Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 09:58 di Lun 16 Dic 2019

da Macerata

di | in: Cronaca e Attualità

image_pdfimage_print

lunedì 21 ottobre 2019

Trekking Urbano XVI edizione “La Grande Lentezza- Tutto il bello che”

Il 31 ottobre e il 1 novembre sette itinerari guidati gratuiti che si snodano in città su temi specifici: negozi storici, parchi,enogastronia, bambini,“paura”, bici, scuola

Il “turismo lento” è il tema della XVI edizione del Trekking Urbano promosso dal Comune di Siena. La lentezza del muoversi e della scoperta dei luoghi da visitare consente una declinazione più articolata e più ad ampio raggio del Trekking Urbano che l’Amministrazione Comunale di Macerata, in accordo con gli enti, le associazioni e le imprese culturali del territorio ha voluto organizzare dando risalto alla rete degli itinerari tematici che attraversano la città. L’idea di base de “La Grande Lentezza, Tutto il Bello che c’è”, questo il tema dell’iniziativa a Macerata, è che i primi turisti siano i cittadini che sanno scegliere la lentezza e che guardano la città con occhi attenti scoprendo la cultura e i luoghi in cui vivono.

Macerata abbraccia l’iniziativa, che quest’anno vede coinvolte 48 città di tutta Italia, con una proposta nuova: non più un tour unico, come negli anni precedenti (Macerata aderisce dal 2006), ma ben sette itinerari che si snodano in diverse zone dell’area urbana e secondo temi specifici.

Con il trekking urbano la città ci sorprende con i suoi lati nascosti da gustare con lentezza – commenta l’assessore alla Cultura e al Turismo Stefania Monteverde – Quest’anno abbiamo messo in campo sette esperienze diverse per godere con il turismo slow, grazie alla collaborazione con le guide turistiche, le associazioni e le scuole. I primi testimoni della nostra bellezza sono i cittadini che costruiscono l’accoglienza gentile e calorosa verso i visitatori che vengono a conoscere il nostro territorio”.

Infatti con la collaborazione delle associazioni, delle scuole, dei blogger, delle imprese e dei cittadini si esploreranno musei, negozi storici, parchi, percorsi ciclabili, itinerari dedicati ai bambini,al verde urbano,ai quartieri e alle frazioni, al relax e all’enogastronomia.

Quindici fa andai a Siena e scoprii la meraviglia del Trekking urbano”, racconta l’assessore allo Sport Alferio Canesin cui si deve l’importazione del format in città – Mi ricordo che facevano dei tour su cose impensabili che fanno parte della vita di tutti i giorni ma a cui non si fa caso perché non ci si ferma ad osservarle. Allora ho pensato: perché non farlo anche a Macerata? La città ha risposto bene da subito e oggi, vedendo tutte queste persone e associazioni aderenti sono convinto che l’iniziativa possa e debba andare avanti”.

Tra i percorsi individuati ci sono: il tour dei parchi urbani, quello dei negozi storici, il tour“Tipico”attraverso i siti culturali con una tappa dedicata al gusto, le passeggiate per i bambini, la valorizzazione della storia e dei siti di interesse in bici, il tour “da paura”, insolita passeggiata nei quartieri di Santa Croce, Villa Ficana e Montalbano e la simulazione dell’accoglienza turistica con la partecipazione dei bambini delle scuole. (cr)

La rete dei percorsi per il Trekking urbano 2019 a Macerata

1. IL TOUR DEI PARCHI. L’associazione Nordic Walking Green organizzerà il tour del grande anello verde urbano attraverso i parchi Giardini Diaz, Fontescodella e Bosco Urbano di Collevario. Ritorno in autobus o a piedi.
Partenza 1 novembre h 9,00 dai Giardini Diaz
Lunghezza: 6 km
Difficoltà: facile
Tempo: 1,30 h

2. IL TOUR DEI NEGOZI STORICI. Il gruppo “GUIDE DELLE MARCHE” associato ANGT (Associazione Nazionale Guide Turistiche) organizzerà un itinerario attraverso le attività storiche della città. Il percorso toccherà l’Alimentari ex Speranza, l’Emporio Angeletti, la libreria Catap, Casa Picciola, l’Osteria dei fiori, l’ex
Grand Hotel Italia e il negozio Travaglini con i relativi sotterranei.
Partenze: 31 ottobre h15,30 – h16,00/ 1 novembre h 10,30 – h11,00 – h 15,30 – h 16,00 dalla “Lumaca” di Piazza Mazzini
Lunghezza: 1,5 km
Difficoltà: facile
Tempo: 1,30 h
Info e prenotazioni: info@guidedellemarche.com cell.347/1760893
3. IL TOUR TIPICO. L’Ati
Food Trek e Macerata Culture propongono un percorso tra i luoghi museali con prospettiva rinnovata per raccontare la città attraverso la storia della gastronomia a cura del Prof. Diego Poli e del giornalista Ugo Bellesi dell’Accademia della Cucina Italiana. Ogni epoca ha fissato consuetudini e ricette, oggi considerate tradizionali, di cui non sempre siamo consapevoli; tra cucina delle classi nobili, manifesto futurista e alimentazione dei quartieri popolari, l’itinerario con partenza da Tipico.Tips in piazza della Libertà, farà tappa al Teatro Lauro Rossi, al Palazzo Buonaccorsi e all’ Arena Sferisterio, dove a conclusione del trekking sarà offerta una degustazione di prodotti tipici del territorio a tutti i partecipanti.
Partenze: 31 ottobre h 17,00 e 1 novembre h 17,00 da Tipico.Tips (piazza della Libertà)
Lunghezza: 1,5 km
Difficoltà: facile
Tempo: 1,30 h
Prenotazione obbligatoria chiamando il n. 0733/060279 o info@macerataculture.it
4. IL TOUR DEI BAMBINI. Passeggiata del brivido nel centro storico di Macerata. Itinerario interattivo dedicato ai bambini (0-12 anni), alla scoperta dei luoghi misteriosi della città. Un itinerario che i bambini, anche con l’aiuto dei genitori, potranno seguire con una mappa, tra quiz e prove da superare. Alla guida ci saranno le blogger
Silvia Alessandrini Calisti (mammemarchigiane.it) ed Erika Mariniello (siparteconerika.com). Il tour terminerà in biblioteca con l’evento “Le Marche e la magia delle parole”curato da Giaconi Editore. Sarà aperto a bambini da 0 a 12, e ideale a partire dai 6-7 anni. I bambini più piccoli possono seguire il percorso solo in compagnia dei genitori. Il tour che toccherà piazza Strambi, via Lauro Rossi, piazza Mazzini, la torretta del Boia in via dei Sibillini, Porta Montana, per finire alla Biblioteca Mozzi Borgetti non prevede barriere architettoniche, tranne una scalinata ma con strada alternativa utilizzando l’ascensore.
Partenza: 31 ottobre h 16,30 dalla Torre dei Tempi (piazza della Libertà)
Lunghezza: 1,5 km
Difficoltà: facile
Tempo: 2h
Prenotazione obbligatoria entro il 28 ottobre ai numeri 3483176783 (Erika) e 3493726757 (Silvia).
5. TOUR DAL FIUME ALLA STORIA. Giro in bici lungo le sponde del fiume Potenza e poi visita guidata alle rovine di Helvia Recina a cura dell’
associazione Ciclo Stile.
Partenza: 1 novembre h 9,30 dal parcheggio della scuola Anna Frank di Villa Potenza
Lunghezza: 1 km
Difficoltà: facile
Tempo: 1h – Info: 3343068027 – Fb: Ciclo Stile

6. UN TOUR DA PAURA. Un’ insolita passeggiata nei quartieri S. Croce – Villa Ficana – Montalbano alla scoperta di luoghi storici e racconti della cultura popolare locale fatta di aneddoti, curiosità e leggende. L’ itinerario, a cura di Ecomuseo delle Case di Terra Villa Ficana, sarà animato dai volontari del Servizio Civile Nazionale e del Servizio Volontario Europeo. Tappe all’ex manicomio, al Borgo di Villa Ficana e al Parco di Villa Lauri.
Partenza: 31 ottobre h18,00 (ritrovo alle 17,45) dal piazzale della Chiesa di Santa Croce
Lunghezza: 1,8 km
Difficoltà: facile
Tempo: 1,30 h
Prenotazione obbligatoria entro il 28 ottobre n. 0733/470761, o museovillaficana@gmail.com o WhatsApp al numero 320/7127847 (indicare nome e cognome, recapito telefonico e numero dei partecipanti) Il tour è consigliato ad un pubblico adulto (16+). La visita non sarà effettuata in caso di forte maltempo
7. A SCUOLA DI TURISMO. In collaborazione con la
scuola primaria Convitto Nazionale G. Leopardi. Dopo una lezione a scuola con un esperto i bambini progetteranno un percorso, realizzeranno piccole mappe e simuleranno l’accoglienza turistica nel quartiere della propria scuola. Si parte dal Convitto di Piazza Marconi quindi una visita al monumento ai caduti della seconda guerra mondiale in via Piave e all’Opera di Silvio Craia davanti alla Chiesa Santa Madre di Dio e rientro alla scuola primaria annessa al Convitto di via Capuzi.
Partenza: 31 ottobre, h 8,30 Convitto (Piazza Marconi)
Lunghezza: 1 km
Difficoltà: molto facile
Tempo: 1h
Info: turismo@comune.macerata.it, 0733/256297


2 lunedì 21 ottobre 2019

A Boldrini il Premio Mugellini alla carriera. Aperte le iscrizioni alla Scuola di Dizione e Recitazione

Assegnato sabato scorso a Maurizio Boldrini, direttore della Scuola di Dizione Lettura e Recitazione del Minimo Teatro, il “Premio Mugellini 2019 alla carriera”.

La parola non occupa spazio, ma se ben usata lo crea, costruisce un ambiente, un luogo d’incontro, una società. Ecco cosa ha fatto Maurizio Boldrini attraverso il Minimo Teatro – si legge nella motivazione scritta Mauro Mazziero, direttore del “Mugellini Festival” – ha costruito un posto privilegiato in cui, attraverso il corretto uso della parola, ha formato un grande numero di persone che, grazie a questa disciplina, hanno ridato una nuova forma alla loro vita”.

Siamo onorati del premio ricevuto da Maurizio Boldrini e dal Minimo Teatro, un ‘eccellenza culturale della città, cui il Comune di Macerata riconosce l’alto valore formativo per la capacità che ha avuto in questi anni di stimolare la crescita di una comunità di appassionati, professionisti, insegnanti. Chi è passato alla scuola del Minimo Teatro ha avuto il dono di fare un percorso culturale di qualità e di prestigio” afferma Stefania Monteverde, assessore alla cultura del Comune di Macerata.

Da 37 anni in borgo Sforzacosta n. 275, nella sede del Minimo, è attiva la Scuola di dizione e recitazione che a novembre riprende le lezioni.

Come da tradizionale programma le materie d’insegnamento sono: corretta dizione italiana, dinamica vocale, lettura espressiva, gesto, movimento, azione, partiture testuali poetiche e drammatiche, azione verbale e musica, recitazione in versi, montaggio registico, microcinesica corporea, composizione poetica e drammatica. Queste le materie principali della disciplina che però non è fine a se stessa, ma introduce al vero obiettivo della Scuola di Recitazione: offrire agli allievi gli strumenti fondamentali per un percorso di conoscenza che oltrepassa l’ambito recitativo, pure studiato secondo una modalità ricercatissima e specialistica, per mettere a frutto le acquisite competenze personali nelle relazioni, appunto per dare linfa ed equilibrio alla vita. La Scuola, che gode del patrocinio del Comune di Macerata, assessorato alla Cultura, organizza le lezioni a piccoli gruppi in orari e giorni scelti dai partecipanti, per poter curare la formazione di ogni singolo allievo ci sono anche lezioni individuali, due laboratori integrativi (laboratorio filmico e laboratorio di scrittura). Sono previste classi per adulti e ragazzi. Inoltre è in programma la terza sessione del progetto triennale “La lettura: ieri oggi domani”, questa iniziativa, che indaga l’ingegneria della parola e la sua interpretazione, è liberamente aperta alla cittadinanza grazie al contributo del Comune di Macerata.

Per informazioni e iscrizioni: Minimo Teatro, borgo Sforzacosta n. 275, telefono 347 1054651.

lunedì 21 ottobre 2019

Successo per il concerto inaugurale di Appassionata. Il messaggio di Piovano: “La musica è speranza”

Teatro gremito per il concerto di apertura della stagione di Appassionata, ieri pomeriggio, domenica 20 ottobre, al Teatro Lauro Rossi di Macerata. Un successo sottolineato da applausi scroscianti al termine di ogni brano: con la bellezza della musica?, gli Archi dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretti da Luigi Piovano, primo violoncello solista, ?e ?con la partecipazione di Paolo Pollastri primo oboe della stessa formazione, hanno conquistato il pubblico.

Coinvolgente l’esecuzione di straordinarie pagine musicali come la Piccola Serenata Notturna di Mozart, spumeggiante e dolce allo stesso tempo, raffinata e leggiadra, uno dei brani più eseguiti del compositore austriaco; e poi i capolavori di Nicola Piovani, Ennio Morricone e Nino Rota, da Buongiorno Principessa e La vita è bella, all’affresco musicale di Mosé, da Gabriel’s Oboe di The Mission suonata insieme a Paolo Pollastri, fino a What Is a Youth composta da Rota per il Romeo e Giulietta di Franco Zeffirelli.

I musicisti ceciliani hanno emozionato il pubblico trascinando?lo ?in un tourbillon di suggestioni, riuscendo ad emozionare i quasi quattrocento spettatori. Non poteva esserci un inizio migliore per la stagione di Appassionata e per una occasione, come quella del concerto di ieri, realizzata anche grazie alla collaborazione col Rotary Club di Macerata a favore del service contro la poliomielite nel mondo.

Al termine del concerto, prima dei bis, Luigi Piovano ha preso la parola per ringraziare il pubblico per la calorosa accoglienza e lanciare un messaggio tanto inaspettato quanto intenso: “La musica è bellezza, la musica è speranza. E quello che voglio trasmettere stasera è proprio un messaggio di speranza, in tempi in cui sembra prevalere la logica della guerra. Perché quando c’è una guerra, non ha ragione nessuno. Quando c’è una guerra, perdiamo tutti. Allora la risposta a chi crede nella guerra la mandiamo noi da questo teatro, ascoltando musica, godendo della bellezza di questa città, di questo pubblico, di questa orchestra”.

La stagione di Appassionata prosegue per altri dodici appuntamenti: il Trio di Imola (7 novembre), il Quartetto van Kuijk (27 novembre), Roberto Prosseda (10 dicembre), Massimo Quarta e Stefania Redaelli (19 dicembre), Bertrand Chamayou (16 gennaio), Trio Kanon (24 gennaio), Beatrice Rana (1 febbraio), Dreidel Trio e Yasemin Sannino (12 febbraio), Quartetto FATA (9 marzo), Quartetto delle Marche e Samson Tsoy (25 febbraio), i Solisti dell’Orchestra Mozart (21 marzo), Sonia Bergamasco ed Emanuele Arciuli (27 marzo).

La stagione 2019-2020 dei Concerti di Appassionata è organizzata dall’associazione musicale Appassionata insieme all’Assessorato alla Cultura del Comune di Macerata, con il sostegno di MiBACT, Regione Marche, Società Civile dello Sferisterio-Eredi dei Cento Consorti, APM, Fondazione Cassa di Risparmio di Macerata, Università degli studi di Macerata, Istituto Confucio, ANMIG. In collaborazione con Marche Concerti, Consorzio Marche Spettacolo e Accademia di Belle Arti di Macerata. Valli Pianoforti è partner tecnico.

Info Biglietteria dei teatri di Macerata, www.comune.macerata.it, www.appassionataonline.it, info@appassionataonline.it.

Nelle foto: alcuni momenti del concerto inaugurale di Appassionata

© 2019, Redazione. All rights reserved.




21 Ottobre 2019 alle 22:24 | Scrivi all'autore | | |
Tags:

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• dalla Regione Marche
• dalla Regione Marche
• Ecco la 55ma Tirreno-Adriatico


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata