Facce da HalloVi’

Grottammare, 2019-10-31 – Facce da HalloVi’

 

 

Ph © Alessandro Barbizzi
Copyright www.ilmascalzone.it © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 

 

 

 

 




Mimmo è la Cultura

San Benedetto del Tronto, 2019-10-31 – Bella serata di gala, bella gente e bella cornice al ristorante “Il Bucaniere” dell’Hotel Villa Corallo per il Premio Genius Loci 2019 a Mimmo Minuto perché…  “Mimmo è la Cultura”. “Un grande uomo, un grande personaggio innamorato della nostra Città, un onore averlo premiato…” Marco Calvaresi.

 

Il premio è stato consegnato a sorpresa dalla presidente dell’associazione Genius Loci Marina Brancaccio e dal presidente onorario Marco Calvaresi mentre sullo schermo scorrevano le immagini relative all’attività pluriennale che Mimmo ha svolto con passione a favore della “Cultura” e non solo. La serata è stata allietata dagli attori Vittoria Giuliani, Giuseppe Ricci, Adriano Aubert e Giancarlo Brandimarte della “Ribalta Picena” che nell’occasione sono stati nominati soci onorari. La  redazione de Il Mascalzone si unisce ai complimenti e agli auguri per il premio ricevuto dal nostro Mimmo. Ad maiora!

 

 

 




Percorso agilità per bambini presso il Rifugio Paci

Ascoli Piceno, 2019-10-31 – Sono appena ultimati i lavori per la realizzazione di un percorso agilità per bambini dai 5 agli 11 anni presso il rifugio e centro di educazione ambientale “Mario Paci”.
Da oggi tutti i piccoli escursionisti e giovanissimi amanti della Montagna dei Fiori potranno usufruire di questo nuovo servizio gratuito che non ha previsto l’utilizzo di alberi, perché la struttura è completamente autoportante, ed in perfetta sintonia con il contesto naturalistico circostante.I bambini avranno così un’ulteriore opportunità per divertirsi, sempre immersi nella natura, ed aumentare le loro capacità motorie e di coordinamento.
Il percorso, totalmente in legno, prevede dei passaggi su trave fissa, pendoli oscillanti, passerella a pioli ed una piccola tirolese (teleferica).

La realizzazione della struttura rientra nell’ambito del progetto Generazione ed hanno contribuito la Provincia di Ascoli Piceno, il Comune di Ascoli Piceno, il Sezione CAI Ascoli, Regione Marche, Anci, Soc. Integra e l’impresa Biowork srl, realizzatrice della struttura.




Ultimo weekend all’insegna dell’arte di Infinito Leopardi

Recanati – Fino a domenica un viaggio sensazionale dall’epoca romantica ad oggi: daGiuseppe De Nittis, Giuseppe Pellizza da Volpedo. Fino a gennaio resta a Recanati l’opera di Michelangelo Pistoletto.

Per il Ponte di Ognissanti musei aperti e visite guidate gratuite alla mostra a Villa Colloredo Mels per i recanatesi possessori di RecanatiCard.

 

A Recanati tre giorni dedicati all’arte. Ultimo fine settimana per ammirare il secondo ciclo di mostre Infinito Leopardi: La fuggevole bellezza. Da Giuseppe De Nittis a Pellizza da Volpedo” a cura di Emanuela Angiuli e “Interminati spazi e sovrumani silenzi. Giovanni Anselmo e Michelangelo Pistoletto” a cura di Marcello Smarrelli. Con l’occasione del ponte di Ognissanti, al museo civico di Villa Colloredo Mels visite guidate alla mostre per un viaggio sensazionale nell’arte dall’epoca romantica ad oggi. Venerdì, sabato e domenica, dalle 17, visita guidata alle mostre.

“Domenica si chiude una mostra che per contenuti e forma è indubbiamente una delle più belle mai realizzate a Villa Colloredo Mels – ha detto l’assessore alle Culture Rita Soccio – Non è da tutti ospitare opere di artisti Divisionisti di primo piano come De Nittis e Pellizza da Volpedo insieme a contemporanei del calibro di Anselmo e Pistoletto. La bella notizie è che siamo riusciti a prorogare l’opera “Metro cubo d’infinito in stanza specchiante” di Pistoletto che rimarrà in mostra fino al 15 gennaio 2020. Per chi non l’avesse ancora fatto questo ponte rappresenta una bella occasione per immergersi nell’Infinito della fuggevole bellezza e interminati spazi e sovrumani silenzi”.

