata o sulla Costa?

INCONTRO A GROTTAMMARE CON IL COMITATO “SALVIAMO IL MADONNA DEL SOCCORSO”, URBINATI: «PALESE ORMAI L’IDENTITÀ POLITICA DEL COMITATO VISTO CHE L’EVENTO È PROMOSSO DALL’EX CANDIDATO A SINDACO DELLA CITTÀ, ORA ESPONENTE DELLA LEGA, E VISTA LA PRESENZA DELL’EX SINDACO DI ASCOLI PICENO, CASTELLI, PASSATO A FdI ED IN CORSA PER LE REGIONALI»

Il capogruppo in Consiglio regionale fa di nuovo appello al presidente Baiocchi, perché chiarisca la natura del Comitato

ANCONA, 23 LUGLIO 2019 – “Salviamo il Madonna del Soccorso”, incontro a Grottammare promosso dalla lista dell’ex candidato sindaco della cittadina, Lorenzo Vesperini, ora esponente della Lega, ed al quale sarà presente l’ex sindaco di Ascoli Piceno, Guido Castelli. «Con questo ulteriore appuntamento mi pare ormai chiara la natura del Comitato, non certo civica, o comunque non più, ma palesemente politica». Così il capogruppo in Consiglio regionale, Fabio Urbinati, commenta il prossimo incontro del Comitato “Salviamo il Madonna del Soccorso” che si terrà nella cittadina della Riviera. «Ribadiscoprosegue Urbinatiche non c’è nulla di male al fatto che il Comitato abbia una connotazione politica, purché esso non si dichiari, ipocritamente, un Comitato civico. Basta con il prendere in giro i cittadini. Chiedo pertanto al dottor Nicola Baiocchi, presidente del Comitato continua Urbinatidi fare chiarezza una volta per tutte, in quanto fu egli stesso a porre come condizione indispensabile per guidare il Comitato la sua equidistanza da tutte le forze politiche. Equidistanza che non c’èafferma Urbinati come si può ben vedere da chi ha promosso l’incontro di Grottammare del Comitato: la lista dell’ex candidato sindaco della città, Lorenzo Vesperini, che perse il confronto elettorale, e che oggi si dichiara apertamente appartenente alla Lega. Inoltre sarà presente l’ex sindaco di Ascoli Piceno, Guido Castelli, passato nelle fila di Fratelli d’Italia ed in corsa, a suo dire almeno, per la carica di presidente della Regione. Speroconclude Urbinati che proprio l’ex sindaco di Ascoli, Castelli, si rammenti di ricordare in sede di assemblea la sua convinta adesione, con tanto di dichiarazioni verbalizzate nel dicembre del 2012, all’ospedale unico del Piceno di Vallata».

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com