da Macerata

da Macerata

martedì 27 agosto 2019  

Nasce il centro civico “Piediripa unita e solidale”

 

Centro civico “Piediripa unita e solidale” è il nome del centro di quartiere della frazione maceratese che oggi rivive con un’apertura strutturata grazie all’impegno di volontari dell’associazione  Albero dei Cuori e Anteas. E’ stato presentato oggi dall’assessore alla Partecipazione Federica Curzi e dall’assessore alle Manutenzioni e Riqualificazioni Narciso Ricotta, insieme al presidente Anteas, Nazzareno Tartufoli, e al vice presidente di Albero di Cuori, Franco Forti.

 

“Questa iniziativa – ha detto l’assessore Federica Curzi –  che favorisce e valorizza la vita di quartiere  e rientra nelle linee guida dell’amministrazione comunale in questo ambito, che vanno nella direzione di dotare ciascun quartiere di un centro civico, come è avvenuto in questi anni in cui  quasi tutte le circoscrizioni sono state riaperte con una nuova vita come centro civico. Lo spirito di sussidarietà proprio dell’ Amministrazione si esprime in particolare in iniziative come queste.”

“Sosteniamo un patrimonio di valori che con la chiusura dei comitati dei quartieri è stato disperso e che è oggi ancora molto vivo ma non valorizzato – ha aggiunto l’assessore Narciso Ricotta.  “Un anello importante tra il Comune e la gente, un luogo non solo di incontro ma anche di riferimento per segnalazioni e necessità che possono essere portate all’attenzione delle istituzioni e strutture competenti di dare risposte e servizi. Per questo diamo vita a un centro di quartiere in questa parte della città che, al pari delle altre, ha una propria precisa connotazione e vitalità e lo facciamo con esempi e progetti positivi come quelli portati avanti da Anteas e Albero di Cuori”.

Dei progetti hanno parlato Nazzareno Tartufoli e Franco Forti. Tra questi c’è Fuori Classe illustrato dall’ideatore e promotore  Antonio Quaranta finalizzato a dare l’ opportunità di fare sport  o  altre attività, in linea con le proprie passioni e interessi,  ai ragazzi tra i 6 e i 13 anni che non ne avrebbero altrimenti la possibilità. “Con Fuoriclasse i bambino e ragazzo entra in un percorso che gli garantisce continuità nella pratica di attività sportive o culturali per cui l’associazione affronta un  costo pro capite di circa 500 euro” ha detto Quaranta. Viene finanziato con varie iniziative tra cui quest’anno un diario scolastico motivazionale, “Fuoriclasse” appunto, con i racconti di persone che hanno realizzato i propri sogni  e sviluppato i propri talenti, esempi positivi e di incoraggiamento per i ragazzi. Ogni mese un racconto da parte di persone che sono riuscite a realizzare i loro progetti e l’ultimo mese lasciato al racconto del ragazzo che possiede il diario. Tra tutti i racconti sarà selezionato quello da raccontare a tutti a sua volta.

Tante ancora le iniziative in programma nel quartiere a cominciare dalla 4° edizione della Festa della Solidarietà il 1 settembre e dalla settimana di Festeggiamenti per  San Vincenzo Maria Strambi, dal 7 al 15,  con un ricco programma.

Il centro civico sarà aperto ogni giovedì dalle 15.30 alle 18.30  giovedì  dalle volontarie Simonetta Simonetti e Anna Siroti che si faranno promotrici di tante iniziative di aggregazione. (ap) 

martedì 27 agosto 2019

Rievocazione nascita comune di Macerata. Programma iniziative

 

29 agosto 1138, Liberto e Rustico firmano il patto. Nasce il Comune di Macerata

Via al programma di iniziaitve “Buon Compleanno Macerata”. Domani, mercoledì 28, alle 21,30, in piazza Mazzini, la rievocazione storica del contratto tra il vescovo di Fermo e il signore del Castrum.. Giovedì 29, alle 18, a Palazzo Conventati focus sulle origini di Macerata con i professori Borri e Gaspari.

 

Il 29 agosto 1138 il vescovo di Fermo Liberto suggellava con il signore del castrum Maceratae, Rustico, detto lo Tignoso, il patto che sanciva la nascita del Comune di Macerata per atto di franchigia, unendo i territori del castrum (la parte interna alle mura) a quelli del podium Sancti Iuliani. In occasione di “Buon Compleanno Macerata”, programma di iniziative per gli 881 anni del Comune torna, ma in una nuova location rispetto alla prima edizione, la rievocazione dell’evento che ha segnato la storia della città.

“Il momento storico che sta dentro questa rievocazione racchiude in sé la chiave genetica e morale dell’Istituzione che siamo chiamati a rappresentare – sottolinea il sindaco Romano Carancini – Sin dalle origini Macerata ha mostrato una predisposizione ad incontrare i grandi fatti storici con una dignità che le viene conferita dai suoi cittadini e da una coscienza collettiva critica, predisposta all’acquisizione, non senza dialettica, di diritti e di doveri. Oggi come allora i maceratesi dimostrano, soprattutto nelle situazioni più delicate, un naturale senso di inclusività, unione e giustizia e per questo dedichiamo alla città e alla sua anima nobile questa festa che ne celebra tutta la storia e tutte le sue virtù”.

L’appuntamento è per mercoledì 28 agosto, alle 21,30 in piazza Mazzini dove, provenienti dalle zone del podium Sancti Juliani (Cocolla, le Fosse) e del castrum Maceratae (attraverso Via degli Orti) si incontreranno in piazza Mercatale (prima area commerciale a servizio del Comune) i due cortei, rispettivamente del vescovo di Fermo e dei signori del Castello, impersonati dai maceratesi che si sono prestati a fare gli attori per la comunità.

“Rievocare la storia anche attraverso il teatro è un’opportunità per scoprire la propria comunità e le origini di 881 anni di storia – afferma l’assessore alla cultura e turismo del Comune di Macerata – E gli approfondimenti storici aiutano a conoscerci. Una bella festa con i maceratesi ma anche con i turisti che invitiamo a conoscere le nostre tradizioni e la nostra storia. Buon compleanno Macerata!”

Nei pressi del sagrato di Santa Maria del Riposo in piazza Mazzini verrà data lettura dell’atto di fondazione della città recuperato dai documenti dell’epoca custoditi nell’Archivio di Stato di Fermo. Firmato l’atto si darà il via ai festeggiamenti con lo spettacolo “Fuoco” della prestigiosa Compagnia dei Folli di Ascoli Piceno e l’esibizione degli Sbandieratori e dei Tamburini di Montecassiano.  Durante tutta la serata una voce narrante illustrerà lo svolgersi degli avvenimenti storici del 1138.

Giovedì 29 agosto, giorno della nascita del Comune, alle ore 18 nel cortile di Palazzo Conventati si ripercorreranno le origini storiche di Macerata con un incontro a cura del Centro di Studi Storici Maceratesi. Protagonisti il professor Giammario Borri docente Unimc e il professor Nazzareno Gaspari in un dibattito aperto anche alle domande del pubblico dal titolo “Macerata: toponimo e origini. Ipotesi”, un interessante focus sulla nascita del primo insediamento che diede vita e il nome alla città. (cr)

 

 

martedì 27 agosto 2019

Circolazione e sosta per san Giuliano

 

Queste le modifiche alla circolazione e alla sosta in arrivo per le festività di san Giuliano.

 

Compleanno di Macerata mercoledì 28 agosto. Divieto di sosta in piazza Mazzini dalle ore 14 alle 02. Divieto di transito in via degli Orti e in vicolo dello Sferisterio, dalle ore 20 fino al termine. Dalle ore 21, il traffico di via Santa Maria della porta e via Basily non potrà accedere in piazza Mazzini e saranno segnalate vie alternative anche con inversione del senso di marcia nel tratto tra via Basily e via Padre Matteo Ricci. I veicoli dei residenti in uscita da via Lauro Rossi e via Ciccarelli saranno indirizzati verso via Santa Maria della Porta.

Festa patronale di san Giuliano e fiera del 30 e 31 agosto. Divieto di sosta dalle 10 del 30 agosto, fino alle 3 del 1° settembre: piazza Mazzini – piazza Battisti – via Gramsci – piazza Oberdan – corso Matteotti  via Tommaso Lauri – via Garibaldi – vicolo Torri – Piazza Annessione (tutta la piazza) –  via Padre Matteo Ricci (area prospiciente il civico 92) – viale Trieste – piazza N. Sauro (nel tratto adiacente la cinta muraria e largo compreso tra viale Trieste e corso Cairoli) – corso Cavour – Galleria Luzio – piazza della Vittoria – piazza Garibaldi (lato monumento e tratto compreso tra i Cancelli e viale Puccinotti eccetto veicoli di polizia e soccorso).

 

Processione del 31 agosto. Divieto di sosta e di circolazione nella zona di piazza Strambi e per la processione dalle ore 16 alle 21

 

Circolazione nel centro storico. Dalle ore 12 del 30 agosto fino all’1 del giorno successivo e dalle ore 8,30 del 31 agosto fino all’1 del giorno successivo, divieto di transito in via Zara all’altezza dell’incrocio con via Armaroli. Divieto di transito in via Armaroli, all’altezza della chiesa in direzione via Berardi, istituzione del doppio senso di circolazione/senso unico alternato sul tratto  compreso tra l’incrocio via Zara/viale Leopardi e l’uscita a monte del parcheggio coperto. Divieto di transito in piazza Annessione, eccetto veicoli autorizzati e veicoli per operazioni di carico e scarico (fino alle ore 15 del 30 agosto e fino alle ore 10 del 31 agosto), divieto di transito in Porta Convitto, con istituzione del doppio senso di circolazione in via Mozzi e largo Affede, per consentire l’uscita dalla ZTL dei veicoli autorizzati.

Dalle ore 21 alle 24  del 30 agosto e dalle ore 21 alle ore 24 del 31 agosto, divieto di transito in via Don Minzoni (da via Zara a pizza della Libertà).

 

Fiera del 30 e 31 agosto. Divieto di transito, nelle vie interessate dalla Fiera dalle ore 12 del 30 agosto nelle zone di viale Puccinotti, viale Trieste Piazza Nazario Sauro, corso Cavour (con percorsi alternativi su via roma e via Cioci), area giardini Diaz, piazza Garibaldi  Gli  AUTOBUS di linea e urbani   potranno transitare per i Giardini Diaz da piazza Pizzarello – Via Morbiducci ovvero dallo sbarramento di viale Leopardi-piazza Garibaldi e proseguendo per piazza Marconi, viale Piave o via Mameli ,via Mugnoz e via Tucci.

 

Parcheggio per residenti. A partire dalle ore 7  del 30 agosto, fino alle 14 del 1° settembre i veicoli  con permesso residenti zona A, potranno sostare gratuitamente su tutte le aree a pagamento in concessione all’APM (non interessate dai divieti temporanei per la manifestazione), comprese quelle in struttura e sugli stalli destinati alla sosta dei residenti delle altre zone. I residenti nel centro storico possessori di aree private, non titolari di permesso di sosta zona A, potranno ottenere dall’APM, un permesso per usufruire delle stesse agevolazioni. I veicoli muniti di permesso zona B (corso Cavour e vie limitrofe) potranno sostare gratuitamente al parcheggio Garibaldi o al parcheggio Centro Storico.

 

Sospensione rilascio permessi temporanei per la Z.T.L. dalle ore 12 del 30 agosto fino alle ore 3 del 1° settembre.

 

Spettacolo pirotecnico del 31 agosto. Si terrà dalle ore 23,30 circa a valle di viale Leopardi e sarà vietata la sosta e la circolazione nelle zone interessate indicate da segnaletica al momento. In particolare dalle ore 22,30 sarà istituito il divieto di transito in viale Leopardi e il traffico sarà temporaneamente deviato in Rampa Zara verso il centro storico con uscita su Porta Picena. Senso unico alternato in corso Cairoli, regolato dalla Polizia Locale, in modo da consentire la circolazione verso il quartiere Pace ed il centro storico

 

Altri provvedimenti riguardano la zona del Luna park in piazzale De Gasperi a Villa Potenza e sono segnalati sul posto. Il dettaglio di tutte le disposizioni relative al traffico e alla sosta è nel sito www.comune.macerata.it.

 

Parcheggi: ampia possibilità di sosta gratuita su strada e in struttura durante le festività patronali. Dalle ore 19 del 30 agosto, fino alle ore 8 del 1° settembre è possibile lasciare l’auto senza pagamento del ticket nei parcheggi gestiti da APM, tutti aperti 24 ore su 24: Parcheggio Centro storico (con attracco meccanizzato fino in centro), Parcheggi Sferisterio e Garibaldi dotati entrambi di ascensore. Sosta gratuita, sempre con lo stesso orario, per i parcheggi su strada delimitati dalle strisce blu. Apertura H24 anche per il Parcheggio centrale di via Armaroli. Nella struttura coperta, nei giorni 30 e 31, dalle 7 alle 21 la tariffa oraria è di € 1,20 mentre nella fascia oraria notturna, dalle 21 alle 7, scende a € 0,50/ora. Il 31 agosto, sosta gratuita per gli spazi esterni delimitati dalle strisce blu. Il parcheggio Direzionale, in via Carducci, resterà aperto H24 con queste tariffe: 7-13 1 euro/ora dalle 13 alle 21 50 centesimi /ora dalle 21 alle 7 1 euro/ora con una tariffa massima giornaliera di 4 euro.

 

Divieto vendita e somministrazione bevande in vetro e lattine:per motivi di sicurezza e incolumità,riguarderà il territorio del Centro Storico e le zone interessate dalla fiera e dalle manifestazioni dalle ore 19 alle ore 24 del 30 agosto  e dalle ore 13 fino al termine delle manifestazione del 31 agosto.(ap)

 

 

 

martedì 27 agosto 2019

Ascolta. Scatta l’accoglienza. Mostra  e premiazione concorso fotografico

 

Sarà inaugurata giovedì 29 agosto, alle ore 18, nei Magazzini UTO di vicolo Consalvi a Macerata, la mostra ‘Ascolta. Scatta l’accoglienza’, che presenta le opere dei  partecipanti all’omonimo concorso fotografico, proposto dall’Azione Cattolica della diocesi di Macerata-Tolentino-Recanati-Cingoli-Treia, in collaborazione con l’associazione ‘FormAC’ e il patrocinio del Comune di Macerata.

L’esposizione, allestita con il sostegno di GS Copy, sarà aperta fino al 1 settembre dalle ore 18.00 alle  22.00 (il 31 agosto dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 23:00).

Dopo l’inaugurazione saranno proclamati i vincitori del concorso da parte della giuria composta da Damico Stefano, Pagnanelli Francesca, Affede Cristina, Garbuglia Francesco, coordinati dal presidente Colotti Claudio. Dalla città di san Giuliano l’ospitaliere il concorso fotografico invitava i concorrenti a raccontare forme di accoglienza nel territorio maceratese, partendo da un proverbio marchigiano, che recita: ‘Quanno a lu conventu vusseno vocche affamate, lu priore ordina: vrodo lungu e seguitate’(Quando al convento bussano bocche affamate, il priore ordina: brodo lungo e seguitate). A distanza di mesi gli ‘artisti’ hanno saputo rendere vivo e attuale il proverbio, cogliendo con lo scatto quell’attimo in cui l’occasione di un incontro produce generatività.

Attraverso il concorso – spiegano i promotori – si è voluto stimolare gli ‘artisti’ a cercare nel territorio provinciale ‘relazioni’ che hanno consentito di immortalare nuove ‘visioni’ di socialità per conservare ‘memoria’ attraverso l’opera artistica della fotografia, che rappresenta uno strumento unico per fare ‘memoria visiva’ ed è indispensabile per documentare le realtà sociali: infatti, essa costituisce un vero e proprio mezzo di comunicazione.

 

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com