Dopo la fotografia di Mario Giacomelli e la poesia, con l’esposizione straordinaria del manoscritto del 1819 de L’Infinito, l’arte torna ad essere protagonista a Villa Colloredo Mels, aprendo una porta dopo l’altra verso un mondo visibile e infinito. In mostra grandi artisti, come Giuseppe De Nittis, Emile René Ménard, Plinio Nomellini, Gaetano Previati, Amedeo Bocchi, Ettore Tito, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Giovanni Anselmo e Michelangelo Pistoletto.

Orari e prenotazioni

Gli orari dei musei civici sono dal martedì alla domenica 10-13 e 15-18, l’ufficio Iat tipico.tips dalle 9-13 e 14-17. Lunedì chiusi. Per i recanatesi possessori della RecanatiCard, la carta che al costo di 3 euro annui permette sconti e agevolazioni, la visita guidata è gratuita. Prenotazione obbligatoria al numero 071 7570410 o all’email recanati@sistemamuseo.it

 

 




dall’UniUrb

Concluso a Roma l’evento del Ministero delle Finanze con lo Yunus Centre di UniUrb

# OttobreEdufin2019 – Un mese da record” anche per lo Yunus Centre dell’Università di Urbino.

Anche l’Università di Urbino fra i partner invitati a partecipare all’evento di chiusura del “Mese dell’Educazione Finanziaria 2019” organizzato dal “Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria”, che si è tenuto a Roma oggi, 31 ottobre presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Il Mese dell’Educazione Finanziaria è un’iniziativa del Comitato che promuove occasioni gratuite e di qualità, senza fini commerciali, per accrescere le conoscenze di base sulla gestione e la programmazione delle risorse finanziarie personali e familiari, con momenti di studio, riflessione, ma che anche di gioco, confronto e spettacolo sulla gestione del risparmio, e sui temi assicurativi e previdenziali.

L’Università di Urbino, attraverso lo Yunus Centre del Dipartimento di Giurisprudenza ha partecipato all’#OttobreEdufin2019 con un seminario aperto agli studenti e alla cittadinanza, organizzato in collaborazione con ICCREA e Federcasse, sul tema del “Microcredito ed educazione finanziaria”. Il seminario era inserito all’interno del Progetto “Impresa e Cultura”, sviluppato dallo Yunus Centre con la rappresentazione dell’opera lirica contemporanea “27 dollari”, ispirata alla vita del Premio Nobel Prof. Yunus, inventore del microcredito moderno. Durante il seminario ne sono stati eseguiti alcuni brani dal Direttore artistico del Progetto il soprano Felicia Bongiovanni, interprete principale dell’opera, eseguita per la prima volta in occasione della visita di Yunus a Urbino lo scorso maggio.

Nel corso dell’evento il M° Bongiovanni e la Prof. Elisabetta Righini, Direttrice dello Yunus Centre di Urbino hanno esposto ad un pubblico di operatori ed esperti del settore la filosofia del loro progetto, che attraverso iniziative culturali e artistiche, fra cui principalmente l’opera lirica, vuole promuovere occasioni di conoscenza e approfondimento su temi di carattere economico e sociale, per una promozione integrale della persona umana, nella tradizione di quell’umanesimo rinascimentale di cui Urbino è stata maestra nel mondo.

L’Universita’ di Urbino in lutto per la scomparsa di Giovanni Bogliolo, Rettore dal 2001 al 2009

Un grande dolore ha colpito l’Università di Urbino alla notizia della scomparsa del professor Giovanni Bogliolo, il Rettore che raccolse l’impegnativa eredità di Carlo Bo. Nato a Laigueglia nel 1938, giunse a Urbino nel 1968 per insegnare Lingua e Letteratura Francese. Per affinità di docenza ma anche per vicinanza affettiva, fu sempre accanto a Bo fin dai tormentati momenti della contestazione studentesca e attraversò con lui le alterne vicende dell’Università. Toccò a Bogliolo, eletto Rettore nel 2001, affrontare il difficile dibattito anche politico verso la statalizzazione, esteso inevitabilmente in città a chi vi si opponeva strenuamente senza considerare l’ormai improbo confronto con gli atenei statali. Fu lui a promuovere ripetutamente incontri pubblici, aperti a studenti, docenti, sindacati e cittadini per giungere a una soluzione condivisa che infine arrivò a rilanciare l’Ateneo verso l’attuale solidità.

