Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 23:02 di Lun 19 Ott 2020

Le Giornate della Polizia Locale e Sicurezza Urbana

di | in: Cronaca e Attualità

image_pdfimage_print

Il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa domani sarà presente alla 38° edizione delle “Giornate della Polizia Locale e Sicurezza Urbana” di Riccione

Il Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, On. Sergio Costa, interverrà domani mattina (ore 9,30 – 13,00) all’incontro organizzato dall’Associazione PL di Roma – Associazione Professionale Polizia Locale D’Italia -, dal titolo “SVILUPPO SOSTENIBILE E TUTELA AMBIENTALE” nell’ambito de “Le Giornate della Polizia Locale e Sicurezza Urbana” in programma al Palazzo dei Congressi di Riccione dal 19 al 21 settembre.

Interverranno inoltre IVANO LEO (Presidente Nazionale PL), ELVINO DEL BENE (Presidente Onorario PL), DOMENICO GIANNETTA (Segretario Nazionale PL)
Tra i temi affrontati nel corso della sessione:
– La tutela del territorio: l’ esperienza della terra dei fuochi, a cura LUIGI MAIELLO, Comandante Polizia Municipale di Nola (NA)
– La videosorveglianza nello smaltimento illecito dei rifiuti, a cura di PASQUALE RICCIARDELLA, Comandante Polizia Provinciale di Potenza
– Gli scarichi idrici delle attività economiche alla luce dei recenti decreti di semplificazione: la disciplina sanzionatoria, a cura di GAETANO ALBORINO, Comandante Polizia Municipale di Caivano (NA)
– La tracciabilità dei rifiuti: le ultime novità operative, a cura di ROSA BERTUZZI, Consulente in materia ambientale

 

Riccione – AL VIA LA 38° EDIZIONE DELLA TRE GIORNI NAZIONALE DELLA POLIZIA LOCALE E SICUREZZA URBANA
38° candelina per “Le Giornate della Polizia locale e Sicurezza Urbana”, l’evento formativo per tutta la Polizia locale d’Italia, organizzato dal Gruppo Maggioli e patrocinato da Anci (Associazione Nazionale Comuni d’Italia), Regione Emilia-Romagna, Provincia di Rimini, Comune di Riccione, U.P.I. (Unione Province d’Italia).
Unico nel suo genere per la vastità dei temi trattati, l’evento si configura come l’appuntamento fisso di settembre (dal 19 al 21 settembre 2019 a Riccione) per l’aggiornamento sulle tematiche connesse al ruolo non solo per i Corpi e Servizi di Polizia locale ma anche per numerosi operatori della Pubblica Amministrazione e delle Forze di Polizia.
Come di consueto, saranno oltre
100 i relatori, dalla massima esperienza, distintisi a livello nazionale ed internazionale, che si alterneranno nella formazione di un pubblico che ogni anno si attesta in circa 2000 presenze.


Gli argomenti delle tre giornate di formazione sono del resto i più diversi e molti
anche di nicchia, perché il Gruppo Maggioli cerca sempre di raggiungere tutte le tematiche,
che possono essere utili per il complesso compito della Polizia locale, un’istituzione sempre
più coinvolta nello svolgimento di compiti connessi agli aspetti di sicurezza urbana e a più
delicati aspetti di polizia giudiziaria anche in sinergia con le Forze di Polizia tutte.
L’apertura delle giornate sarà incentrata sulla Sicurezza Urbana. Saranno affrontate
le problematiche connesse agli
strumenti a disposizione dei Comuni per la sicurezza
urbana, la lotta al degrado e all’illegalità (Quali si sono rivelati concretamente
efficaci e quali meno), nonché alla disciplina delle ordinanze dopo i decreti
sicurezza, e i modelli di ordinanza sindacale adottabili.
Un tema di grande attualità e
che apre ad una serie di considerazioni, opportunità e criticità: basti solo pensare
all’introduzione del Daspo urbano che “
se da un lato ha fornito un nuovo strumento alle
Polizie Locali
, come sottolinea Luigi Altamura, Comandante Polizia locale di Verona,
che interverrà sul tema –
dall’altro rimane al momento un’arma debole nei confronti dei
soggetti che non risultano pericolosi per le valutazioni del Questore e che permangono sul
territorio, creando una percezione di insicurezza urbana”.
Oltre alle sessioni dedicate a Circolazione Stradale, Infortunistica Stradale,
Immigrazione, Polizia Giudiziaria, Attività Economiche, Edilizia anche quest’anno
saranno numerosi gli argomenti che sconfinano in tematiche sociali di grande attualità e che
toccano aspetti molti dibattuti ed attuali.
Tra questi, nelle ben 37 sessioni previste, le tecniche di stampa per riconoscere
documenti falsi, con l’attivazione di veri e propri laboratori per permettere agli operatori di
formarsi anche da un punto di vista pratico sul tema, dimostrazione ed attività di
addestramento con il Taser 7, come prevenire le diverse forme di rischio e reprimere i reati
online, quindi approfondimenti su cyberbullismo, ludopatia, nomofobia, internet gaming
disorders (riconosciuta lo scorso maggio dall’OMS malattia sociale). Ancora, l’impiego delle
Unità Cinofile per la ricerca di sostanze stupefacenti nei servizi di controllo del territorio, il
supporto psicologico agli operatori, per gestire eventi traumatizzanti dovuti a calamità
naturali o la comunicazione di un lutto.

Sarà di scena anche la dibattuta sperimentazione dei dispositivi per la micro
mobilità elettrica su strada
, prevista dall’entrata in vigore il 27 luglio scorso, del decreto
legge “Sperimentazione della circolazione su strada per la micro mobilità elettrica”,
quindi
di hoverboard, segway, monopattini, monowheel.
“Sicuramente si tratta di una novità
finalizzata alla riduzione dei livelli di inquinamento dell’aria nelle nostre città – afferma
Giuseppe Carmagnini, responsabile ufficio contenzioso e supporto giuridico Polizia
Municipale Prato
, che entrerà espressamente nel merito della questione -, ma il decreto
che disciplina la sperimentazione lascia aperti molti interrogativi, soprattutto per quanto
riguarda l’inquadramento di questi mezzi di locomozione, anche in relazione alla loro
sicurezza, considerato che non sono muniti di una specifica omologazione per la circolazione
sulle strade pubbliche. Ad esempio, si può ragionevolmente ritenere che la velocità massima
consentita fuori dalle aree pedonali, pari a 20 km/h, sia eccessiva, soprattutto per i mezzi
autobilanciati, per i quali la possibilità di arrestare tempestivamente il veicolo è affidata
soprattutto all’abilità del conducente.”
Ovviamente non mancheranno relazioni dedicate al decreto “Sblocca cantieri” e ai
decreti sicurezza.
Come ogni anno sono diverse anche le sessioni curate dalle associazioni di settore,
tra cui la nota ASAPS (Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale), ANVU (Associazione
Professionale Polizia Locale d’Italia), PL (associazione nazionale polizia locale), ecc.
Focus anche sulle
proposte di legge già in discussione alla Camera dedicate alle
Politiche integrate per la sicurezza e organizzazione dei Corpi di Polizia locale,
curato dal
FISU (Forum Italiano per la Sicurezza Urbana) e dalla Conferenza delle Regioni
e delle Province Autonome
.
Teoria, pratica, workshop animeranno l’evento nazionale più importante dell’anno
dedicato alla Polizia locale e Sicurezza Urbana assieme ad una
amplissima mostra
dedicata alle nuove tecnologie
che si svilupperà sia internamente che esternamente
all’area della sede del Convegno: il Palacongressi Riccione.

leggi tutto in allegato: Convegno_Sicurezza_Polizia_Locale
Il programma è visionale qui:Programma_PL_Riccione_13_settembre_19

 

© 2019, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




18 Settembre 2019 alle 15:52 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata