dall’Amat

dall’Amat

URBINO, TEATRO SANZIO

DA MARTEDÌ 15 OTTOBRE IN VENDITA I NUOVI ABBONAMENTI

PER LA PROSA E LA CITTÀ IN SCENA

Da martedì 15 ottobre sono in vendita presso la biglietteria del Teatro Sanzio (0722 2281) dalle ore 16 alle ore 20 gli abbonamenti per la nuova stagione del Teatro Sanzio promossa dal Comune di Urbino con l’AMAT e realizzata con il contributo della Regione Marche e del MiBACT. Due sono le tipologie di abbonamento previste: Prosa per sette spettacoli da 61 euro a 123 euro; La città in scena per il trittico della Compagnia dialettale urbinate da 13 a 26 euro.

L’avvio di stagione il 23 ottobre è con un intenso Silvio Orlando nel ruolo di un uomo che, volontariamente, decide di vivere isolato in un paese spopolato, protagonista di Si nota all’imbrunire scritto e diretto da Lucia Calamaro, in scena al Sanzio al termine di una residenza di riallestimento. Il 13 novembre spazio alla danza spettacolare di Spellbound Contemporary Ballet, espressione di punta della scena contemporanea italiana, con Rossini Ouvertures, coreografato da Mauro AstolfiLa piccola bottega degli orrori arriva in scena il 27 novembre con Giampiero Ingrassia e Fabio Canino, per la regia di Piero Di Blasio. Il 10 dicembre Valerio Binasco affronta nel ruolo di regista e interprete accanto a una nutrita compagnia di talentuosi attori un cult del teatro contemporaneo, Rumori fuori scena dell’inglese Michael Frayn. È una sfida vinta, quella di Andrée Shammah, di far rivivere I promessi sposi alla prova di Giovanni Testori, lo spettacolo che vede sul palco giovani interpreti affiancati da grandi attori (Laura Marinoni, Luca Lazzareschi, Carlina Torta, Laura Pasetti) che con generosità si mettono “alla prova” con la scrittura di Testori arricchita da incursioni del capolavoro manzoniano. Ancora una residenza di riallestimento al Sanzio con L’anima buona di Sezuan un testo straordinario di Bertolt Brecht, ultimo spettacolo di Elena Bucci e Marco Sgrosso in scena l’11 febbraio. Conclude la stagione in abbonamento l’8 aprile Massimo Lopez e Tullio Solenghi show che vede in scena i due amatissimi mattatori, insieme sul palco dopo 15 anni come due vecchi amici che si ritrovano, in uno show di cui sono interpreti ed autori, coadiuvati dalla Jazz Company del maestro Gabriele Comeglio, che esegue dal vivo la partitura musicale.

La città in scena offre tre proposte della Compagnia dialettale urbinate diretta dalla regia di Amleto Santoriello dal 10 gennaio con L’urinal e prosegue il 27 marzo con Gim a teatre e Guardme vén e il 29 maggio con La mina vagant.

FERMO, DA LUNEDÌ 14 OTTOBRE IN VENDITA GLI ABBONAMENTI

PER LA STAGIONE DI PROSA DEL TEATRO DELL’AQUILA

Da lunedì 14 ottobre sono in vendita i nuovi abbonamenti per la stagione di prosa del Teatro dell’Aquila di Fermo promossa dal Comune con l’AMAT e realizzata con il contributo della Regione Marche e del MiBACT che da novembre ad aprile offre un cartellone di sette spettacoli, di tanti “colori e sfumature” come solo il teatro è capace di restituire. La vendita dei tagliandi (da 75 a 190 euro) si svolge presso biglietteria del teatro (0734 284295), dal lunedì al venerdì con orario 9.30-12.30 / 16.30 -19.30, sabato dalle 9.30 alle 12.30.

Il Teatro dell’Aquila rinnova la sua vocazione di luogo privilegiato per la creazione artistica ospitando la residenza di allestimento dello spettacolo La piccola bottega degli orrori prima del debutto in prima nazionale il 15 e 16 novembre ad apertura di stagione con Giampiero Ingrassia e Fabio Canino, per la regia di Piero Di Blasio. Il 3 e 4 dicembre l’appuntamento è con Don Chisciotte nell’adattamento di Francesco Niccolini, liberamente ispirato al romanzo di Miguel de Cervantes Saavedra, con Alessio Boni, artista amatissimo dal grande pubblico, Serra Yilmaz, musa cinematografica di Ozpetek, davvero eccezionale nel ruolo di Sancho Panza e Marcello Prayer che firma insieme a Alessio Boni e Roberto Aldorasi la regia. La stagione prosegue il 17 e 18 dicembre con Massimo Lopez e Tullio Solenghi show che vede in scena i due amatissimi mattatori, insieme sul palco dopo 15 anni come due vecchi amici che si ritrovano, in uno show di cui sono interpreti ed autori, coadiuvati dalla Jazz Company del maestro Gabriele Comeglio, che esegue dal vivo la partitura musicale. Arturo Muselli, Francesco PannofinoPaola Minaccioni Giorgio Marchesi sono i protagonisti il 21 e 22 gennaio di Mine vaganti, il film del 2010 di Ferzan Ozpetek, grande successo di botteghino e critica (2 David, 5 Nastri d’argento, 4 Globi d’oro) che arriva per la prima volta in teatro, diretto dallo stesso Ozpetek, al debutto nella prosa. L’1 e 2 febbraio l’appuntamento è con Hotel Paradiso, uno grande spettacolo internazionale appassionante, delicato e coinvolgente, adatto a grandi e piccini di Familie Flöz, gruppo tedesco conosciuto in tutto il mondo per le sue performance visive in cui gli attori fanno vivere i loro personaggi dietro maschere, superando ogni convenzione linguistica. Un cast di grande livello composto da Ale e Franz con Eugenio AllegriMarco GobettiMarco Zannoni e Paolo Graziosi dà vita il 10 e 11 marzo a Romeo & Giulietta. Nati sotto contraria stella, uno spettacolo elegante diretto da Leo Muscato dove i protagonisti non sono i personaggi dell’opera, ma sette vecchi comici girovaghi che si presentano al pubblico per interpretare la dolorosa storia di Giulietta e del suo Romeo. Conclude la stagione in abbonamento il 24 e 25 marzo Un nemico del popolo, nuova sfida firmata da Massimo Popolizio – in scena con Maria Paiato e un numeroso gruppo di attori – per indagare i temi del potere, della corruzione, della responsabilità etica per l’ambiente.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com