Il Professor Giovanni Bogliolo ha raccolto una difficile eredità: quella di succedere a Carlo Bo” dichiara il rettore Vilberto Stocchi.”Durante gli anni del suo rettorato ha vissuto momenti difficili, soprattutto quando è stato avviato il processo di statalizzazione del nostro Ateneo. A questo gravoso impegno egli ha dedicato tutte le sue energie offrendo un contributo importante alla realizzazione di un Progetto che di fatto ha reso la nostra Università più solida e in grado di meglio competere a livello nazionale e internazionale. Per questo l’Ateneo gli è profondamente grato. Rinnovo alla famiglia, e in particolare al Professor Alessandro Bogliolo, i sensi del nostro unanime cordoglio per questa grave perdita”.

Commosso il professor Mauro Magnani che fu accanto a Bogliolo durante gli anni del mandato rettorale nel ruolo di Prorettore Vicario: “Con immensa tristezza mi associo al dolore dei familiari e di tutto l’ateneo ricordando l’amicizia profonda che ci ha legato in un periodo fondamentalmente per il destino del nostro ateneo con la gestione di una crisi finanziaria profonda e infine il raggiungimento dell’ingresso dell’ateneo tra le Universita statali del nostro paese. La sua passione per la traduzione che ha mantenuta viva fino agli ultimi istanti della sua vita, la sua dedizione al nostro ateneo, e la generosità che lo ha portato a superare innumerevoli difficoltà resteranno per sempre nel mio cuore e saranno per tutti noi un esempio da ricordare”.

L’avevo sentito non più tardi di una settimana fa” dichiara Stefano Pivato che nel 2009 successe a Bogliolo quale Rettore. “Mi è stato richiesto di collaborare al rilancio di una casa editrice storica come la Vallecchi, così gli avevo chiesto se se la sentiva di curare il carteggio che Carlo Bo, consulente della casa editrice, aveva intrattenuto  con Vallecchi.  Aveva accettato la proposta. Con Bogliolo l’Università di Urbino iniziò a entrare in quel percorso che la condusse alla «democrazia» dopo mezzo secolo di rettorato di Carlo Bo.  Si è trattato di un processo non facile, spesso caratterizzato da scontri fra le varie Facoltà (allora non esistevano a Urbino i dipartimenti) e le varie personalità. Quel processo, durato anni, ha avuto il suo sbocco nell’inizio della statalizzazione che si sarebbe conclusa nel 2012”.

Autore di numerosi saggi, tra i quali il fortunato “Giovanna d’Arco” (Rizzoli, 1986) e decine di traduzioni che gli valsero nel 1991 il Premio “Grinzane Cavour”, Bogliolo curò le edizioni dei Meridiani di Zola, Flaubert e Proust e il fortunato Giovanna d’Arco (Rizzoli, 1986). I funerali si terranno sabato 2 novembre alle 11,15 nella Chiesa di san Domenico. Camera ardente aperta presso l’abitazione in Via del Fiancale, 15.

 




OrientaMarche “Giovani e lavoro” fa tappa ad Acqualagna

ORIENTAMARCHE FA TAPPA AD ACQUALAGNA: Assessore Bravi ai ragazzi: ”Informatevi, scegliete, cogliete opportunità”

“L’ingegno è vedere possibilità dove altri non ne vedono”. Con un aforisma del fondatore dell’Eni  Enrico Mattei l’assessore all’Istruzione, alla Formazione e al lavoro Loretta Bravi questa mattina ha aperto i lavori  dell’incontro territoriale di Orientamarche “Giovani e lavoro: imprenditorialità e soft skills vincenti – ricordando Enrico Mattei” che si è svolto proprio ad Acqualagna, paese natale dell’illustre imprenditore.

”Per soft skills – ha detto l’assessore – si intendono autonomia, fiducia in se stessi, adattabilità, flessibilità, capacità di resistenza allo stress, capacità di programmare, di lavorare in gruppo, di leadership, di intraprendenza, di comunicazione. Non si parla quindi di competenze tecniche specifiche, ma di aspetti che implicano una costruzione dell’individuo. In che modo li si acquisiscono? Non sono doni di natura, ma implicano una motivazione, un lavoro sulla persona ed un accompagnamento adulto, oltre alla giusta informazione per percorrere le  strade più adatte. E’ importante quindi informarsi, scegliere e cogliere delle opportunità come è possibile fare qui ad  Acqualagna, paese in questi giorni in festa, che ha dato i natali ad un uomo, Enrico Mattei, la cui storia può essere di ispirazione per tanti giovani. Di umili origini, è diventato un imprenditore di grande  impegno sociale e politico, ha lottato contro i colonialismi economici e nel ventennio post bellico ha contribuito al passaggio dell’Italia da Paese agricolo a potenza industriale.  Oggi grazie a questo incontro, che stiamo portando capillarmente in tutte le Marche, i ragazzi con interventi brevi ed esperienze in campo hanno la possibilità di avere un quadro generale delle possibilità offerte dall’istruzione, della formazione e dal lavoro per orientarsi a studiare o a lavorare. Sono due percorsi alla pari che implicano entrambi grande motivazione e scrupolosa preparazione. Lo scopo è mettere questi giovani di fronte alla realtà di quello che è richiesto oggi dal mondo del lavoro”.

Il prossimo incontro territoriale di Orientamarche è previsto per il 14 novembre a Jesi con i Maestri del Lavoro ma gli appuntamenti continueranno fino ad aprile 2020. Il consueto evento regionale con laboratori didattici e spazi espositivi al Palaprometeo Estra “Liano Rossini” di Ancona che ogni anno coinvolge migliaia di studenti si terrà invece a metà dicembre. 

 

In allegato il programma

SCUOLE COINVOLTE

 

Istituto Superiore “G.Celli” – Cagli e Piobbico

  • Istituto Alberghiero (Piobbico)
  • Istituto Professionale Industriale e Artigianale (Cagli)
  • Istituto Tecnico Commerciale (Cagli)

Istituto Superiore Omnicomprensivo “Montefeltro” – Sassocorvaro

  • Istituto Tecnico settore economico
  • Istituto Professionale settore Industria Artigianato
  • Istituto Professionale settore servizi
  • Liceo Scientifico nuovo ordinamento
  • Liceo Scientifico scienze applicate

Istituto Superiore Omnicomprensivo “Della Rovere” – Urbania

  • Istituto Professionale
  • Istituto Tecnico

AZIENDE COINVOLTE

 

Digit S.r.l. è una società nata come spin-off dell’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, fondata a marzo 2019 da un gruppo di docenti e laureati dell’Ateneo. La società ha per oggetto lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione 4di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico, e, in via prevalente, lo sviluppo e la gestione di piattaforme digitali sostenibili che abilitino processi di innovazione sociale partecipativa coinvolgendo i cittadini (SEDE: Urbino).

La Bartoli & Sassetti S.a.s. nasce negli anni 90 quando Roberto e Valter, con a disposizione poco più del proprio ingegno e della propria volontà, decidono di iniziare la loro avventura. La società si pone come obiettivo quello di lavorare il legno con cura e con passione artigianale per realizzare pezzi unici, su misura e nel rispetto dei desideri del cliente. L’azienda progetta e realizza mobili arredi, cucine, salotti, bagni e armadi (SEDE: Acqualagna).

La T&C S.r.l. nasce dalla dedizione, dall’energia e dall’impegno di portare avanti un’unica e vera passione: quella per il “Tartufo”. La società offre una gamma di prodotti veramente ampia, dai tartufi freschi alle creme a base di tartufo. Questo per assecondare tutta la creatività e consentire di utilizzare il tartufo in ogni singolo piatto. Oltre a dedicarsi ad una linea specifica per i negozi, ha deciso di rivolgersi anche al mondo della ristorazione e catering con una linea interamente dedicata (SEDE: Acqualagna).

Manifatture Tessili Italiane S.r.l.  L’azienda opera nel settore dell’abbigliamento dal 1971, producendo capi di abbigliamento di elevata qualità ed eleganza. In particolare, essa è specializzata nella realizzazione di capi di alta moda destinati ad un segmento di mercato medio-alto. Il personale altamente qualificato ed i macchinari di ultima generazione garantiscono l’ottima qualità dei capi interamente “made in Italy” e permettono la realizzazione di innumerevoli modelli, in qualsiasi tipo di tessuto (SEDE: Acqualagna).




da Grottammare

 

“Fiori notturni” recital per il giorno di Ognissanti

Declamazione di versi di Giovanni Pascoli interpretata dal “Premio Trilussa” Sergio Soldani

 

In occasione della Festa di Ognissanti, la Sala consiliare del palazzo municipale ospita domani pomeriggio – venerdì 1 novembre, ore 18.30 – un recital poetico dedicato a Giovanni Pascoli.

“Fiori notturni” è il titolo dello spettacolo che vedrà protagonista il poeta Sergio Soldani (interpretazione e declamazione), accompagnato da una piccola orchestra di fiati composta da Pierpaolo Ottavi (oboe), Giuseppe Paci (clarinetto), Martino Torquati (corno), Davide Aquino (fagotto).

Sangiorgese d’adozione, nel 2019 Sergio Soldani (Roma, 1959) ha ricevuto il ‘Premio Trilussa’, riconoscimento nazionale destinato a valorizzare autori e artisti emergenti in vari campi della poesia, della letteratura, del teatro, della comicità, dello spettacolo e delle arti visive.

Le sue occupazioni lavorative sono state sempre legate al mondo professionale dello spettacolo e della composizione letteraria (ha pubblicato venti volumi di poesia e narrativa, alcuni tradotti in inglese e spagnolo), della pedagogia teatrale e della scrittura creativa.

31.10.2019

Assegno di cura per gli anziani, avviso in corso

Per favorire la permanenza o il ritorno in famiglia di chi non è autosufficiente

E’ in corso un nuovo avviso per richiedere l’assegno di cura per anziani non autosufficienti, lo strumento di sostegno economico che tutela il diritto delle persone di vivere nella propria casa e/o con i propri cari, favorendo il sistema delle cure domiciliari. Le domande scadono lunedì 11 novembre.

Il contributo è destinato sia a chi vive solo, sia a chi vive in un nucleo familiare. I requisiti di accesso sono i seguenti: aver compiuto 65 anni di età alla data di scadenza dell’avviso; essere dichiarati non autosufficienti con certificazione di invalidità civile pari al 100% e usufruire di indennità di accompagnamento; essere residente in uno dei comuni dell’Ambito territoriale sociale 21; beneficiare di interventi assistenziali presso il proprio o altro domicilio privato secondo le modalità verificate dall’ATS di riferimento.

I richiedenti ammessi andranno a formare una graduatoria provvisoria in base ai valori ISEE risultanti dalle domande pervenute. A ciò, seguirà la fase della valutazione complessiva dei bisogni assistenziali del richiedente, previa visita domiciliare, per verificare la sussistenza delle condizioni di accesso al contributo. L’entità dell’assegno di cura è di 200 € mensili, da erogare con cadenza quadrimestrale.

Gli interessati potranno richiedere maggiori informazioni sulla compilazione e l’invio della domanda, il testo integrale dell’avviso e i modelli di domanda al personale dell’ufficio Servizi sociali (I piano palazzo municipale – lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 9.30 alle 12.30; martedì dalle 15.30 alle 17.30), o presso il distretto sanitario di San Benedetto del Tronto (via Romagna, 7 – nei giorni di martedì e venerdì dalle 9 alle 13).

La presentazione delle domande va fatta tassativamente al Protocollo del Comune di San Benedetto del Tronto – Viale De Gasperi n. 124 San Benedetto del Tronto – Comune capofila dell’Ambito Territoriale Sociale 21.

31.10.2019

 

 




dalla Città

Ecosportello presso la delegazione di Porto d’Ascoli

 

L’Amministrazione comunale, come  programmato in occasione dell’apertura dell’Ecosportello presso la sede centrale del Comune avvenuta nel giugno 2017, ha mantenuto l’impegno di aprire un ulteriore Ecosportello presso la delegazione di Porto d’Ascoli per andare incontro alle esigenze dei cittadini della zona sud della Città.

Dunque da oggi 31 ottobre 2019, al primo piano della delegazione comunale di Porto d’Ascoli, è attivo il servizio attraverso cui Picenambiente sarà a disposizione dei cittadini tutti i giovedì dalle 9 alle 12,30 per fornire informazioni sui servizi di raccolta dei rifiuti (modalità di conferimento, orari, tipi di materiale oggetto di raccolta), ricevere segnalazioni e proposte ma anche assegnare o sostituire contenitori e per la consegna dei sacchi per la raccolta differenziata. A titolo sperimentale, l’EcoSportello fornisce inoltre gratuitamente sacchetti per raccogliere le deiezioni canine secondo una periodicità stabilita in base al consumo stimato.

Ringraziamo il consigliere  Marzonetti per l’interessamento, ma è doveroso  precisare che tale iniziativa era già stata programmata da tempo e che gli uffici preposti si erano attivati  da tempo per il raggiungimento di tale obiettivo.

L’assessore all’ambiente

Andrea Traini

La consigliera comunale

Mariadele Girolami

Nuova ordinanza per disciplinare l’uso di forni e camini

Il Sindaco ha firmato l’ordinanza che, nel rispetto delle nuove prescrizioni impartite dalla Regione Marche, modifica il procedente provvedimento in materia di contenimento dell’inquinamento atmosferico. L’ordinanza entra in vigore il primo novembre prossimo e sarà valida fino al 15 aprile 2020 per riprendere il 1° novembre di ogni anno con scadenza 15 aprile dell’anno successivo.

L’ordinanza vieta tutti i giorni (e non soltanto in quelli feriali, com’era previsto nel precedente provvedimento) l’accensione degli impianti a biomassa solida (legna, cippato, pellet, carbonella, etc.), inclusi i caminetti tradizionali aperti e quelli moderni chiusi, nonché di quelli a carbone fossile, utilizzati per il riscaldamento degli ambienti interni o solo per la produzione di acqua sanitaria. Fanno eccezione gli impianti che abbiano una classe di qualità superiore alle 3 stelle, cioè producano emissioni inferiori a quelle stabilite dalla tabella inserita nell’ordinanza, e le unità immobiliari in cui non ci sono altri tipi di riscaldamento, autonomo o centralizzato.

Per le attività produttive di panificazione e ristorazione, é vietato utilizzare la combustione di biomasse legnose per la cottura dei cibi, in apparecchiature varie, salvo che tali apparecchiature siano dotate di idonei sistemi di abbattimento delle polveri sottili nei fumi, realizzati secondo le migliori tecnologie disponibili.

Il testo integrale dell’ordinanza

San Benedetto del Tronto, 31-10-2019

 

 

Nuovo collettore fognario a Marina di Sotto, interessato viale dello Sport

Gli importanti lavori di realizzazione di un collettore acque bianche a servizio del quartiere Marina di Sotto che la ditta “Tecnobuilding srl” sta eseguendo per conto della CIIP stanno per interessare viale dello Sport, in particolare la carreggiata che porta verso sud.

La Polizia Municipale ha infatti disposto, a partire da lunedì 4 novembre e fino al 7 dicembre, il divieto di transito in viale dello Sport, direzione di marcia nord-sud, nel tratto tra Via del Palladio e Via del Caravaggio.

Il percorso alternativo prevede che, giunto alla rotatoria Martiri di Nassirya, il traffico sia deviato in via Togliatti, quindi in via del Caravaggio per reimmettersi in viale dello Sport. Il transito diretto verso nord sarà deviato sulla corsia ovest a causa dell’occupazione della corsia est da parte del cantiere.

Ovviamente apposita segnaletica sarà apposta in tutta l’area.

San Benedetto del Tronto, 31-10-2019

 




Basket in carrozzina, si è alzato il sipario sui Campioni d’Italia in carica

  1. Stefano-Avis: presentata la squadra

Porto Potenza Picena, 2019-10-31 – Lei, la splendida Coppa consegnata ai vincitori dello scudetto, a troneggiare in mezzo al rettangolo di gioco del PalaPrincipi.

Tutt’attorno i giocatori, il coach, lo staff tecnico, le massime autorità nazionali e comunali e gli imprescindibili sponsor. Sugli spalti i colorati e gioiosi ragazzini dell’Istituto Comprensivo “Raffaello Sanzio” di Porto Potenza Picena.

E’ così andata in scena stamane la presentazione ufficiale alle autorità, agli sponsor, alla stampa ed ai cittadini, della squadra della S. Stefano – Avis, CAMPIONE D’ITALIA in carica, alle porte dell’ennesima  stagione nel gotha del basket in carrozzina italiano.

Per la S. Stefano-Avis l’appuntamento agonistico con l’inizio del nuovo campionato sarà il prossimo 9 novembre quando, al PalaPrincipi alle ore 17, ci sarà la palla a due tra i portopotentini e Bergamo.

“Un grande in bocca al lupo alla squadra  – ha detto il Presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli – che è stata capace di regalarci grandissime emozioni e che, per le sue grandi capacità, per la sua determinazione e coesione, non deve temere nessuno. Oggi non potevamo non essere qui con i tifosi scatenati che sono di buon auspicio e per rimarcare come lo sport possa davvero essere strumento per superare le barriere”.

“Lo Scudetto dello scorso anno – ha sottolineato Mario Ferraresi, Presidente della S. Stefano Sport – è stato come la realizzazione di un sogno. Abbiamo fatto qualcosa davvero di bellissimo ma, visto che l’appetito vien mangiando, quest’anno vogliamo difendere con le unghie e con i denti questa bellissima Coppa. Un ringraziamento particolare va ai nostri sponsor, senza i quali nulla di tutto questo sarebbe possibile”.

“Per noi siete un orgoglio – ha detto il Sindaco di Potenza Picena, Noemi Tartabini – da 40 anni portate il nome di questo territorio e del nostro Comune in tutta Italia e in Europa. Da quest’anno addirittura come Campioni d’Italia. Complimenti e in bocca al lupo”.

“Conosco questa Società Sportiva da una vita – ha detto Luca Savoiardi, Presidente del Comitato Paralimpico Marche – e da sempre è sinonimo di serietà, professionalità, impegno, sacrificio,, lavoro, tutto finalizzato a consentire di praticare sport ai tantissimi ragazzi che hanno indossato questa maglia”.

Alla presentazione ufficiale della squadra erano presenti anche i main sponsor, Santo Stefano Riabilitazione con Lorenzo Buldrini, e Avis Marche e Macerata, con Massimo Lauri e Silvano Gironacci.

Caldissimi gli spalti grazie alla bella e festosa presenza delle scuole, con l’Istituto comprensivo Raffaello Sanzio di Porto Potenza partner della S.Stefano Sport per uno splendido progetto  di inclusione e sensibilizzazione.

La rosa ed i nuovi arrivi

 

La S. Stefano ha confermato gran parte della squadra dello scorso anno, con Tanghe, Ruiz, Bedzeti, Ghione, Giaretti, Schiera, Saaid, Feltrin, Biondi, Bianchi, ai quali si sono quest’anno aggiunti lo statunitense Tommie Lee Gray e l’Inglese Harry Blith.

In uscita, rispetto al roster della scorsa stagione, il francese Sofyane Mehiaoui e Alessandro Boccacci.

Il coach ha distribuito “le deleghe” e, di comune accordo, deciso quest’anno per il doppio Capitano: ad Enrico Ghione  Capitano del primo storico Scudetto, si aggiungerà, infatti, anche Sabri Bedzeti.

Un riconoscimento al macedone naturalizzato italiano e “portopotentino d’adozione” che in questi anni è molto cresciuto sotto tutti i punti di vista, in campo e fuori dal campo.

Il tridente si completerà quest’anno con una terza figura di riferimento per i giocatori, quel Dimitri Tanghe anche quest’anno tra le fila della S. Stefano – Avis, leader storico della squadra e “chioccia” per tutti gli altri.




Nuovo primario della Pneumologia in Av 5 è il Dr. Vittorio D’Emilio

PRESENTAZIONE DIRETTORE UOC “Malattie dell’Apparato Respiratorio” (Pneumologia) – DR. Vittorio D’Emilio

Ascoli Piceno, 2019-10-31 – La Direzione di AV5 con determina n. 1259 del 29.10.2019 ha conferito al Dott. Vittorio D’Emilio, primo classificato a seguito di procedura concorsuale, l’incarico quinquennale di Direttore Medico della Struttura Complessa di “Malattie dell’Apparato Respiratorio” presso l’Area Vasta 5.

Alla determina di assegnazione seguirà la sottoscrizione del formale contratto individuale di lavoro.

La Pneumologia di Ascoli Piceno offre un servizio per la diagnostica e la terapia di gran parte delle patologie respiratorie acute e croniche.

