Da Grottammare

Da Grottammare

Olive pubbliche, parte la raccolta

I 9 affidatari dovranno regalare un litro di olio ciascuno alle scuole cittadine.

E’ in partenza la raccolta delle olive degli alberi pubblici cittadini. L’assegnazione delle piante idonee alla raccolta è avvenuta nei giorni scorsi, negli uffici del servizio Ambiente: i 201 alberi di ulivo sono stati suddivisi tra le 9 persone che avevano fatto richiesta al Comune e ad ognuno di esse è stato concesso un lotto da 22 piante*.

A prescindere dall’esito della raccolta e dalla quantità di olio prodotto, gli assegnatari hanno l’obbligo di consegnare a titolo gratuito un litro di olio ciascuno alle scuole di Grottammare.

Le piante si trovano nei più grandi parchi della città (Parco della Madonnina, Parco I Maggio, Bosco dell’Allegria, Parco Bau), ma anche in più piccoli spazi verdi di quartiere.

Gli assegnatari provvederanno, oltre alla raccolta dei frutti, anche alla potatura degli alberi. Si tratta di un obbligo previsto nel documento di concessione da rispettare entro il 30 aprile 2020, pena l’esclusione dall’assegnazione il prossimo anno.

La raccolta delle olive pubbliche è una iniziativa annuale promossa a partire dal 2013, per rispondere alle richieste di alcuni cittadini interessati. Le piante censite vengono suddivise in lotti, in base al numero dei richiedenti. Gli ulivi sono concessi a titolo gratuito.

Secondo il disciplinare tecnico comportamentale che regola l’iniziativa, l’attività di raccolta deve essere effettuata personalmente dal titolare della concessione, o al più, con l’ausilio dei soggetti indicati nell’istanza di assegnazione. L’assegnatario può svolgere esclusivamente le attività strettamente finalizzate alla raccolta dei frutti e alla successiva potatura degli alberi, comprensiva del corretto smaltimento dei relativi residui.

Il raccolto deve essere destinato al solo consumo personale. La violazione di tale obbligo comporta il diritto del Comune a richiedere il corrispettivo eventualmente ottenuto dalla commercializzazione delle olive o dell’olio da esse ricavato. La somma recuperata sarà destinata a fini sociali.

*Le 3 rimanenti sono state distribuite ai primi tre richiedenti, secondo il criterio della data di presentazione della domanda al Protocollo del Comune.

11.10.2019

“La domenica nel borgo” guidati dai ragazzi

In collaborazione con i Borghi più belli d’Italia, visite dalle 10 alle 12.30 nel vecchio incasato
Domenica prossima, 13 ottobre, si terrà a Grottammare  “La Domenica nel Borgo", un evento nazionale
promosso dal Club I Borghi più Belli d’Italia, di cui l'anno scorso si è tenuta la prima edizione.
L’iniziativa prevede la possibilità di visitare i monumenti, le chiese e le piazze del Vecchio Incasato, nel
corso della mattinata, avvalendosi di guide d’eccezione: gli studenti dell’Istituto Comprensivo G.
Leopardi di Grottammare che svolgeranno il ruolo di  "ciceroni per un giorno".
Saranno i ragazzi, infatti,   ad accompagnare i visitatori alla scoperta delle bellezze del borgo. Le guide
Marta Marini, Giorgia Boccanera della classe 3^ C, Aurora Capretti, Luca Franco e Martina Quinzi della
classe 3^ D, sono state preparate dalle docenti Fabiola Delfino e Elisabetta Gricinella. I giovani
“ciceroni” saranno riconoscibili dalle magliette e dai cappellini prodotti per l’occasione.
“Sarà un appuntamento dal valore simbolico – dichiara il Sindaco Enrico Piergallini – Ai ragazzi, in quel
giorno, saranno affidati la custodia e il racconto delle nostre bellezze. E’ un modo per iniziare a
prendersene cura, perché a loro sarà affidata la persistenza della nostra memoria storica e artistica nel futuro”.
La visita guidata partirà alle ore 10 da Piazza Peretti. L’itinerario prevede soste al Largo di Porta
Maggiore e al Teatro dell’Arancio, alle chiese di San Giovanni e Santa Lucia e i Musei Torrione della
Battaglia, Il Tarpato  e Sistino.

11.10.2019

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com