Il Reparto è composto da 20 posti letto di cui 4 di terapia subintensiva e 2 dedicati ai casi di sospetta o accertata patologia tubercolare.

E’ disponibile un ambulatorio divisionale tre volte la settimana per la presa in carico ed il follow-up del paziente con patologia respiratoria; inoltre, esistono ambulatori dedicati alle pneumopatie infiltrative diffuse e all’asma grave.

In particolare, la Pneumologia di Ascoli Piceno risulta essere centro prescrittore per i farmaci utilizzati nella cura della fibrosi polmonare idiopatica e partecipa, insieme ad altri centri a livello nazione, al Registro del paziente con asma grave.

Infine, l’attività di Pneumologia Interventistica vanta apparecchiature all’avanguardia per la diagnostica avanzata delle patologie polmonare (infettiva, tumorale, fibrosante).

La scelta del nuovo Direttore, da anni in servizio presso la Pneumologia dell’AV5, rappresenta un riconoscimento ed un impegno di sviluppo per il modello operativo, da anni teorizzato e praticato dall’intera equipe.

La Direzione di Area Vasta 5, consapevole dell’impegno professionale richiesto e profuso da tutti gli operatori per garantire qualità ed innovazione nel campo delle Malattie dell’ Apparato Respiratorio, metterà in campo tutti gli strumenti atti a migliorare l’efficacia e l’efficienza in tale settore .

Sintesi Curriculum

Istruzione e titoli:

  • Diploma di scuola media superiore: Liceo Scientifico “L.Da Vinci” Pescara (1993) con voto 54/60

  • Laurea in Medicina e Chirurgia, Università “G.D’Annunzio”, Chieti (2000) con 110/110 e lode

  • Abilitazione all’esercizio della professione di Medico-Chirurgo in data 30/06/2001 presso l’Università di Chieti

  • Specializzazione in Malattie dell’Apparato Respiratorio, Università di Ferrara (2004) con voto 50/50 e lode

  • Responsabile di Struttura Semplice “Pneumologia Oncologica” nell’ambito dell’UOC Malattie dell’Apparato Respiratorio- Dipartimento Area Medica dell’Area Vasta n.5 dal giorno 01/08/2017

  • Incarico di Sostituzione di Direttore Medico della Struttura Complessa “Malattie dell’Apparato Respiratorio” P.O.U. Area Vasta n.5, ex art. 18 CCNL Area Dirigenza Medica Veterinaria vigente

  • Corso di Perfezionamento in Ecocardiografia a.a. 2004/2005 (Università G.D’Annunzio-Chieti)

  • Corso di Perfezionamento in Management delle Organizzazioni sanitarie a rete- ? livello a.a. 2017-2018- Università Politecnica delle Marche- Facoltà di Economia G.Fuà

  • Iscritto al Master Universitario di ?? livello per l’anno a.a. 2018/19 “Pneumologia Interventistica”

  • TUTOR per l’Attività Formativa Professionalizzante degli Studenti del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia per l’Anno Accademico 2018/19-Università Politecnica delle Marche- Facoltà di Medicina e Chirurgia; Materia: Pneumologia

Attività lavorativa:

  • Servizio di Continuità Assistenziale e di Guardia Medica Turistica (Pescara-Montesilvano)

Dal 01/08/2003 al 31/08/2003 presso l’ASL di Pescara

  • Incarico di Guardia Medica presso la Casa di Cura Privata “G. Spatocco”- Chieti dal 12/01/2004 al 20/02/2005

  • Incarico a tempo determinato con qualifica di Dirigente Medico di ? livello di Malattie dell’Apparato Respiratorio presso l’UOC di Pneumologia di Ascoli Piceno (ASUR 13) dal 22/02/2005 al 21/11/2005

  • Incarico a tempo indeterminato con qualifica di Dirigente Medico di ? livello di Malattie dell’Apparato Respiratorio presso l’UOC di Pneumologia di Ascoli Piceno (ASUR 13) dal

28/11/2005

  • Iscrizione a Società Scientifiche Nazionali ed Internazionali: SIP (Società Italiana di Pneumologia)- FIP (Federazione Italiana della Pneumologia), AIOT (Associazione Italiana Oncologia Toracica), ERS (European Respiratory Society)